Pre-quali femminili in Emilia Romagna: Martina Colmegna vince l’Open e va a Roma



Foto 1 - La premiazione dell'Open BNL femminile del Club La Meridiana di Casinalbo (Modena), vinto da Martina Colmegna
La premiazione dell’Open BNL femminile del Club La Meridiana di Casinalbo (Modena), vinto dalla lombarda Martina Colmegna

Bologna– Slovacchia, Gran Bretagna, Francia, Brasile, Tunisia e… Casinalbo, provincia di Modena. Sono le destinazioni inserite in questa prima fetta di stagione nel navigatore tennistico di Martina Colmegna, che per una settimana ha deciso di prendersi una pausa dal circuito mondiale Itf per far tappa al Club La Meridiana, a caccia di un posto per le Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia. Una scelta che ha dato esattamente i risultati sperati, visto che la 22enne di Cesano Maderno (Monza e Brianza) ha fatto centro, conquistando sia il pass per il Foro Italico sia il titolo dell’Open BNL modenese, dove partiva come terza testa di serie. Per farcela ha dovuto portare a casa cinque incontri, con l’asticella posta man mano sempre più in alto, fino alla finale interamente lombarda contro Federica Prati: un’autentica battaglia lunga 2 ore e 44 minuti, e chiusa con il punteggio di 3-6 7-5 6-4. E pensare che per Martina non si era messa affatto bene: la prima parte del match è stata tutta a favore dell’avversaria; la Prati sembrava avere il titolo in pugno quando è volata sul 6-3 3-0. Poi un parziale di cinque game di fila a favore della Colmegna, diventata via via padrona del confronto: Martina non è riuscita a chiudere sul 5-2 al ‘terzo’, e nemmeno sul 5-3, lasciando per strada anche qualche match-point; ma ha stretto i denti e sul 5-4 ha centrato l’obiettivo proprio quando la rivale era al servizio per rimettere tutto in discussione un’altra volta.

Oltre a un posto a Roma, dove il torneo di Pre-qualificazione lo superò nel 2016 accedendo alle qualificazioni del Wta Premier Five romano, per la campionessa ci sono 2.800 euro di montepremi, mentre la finalista si consola con un assegno da 1.680. E a Roma ci sarà pure lei, visto che l’Open BNL emiliano era fra quelli che potevano offrire il pass a entrambe le finaliste. Al Club La Meridiana è servito un match clou combattutissimo anche per assegnare il titolo nel doppio, conquistato a sorpresa da due under 20: la trentina Elisa Visentin e la parmense Isabella Tcherkes Zade. Le due si sono garantite la presenza nella Capitale superando per 6-4 6-7 10/7 Angelica Raggi e Aurora Zantedeschi. Oltre ai quattro posti al Foro Italico per le professioniste, a Casinalbo ce n’erano in palio altrettanti per le giocatrici di Terza e Quarta categoria, che a Roma parteciperanno invece ai Master nazionali delle rispettive categorie. A rappresentare l’Emilia Romagna nel torneo di “Terza” ci sarà Ottavia Iotti, che nel tabellone di conclusione della sezione di Terza categoria l’ha spuntata per 7-5 7-6 su Giorgia Guidotti, mentre fra le ‘Quarta’ promosse Sara Schenetti in singolare e la coppia formata da Marcella Mantovani e Antonella Righi in doppio.N

I RISULTATI

OPEN BNL

Singolare. Quarti di finale: Gambogi b. Bernardi 6-1 6-0, Prati b. Bullani 6-3 6-3, Colmegna b. Zucchini 6-2 2-1 ritiro, Dentoni b. Gabba 4-6 6-3 6-3. Semifinali: Prati b. Gambogi 6-0 6-2, Colmegna b. Dentoni 7-6 6-3. Finale: Colmegna b. Prati 3-6 7-5 6-4.

Doppio. Semifinali: Raggi/Zantedeschi b. Colmegna/Prati 6-2 6-3, Visentin/Tcherkes Zade b. Bianchi/Masini ritiro. Finale: Visentin/Tcherkes Zade b. Raggi/Zantedeschi 6-4 6-7 10/7.

Qualificate per Roma le finaliste del singolare e le vincitrici del doppio.

TERZA CATEGORIA

Finale: Ottavia Iotti b. Giorgia Guidotti 7-5 7-6.

Qualificata per Roma la vincitrice del singolare.

QUARTA CATEGORIA

Finale singolare: Sara Schenetti b. Emma Tarducci 6-1 6-3.

Finale doppio: Mantovani/Righi b. Tacchini/Corbellini 7-5 4-6 10/5.

Qualificate per Roma la vincitrice del singolare e le vincitrici del doppio.

Leggi Tutto

Il Tc Crema festeggia Giulia Finocchiaro, regina Under 16 in Lombardia



Foto 1 - Giulia Finocchiaro, classe 2004, ha vinto a Sarnico (Bergamo) il titolo di Campionessa regionale under 16
Giulia Finocchiaro, classe 2004, ha vinto a Sarnico (Bergamo) il titolo di Campionessa regionale under 16

Crema, 18 aprile 2019– Il forfait dell’avversaria in finale le ha tolto la libidine del match-point vincente, ma Giulia Finocchiaro può festeggiare comunque uno dei titoli più importanti della sua giovane carriera. Sui campi del Ct Comunale di Sarnico (Bergamo), la 15enne del Tennis Club Crema ha conquistato lo scettro di campionessa regionale under 16, risultato che la ripaga in buona parte degli sforzi fatti negli ultimi anni, e ne rilancia ambizioni sempre più importanti. Partita come terza testa di serie, Giulia ha fatto pesare il suo ruolo fino all’appuntamento clou, raggiunto con due vittorie tutte grinta e carattere: la prima nei ‘quarti’ contro la milanese Asia Fontana, sconfitta per 6-3 5-7 6-4, e la seconda nella pazza semifinale contro l’altra meneghina Emma Bordin, superata in rimonta con il punteggio di 0-6 6-0 7-6. Come accennato, la finale contro Milena Jevtovic non si è giocata a causa degli impegni di quest’ultima, costretta a rinunciare perché in partenza per un torneo Itf, ma la sostanza non cambia. L’importante era esserci e Giulia era lì, pronta a giocarsi le sue chance dopo essersi garantita (con l’approdo in finale) un posto ai Campionati Italiani under 16, in programma ai primi di settembre. “La vittoria di Giulia – dice Beppe Menga, direttore dell’accademia del Tc Crema – ci dimostra che il suo percorso sta andando nella direzione giusta. Abbiamo lavorato tanto sul servizio, sull’aggressività e sulla capacità di costruire il gioco. E i risultati si vedono”.

C’è pure mancato poco che i titoli regionali giovanili targati Tc Crema diventassero due (su dieci totali), in virtù della finale di Leonardo Cattaneo fra gli under 13, sui campi del Club Tennis di Ceriano Laghetto (MB). Il 12enne cremasco ha sfiorato il colpaccio in un torneo dominato fino alla finale, raggiunta lasciando agli avversari solamente otto game in quattro incontri. Purtroppo il suo sogno di conquistare il titolo regionale è sfumato contro la sorpresa del torneo, Matteo Crespi (Tc Gallarate), passato in finale per 6-3 6-1. Ma il cammino di Leonardo resta da applausi, ed è la miglior testimonianza del brillante salto di qualità compiuto negli ultimi mesi. Anche per lui c’è la qualificazione per i Campionati italiani di categoria (6-11 agosto). “I risultati dei nostri giovani – ha detto Stefano Agostino, presidente del Tc Crema – rappresentano un grande motivo d’orgoglio. Vincere un campionato regionale è un risultato di assoluto spessore, a maggior ragione in una regione come la Lombardia in grado di produrre tanti atleti di livello. Siamo felici per la crescita di Giulia e Leonardo, senza dimenticare tutti gli altri. Come gli under 18 Nava e Ricetti, protagonisti domenica nella vittoria del team di Serie B ad Aci Castello”. Il messaggio che passa è chiaro: a Crema non si applaudono solo i risultati, ma la crescita di un gruppo di giovani speranze che diventa via via sempre più folto.

Leggi Tutto

Crespi trionfa nei ‘regionali’ under 13 al Ct Ceriano: anche Marioni e Baragiola ai Campionati italiani



Premiazione campionato regionale under 13 2019 Ct Ceriano
Da sinistra: Il consigliere Fit lombardo Ezio Terreni, il vincitore Matteo Crespi, Leonardo Cattaneo (finalista) e il consigliere cerianese allo sport Giuseppe Radaelli

Ceriano Laghetto (MB), 16 aprile 2019 – Il campo ha decretato chi sono i sette migliori under 13 lombardi che, quest’estate, si giocheranno il titolo nazionale di categoria insieme agli altri qualificati provenienti da tutta Italia. Sui campi del Tc Ceriano, che ha ospitato per la prima volta i campionati regionali maschili under 13, ha vinto Matteo Crespi (3.3) che ha battuto in finale Leonardo Cattaneo per 6-3 6-1. Una finale a senso unico o quasi, nella quale il giovane tennista del Tc Gallarate ha messo in mostra le doti che aveva già espresso sia nella semifinale contro Gianluca Filoramo (3.3) della Milano Tennis Academy (uno dei favoriti), sia nei ‘quarti’ contro Matteo Trombini (3.5), fino a quel punto vera rivelazione del torneo. Pur partendo con la sesta testa di serie del torneo, Crespi ha avuto un avvio a fari spenti, faticando nei primi turni e lasciando così la scena ad altri giovani avversari. Ma dopo il successo in rimonta nei quarti con Trombini per 3-6 6-0 6-2 anche il pubblico si è accorto che lui faceva sul serio. Ottimo il ruolino di marcia pure dell’altro finalista, Leonardo Cattaneo, giunto al match clou senza concedere nemmeno un set agli avversari. D’altronde era il giovane atleta del Tc Crema il grande favorito della vigilia, nonché prima testa di serie del tabellone. Eppure la ‘settimana perfetta’ di Crespi non ha lasciato spazio ad altri. Outsider sì, il vincitore, ma fino a un certo punto visto che a inizio 2019 si era aggiudicato il torneo Saranno Famosi (categoria under 12) del Circolo Tennis Giussano.

Buona prova anche per i portacolori cerianesi come Tobia Baragiola e Tommaso Marioni, entrambi giunti fino ai quarti di finale e, soprattutto, entrambi vittoriosi nei rispettivi spareggi. Successi che hanno consentito loro di staccare il pass per il campionato nazionale: “Complimenti a Crespi – dice il presidente del Ct Ceriano Severino Rocco -: ha vinto meritatamente dimostrando grande maturità e determinazione. Ha fatto suoi diversi match in rimonta in un tabellone difficile e ha meritato il successo. Nei quarti sono arrivati quasi tutti giocatori di classifica Fit 3.3 – continua Rocco – e questo testimonia il livello medio del torneo piuttosto elevato”. Così la Lombardia ha sancito i nomi dei migliori under 13 (la rassegna femminile si è giocata invece al Tennis Club Oggiono, provincia di Lecco): “Sono stati giorni lunghi e intensi, con molte gare, ma tutto è andato per il meglio e non possiamo che dirci tutti soddisfatti”, ha concluso il presidente del Ct Ceriano.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie B, buona la prima per le ragazze dello Junior Milano. Maschi ko, ma i giovani volano…



a squadra femminile dello Junior Tennis Milano serie b 2019
Foto 1: la squadra femminile dello Junior Tennis Milano con al centro capitan Piscopo

Milano, 16 aprile 2019 – Comincia col piede giusto l’avventura dello Junior Tennis Milano nel campionato di Serie B 2019. Le ragazze, capitanate da coach Fantasio Piscopo, vincono per 3-1 nell’esordio casalingo nel girone 4 contro l’SSD Ferratella Roma in un confronto tutt’altro che semplice. Bene Federica Prati, già trascinatrice nel campionato passato, che parte subito in quarta e concede appena due giochi a Marianna Natali. Brava anche la ventenne ucraina Krystyna Pochtovyk che, scrollatasi di dosso l’emozione del debutto con i colori dello Junior, supera Susanna Giovanardi al terzo set. Terzo parziale fatale invece per Francesca Falleni che cede a Camilla Strippoli, brava a riaprire le sorti dell’incontro. Il sigillo sul primo successo casalingo firmato Junior arriva però dal doppio Falleni/Prati che s’impone su Natali/Giovanardi al termine di un match tiratissimo deciso per pochissimi punti. Falleni, che pur giovanissima è la giocatrice con più presenze con i colori del club di via Cavriana, si riscatta subito e insieme a un’ottima Prati regala il punto decisivo al team. Vince dunque lo Junior Tennis Milano che sale a 3 punti nel raggruppamento 4, al comando insieme al Tennis Training Foligno. “Bellissima gara da parte delle ragazze contro avversarie non facili, tutte giocatrici complete e competitive”, ha commentato il direttore operativo Filippo Maltempi.

Era ben più complicato il compito per i ragazzi della squadra maschile dello Junior (girone 6), tutti all’esordio assoluto a livello di Serie B. Nella difficile trasferta di Lecce, contro il Ct Mario Stasi, vince solo Boris Sarritzu e così la sfida si chiude col punteggio di 5-1 in favore dei pugliesi. Passo falso da mettere in preventivo e che non compromette certo il cammino dei ragazzi. Nel girone 6 vincono solo i pugliesi, mentre il pareggio tra Tennis Park Genova e il Tennis Torres di Sassari lascia tutti i giochi apertissimi. Buone, anzi ottime notizie arrivano invece dai più giovani impegnati nelle competizioni individuali. Sofia Aloja si è infatti laureata campionessa regionale under 13 col successo ottenuto nella competizione giocata al Tennis Club Oggiono (Lecco). Grazie a questo successo, Aloja stacca il pass per i campionati nazionali di categoria. Lorenzo Paolini ed Edoardo Famà invece vincono la seconda tappa lombarda del Trofeo Kinder +Sport che si è disputata allo Sporting Milano 3, rispettivamente nell’under 14 e nell’under 16 maschile. Tornando alle squadre, adesso è già tempo di pensare al prossimo turno. Dopo la pausa pasquale si torna in campo giovedì 25 aprile con la trasferta in Puglia per le ragazze (contro l’Angiulli Bari) mentre i maschi ospiteranno il Tc Livorno sui campi di via Cavriana. La Serie B 2019 entra nel vivo…

Serie B femminile, prima giornata – Junior Tennis Milano b. SSD Ferratella Roma 3-1

Federica Prati (J) b. Marianna Natali (F) 6-1 6-1; Krystyna Pochtovyk (J) b. Susanna Giovanardi (F) 2-6 6-1 6-3; Camilla Strippoli (F) b. Francesca Falleni (J) 6-2 1-6 6-0; Prati/Falleni b. Natali/Giovanardi 7-6(1) 6-4.

Serie B maschile, prima giornata – Ct Mario Stasi Lecce b. Junior Tennis Milano 5-1

Juan ignacio Iliev (L) b. Stefano Rieti (J) 6-3 6-0; Boris Sarritzu (J) b. Giammarco Micolani 7-6(5) 6-3; Franco G. Agamenone (L) b. Matteo Battaglia (J) 6-1 6-0; Piotr Kusiewicz (L) b. Federico Bonatti (J) 6-3 6-0; Iliev/Kusiewicz b. Battaglia/Bonatti 6-0 6-1; Micolani/Agamenone b. Rieti/Sarritzu 6-0 6-1.

Area download immagini

Leggi Tutto

L’Open Bnl di Casalecchio incorona Luca Giacomini



Bologna – Dalla provincia di Padova a Roma, via Casalecchio di Reno. ‘Al volante’ Luca Giacomini, 21 anni da Rubano, che si è garantito un posto nelle Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia trionfando nell’Open BNL del Ct Casalecchio. Una sorpresa a metà, perché se è vero che i nomi più altisonanti erano altri, è vero anche che il patavino era accreditato della seconda testa di serie, e dopo il forfait di Marco Bortolotti (n.1 del tabellone) era diventato il più forte in gara. Uno status certificato dalla classifica Atp di n.505 e confermato sulla terra battuta del club bolognese, grazie alla cinque vittorie che gli hanno consegnato titolo, pass per Roma e 3.500 euro di montepremi. Un tris di premi strappato in finale dalle mani del toscano Gianluca Acquaroli, che ha sognato per un set – il primo – ma poi ha dovuto inchinarsi alla legge di Giacomini, perfetto come nei giorni precedenti. Basti pensare che nei suoi primi quattro match aveva lasciato le briciole a tutti, e lo stesso ha fatto con Acquaroli fra secondo e terzo parziale, rimontando senza difficoltà sino a spuntarla per 4-6 6-0 6-3, e regalandosi per la prima volta in carriera un posto al Foro Italico. “È stata una finale molto complicata – ha raccontato a caldo il vincitore -, perché Acquaroli è un avversario molto ostico, sempre duro da battere. Ma sono riuscito a giocare il mio miglior tennis, portandola a casa al terzo set. Aspettative per Roma? Spero di regalarmi una bellissima esperienza, di divertirmi e di riuscire a dare il massimo per andare il più lontano possibile”.

Malgrado la sconfitta in finale, Acquaroli sarà comunque in campo al Foro Italico in singolare (il torneo emiliano era fra i pochi a portare a Roma sia vincitore che finalista grazie ai numeri fatti registrare nel 2018) e in doppio. A Casalecchio di Reno si è guadagnato anche un posto per il doppio: in coppia col siciliano Claudio Fortuna, Acquaroli ha battuto per 3-6 6-1 10/4 il duo tutto bolognese composto da Luca Pancaldi e Fabio Mercuri. Ma a Roma non ci sarà posto solo per i professionisti, ma anche per Terza e Quarta categoria, con i qualificati di ogni regione in gara in un Master nazionale. Per l’Emilia Romagna ci saranno Federico Malagoli, vincitore del tabellone di conclusione della sezione di ‘Terza’, e i quarta categoria Massimo Bellini (singolare), Roberto Vincenzi e Alberto Baracchi (doppio). “Ogni anno l’Open BNL acquista sempre più valore – ha detto Gilberto Fantini, presidente del Comitato FIT Emilia Romagna -, come dimostra il grandissimo numero di giocatori in gara fin dalla fase provinciale di Quarta categoria”. A Casalecchio hanno giocato in 420. E a questi si aggiungeranno le donne, impegnate fino a sabato 20 aprile al Club La Meridiana di Casinalbo (Modena).


Nel tabellone di doppio il titolo e la qualificazione per il Foro Italico sono andati a Gianluca Acquaroli e Claudio Fortuna (primo e secondo da sinistra), a segno in finale sul duo Pancaldi/Mercuri

RISULTATI

OPEN

Singolare maschile. Quarti di finale: Acquaroli b. Prevosto 7-6 6-2, Roggero b. Galvani 6-4 6-3, Licciardi b. Tomasetto 6-4 5-7 6-2, Giacomini b. Pancaldi 6-2 6-2. Semifinali: Acquaroli b. Roggero 6-4 6-2, Giacomini b. Licciardi 6-1 6-4. Finale: Giacomini b. Acquaroli 4-6 6-0 6-3.

Doppio maschile. Semifinali: Acquaroli/Fortuna b. Dragoni/Schiavetti 6-4 6-3, Mercuri/Pancaldi b. Tomasetto/Prevosto 4-6 6-3 10/5. Finale: Acquaroli/Fortuna b. Mercuri/Pancaldi 3-6 6-1 10/4.

Qualificati per Roma i finalisti del singolare e i vincitori del doppio.

TERZA CATEGORIA

Finale: Federico Malagoli b. Francesco Maria Missere 4-6 7-6 6-1.

Qualificato per Roma il vincitore del singolare.

QUARTA CATEGORIA

Finale singolare: Massimo Bellini b. Alberto Birolini 6-1 6-3.

Finale doppio: Vincenzi/Baracchi b. Gurrieri/Valentini 6-1 4-6 10/2.

Qualificati per Roma il vincitore del singolare e i vincitori del doppio.

Leggi Tutto

Tc Crema, esordio vincente in Serie B e in Serie C



Crema, 15 aprile 2019 – Una domenica perfetta. È quella che ha vissuto il Tennis Club Crema, che non poteva chiedere di meglio a una giornata ricca di impegni, tutti conclusi col sorriso. Quelli a livello individuale, come il torneo Fit-Tpra ospitato in via del Fante e vinto da Luca Denti Tarzia (Tc Crema), o come la finale del terza categoria di Ripalta Cremasca vinta dal maestro Armando Zanotti. E quelli a squadre, con l’esordio dei team di Serie B e Serie C. Hanno vinto entrambi, con i ragazzi di B protagonisti di un prezioso successo per 4-2 allo Junior Aci Castello, in provincia di Catania. Una vittoria che vale tanto sia perché inaspettata, sia per come si era messa la trasferta, con i lombardi sotto per 2-0 dopo i primi due singolari, a causa delle sconfitte di Lorenzo Bresciani (6-1 6-2 da Stefano Platania) e del capitano-giocatore Nicola Remedi, sfortunato nel duello contro Giuseppe Ricciardi. Remedi, infatti, ha condotto il match fino al 7-6 2-0, quando un problema muscolare alla coscia sinistra l’ha bloccato. Ha provato a continuare, ma ha ceduto sei giochi di fila ed è stato poi costretto a gettare la spugna. Tuttavia, la delusione si è presto volatilizzata grazie al numero uno Riccardo Sinicropi e al giovane del vivaio Giacomo Nava, che hanno superato senza particolari difficoltà rispettivamente Alessio Siringo (6-0 6-3) e Orazio Giuffrida (6-4 6-3), siglando il 2-2. Nei doppi, ritardati di oltre un’ora a causa della pioggia, il capolavoro del team ospite: il duo Sinicropi/Bresciani non ha fatto scherzi contro Platania/Platania, battuti per 6-2 6-4, mentre la coppia di under 18 Nava/Ricetti ha conquistato il punto della vittoria, battendo per 7-5 6-4 Giuseppe Ricciardi e Orazio Giuffrida.

“Ci saremmo accontentati di un pareggio – ha detto Remedi –, invece è andata ancora meglio. Siamo contenti: partire col piede giusto è sempre importante. L’obiettivo è continuare così”. Giovedì 25 aprile la seconda giornata, in casa contro i romani del Play Pisana. Ottima anche la partenza delle ragazze di Serie C, pure loro vittoriose in trasferta, sui campi del Tc Gallarate. È finita 3-1 per le cremasche, che hanno ceduto un singolare con la new entry Giuliana Bestetti – battuta da Gloria Pizzichini, numero 45 del mondo a metà Anni ’90 – ma hanno vinto senza difficoltà gli altri due, grazie a Lidia Mugelli (6-0 6-0 a Elena Bonafede) e alla giovane Giulia Finocchiaro, passata con un doppio 6-1 su Elena Cattorini. Dal doppio il punto del 3-1, conquistato da Finocchiaro/Mugelli contro Pizzichini/Bonafede (6-2 6-4). Il prossimo impegno delle ragazze sarà domenica 28 aprile, in casa contro l’Harbour Club di Milano.

Le ragazze del team di Serie C del Tennis Club Crema. Da sinistra: Eva Marie Echeverri Erk, Giuliana Bestetti, Giulia Finocchiaro, Lidia Mugelli, Daniela Russino (cap.), Sofia Regazzetti

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

RISULTATI

SERIE B, PRIMA GIORNATA GIRONE 3

Tennis Club Crema b. Junior Aci Castello 4-2

Stefano Platania (J) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-1 6-2, Giuseppe Ricciardi (J) b. Nicola Remedi (C) 6-7 6-2 ritiro, Riccardo Sinicropi (C) b. Alessio Siringo (J) 6-0 6-3, Giacomo Nava (C) b. Orazio Giuffrida (J) 6-4 6-3, Sinicropi/Bresciani (C) b. Platania/Platania (J) 6-2 6-4, Nava/Ricetti (C) b. Ricciardi/Giuffrida (J) 7-5 6-4.

SERIE C, SECONDA GIORNATA GIRONE 5

Tennis Club Crema b. Tennis Club Gallarate 3-1

Gloria Pizzichini (G) b. Giuliana Bestetti (C) 6-3 7-5, Lidia Mugelli (C) b. Elena Bonafede (G) 6-0 6-0, Giulia Finocchiaro (C) b. Elena Cattorini (G) 6-1 6-1, Finocchiaro/Mugelli (C) b. Pizzichini/Bonafede (G) 6-2 6-4.

Leggi Tutto

Michelle Zmau trionfa all’Open Bnl di Torino. A Roma va anche Camilla Rosatello



Torino – In Italia ci è arrivata solo a 14 anni, ma la carriera di Michelle Zmau deve molto al nostro Paese, e in particolare al Piemonte. È lì che la 22enne originaria di Iasi (Romania) ha trovato la sua nuova base, personale e sportiva, iniziando a toccare con mano il sogno di diventare una giocatrice professionista; ed è sempre lì che durante lo scorso fine settimana si è tolta una soddisfazione enorme, trionfando nell’Open BNL del Circolo della Stampa Sporting. Tutti aspettavano Camilla Rosatello, col sogno di vederla ripercorrere il cammino che nel 2018 la portò fino al tabellone principale degli Internazionali BNL d’Italia, invece l’appuntamento di Corso Agnelli ha incoronato una piemontese d’adozione, capace di avere la meglio in un evento che ha raccolto circa 260 partecipanti. Le due dalla classifica migliore le ha messe al tappeto la vincitrice, una dopo l’altra: 2-6 6-4 6-3 a Federica Prati in semifinale, 6-2 6-4 alla Rosatello in una finale indirizzata fin dalle prime battute. Michelle ha allungato subito sul 2-0, si è lasciata riacciuffare, ma poi ha vinto altri quattro game, contro una Rosatello già proiettata con la mente al secondo set. Una scelta che sembrava aver pagato in avvio, quando la 23enne di Saluzzo si è portata per la prima volta avanti di un break, e che invece non ha portato frutti. La Zmau è tornata subito padrona del duello, è stata più forte nel testa a testa ed è volata sul 5-3, a un passo dal titolo. Lì c’è stato l’unico brivido dell’incontro, perché Michelle ha fallito tre match-point di fila (da 40-0) e ha ceduto la battuta, ma questo non è bastato per scoraggiarla. Con un nuovo break nel decimo game ha chiuso i conti, aggiudicandosi il pass per Roma e l’assegno di 2.800 euro destinato alla vincitrice.

“Camilla non ha giocato il suo miglior tennis – ha detto la Zmau –, ma io ho fatto la mia parte per assicurarmi una vittoria alla quale tengo molto. È la terza volta che mi aggiudico un posto per gli Internazionali BNL d’Italia, e sono davvero contenta. L’atmosfera che si respira a Roma è unica: sarà un’esperienza emozionante». Nella Capitale ci andrà comunque anche la Rosatello, capace di bissare la qualificazione in singolare con quella per il torneo di doppio. Dopo la finale persa, la cuneese è tornata in campo con la ex “pro” – e oggi tecnico dello Sporting – Stefania Chieppa, per giocarsi il titolo di coppia, conquistato per 6-3 6-3 nel duello contro Federica Joe Gardella e Sara Guglielminotti, giovani del settore agonistico del club organizzatore. Open a parte, l’evento torinese assegnava anche quattro posti per i master romani di terza e quarta categoria, in scena nel week-end finale degli Internazionali. A rappresentare il Piemonte fra le terza categoria ci sarà Valentina Cuzzolin, mentre i posti per le quarta sono andati a Maria Cristina Fornaroli (singolare) e alla coppia composta da Elena Mirabelli e Valentina Merlin. Anche per loro c’è un sogno pronto a diventare realtà.

RISULTATI

OPEN

Singolare femminile. Quarti di finale: Rosatello b. Gabba 6-1 6-2, Spigarelli b. Lioi 6-0 6-1, Zmau b. Camerano 6-2 6-0, Prati b. Tsygourova 6-2 6-1. Semifinali: Rosatello b. Spigarelli 6-1 4-6 6-1, Zmau b. Prati 2-6 6-4 6-3. Finale: Zmau b. Rosatello 6-2 6-4.

Doppio femminile. Semifinali: Gardella/Guglielminotti b. Prati/Tsygourova 6-2 4-6 10/8, Chieppa/Rosatello b. Marcionni/Scotti 6-2 0-6 10/8. Finale: Chieppa/Rosatello b. Gardella/Guglielminotti 6-3 6-3.

Qualificate per Roma le finaliste del singolare e le vincitrici del doppio.

TERZA CATEGORIA

Finale: Valentina Cuzzolin b. Simona Aimar 6-1 6-4.

Qualificata per Roma la vincitrice del singolare.

QUARTA CATEGORIA

Finale singolare: Maria Cristina Fornaroli b. Elena Mirabelli 6-2 5-7 6-3.

Finale doppio: Mirabelli/Merlin b. Saroglia/Sola 6-3 7-6.

Qualificate per Roma la vincitrice del singolare e le vincitrici del doppio.

Leggi Tutto

Serie B 2019, doppio impegno e tanti sogni per lo Junior



Federica Parti Junior Tennis Milano
Foto 1: Federica Prati è alla seconda stagione con lo Junior Tennis Milano

Milano, 12 aprile 2019 – Il conto alla rovescia è cominciato e tra poche ore il campionato di Serie B 2019 prenderà il via su tutti i campi dei club e circoli italiani, ognuno con i propri sogni e con le proprie aspettative. Un’avventura che quest’anno allo Junior Tennis Milano avrà un sapore speciale perché, per la prima volta dopo molti anni, il club di via Cavriana schiererà sia la formazione femminile che quella maschile (neopromossa) ai nastri di partenza del campionato cadetto. Si parte domenica 14 aprile con le ragazze capitanate da coach Fantasio Piscopo che esordiranno in casa contro l’Sd Ferratella Roma nel primo match del girone 4; il team maschile, agli ordini di Fabrizio Cecchi, aprirà invece le danze a Lecce sui campi del Ct Mario Stasi. Per le ragazze il turno di riposo è previsto per l’ultima giornata, quindi il loro campionato terminerà il 2 giugno con la sfida in trasferta a Foligno contro il Tennis Training. In quello stesso giorno saranno invece i ragazzi a osservare il turno di riposo mentre, all’ultima giornata, ospiteranno in casa i sardi del Torres Tennis di Sassari.

Un’occasione speciale, dicevamo. Tanto che il Direttore Tecnico dello Junior, Fantasio Piscopo, ha invitato tutti gli allievi della Sat a non far mancare il loro appoggio con una lettera aperta: “Cari allievi – è scritto – il vostro circolo partecipa quest’anno ai campionati italiani a squadre con la Serie B femminile e la Serie B maschile. L’importante data di inizio di questi campionati è fissata per domenica 14 aprile. La vostra presenza è importante perché avrete la possibilità di vedere un tennis di ottimo livello nazionale, dove giocheranno atleti del vostro stesso club. Sono sicuro che sfrutterete questa occasione per aumentare la passione e migliorare il livello di gioco”. Allo stesso modo il presidente dello Junior Tennis Milano Duccio Vitali traccia la strada: “Il primo dato importante da sottolineare è che, dopo tanti anni, lo Junior torna ad avere entrambe le formazioni in Serie B. Abbiamo due squadre con tanti giovani, come è da sempre nel nostro Dna, ma anche con giocatori esperti. Il primo obiettivo – prosegue – è quello di giocare ogni domenica col massimo impegno per difendere i colori dello Junior, lottando su ogni punto. Naturalmente abbiamo fatto molta fatica per arrivare in Serie B e quindi vogliamo prima di tutto restarci, magari senza troppi patemi. In entrambi i gironi ci sono avversari tosti, noi non dobbiamo essere da meno”. Sogni e obiettivi sono chiari, adesso come sempre la parola passa al campo.

Serie B 2019 femminile – Girone 4

  • Junior Tennis Milano
  • Ct Firenze
  • SSD Ferratella – Roma
  • SG Angiulli – Bari
  • Ct Rocco Polimeni – Reggio Calabria
  • Tc Cagliari
  • Tennis Training – Foligno (Pg)

Serie B 2019 maschile – Girone 6

  • Junior Tennis Milano
  • Torres Tennis “è ambiente” – Sassari
  • Tc Cà del Moro – Venezia
  • Team Avino – San Giuseppe Vesuviano (Na)
  • Ct Mario Stasi – Lecce
  • Tc Livorno
  • Park Tennis Club Genova

Area download immagini

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...