Master della Brianza: Germiniasi a Monza, Ghisi a Lecco. Capolavoro Borsatti



Foto 1 - Mauro Aldo Germiniasi e Federica Borsatti, vincitore della tappa del Tennis Villa Reale Monza del 39° Master della Brianza

Monza, 19 giugno 2019 – Quattro tappe disputate, altrettanti vincitori diversi. Il 39° Master della Brianza, sponda Terza categoria maschile, continua a inserire nuovi campioni in elenco, ed è ancora a caccia di qualcuno che possa farla da padrone. L’ultimo a iscriversi alla lista dei vincitori è Mauro Aldo Germiniasi, under 18 del Tc Villasanta (MB), classe 2002, che ha trionfato nella tappa del Tennis Villa Reale di Monza e grazie ai 20 punti raccolti ha allargato a cinque il plotone dei leader in classifica, andando ad aggiungersi a Fanzaga, Izzo, Maronati e Notarianni, quest’ultimo suo avversario in semifinale. È stata proprio quella la partita che ha dato una svolta al torneo di Germiniasi, numero 7 del tabellone. Ai quarti aveva superato in due set il secondo favorito Marco Mottadelli, ma contro Notarianni ha ceduto il primo parziale e sul 5-5 del secondo si è trovato a due game dalla sconfitta. Invece di arrendersi, però, ha cambiato marcia, ha chiuso il set con due game di fila e poi ha dominato il terzo, chiudendo per 3-6 7-5 6-1 e conquistando la finale. E anche quella, contro il sorprendente 3.3 Lorenzo Alfieri, l’ha vinta allo stesso modo: primo set favorevole al rivale, secondo delicato, in battaglia ma conquistato. Terzo più agevole e il teenager monzese l’ha spuntata per 1-6 7-5 6-3 conquistando sia il titolo, sia una vetta della classifica di “Terza” che, a metà stagione (sono terminate quattro tappe su otto), inizia a diventare interessante in chiave Master finale.

Ancora meglio di Germiniasi ha fatto Federica Borsatti, tesserata proprio per il Tennis Villa Reale Monza. Col trionfo nel tabellone femminile non solo è balzata al comando della classifica con 40 punti, ma ne ha anche regalati 20 al suo club, fondamentali per condurlo in testa al ranking dei circoli. Già finalista nella tappa inaugurale a Carnate, dove si era arresa a Rachele Paloschi, questa volta la giocatrice monzese è andata fino in fondo, passando indenne dagli incroci con tutte le prime tre teste di serie. La seconda, Ginevra Marcarini, le ha spianato la strada ritirandosi, ma la terza e la prima le ha ‘stese’ lei, una dopo l’altra. In semifinale è toccato a Simona Quaroni (3), superata addirittura per 6-0 6-0, mentre il duello con la favorita numero 1 Emma Prisco – finalmente finalista dopo due stop in semifinale – ha dato ragione all’outsider, passata con il punteggio di 7-6 5-7 6-2 davanti a un folto pubblico. Nella tappa di Quarta categoria maschile del Tc Lecco, invece, il successo è andato a Emiliano Ghisi del Tc Arcore (MB), che ha costretto (con il punteggio di 6-4 6-0) Andrea Liotta al secondo stop consecutivo a un passo dal titolo. L’over 45 del Tennis Garden Cologno può però consolarsi con la leadership in classifica, davanti al giovane Alessandro Bianchi. Ma presto sarà di nuovo tutto in discussione, in ogni categoria, partendo dalle tappe – già in corso – che inaugurano la seconda metà della stagione. I Terza categoria (uomini e donne) sono in campo al Ct Giussano, i quarta all’Alte Groane Club di Lentate sul Seveso. Entrambi gli appuntamenti terminano domenica 30 giugno. L’estate del Master della Brianza è sempre più calda.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 5 (terza categoria maschile): 1 (parimerito). Fanzaga, Izzo, Maronati, Germiniasi, Notarianni 20 punti.
LA TOP 6 (quarta categoria maschile): 1. Liotta 35 punti; 2. Bianchi 30 punti; 3 (parimerito). Zanini, Faini, Ghisi, Carminati 20 punti.
LA TOP 3 (terza categoria femminile): 1. Borsatti 40 punti; 2. Prisco 35 punti; 3. Tanzi 30 punti.
LA TOP 3 (i circoli): 1. Villa Reale Monza 70 punti; 2. Csa Tennis Agrate 50 punti; 3. Tc Lecco 45 punti.

I RISULTATI
Villa Reale Tennis Monza – Monza (MB)
Singolare maschile terza categoria
Quarti di finale: Alfieri b. Orsi 6-2 4-0 ritiro, Rutigliano b. Piotti 6-3 6-3, Notarianni b. Airoldi 6-3 3-1 ritiro, Germiniasi b. Mottadelli 6-2 7-5. Semifinali: Alfieri b. Rutigliano 6-4 6-4, Germiniasi b. Notarianni 3-6 7-5 6-1. Finale: Germiniasi b. Alfieri 1-6 7-5 6-3.

Villa Reale Tennis Monza – Monza (MB)
Singolare femminile terza categoria (lim. 3.4)
Quarti di finale: Prisco b. Sormani 6-1 6-2, Tanzi b. Piazza 7-6 6-1, Quaroni b. Pallucchini ritiro, Borsatti b. Marcarini ritiro. Semifinali: Prisco b. Tanzi 7-6 7-6, Borsatti b. Quaroni 6-0 6-0. Finale: Borsatti b. Prisco 7-6 5-7 6-2.

Tennis Club Lecco – Lecco (LC)
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Bianchi b. Carminati 6-3 6-3, Ghisi b. Menegozzi 6-4 6-1, Liotta b. Binda 4-6 6-1 6-4, Perego b. Sebben 6-2 5-7 6-2. Semifinali: Ghisi b. Bianchi 6-1 6-1, Liotta b. Perego 6-2 6-3. Finale: Ghisi b. Liotta 6-4 6-0.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Play-off Serie B, buona la prima per le ragazze dello Junior Milano. E le under…



Foto 1 - La squadra femminile dello Junior Tennis Milano
La squadra femminile dello Junior Tennis Milano

Milano, 18 giugno 2019 – Uno di quei confronti equilibrati che possono finire con qualsiasi risultato, ma che regalano al vincitore, o meglio alle vincitrici, tanta fiducia nei propri mezzi. Potremmo sintetizzare così il primo turno della fase di play-off del campionato di Serie B femminile 2019 che ha visto lo Junior Tennis Milano imporsi in casa per 3-0 contro il Circolo Tennis Arezzo. Un successo che vale il passaggio del turno e che permetterà alla formazione milanese di giocarsi la promozione in Serie A2 contro il Tennis Club Italia di Forte dei Marmi, una “corazzata” che nelle sue fila annovera anche Jasmine Paolini, attualmente alla posizione n.151 della classifica WTA e seconda azzurra nel ranking mondiale dietro Camila Giorgi. Ma andiamo con ordine. Che quella contro la squadra aretina non sarebbe stata una partita semplice si sapeva e, fin dalle prime battute, è apparso evidente. Nei primi due singolari, Federica Prati e Krystyna Pochtovyk hanno compiuto un piccolo capolavoro in rimonta per regalare i primi due punti allo Junior. Prati, che ha vinto tutti i singolari disputati nella fase a gironi, era andata sotto di un set contro Claudia Giovine perdendo di misura il tie-break del primo parziale ma poi ha ribaltato l’inerzia del match chiudendo per 6-7 6-2 6-4. Simile il canovaccio della sfida tra Pochtovyk e la rumena Elora Dabija che ha vinto la prima frazione per 7-5 ed è salita sul 4-2 nella seconda prima di subire il ritorno della giovane tennista ucraina fino al 5-7 7-6 6-3 conclusivo. Francesca Falleni ha avuto dunque sulle spalle la possibilità del match point e non ha tradito superando Francesca Frappi Poldini per 7-6 6-3.

Il 3-0 per lo Junior Tennis Milano è un punteggio che non rende del tutto giustizia a un confronto davvero teso ed equilibrato che vale al team di via Cavriana l’accesso al turno decisivo contro un’altra formazione toscana: come detto è il Tennis Club Italia di Forte dei Marmi, che ha dominato il girone 1. L’appuntamento è fissato per domenica 23 giugno quando si disputerà il match di andata sui campi milanesi dello Junior; il ritorno è in programma sette giorni più tardi in Versilia. Adesso la Serie A2 è più vicina per lo Junior Tennis Milano, anche se il Tc Italia parte ovviamente con tutti i favori del pronostico. Buone notizie arrivano, nel frattempo, anche dai campionati giovanili a squadre con il team under 14 femminile dello Junior Milano composto da Sofia Aloja, Ginevra Sassi ed Emma Prisco che, grazie al raggiungimento della finale regionale (vinta dalle bergamasche del Mongodi Tennis Team per 2-1) accede alla fase di macroarea che si disputerà dal 18 luglio prossimo.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie B: per il Tc Crema 2° posto nel girone e play-off



Crema, 12 giugno 2019 – Terminare imbattuti un girone di Serie B iniziato col semplice obiettivo di salvarsi e di far fare esperienza ai giovani, è già di per sé un enorme traguardo. Se poi ci aggiungi che i ragazzi del Tennis Club Crema l’hanno chiuso al secondo posto arrivando addirittura a un soffio dalla vetta del Gruppo 3, e che sono pronti ad affrontare i play-off per la promozione in Serie A2, il bilancio diventa ancora più positivo. Quello prettamente numerico parla di 14 punti in sei giornate, frutto di quattro vittorie e due pareggi, l’ultimo domenica nella trasferta sui campi del Circolo Tennis San Giorgio del Sannio, in provincia di Benevento. Era uno scontro al vertice che metteva in palio proprio la vittoria finale del girone, finita nelle tasche dei campani per un nonnulla, in virtù di una migliore differenza complessiva fra match vinti e persi (25/11 contro 24/12) dopo un 3-3 che per il Tc Crema ha visto i successi di Lorenzo Bresciani e Riccardo Sinicropi, sia nei rispettivi singolari sia nel doppio. Tuttavia, per la formazione capitanata da Nicola Remedi cambia ben poco, e ora è il momento di prepararsi in vista della fase finale del campionato, al via domenica 16 giugno.

In via del Fante si presenteranno i veneti del Tennis Club Padova, terzi classificati nel Gruppo 4 alle spalle di Asd Tennis Viserba e Tennis Club Cagliari, ma avversari ostici in virtù di una rosa di prim’ordine, guidata dall’argentino Federico Coria, numero 201 al mondo e protagonista a livello Challenger, e dal 2.2 Riccardo Marcon. L’incontro porterà la vincente a giocarsi la promozione (su andata e ritorno, nelle due domeniche successive) contro il Tennis Club Napoli, prima classificata nel Girone 2. Un posto al turno decisivo, per il Tc Crema, sarebbe un’ulteriore conferma delle qualità dei ragazzi del vivaio e del valore formativo svolto dal Campionato di Serie B, pensato proprio come una sorta di palestra per permettere ai giovani di farsi le ossa. Tutto ciò che arriverà in più sarà tanto di guadagnato, come un posto ai play-off promozione difficile da immaginare solo qualche settimana fa.

SERIE B, SETTIMA GIORNATA

San Giorgio Del Sannio vs TC Crema 3-3
Mauro De Maio (S) b. Giacomo Nava (C) 6-1 6-4, Lorenzo Bresciani (C) b. Daniele Pepe (S) 6-1 7-6, Vito Dell’Elba (S) b. Danny Ricetti (C) 6-2 7-5, Riccardo Sinicropi (C) b. Antonio Pepe (S) 6-1 6-2, Sinicropi/Bresciani (C) b. A. Pepe/Dell’Elba (C) 6-2 6-3, D. Pepe/De Maio (S) b. Ricetti/Nava (C) 6-2 6-3.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Flash – Il Ct Ceriano sbanca nella tappa casalinga del circuito ‘Fratelli Rossetti’



Foto 1: Anna Menegazzo e Chiara Papi del Ct Ceriano, rispettivamente vincitrice e finalista del tabellone under 16 della tappa cerianese del circutio Fratelli Rossetti
Anna Menegazzo (a sinistra) e Chiara Papi, rispettivamente vincitrice e finalista nell’under 16

Ceriano Laghetto (MB), 11 giugno 2019 – Tre successi tutti in rosa e altrettante finali sono il ricco bottino del Club Tennis Ceriano al termine della tappa casalinga del circuito giovanile “Fratelli Rossetti”, rassegna che quest’anno celebra la sua quindicesima edizione. Nel tabellone under 10 trionfa Martina Morotti che supera in finale Giorgia Buccinotti per 6-3 1-6 6-1 mentre in quello under 12 femminile a vincere al fotofinish è Sophie Ferrario (6-4 5-7 7-5 in finale su Maia Sofia Fossati). Tutta cerianese la finale under 16 tra Anna Menegazzo e Chiara Papi, vinta dalla prima per 6-4 6-0. Bene anche i ragazzi con le finali under 10 e under 12 conquistate rispettivamente da Matteo Mottadelli (sconfitto da Filippo Tomazzolli per 6-2 6-3) e da Alessandro Corsini (battuto da Van Son Didoni per 6-1 7-5). Quest’anno quello cerianese era il quarto ‘round’ di una manifestazione che vedrà il suo culmine a fine agosto con il Master conclusivo in programma al Tc Parabiago. “Il lavoro a livello agonistico di tutti i club, anche sui più giovani, si vede e sta dando i suoi frutti perché abbiamo visto match molto validi e questo è un bene perché testimonia di un movimento in salute”, commenta il presidente del Ct Ceriano Severino Rocco.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie B femminile, via all’avventura play-off per lo Junior Milano



Foto 1 - La squadra femminile dello Junior Tennis Milano ha conquistato il secondo successo in tre incontri stagionali
La squadra femminile dello Junior Tennis Milano

Milano, 11 giugno 2019 – Tutto pronto per l’inizio di un sogno chiamato play-off per le ragazze dello Junior Tennis Milano. Domenica 16 giugno affronteranno in casa il Ct Arezzo per il primo turno del tabellone ad eliminazione diretta: la vincente se la vedrà poi contro il Tennis Club Italia (Forte dei Marmi) nello scontro decisivo con formula andata e ritorno per la promozione in Serie A2. Ma procediamo con ordine. Non c’è stato nemmeno bisogno di fare scongiuri o di scervellarsi calcolatrice alla mano nell’ultima giornata della fase a gironi, perché lo Junior Tennis Milano ha avuto la certezza matematica di andare ai play-off del campionato femminile di Serie B 2019 con un turno d’anticipo. Un traguardo raggiunto dalle ragazze capitanate da Filippo Maltempi grazie al successo per 3-1 in trasferta a Foligno, contro il Tennis Training. Alla vigilia della sfida in Umbria, il team milanese era consapevole di dover almeno conquistare un pareggio, ma la sconfitta della Società Ginnastica Angiulli Bari nella difficile trasferta romana contro la Società Sportiva Dilettantistica Ferratella ha di fatto sancito il vertice del quarto raggruppamento comandato dal Ct Firenze, con lo Junior Tennis Milano a seguire. Le ragazze del club di via Cavriana non possono sbagliare e così affrontano la sfida con la formazione tipo. Federica Prati, ancora una volta, non sbaglia e regala il primo punto allo Junior. Poi è la volta dell’ucraina Krystyna Potchtovyk che trascina la squadra lombarda sul 2-0. Le padrone di casa tentano un disperato recupero conquistando un punto nel terzo singolare. Ma ancora una volta, il doppio Falleni/Prati non tradisce e regala la vittoria finale.

Proprio il doppio, che in passato aveva denotato qualche scricchiolio di troppo, è diventato l’arma in più dello Junior Tennis Milano che, nelle ultime due stagioni, ha trovato nella coppia Falleni/Prati un duo affiatato e vincente. Ma la chiave del successo di un campionato fin qui esaltante (il ruolino di marcia recita 4 vittorie e due sconfitte per lo Junior) è da ricercare altrove. “Questa squadra ha vinto prima di tutto come gruppo – spiega il capitano Filippo Maltempi -. Sono ragazze affiatate che danno il massimo a ogni incontro. Brave tutte, e un plauso particolare va a Krystyna Potchtovyk che dopo un inizio non semplicissimo ha guadagnato fiducia nei propri mezzi e i risultati si vedono”. Niente da fare, invece, per i ragazzi che hanno salutato la Serie B con onore, sconfitti per 4-2 in casa contro i sassaresi del Torres Tennis “E’ ambiente”.

Area download immagini

Leggi Tutto

Quanti padroni al Master della Brianza! Izzo, Bianchi, Tanzi: tris di leader



Foto 1 - Francesca Tanzi (destra) e Beatrice Piazza, premiate per la finale della tappa del Tc Arcore del 39° Master della Brianza

Monza, 6 giugno 2019 – Il Master della Brianza numero 39 va veloce, e a un mese e mezzo dal via ha già mandato in archivio un terzo del calendario. Ma nessuna delle tre categorie ha ancora individuato il suo padrone. O meglio, di padroni ne ha trovati tanti, visto che le classifiche aggiornate dopo le tappe del Tc Arcore (femminile) e della GA Tennis Academy di Brugherio (maschile) vedono la bellezza di undici nomi diversi a spartirsi la posizione più alta delle rispettive classifiche. Fra loro, naturalmente, ci sono i vincitori degli ultimi tre tabelloni, capeggiati da Luigi Izzo, che sui campi di Brugherio ha dominato a sorpresa il tabellone di terza categoria. A sorpresa perché, malgrado la classifica di 3.1 (la più alta ammessa, da regolamento, al Master della Brianza), Izzo era solamente la testa di serie numero 14, a testimonianza dell’altissima competitività del torneo. Eppure, il tennista del CSA Tennis Agrate ha messo tutti in fila con relativa facilità, tanto che il match più complicato della sua settimana è stato il primo, contro il 3.2 Colombo. Izzo gli ha lasciato il secondo set, ma poi ha vinto la partita al terzo inaugurando una serie positiva arrivata fino a nove set vinti di fila, e completata dal doppio 6-1 imposto in finale al numero 1 del tabellone Andrea Maronati. Quest’ultimo, grazie ai 20 punti raccolti fra Carnate (quarti di finale) e Brugherio (finale), si consola con un posto fra i tre al comando della classifica di categoria, con Izzo e Andrea Fanzaga, vincitore della tappa inaugurale del Master 2019, all’AT Cesano Maderno.

Sono addirittura quattro i leader della classifica maschile di Quarta categoria, col giovane under 16 Alessandro Bianchi (Villa Reale Monza) che ha trionfato alla GA Tennis Academy e raggiunto in cima alla classifica Massimo Zanini e Massimo Faini, accompagnato dal finalista Andrea Liotta. In virtù dei 5 punti già raccolti a Cesano Maderno, proprio Liotta aveva la chance di volare al comando in solitaria, ma una finale molto combattuta ha dato ragione a Bianchi, che ha rimontato un set di svantaggio e l’ha spuntata per 3-6 6-0 7-5, beffandolo in volata. Quattro leader, infine, anche per la classifica femminile, rimescolata dalla tappa del Tennis Club Arcore, tornato a far parte del Circuito dopo averne anche ospitato in passato il Master finale, per ben cinque anni. Sulla terra rossa brianzola il titolo è andato a Francesca Tanzi, 3.4 del CSA Tennis Agrate, che in una finale piacevole e molto seguita ha vinto in rimonta (3-6 6-4 6-4 il punteggio finale) su Beatrice Piazza, 4.1 dell’Alte Groane di Lentate sul Seveso. In semifinale Emma Prisco, ai quarti Federica Borsatti, entrambe già protagoniste nella tappa inaugurale di Carnate e quindi premiate da un posto in testa alla classifica, insieme alle due finaliste. Di tempo per festeggiare la vetta ce n’è poco per tutti, visto che dallo scorso fine settimana sono già in corso altre tre tappe del Master: le due di terza categoria (maschile e femminile) si giocano al Tennis Villa Reale di Monza, quella maschile di quarta categoria al Tennis Club Lecco. Domenica 16 giugno la conclusione.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 4 (terza categoria maschile): 1 (parimerito). Fanzaga, Izzo, Maronati 20 punti; 4. Scotti 15 punti.
LA TOP 4 (quarta categoria maschile): 1 (parimerito). Zanini, Faini, Bianchi, Liotta 20 punti.
LA TOP 4 (terza categoria femminile): 1 (parimerito). Paloschi, Tanzi, Borsatti, Prisco 20 punti.
LA TOP 5 (i circoli): 1 (parimerito). Villa Reale Monza, Tennis Agrate 40 punti; 3 (parimerito). At Cesano Maderno, Ct Giussano, GA Tennis Academy 30 punti.

I RISULTATI
GA Tennis Academy – Brugherio (MB)
Singolare maschile terza categoria
Quarti di finale: Maronati b. Resovi 6-1 6-4, Rizzini b. Federico 7-5 7-6, Izzo  b. Locatelli 6-0 6-3, Tono b. Tansini ritiro. Semifinali: Maronati b. Rizzini 5-7 6-4 7-5, Izzo b. Tono 6-2 6-2. Finale: Izzo b. Maronati 6-1 6-1.

GA Tennis Academy – Brugherio (MB)
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Conti b. Tresoldi 6-1 5-1 ritiro, Bianchi b. Rigoldi 6-2 6-1, Balconi b. Mussi 6-0 6-2, Liotta b. Zenga 6-4 6-3. Semifinali: Bianchi b. Conti 6-3 6-4, Liotta b. Balconi 6-4 6-2. Finale: Bianchi b. Liotta 3-6 6-0 7-5.

Tennis Club Arcore – Arcore (MB)
Singolare femminile terza categoria (lim. 3.4)
Quarti di finale: C. Colombo b. L. Colombo 3-6 6-4 7-5, Tanzi b. Tagliferri 6-2 6-2, Prisco b. Federico ritiro, Piazza b. Borsatti 6-3 6-1. Semifinali: Tanzi b. C. Colombo ritiro, Piazza b. Prisco 7-5 6-1. Finale: Tanzi b. Piazza 3-6 6-4 6-4.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Tc Crema, i ragazzi di B volano: quarta vittoria. Serie C, sfuma il sogno promozione



Crema, 3 giugno 2019 – Da una parte tanta felicità, dall’altra un pizzico di amarezza. Quella del Tennis Club Crema è stata una domenica dai due volti, perché se i ragazzi di Serie B hanno conquistato la quarta vittoria in cinque giornate, garantendosi (almeno) il secondo posto nel Girone 3, le ragazze si sono fermate per il terzo anno consecutivo a un passo dall’accesso al tabellone nazionale di Serie C, nel quale tentare di guadagnarsi la promozione. Per passare all’ultima fase bastava un’altra vittoria, invece a chiudere la porta in faccia al team capitanato da Daniela Russino sono state le avversarie del Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, una delle due formazioni più forti della Lombardia, seriamente candidata a conquistare un posto tra i cadetti. Sui campi milanesi è finita 3-0, con le vittorie di Katerina Tsygourova su Lidia Mugelli (6-1 6-1), di Beatrice Stagno su Francesca Bonometti (7-5 6-2) e di Gaia Parravicini su Giulia Finocchiaro, nel duello più combattuto di giornata. La milanese ha vinto il primo set per 6-2, la giovane del Tc Crema ha risposto con un secco 6-1, ma nel terzo è stata di nuovo l’avversaria a prendere il largo, e a firmare il punto del definitivo 3-0. “Ci dispiace fermarci di nuovo alle porte del tabellone nazionale – ha detto la capitana Daniela Russino –, ma visto il valore delle avversarie è una sconfitta che ci può stare. Guardiamo il lato positivo: è stata una buona stagione, le ragazze si sono fatte valere e hanno confermato il risultato dello scorso anno. Peccato non aver fatto meglio, ma ci riproveremo nel 2020”.

Le ragazze del team di Serie C del Tennis Club Crema. Da sinistra: Eva Marie Echeverri Erk, Giuliana Bestetti, Giulia Finocchiaro, Lidia Mugelli, Daniela Russino (capitano) e Sofia Regazzetti

A mitigare l’amarezza per la sconfitta delle ragazze ci ha pensato l’ennesima prova maiuscola del team di Serie B, capace non solo di mantenere l’imbattibilità, ma anche di conquistare un nuovo successo, per 4-2 in casa contro i calabresi del Tc Pharaon di Gallico (Reggio Calabria). Sulla carta doveva essere un match impegnativo, invece i cremaschi l’hanno risolto già dopo i singolari, chiudendo sul 4-0 grazie ai successi di Lorenzo Bresciani, Samuel Vincent Ruggeri, Alessio Tramontin e di un superlativo Riccardo Sinicropi, che a suon di colpi vincenti ha steso per 6-2 6-2 lo spagnolo Pulgar-Garcia. Conquistati i tre punti, i cremaschi si sono rilassati e hanno ceduto entrambi i doppi, ma la sostanza non cambia. Grazie al successo, la formazione capitanata da Nicola Remedi si è garantita il secondo posto nel Girone 3, alle spalle dei campani del Ct San Giorgio del Sannio (a 13 punti come i cremaschi, ma con un incontro vinto in più: 22 contro 21), e anche un posto ai play-off promozione. Domenica, nel Beneventano, lo scontro al vertice che decreterà il nome della vincitrice del raggruppamento.

RISULTATI

SERIE C, TURNO DECISIVO TABELLONE REGIONALE

Tennis Club Milano A. Bonacossa b. Tennis Club Crema 3-0

Katerina Tsygourova (M) b. Lidia Mugelli (C) 6-1 6-1, Beatrice Stagno (M) b. Francesca Bonometti (C) 7-5 6-2, Gaia Parravicini (M) b. Giulia Finocchiaro (C) 6-2 1-6 6-2.

SERIE B, SESTA GIORNATA GIRONE 3

Tennis Club Crema b. Tc Pharaon 4-2

Lorenzo Bresciani (C) b. Francesco Faraone (P) 6-7 6-2 6-2, Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Andrea Smerzi (P) 7-5 6-3, Riccardo Sinicropi (C) b. Jaime Pulgar-Garcia (P) 6-2 6-2, Alessio Tramontin (C) b. Gabriele Sciarrone (P) 6-0 6-4, Smerzi/F. Faraone (P) b. Vincent Ruggeri/Tramontin (C) 6-4 1-0 ritiro, Pulgar-Garcia/G. Faraone (P) b. Ricetti/Nava (C) 6-2 6-4.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Il boom della Milano Tennis Academy. Qualità e numeri da urlo, in meno di un anno



Milano, 31 maggio 2019 – Dall’apertura è passato meno di un anno, dall’inaugurazione ufficiale circa otto mesi, segno che la Milano Tennis Academy ha fatto davvero in fretta a ritagliarsi un posto fra le realtà più importanti del tennis tricolore. A raccontare un successo così eclatante sono i numeri dell’accademia di Ugo Pigato e Piercarlo Guglielmi, che ne curano rispettivamente la parte sportiva e manageriale. Puntavano a costruire un laboratorio tennistico di alto livello e sono già a un ottimo punto, con circa 230 allievi che ogni settimana calcano i campi dello Sporting Milano 2. Fra questi, sono settanta gli agonisti che hanno sposato il progetto e la filosofia MTA, una ventina dei quali in seconda categoria, impegnati fra Open e tornei internazionali di tutte le categorie. “L’accademia – racconta Ugo Pigato – va a gonfie vele, perché i numeri sono molto soddisfacenti, così come i risultati dei nostri ragazzi, e c’è una costante richiesta di giocatori che desiderano venire ad allenarsi con noi. Ciò ci porta a mettere in palinsesto nuove idee e nuovi progetti, e anche a modificare il nostro assetto. L’obiettivo, in un periodo così felice, è di alzare ulteriormente la qualità del lavoro”. Per farlo, verrà inserito un nuovo maestro nello staff, così da continuare ad accompagnare tutti gli allievi nella maniera ideale, negli allenamenti e nelle trasferte per i tornei.

Oltre a dei numeri da far invidia (anche a realtà storiche e affermate), la miglior vetrina per la qualità del lavoro della Milano Tennis Academy sono i risultati – sempre più prestigiosi – dei suoi giovani atleti. L’ultimo in ordine di tempo a brillare è stato Matteo Arnaldi, protagonista di una splendida semifinale in quel Trofeo Bonfiglio – considerato il quinto Slam dell’anno fra i tornei under 18 – che vedeva al via ben tre atleti MTA, con anche Lisa Pigato e Cristina Tiglea. “In un torneo così – continua Pigato – è già difficile portare un allievo, mentre noi ne avevamo tre. Arnaldi è stato bravissimo, in un anno ha fatto passi avanti enormi, che ci stimolano a lavorare ancora meglio”. Ma questa è solo la punta dell’iceberg, che comprende tanti altri giovani in grande crescita. “Ci sono decine di casi di progressi – dice ancora Pigato -, classifiche nazionali polverizzate in sei mesi, la convocazione di due giovani (Federico Danova e Federico Pincini, ndr) nella selezione lombarda di Coppa Belardinelli, e poi ancora tanti risultati a livello nazionale e internazionale, con Irene Verzin, Mirko Lagasio, Gianluca Filoramo, Mattia Rubicondo, Manuel Massimino e tanti altri. Tutti nella fascia d’età che va dal 2001 al 2008”. Risultati che portano soddisfazione ed entusiasmo. “Abbiamo i numeri, la qualità e strutture all’avanguardia. Si è creato – chiude – un contesto veramente eccezionale”. Riuscirci in meno di un anno è roba per pochi.

MTA: IL NUOVO LABORATORIO TENNISTICO DI MILANO

La Milano Tennis Academy è nata nel giugno 2018 dal sodalizio fra Ugo Pigato, uno dei tecnici più titolati del panorama nazionale, responsabile della parte sportiva, e Piercarlo Guglielmi, che ne è il presidente e si occupa della parte manageriale. L’obiettivo è la costituzione di un laboratorio tennistico di alto profilo e di respiro internazionale, che possa portare Milano allo stesso livello delle città e delle accademie più importanti al mondo. Un progetto che si inserisce a pieno titolo nel contesto della Milano moderna e metropolitana di oggi, e che ha base allo Sporting Milano 2, oasi verde nel quartiere residenziale alle porte del capoluogo. All’interno della struttura la MTA conta su sette campi, di cui sei coperti in inverno: 4 in sintetico e 3 in terra battuta. E ancora su players’ lounge, palestre, palazzetto dello sport, centro benessere e tutto ciò che serve per mettere a proprio agio i giocatori, provenienti da ogni parte d’Italia e non solo.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...