Archivio Autore

Piatti Tennis Center fabbrica di talenti. Valanga di medaglie ai tricolori Under



Bordighera (IM), 16 settembre 2020 – L’obiettivo del Piatti Tennis Center è quello di diventare una fabbrica di talenti a getto continuo, e il presente continua a regalare conferme nella giusta direzione. L’ultima è arrivata dai tanti piazzamenti conquistati nei Campionati italiani giovanili, sparsi dal nord al sud della Penisola per le categorie che vanno dall’Under 11 all’Under 16. Il centro di Bordighera era rappresentato un po’ dappertutto, e con i suoi giocatori ha lasciato il segno in vari tornei: sia con ragazzi che si allenano col team Piatti da tempo, sia con alcune new entry giunte di recente in Riviera per inseguire il sogno di diventare tennisti di alto livello. Per esempio Daniele Rapagnetta, romano classe 2006, che fra gli Under 14 a Biella si è spinto fino in finale (e in semifinale in doppio), o come l’Under 12 Marzia Paola Pieragostini, che alla Coppa Lambertenghi del Tennis Club Milano Bonacossa ha vinto il titolo di doppio (insieme alla laziale Gaia Mais) ed è arrivata ai quarti in singolare. Senza dimenticare Filippo Garbero, appena giunto in pianta stabile a Bordighera col fratellino Federico: per lui, semifinale in singolare e finale in doppio fra gli Under 11 a Roma. “È la prova – dice Luigi Bertino, direttore del Piatti Tennis Center – delle qualità di tutti gli ultimi arrivati. E non è finita: a breve giungeranno da noi altri giovani di belle speranze, italiani e stranieri. In questo momento stiamo puntando molto su questi progetti a medio-lungo termine, così da poter lavorare sugli atleti nella fase della formazione”.

Sempre agli Italiani, Noah Canonico è giunto in finale in singolare alla Coppa Lambertenghi, Alessandra Teodosescu si è laureata vice-campionessa nazionale Under 14 sia in singolare sia in doppio (a Casale Monferrato), mentre Lorenzo Carboni ha conquistato la finale di doppio della stessa categoria a Biella, oltre alla semifinale in singolare. Semifinale, infine, anche per Lorenzo Ferri fra gli Under 16, lo stesso torneo che nei Campionati nazionali tedeschi ha appena fatto registrare il trionfo di Tea Lukic, altra atleta di base al Piatti Tennis Center. Insomma, una lunga serie di trofei e soddisfazioni, che fanno da stimolo per allenarsi sempre meglio, mentre per i tecnici rappresentano la prova tangibile del valore del lavoro svolto quotidianamente. “Ci sono anche tanti altri ragazzi – continua Bertino – che magari ai Campionati nazionali non hanno brillato o non hanno partecipato, ma le cui qualità sono ugualmente importanti. Penso a Giacomo Nosei, Federico Bondioli, Ela Nala Milic, Tyra Grant, al bulgaro Roben Gavani e a tanti altri. Abbiamo il privilegio di poter seguire alcuni dei migliori giovani d’Europa – chiude Bertino – e l’obiettivo del team è quello di costruire la loro crescita partendo dalla base”. Per seguire il percorso che tanto bene ha funzionato con Jannik Sinner.

Area download immagini

Leggi Tutto

MTA: il team di D1 conquista la promozione. Due squadre in Serie C per il 2021



Milano, 15 settembre 2020 – Missione compiuta. Data la qualità della formazione messa in campo dalla Milano Tennis Academy, la promozione dalla Serie D1 alla Serie C era un obiettivo dichiarato e decisamente alla portata, ma gli equilibri di classifica vanno poi confermati sul campo, dove non sempre tutto procede secondo le previsioni. Invece, il team targato MTA ha svolto il proprio compito alla perfezione, dominando il Girone 6 del campionato grazie ai successi contro Ggioiasport Ssd (5-1), Ponte Nuovo (6-0) e Molinetto Country Club (5-1), e poi risolvendo in fretta il play-off promozione contro i bresciani dell’Elnik Ssd, chiuso già grazie al 4-0 dei singolari. Un risultato di spessore per una formazione che unisce i maestri Giacomo Oradini e Fabio Cibien (capitano) agli allievi di seconda categoria Matteo Gostoli, Giovanni Boco, Marco Salvaderi, Manuele Ferrari, Enrico Maria Tatò e Marco Catoni, formando un mix di esperienza e freschezza che promette di essere subito competitivo anche in Serie C. “Siamo partiti con una squadra di alto livello per un campionato come la D1 – dice Ugo Pigato, direttore sportivo di MTA –, conquistando una promozione meritata. In quattro incontri abbiamo perso solamente un match di singolo, e anche nei play-off c’è stata una sola sfida combattuta. È la dimostrazione della qualità della nostra squadra, composta esclusivamente da ragazzi che si allenano a tempo pieno in accademia”.

Una precisazione, l’ultima, che vuole ribadire come le squadre rappresentino in primis un’ulteriore possibilità da dare ai propri allievi, e un modo per proseguire nel lavoro svolto quotidianamente. “Potremmo inserire altri elementi e puntare a categorie importanti – continua Pigato –, ma al momento non è una scelta in linea con la filosofia della Milano Tennis Academy. Noi puntiamo a lavorare sui nostri ragazzi e a farli crescere sfruttando tutte le opportunità a disposizione”. Con la promozione in Serie C, la formazione maschile va ad aggiungersi a quella femminile, protagonista di un buon campionato terminato lo scorso week-end. Le due schiaccianti vittorie per 4-0 nelle prime sfide – contro Sportrend e in trasferta al Tennis Cesano Maderno – avevano fatto sognare la qualificazione per i play-off per la Serie B2, ma nell’ultima uscita del Girone 4 è arrivata una sconfitta per 3-0 contro il Circolo Tennis Cantù, che ha obbligato il team ad accontentarsi del secondo posto finale. Tuttavia, malgrado un pizzico di delusione, per Gloria Contrino, Pervinca Curci e Valentina Bertonazzi si tratta comunque di un risultato soddisfacente, che fa da ulteriore stimolo per riprovarci nel 2021. Con l’obiettivo di compiere un altro passo in avanti.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie C: il Forza e Costanza chiude imbattuto ma viene beffato da Pavia



Brescia, 15 settembre – Il bicchiere è mezzo pieno, ma oltre alla soddisfazione c’è una punta di amarezza. Perché nemmeno un campionato di Serie C al di sopra delle aspettative, chiuso da imbattuti con la seconda vittoria in tre giornate, è bastato ai ragazzi del Forza e Costanza per agguantare un posto nei play-off promozione, sfumati per colpa di un sorteggio beffardo. Già, perché insieme ai bresciani nel Girone 11 del campionato era capitata la Motonautica Pavia, la miglior squadra dell’intera rassegna regionale, che ha terminato a 7 punti come il Forza e Costanza – capace di chiudere sul 3-3 in casa – ma con una miglior differenza fra incontri vinti e persi (14-4 contro 11-7). Tanto è bastato per consegnare a loro il primo posto, rendendo vano il successo per 4-2 conquistato sui campi del Tennis Club Villasanta dai ragazzi capitanati da Marco Guerini, nell’ultima giornata del girone. Sapevano di avere poche chance di farcela, dato che il team di Pavia era favoritissimo contro il Tc Treviglio (e infatti è finita 5-1), ma hanno onorato comunque l’impegno al meglio, spuntandola già al termine dei singolari, grazie alle vittorie dei quattro del vivaio: Ludovico Manessi, Matteo Santi, Cristian Persi e Gabriele Lorini. Poi le coppie Lorini/Manessi e Santi/Persi hanno ceduto entrambi i doppi, per il definitivo 4-2, ma ormai i tre punti erano in cassaforte, e nemmeno un successo per 6-0 avrebbe cambiato la classifica finale del girone.

Qualificazione sfuggita a parte, il bilancio del campionato dice che la scelta di puntare sulla linea verde ha funzionato alla grande, producendo una stagione fra le migliori degli ultimi anni. “Più di così – dice capitan Guerini – la nostra squadra non poteva fare. Come primo anno con soli giocatori del vivaio è stato un successo, persino inaspettato. Spiace davvero per essere capitati nel girone con la più forte del campionato, perché altrimenti avremmo avuto enormi chance di accedere al tabellone regionale”. Quest’anno, data l’abolizione della fase nazionale, avrebbe significato essere a un passo dalla promozione nella nuova Serie B2 in arrivo nel 2021, ma Guerini non ne fa un dramma, e guarda già al prossimo anno, quando tutti i giovani avranno 12 mesi di esperienza (e di vittorie) in più. Allora sì che si potrà partire con l’obiettivo promozione. “Siamo una delle squadre più giovani del campionato – continua Guerini –, composta da ragazzi fra i 15 e i 18 anni che si allenano da noi, si conoscono alla perfezione e formano un gruppo molto affiatato. Hanno tutti grande voglia di fare bene, e noi puntiamo a confermare la formazione per intero, così da offrire ai ragazzi la possibilità di crescere ancora. Sarà una bella sfida: sistemando qualche dettaglio e rinforzando i doppi crediamo di avere la chance di salire di categoria”.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie C: i ragazzi del Club Tennis Ceriano volano, le ragazze sfiorano l’impresa



La squadra maschile del CTC chiude il girone a punteggio pieno e accede alla fase ad eliminazione diretta del campionato di Serie C 2020

Ceriano Laghetto, 14 settembre 2020 – Alla fine di una fase a gironi avvincente, solo la squadra maschile del Club Tennis Ceriano accede al tabellone regionale a eliminazione diretta del Campionato di Serie C 2020, mentre le ragazze del team brianzolo sfiorano l’impresa ma si fermano qui. La terza e ultima giornata della fase preliminare ha visto il team maschile superare per 4-2 il TC Lecco in casa, grazie ai punti decisivi arrivati dai due doppi firmati da Alessio Zanotti, Mattia Rossi, Massimiliano De Pasquale e Giacomo Pizzi. Due punti che consentono alla formazione capitanata da Eugenio Ferrarini di chiudere il girone 8 a punteggio pieno e accedere di slancio al tabellone che inizierà domenica 20 settembre.

Niente da fare invece per le ragazze, che vincono nettamente la sfida contro il CSA Agrate per 4-0 ma accarezzano solo l’idea del passaggio del turno. Perché nonostante il primo posto nel girone 1, a pari punti con il Quanta Club, è la formazione milanese ad accede alla fase a eliminazione diretta in virtù di una migliore differenza tra vittorie e sconfitte. “Le ragazze – dice il presidente del Club Tennis Ceriano, Severino Rocco – hanno fatto il massimo ma in un girone così corto, di sole tre partite, quella vittoria in più del Quanta Club rispetto a noi è risultata decisiva. I ragazzi hanno vinto un match tutt’altro che semplice contro il TC Lecco, che è un’ottima squadra. Adesso attendiamo di scoprire chi saranno i nostri prossimi avversari nel tabellone a eliminazione diretta”.

Area download immagini

Leggi Tutto

Crema vince ancora ed è già al tabellone finale. Protagonista la baby Pieragostini, fresca di scudetto



Crema, 8 settembre 2020 – Il Tennis Club Crema va veloce. Grazie alla seconda vittoria in altrettante domeniche si è già guadagnato un posto nel tabellone regionale di Serie C. Merito del successo per 4-0 nella trasferta sui campi della Scuola Tennis Gigi di Nembro (Bergamo), che unito alla rinuncia al campionato delle ragazze del Dialquadrato di Uboldo (Varese) – le quali sarebbero dovute essere ospiti in via del Fante domenica 13 settembre – ha garantito alla formazione capitanata da Daniela Russino il primo posto finale nel Girone 2, e la conseguente qualificazione per la fase decisiva. Un risultato agguantato per la quarta stagione consecutiva, e reso certezza da una grande prova di forza in terra bergamasca. Prestazione che ha reso la sfida una pura formalità. Basti pensare che in quattro incontri e otto set le cremasche hanno lasciato alle rivali la miseria di dodici giochi, dominando i singolari con Lidia Mugelli (6-0 6-2 a Sofia Maffeis), Giulia Finocchiaro (6-0 6-1 a Martina Rossoni) e la baby Marzia Paola Pieragostini. Al debutto col team, la giovanissima nata a Genova e cresciuta tra El Salvador e Panama – dove papà Mario si era stabilito a metà Anni ‘90 per motivi di lavoro – ha vinto prima il singolare (6-4 6-2 a Benedetta Gotti) e poi il doppio con la Finocchiaro (6-2 6-1 a Fogaccia/Pinacoli), completando un week-end da ricordare.

Il giorno prima Paolina – come la chiamano al club – si è laureata campionessa italiana under 12 di doppio nella prestigiosa Coppa Lambertenghi del Tennis Club Milano Bonacossa, in coppia con la laziale Gaia Mais, battendo per 6-0 6-4 in finale Fabiola Marino (vincitrice del tricolore in singolare) e Ilary Pistola. Così facendo ha conquistato uno scudetto che conferma le sue qualità, già mostrate a più riprese nei mesi scorsi. Come se nulla fosse, meno di 24 ore dopo la vittoria a Milano, Paola era in campo a Nembro a dare il suo contributo alla squadra, trascinata con due vittorie verso il passaggio del turno. “Sapevamo di essere favorite – il commento della capitana Daniela Russino – e le ragazze hanno dimostrato la loro superiorità giocando veramente alla grande. È andato tutto per il verso giusto e ora è già il momento di concentrarci sul play-off promozione”. Come accennato, per via del forfait del Dialquadrato, il Tc Crema non sarà in campo domenica 13 settembre per l’ultima giornata del girone avendo già conquistato uno dei cinque posti per il tabellone regionale che fra 20 e 27 settembre metterà in palio due promozioni in Serie B2. Due i turni da superare per completare la rincorsa.

RISULTATI
Serie C – Seconda giornata girone 2
Tennis Club Crema b. Scuola Tennis Gigi Nembro 4-0
Lidia Mugelli (C) b. Sofia Maffeis (N) 6-0 6-2, Giulia Finocchiaro (C) b. Martina Rossoni (N) 6-0 6-1, Marzia Paola Pieragostini (C) b. Benedetta Gotti (N) 6-4 6-2, Finocchiaro/Pieragostini (C) b. Fogaccia/Pinacoli (N) 6-2 6-1.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie C, doppia vittoria per il Ct Ceriano. E domenica si decide tutto



La squadra femminile del CTC ha superato il TC Seregno per 3-1

Ceriano Laghetto, 8 settembre 2020 – Per loro, il campionato è iniziato con qualche giorno di ritardo, ma nel migliore dei modi. Dopo il rinvio per maltempo della prima giornata, la squadra femminile del Club Tennis Ceriano ha disputato due partite nel giro di 72 ore ottenendo 4 punti sui 6 disponibili nella fase a gironi della Serie C 2020. Giovedì 3 settembre, le ragazze del club brianzolo hanno bloccato il Quanta Club sul 2-2 nella difficile trasferta milanese che ha aperto il raggruppamento. Poi si sono confermate su ottimi livelli domenica 7 settembre superando in casa il Tennis Club Seregno per 3-1 grazie ai successi di Serena Paris e Alice Dell’Orto in singolare e a quello in doppio della coppia Zingale/Paris. A questo punto, la sfida casalinga di domenica 13 settembre contro il Csa Tennis Agrate sarà decisiva per assegnare il primo posto nel girone 1 valido per il passaggio alla fase a eliminazione diretta.

Ottime notizie anche dalla Serie C maschile. Dopo il successo nel primo match contro i milanesi della Canottieri Olona 1894, la squadra del CTC ha concesso il bis superando in trasferta per 5-1 il Tc Capriolo (Bs) nella seconda giornata del girone 8. Grazie a questa vittoria, il team maschile guida il proprio raggruppamento a punteggio pieno, anche se per cantar vittoria manca ancora un tassello importante, ovvero la sfida di domenica prossima in casa contro il Tennis Club Lecco. Insomma, il Ct Ceriano è in piena corsa con entrambe le sue formazioni. E l’ora dei verdetti è sempre più vicina.

Area download immagini

Leggi Tutto

Per il Forza e Costanza un pareggio che vale una vittoria. Fermata sul 3-3 la corazzata Amp Pavia



Foto 1 - La formazione del Tennis Forza e Costanza che fermato sul 3-3 la corazzata Amp Pavia. Da sinistra, in alto: Leonardo Bezzi, Luca Boesso, Marco Guerini (capitano), Alberto Paris (direttore tecnico). Da sinistra, sotto: Cristian Persi, Ludovico Manessi, Gabriele Lorini, Matteo Santi e Mattia Morelli

Brescia, 7 settembre – È la squadra più attrezzata dell’intero campionato regionale di Serie C, ma al Tennis Forza e Costanza non è riuscita a strappare più di un punto. Per questo i ragazzi capitanati da Marco Guerini possono festeggiare per il 3-3 casalingo contro l’Associazione Sportiva Amp di Pavia, squadra con le ambizioni e i mezzi per salire in fretta di categoria, data la presenza in formazione di ben tre giocatori di classifica 2.1. Nella trasferta a Brescia ce n’era uno, quel Riccardo Bonadio – numero 285 della classifica mondiale Atp – che sta attraversando un meraviglioso momento di forma e solo sette giorni prima era in campo nella finale del torneo Challenger di Trieste. Eppure nemmeno la sua presenza è bastata per trascinare i pavesi al successo. Il 27enne friulano ha deciso di scendere in campo solamente in doppio, e i ragazzi del Forza e Costanza ne hanno approfittato per chiudere sul 2-2 i singolari, rispondendo alle sconfitte di Matteo Santi (battuto 6-3 6-0 da Alberto Comasco) e Ludovico Manessi (6-1 7-5 da Tommaso Cerchi) con le vittorie di Cristian Persi e Leonardo Bezzi. Il primo ha avuto la meglio per 6-4 6-2 su Marco Cassiani, mentre il secondo, malgrado l’inattività l’abbia fatto scivolare indietro fino alla classifica di 3.3, ha dimostrato di valere ancora abbondantemente la seconda categoria battendo con il punteggio di 6-3 7-6 il 2.6 Michele Della Cagnoletta.

A fissare il punteggio sul definitivo 3-3 i successivi doppi: Bonadio ha trascinato Valletta al punto del 3-2, dominando Santi/Manessi per 6-1 6-0, ma la coppia Bezzi/Persi ha subito rimesso le cose a posto, spuntandola con un doppio 6-4 contro Comasco/Cerchi e conquistando un punto d’oro. Non solo perché arrivato contro una formazione temibile, ma anche perché permette ai bresciani di restare al comando della classifica insieme ai pavesi (entrambe a 4 punti) e di presentarsi all’ultima giornata con ancora la chance di vincere il girone. Farcela vorrebbe dire qualificarsi per il tabellone regionale a eliminazione diretta che fra 20 e 27 settembre metterà in palio le promozioni in Serie B2. A oggi passerebbe l’Associazione Sportiva Amp, in virtù di un miglior bilancio fra match vinti e persi (9-3, contro il 7-5 dei bresciani), ma il discorso è ancora aperto e saranno decisive le sfide di domenica 13 settembre, quando il Forza e Costanza farà visita ai brianzoli del Tc Villasanta e i pavesi affronteranno in casa i bergamaschi del Tc Treviglio. “Avremmo messo la firma sul pareggio – dice capitan Guerini – quindi siamo più che soddisfatti di come è andata. Chiedere di più sarebbe stato davvero impossibile. Siamo ancora in corsa per il primo posto finale e andremo a Villasanta con tanta fiducia. Pronti di nuovo a giocarci le nostre carte”. Fin qui, i ragazzi del Forza e Costanza, l’hanno fatto benissimo.

RISULTATI
Seconda giornata Girone 11
Tennis Forza e Costanza vs Associazione Sportiva Amp Pavia 3-3
Comasco (P) b. Santi (F) 6-3 6-0, Cerchi (P) b. Manessi (F) 6-1 7-5, Persi (F) b. Cassiani (P) 6-4 6-2, Bezzi (F) b. Della Cagnoletta (P) 6-3 7-6, Bonadio/Valletta (P) b. Santi/Manessi (F) 6-1 6-0, Bezzi/Persi (F) b. Comasco/Cerchi (P) 6-4 6-4.

Area download immagini

Leggi Tutto

Festa Active Sport: Boriva e Saja campioni d’Italia. Scudetto fra i Quad agli Assoluti di Alessandria



Brescia, 1 settembre – Nel 2017 si sono trovati per la prima volta insieme su un campo da tennis, quando Alberto Saja ha bussato alle porte di Active Sport e la sua idea di praticare l’handbike è stata intercettata da Ivano Boriva, direttore della scuola tennis della realtà bresciana. Proprio Boriva ha convinto Saja a dirottare le sue attenzioni sul wheelchair tennis, e a conti fatti si può dire che non poteva indirizzarlo meglio, visto che tre anni più tardi maestro e allievo si sono laureati campioni d’Italia di doppio nella categoria Quad (atleti con lesioni anche agli arti superiori), sbancando la rassegna tricolore del Centro Sportivo Orti – Circolo Saves di Alessandria. Una vittoria preziosissima, che il duo bresciano – 46 anni da Villanuova sul Clisi per Saja, 57 anni da Treviso Bresciano per Boriva – ha conquistato vincendo il girone unico, nel quale i favoriti per il titolo erano due grandissimi della disciplina come Alberto Corradi (campione d’Italia in singolare) e Marco Innocenti, già nazionali alle Paralimpiadi. Invece, il duello della prima giornata ha dato ragione a Boriva/Saja, che si sono imposti per 6-2 7-5 e all’indomani hanno completato l’opera col successo su Mauro Fasano e l’altro atleta Active Antonio Raffaele, sconfitti con un doppio 6-1. Un successo importantissimo sia per loro, che vedono premiati i tanti sforzi quotidiani sui campi da tennis, sia per Active Sport, che dopo i cinque titoli consecutivi nei Campionati italiani a squadre (2014-2018) torna a festeggiare anche negli Assoluti individuali.

Nel complesso, il bilancio della spedizione targata Active è più che positivo: Saja e Boriva sono giunti in semifinale anche in singolare, e lo stesso traguardo l’ha raggiunto nel doppio maschile Edgar Scalvini, che in coppia con Benazzi si è arreso solo ai futuri vincitori Culea/Tratter. Sempre Scalvini è giunto ai quarti anche in singolare, così come ha fatto nel femminile Roberta Faccoli, a segno all’esordio sulla compagna di squadra Grazia Lumini (al debutto in una competizione così importante) e fermata dalla leggenda azzurra Marianna Lauro, poi vincitrice. “Siamo soddisfatti di come è andata – spiega Marco Colombo, presidente di Active Sport – e anche del continuo percorso di crescita del team, a maggior ragione in una stagione particolare come questa. Dopo il lungo stop siamo ripartiti nel modo giusto e tutti hanno ben figurato. Vincere un titolo nazionale con due bresciani doc è la ciliegina sulla torta: Ivano e Alberto hanno confermato il loro valore e possono puntare alla nazionale”. Sempre in tema di risultati individuali, sono arrivate buone notizie anche dal Master finale dello Junior Wheelchair Tennis Trophy by Kinder, disputato al circolo Play Pisana di Roma. Il giovane portacolori di Active Nicola Astori ha conquistato due terzi posti: in singolare e nel doppio con l’umbro Francesco Felici. Due podi che danno energia e motivazioni a un giovane che ha sposato fin da piccolo i progetti di Active Sport, trovando una seconda famiglia che per il futuro punta forte su di lui.

Area download immagini

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...