Serie A2, il sogno promozione del Ct Ceriano s’infrange a Siena



Ceriano Laghetto, 25 novembreTornare subito in Serie A1? Ciò che, dopo un avvio di stagione incerto sembrava solo un sogno, è stato davvero a un passo, anche se le speranze del Ct Ceriano si sono infrante nella trasferta senese durante il primo turno dei play-off di Serie A2. “Abbiamo fatto il possibile – ha detto a caldo la capitana cerianese Marcella Campana – ma loro sono state più compatte e alla fine hanno vinto meritatamente. Peccato per i due match-point che Anne Schaefer non è riuscita a concretizzare e per il doppio nel quale abbiamo sbagliato qualche dettaglio che però, alla fine, ha fatto la differenza. Comunque sono soddisfatta perché questa squadra ha dimostrato di avere ancora margini di miglioramento e lavoreremo su questi per la prossima stagione. Il tennis – ha aggiunto – è fatto così e spesso bastano pochissimi episodi per decidere un match. Al di là del risultato di oggi sono contento dell’andamento complessivo di questa stagione: le ragazze si sono salvate tranquillamente e si sono giocate la promozione ad armi pari con avversarie di livello, dimostrando grande impegno e grande attaccamento alla maglia. Questo mi fa molto piacere”, ha aggiunto il presidente Severino Rocco.

Angelica Moratelli – foto Anastasio

E dire che la trasferta toscana era iniziata nel migliore dei modi per il club brianzolo, subito in vantaggio con la solita Angelica Moratelli che ha concesso appena due giochi a un’avversaria di livello come Corinna Dentoni. Quest’anno la tennista trentina, sempre imbattuta in singolare, è stata davvero l’arma in più del CTC. Niente da fare invece per Anne Schaefer, che ha ceduto il passo alla spagnola Laura Pous Tio (già numero 72 della classifica mondiale Wta) al termine di un match tiratissimo. Dopo aver perso il primo set, la 31enne tedesca si è aggiudicata il secondo parziale e nel terzo si è portata subito avanti di un break salendo sul 3-0. Poi però non è riuscita a capitalizzare due match-point sul 5-4 del terzo parziale e si è dovuta arrendere al tie-break. Proprio quando il secondo punto sembrava già in tasca, la sfida ha iniziato a complicarsi per la formazione cerianese, che poi ha subito il sorpasso grazie al successo di Chiara De Vito su Gloria Stuani. Il doppio, combattuto fino all’ultimo 15, è andato alla coppia Pous Tio/De Vito che ha superato Moratelli/Stuani regalando al Tc Siena il punto decisivo che vale il pass per la sfida promozione di domenica prossima contro l’Usd Tennis Beinasco. Il Ct Ceriano, dal canto suo, pur dimostrando di avere tutte le carte in regola per tornare nella massima divisione, non ce l’ha fatta. Ma ci riproverà l’anno prossimo.


Serie A2: primo turno di play-off – Ct Siena b. Ct Ceriano 3-1

Angelica Moratelli (C) b. Corinna Dentoni (S) 6-0 6-2, Laura Pous Tio (S) b. Anne Schaefer (C) 6-3 4-6 7-6(2), Chiara De Vito (S) b. Gloria Stuani (C) 7-6(6) 6-2, Pous Tio/ De Vito (S) b. Moratelli/Stuani (C) 7-6(3) 7-5.


CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Lo Junior Tennis Milano verso la top school. Tutte le novità per allievi sat e agonisti



Milano, 22 novembre 2018 – Lo Junior Tennis Milano punta a diventare “Top School”. L’obiettivo è alla portata dello storico club milanese di via Cavriana che si è già messo al lavoro da tempo per questo salto di qualità importante nella classificazione nazionale certificata dalla Federazione Italiana Tennis. “Da quest’anno – spiega il direttore tecnico Fantasio Piscopo – il team dello Junior si arricchisce grazie alla collaborazione della dottoressa Benedetta Belli, esperta nutrizionista e della psicologa Lucia Bocchi. Abbiamo già fissato tre incontri con la nutrizionista (24 novembre, 19 gennaio 2019 e 23 marzo 2019) con allenatori e giocatori per illustrare le regole di una corretta alimentazione prima, durante e dopo gli incontri”. Saranno quattro invece gli incontri con la psicologa: “I primi due con gli allievi, mentre gli altri coinvolgeranno anche maestri e genitori”, aggiunge Piscopo. Oltre ai requisiti che già lo Junior possiede, come la disponibilità di campi coperti per garantire la continuità didattica e di più superfici di gioco, il club si è da poco attrezzato anche con una nuova palestra che il preparatore atletico Stefano Cola ha allestito personalmente per l’allenamento degli atleti. “Prediligo sicuramente un approccio di tipo funzionale – ha detto – che si può applicare a qualsiasi disciplina sportiva e adattare sia per adulti che per ragazzi. Il ‘functional training’ è completo perché prepara qualsiasi struttura e movimento indipendentemente dal tipo di sport praticato”, ha sottolineato Cola.

Attualmente lo Junior, nella classificazione delle scuole italiane operata dalla FIT, è una Standard School, ma grazie a questi interventi nel 2019 potrà ottenere il massimo grado. “Non si tratta solo di ottenere un riconoscimento ufficiale – puntualizza il direttore operativo Filippo Maltempi – bensì di una serie di opportunità in più sia per gli allievi della scuola che per gli agonisti. Che ora hanno a disposizione ancora più strumenti per allenarsi nel migliore dei modi, in campo e fuori”. Non a caso, tra le novità più importanti da segnalare c’è anche quella che riguarda gli allenamenti nel week-end per i giocatori del settore agonistico e della cosiddetta agonistica di prima fase. Due sedute il sabato e la domenica pomeriggio, di un’ora e 45 minuti ciascuna, fino alla metà di marzo. In queste sessioni i ragazzi svolgeranno molto lavoro tattico sul campo sfruttando un calendario meno fitto di competizioni durante il periodo invernale. L’adesione – spiega Maltempi – è stata ottima con 66 iscritti, 33 dal settore agonistico e 33 dell’agonistica di prima fase. Tutto questo conferma la volontà dello Junior di offrire il massimo ai suoi giocatori, al di là delle certificazioni che contiamo arrivino presto”. Sì, perché quella del club di via Cavriana è già una scuola al Top sul campo. Adesso attende solo l’ufficialità.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

A2: Ceriano supera Bologna e vola ai play-off. Ora sfida il Ct Siena



Ceriano Laghetto, 18 novembreIl sogno A1 continua. Il Ct Ceriano ha superato in casa il Ct Bologna per 4-0 nel corso della settima e ultima giornata di campionato di Serie A2, difendendo il terzo posto nel girone 1 dagli attacchi del Ct Palermo. La compagine siciliana non è riuscita nell’impresa di vincere a Cagliari, consegnando così nelle mani della formazione brianzola il pass per i play-off. Domenica prossima il CTC affronterà fuori casa il Ct Siena in una sfida secca per continuare a cullare il sogno promozione. Secondo il regolamento della Serie A2 nella fase di play-off si affrontano le terze classificate di un girone con le seconde del raggruppamento opposto (in una partita da dentro o fuori), con le prime classificate ad attendere l’esito di queste sfide per confrontarsi poi con le vincenti in un doppio turno di andata e ritorno. “Abbiamo disputato un buon girone – ha dichiarato il presidente del CT Ceriano Severino Rocco –. Nei primi due incontri avremmo potuto fare qualcosa in più, ma poi abbiamo raccolto una buona striscia di vittorie e raggiunto l’obiettivo. Che fin dall’inizio era quello di andarsi a giocare i play-off. Abbiamo una formazione competitiva – spiega – e non ci sentiamo secondi a nessuno, anche se l’ultima parola come sempre spetta al campo. Andrà avanti chi giocherà meglio”, ha aggiunto.

Nella giornata conclusiva del campionato, la squadra capitanata da Marcella Campana ha dominato la sfida casalinga contro Bologna. L’inizio è stato subito scoppiettante con Angelica Moratelli che ha superato nettamente Arianna Zucchini per 6-0 6-1. Poi è stata la volta di Anne Schaefer, già numero 161 della classifica Wta. La tedesca ha fatto il suo esordio stagionale con i colori cerianesi nel migliore dei modi, cioè battendo Jennifer Ruggeri per 6-3 6-1. Dopo un avvio equilibrato, nel quale la giovanissima giocatrice bolognese classe 2003 ha messo in mostra grandi doti, la 31enne tedesca ha preso il comando delle operazioni e ha condotto in porto il match. Gloria Stuani ha chiuso i conti e regalato il punto-vittoria a Ceriano grazie all’ottimo successo per 6-2 6-4 su Vittoria Modesti. Nel doppio, infine, la coppia Moratelli/Stuani ha fissato il punteggio finale sul 4-0 (vittoria per 6-2 6-4 su Modesti/Zucchini). Quattro come le vittorie consecutive (striscia aperta…) ottenute dal club di via Campaccio. In questa ultima giornata non bisognava fare calcoli, solo vincere per mettere al sicuro il terzo posto e così è stato. “Abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo che era quello di restare in A”, adesso andiamo a Siena a caccia della promozione”, ha commentato la capitana Marcella Campana. Ceriano può continuare a sognare e la Serie A1 adesso è a un passo. Anzi, due…


I RISULTATI

SERIE A2 2018 – GIRONE 1, SETTIMA GIORNATA

Ct Ceriano – Tc Bologna 4-0; Tc 2002 Cloud Finance – Tennis Cesano 2-2; Tc Cagliari – Ct Palermo 3-1; turno di riposo per l’Usd Tennis Beinasco.


LA CLASSIFICA CONCLUSIVA – Girone 1

Usd Tennis Beinasco 15 punti, Tc Cagliari 15 punti, Ct Ceriano 13 punti, Ct Palermo 10 punti, Ct Bologna 4 punti, Tc 2002 Cloud Finance Benevento 2 punti, Tennis Cesano 1 punto.


CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Serie A1: Crema chiude vincendo a Roma. 2° posto definitivo e salvezza



Crema, 18 novembre 2018 – Se dopo il sorteggio dei gironi del Campionato di Serie A1 avessero pronosticato ai dirigenti del Tennis Club Crema una stagione simile, tutti ci avrebbero messo la firma. È per questo che il secondo posto conquistato grazie a due vittorie nelle ultime due giornate vale tantissimo, soprattutto per un gruppo di ragazzi che si è mostrato di nuovo fra i più competitivi dell’intero campionato nazionale. Al termine della quarta giornata i lombardi si trovavano in coda alla classifica del Girone 2, con soli due turni per cambiare le sorti del campionato: un compito iniziato col successo di sette giorni fa al Tennis Club Genova 1893 e completato sulla terra battuta della capolista e campione d’Italia in carica: il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Con l’accesso alle semifinali già in tasca, i laziali hanno lasciato a riposo i big, schierando un quartetto di giovani del vivaio, e i lombardi hanno raccolto un facile successo per 6-0 che ha permesso loro di salire a 10 punti, chiudere al secondo posto e garantirsi la salvezza diretta, senza dover passare dai play-out. I volti del successo sono i soliti: Andrey Golubev e Adrian Ungur, sempre presenti e puntuali quando si trattava di far pesare il loro passato da top-100 della classifica Atp; Alessandro Coppini che ogni anno trova il modo di farsi notare, e la vera sorpresa del campionato Lorenzo Bresciani, giovane del vivaio capace di vincere cinque singolari su sei, dando così un aiuto fondamentale ai compagni. Ma anche Samuel Vincent Ruggeri e Riccardo Sinicropi, schierati – e vincenti – nel doppio che ha chiuso i conti nella Capitale.

A Roma il solo Coppini, nel duello di singolare contro Gianrocco De Filippo, è stato costretto a rimontare un set di svantaggio, mentre nelle altre sfide è stato dominio dei cremaschi, protagonisti di una stagione in crescendo dopo l’esordio amaro a Massa Lombarda. È vero che affrontare i campioni d’Italia privi di gente come Berrettini, Bolelli, Caruana o Cipolla è tutt’altra storia, ma le occasioni vanno prima costruite e poi capitalizzate, e il Tennis Club Crema, quest’anno, l’ha fatto meglio di tutte le avversarie, mettendosi nella posizione ideale per raccogliere quanto seminato. “Sono estremamente soddisfatto delle prestazioni dei ragazzi – ha detto il capitano Armando Zanotti -, e meritano tutti un applauso sincero. Alla vigilia del campionato sapevamo che sarebbe stata dura, perché siamo finiti in un girone di ferro. Ma i nostri giocatori avevano già dimostrato in passato le loro potenzialità, e questo secondo posto ne è solamente la conferma. Abbiamo affrontato ogni giornata con lo spirito giusto – ha aggiunto -, cercando di schierare sempre la miglior formazione, e i nostri sforzi sono stati ripagati”. Il successo del Ct Massa Lombarda a Genova ha completato i verdetti del Girone 2: Canottieri Aniene in semifinale, Crema salvo, Massa Lombarda (3° posto) e Genova (4°) ai play-out. Specialmente alla luce di come si era messa al termine del girone di andata, quando i cremaschi erano fermi a tre punti, al club del presidente Stefano Agostino non poteva proprio andare meglio.


RISULTATI

SESTA GIORNATA GIRONE 2

Circolo Canottieri Aniene vs Tennis Club Crema 0-6

Golubev (C) b. Rosati (A) 6-1 6-0, Coppini (C) b. De Filippo (A) 2-6 6-3 6-0, Ungur (C) b. Di Nocera (A) 6-2 6-4, Bresciani (C) b. Rombolà (A) 6-3 6-1, Coppini/Bresciani (C) b. Di Nocera/Rosati (A) 6-3 6-1, Sinicropi/Vincent Ruggeri (C) b. Santopadre/De Angelis (A) 6-1 7-5.


CLASSIFICA FINALE GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene, 12 punti (19-17)

2. Tennis Club Crema, 10 punti (20-16)

3. Circolo Tennis Massa Lombarda, 7 punti (16-20)

4. Tennis Club Genova 1893, 6 punti (17-19)


IL CALENDARIO

Prima giornata (14 ottobre)

Ct Massa Lombarda vs Tennis Club Crema 5-1

Tc Genova 1893 vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Seconda giornata (21 ottobre)

Tennis Club Crema vs Tc Genova 1893 4-2

Circolo Canottieri Aniene vs Ct Massa Lombarda 5-1

Terza giornata (28 ottobre)

Tennis Club Crema vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Ct Massa Lombarda vs Tc Genova 1893 1-5

Quarta giornata (4 novembre)

Tennis Club Crema vs Ct Massa Lombarda 3-3

Circolo Canottieri Aniene vs Tc Genova 1893 2-4

Quinta giornata (11 novembre)

Tc Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Ct Massa Lombarda vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Sesta giornata (18 novembre)

Circolo Canottieri Aniene vs Tennis Club Crema 0-6

Tc Genova 1893 vs Ct Massa Lombarda 2-4

Leggi Tutto

Parata di talenti alla Milano Tennis Academy. All’evento Head Berrettini, Baldi e Musetti



Milano, 16 novembre 2018 – Un’accademia che punta alla costruzione dei campioni del futuro, con due tecnici d’esperienza come Ugo Pigato e Franco Bonaiti a traghettare i progetti, ma anche una location ambita per ospitare eventi legati al mondo del tennis. È quello che emerge dal novembre intenso della Milano Tennis Academy, che dopo aver accolto sui campi alcuni tecnici della Rafael Nadal Academy di Manacor (Spagna), ha fatto da sede per l’edizione 2018 del “Team Head Event”. Una giornata speciale che ha portato allo Sporting Club Milano 2 tutti i principali testimonial italiani del brand di attrezzatura utilizzato anche dal numero uno del mondo Novak Djokovic, chiamati a testare e valutare i nuovi prodotti. L’obiettivo? Compilare dei questionari per dare la propria opinione ai responsabili dell’azienda, che dopo aver scoperto le strutture della MTA hanno deciso che non poteva esserci luogo migliore per organizzare un evento unico nel suo genere. Fra i protagonisti, qualche pezzo da novanta come Matteo Berrettini, membro della nazionale italiana di Davis e numero 54 della classifica mondiale Atp. E ancora il fratello minore Jacopo, il numero uno lombardo Filippo Baldi, protagonista di un grande 2018 che l’ha portato fra i primi 200 della classifica, e infine la stellina Lorenzo Musetti, sedicenne di Carrara finalista all’ultimo Us Open juniores, oggi al n.8 del ranking mondiale under 18. Ma ce n’erano anche tanti altri, dagli under 12 in avanti, senza dimenticare un terzetto di grandi speranze in rosa, capeggiate dalla padrona di casa Lisa Pigato, insieme alla coetanea Federica Sacco e a Matilde Paoletti. Tutti in campo a giocare e divertirsi per un’intera mattinata, coadiuvati dai tecnici della MTA.

Da sinistra: Federica Sacco, Giorgia Pigato, Lisa Pigato e Matilde Paoletti

Ad aprire la giornata una prima parte teorica, durante la quale i responsabili di Head, capeggiati da Corrado Macciò (general manager per l’Italia), hanno illustrato ai ragazzi le novità relative ai telai per la prossima stagione. Poi, una trentina di atleti – buona parte dei quali accompagnati dai propri maestri – si sono alternati su ben sette campi, con i più giovani che hanno provato a rubare qualche segreto ai professionisti. Osservato speciale, naturalmente, il romano Berrettini, che nel 2018 è entrato fra i primi 100 del mondo, vincendo sulle Alpi svizzere di Gstaad il suo primo titolo Atp e iniziando a farsi vedere nei tornei più importanti del pianeta. “Nel tennis – ha detto il 22enne romano, di ritorno da Londra dove ha partecipato all’università dell’Atp – ci vuole tantissima determinazione e altrettanta voglia di soffrire, ma bisogna anche divertirsi. Io ho sempre dedicato tantissime energie per provare a emergere, sacrificando anche la scuola, ma era il sogno che avevo sin da piccolo e sono contento di essere arrivato dove sono oggi”. Il suo percorso può essere da esempio per tanti giovani, a partire da quelli che alla Milano Tennis Academy l’hanno potuto osservare da molto, molto vicino.

Leggi Tutto

A1: Crema espugna Genova e vola al 2° posto



Crema, 12 novembre 2018 – Che colpo del Tennis Club Crema! Nella trasferta al Tennis Club Genova 1893 determinante per l’esito del Girone 2 del campionato di Serie A1, i ragazzi di Armando Zanotti hanno sfoderato la miglior prestazione dell’intera stagione imponendosi per 4-2. Il successo dell’andata a Crema era un buon punto di partenza, ma ripetersi sembrava per lo meno altrettanto complicato. I lombardi invece hanno fatto ancora meglio, vincendo tutti e quattro i singolari di una giornata lunghissima, con tutti gli incontri individuali giocati sullo stesso campo indoor in terra battuta, a causa della pioggia caduta sulla Città della Lanterna. Un dettaglio che ha portato bene agli ospiti, subito avanti grazie al successo di Andrey Golubev contro Edoardo Eremin (7-6 6-3) e poi capaci di sorprendere con Alessandro Coppini, al primo successo stagionale in singolare. Il milanese aveva già collezionato qualche buon match, ma mai a sufficienza per avere la meglio come ha fatto contro l’ex professionista Francesco Picco, genovese doc, battuto per 6-3 6-4. E pensare che all’andata aveva vinto facilmente il biondo ligure, lasciandogli appena quattro giochi: tre settimane più tardi è arrivata la bella rivincita di Coppini, che ha siglato il 2-0 e indicato la via ai compagni. L’ha seguita alla grande Adrian Ungur, di nuovo splendido protagonista. Non era favorito contro lo spagnolo Adrian Menendez, numero 126 della classifica mondiale Atp, ma – in un match lungo e combattuto – l’ha prima rimontato e poi battuto, spuntandola per 4-6 6-4 6-3 e consegnando a Lorenzo Bresciani la chance di chiudere i conti. Opportunità che il ventenne del vivaio del Tc Crema ha colto al volo superando Paolo Dagnino con un duplice 6-4.

Successivamente, il Tc Genova 1893 ha accorciato le distanze vincendo entrambi i doppi al long tie-break decisivo, con Menendez/Dagnino (6-1 0-6 10/3 a Sinicropi/Bresciani) e con Motti/Picco (4-6 7-5 10/8 a Coppini/Golubev), ma ormai i tre punti erano chiusi nella cassaforte del Tennis Club Crema. Grazie al successo i lombardi sono balzati al secondo posto della classifica del Girone 2, superando proprio i genovesi – fermi a quota sei – e staccando di tre lunghezze il Circolo Tennis Massa Lombarda, sconfitto in casa dalla capolista Canottieri Aniene. Significa che i lombardi hanno scongiurato il rischio di chiudere all’ultimo posto, e con una sola giornata da disputare possono puntare a conservare la seconda posizione, il che significherebbe salvezza diretta senza passare per i playout. Golubev, Ungur e compagni si giocheranno questa chance domenica 18 novembre a Roma, contro i campioni d’Italia in carica che però grazie al successo di domenica si sono garantiti matematicamente un posto in semifinale. “Dopo una vittoria come quella di domenica, frutto anche del nostro grande spirito di squadra, siamo carichi per provare a chiudere il campionato in bellezza – ha detto il capitano Armando Zanotti -. A Roma non sarà facile, affronteremo un team da Scudetto, ma siamo pronti a giocarci le nostre carte”. All’andata finì 4-2 per i laziali, con tanto amaro in bocca per il Tc Crema. L’auspicio adesso è che possa arrivare almeno un pareggio.


RISULTATI QUINTA GIORNATA GIRONE 2

Tennis Club Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Golubev (C) b. Eremin (G) 7-6 6-2, Coppini (C) b. Picco (G) 6-3 6-4, Ungur (C) b. Menendez (G) 4-6 6-4 6-3, Bresciani (C) b. Dagnino (G) 6-4 6-4, Menendez/Dagnino (G) b. Sinicropi/Bresciani (C) 6-1 0-6 10/3, Motti/Picco (G) b. Coppini/Golubev (C) 4-6 7-5 10/8.


CLASSIFICA GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene, 12 punti (19-11)

2. Tennis Club Crema, 7 punti (14-16)

3. Tennis Club Genova 1893, 6 punti (15-15)

4. Circolo Tennis Massa Lombarda, 4 punti (12-18)


IL CALENDARIO

Prima giornata (14 ottobre)

Ct Massa Lombarda vs Tennis Club Crema 5-1

Tc Genova 1893 vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Seconda giornata (21 ottobre)

Tennis Club Crema vs Tc Genova 1893 4-2

Circolo Canottieri Aniene vs Ct Massa Lombarda 5-1

Terza giornata (28 ottobre)

Tennis Club Crema vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Ct Massa Lombarda vs Tc Genova 1893 1-5

Quarta giornata (4 novembre)

Tennis Club Crema vs Ct Massa Lombarda 3-3

Circolo Canottieri Aniene vs Tc Genova 1893 2-4

Quinta giornata (11 novembre)

Tc Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Ct Massa Lombarda vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Sesta giornata (18 novembre)

Circolo Canottieri Aniene – Tennis Club Crema

Tc Genova 1893 – Ct Massa Lombarda

Leggi Tutto

Serie A2: Ceriano passa anche a Benevento, play-off in vista



Ceriano Laghetto, 11 novembreLa vittoria del Ct Palermo, che sabato 10 novembre si è imposto per 4-0 contro il Tennis Cesano (MB), non lasciava spazio a calcoli: per restare agganciato al treno playoff il Ct Ceriano doveva solo vincere. E così è stato. Il team brianzolo ha superato l’insidiosa trasferta di Benevento a pieni voti imponendosi per 4-0 contro il Tc 2002 Cloud Finance e salendo così a 10 punti (sempre terzo a pari punti con la formazione siciliana, alle spalle di Beinasco e Cagliari). Ad aprire le danze sono state Alice Moroni e Angelica Moratelli che, nei primi due match di giornata superano rispettivamente Antonella La Cava e Verdiana Verardi. Dopo un primo set fotocopia, vinto da entrambe le cerianesi per 6-3 quasi in simultanea, Moroni chiude subito i conti (6-3 7-5) mentre la 24enne trentina viene trascinata al terzo parziale dove però dilaga senza problemi (6-3 3-6 6-0). Bene anche Gloria Stuani che recupera dopo aver subito il break in apertura da Elisa Leone. Sotto 2-0 la giovane tennista bresciana non ha più sbagliato un colpo andando a vincere per 6-4 6-2 e regalando il punto decisivo a Ceriano. Tutto liscio anche nel doppio: la coppia Moratelli/Stuani, sempre più rodata, s’è infine imposta su Verardi/Leone per 6-0 7-6.

Dopo il successo di ieri del CT Palermo – ha dichiarato la capitana cerianese Marcella Campana – dovevamo vincere a punteggio pieno e ci siamo riuscite. Nel secondo set del doppio abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto, ma alla fine tutto è andato per il meglio. Adesso dobbiamo rivolgere tutte le energie fisiche e mentali all’ultima sfida in casa contro Bologna per il terzo posto nel girone”. Un successo convincente, il terzo consecutivo, che ora proietta la squadra capitanata da Marcella Campana a un passo dall’ingresso nei playoff per giocarsi un’eventuale promozione nella serie maggiore. Tutto si deciderà domenica prossima nell’ultima giornata del campionato femminile di Serie A2 quando il CTC ospiterà il Ct Bologna mentre Palermo se la vedrà con la seconda della classe, il Tc Cagliari. Il club sardo si gioca la vetta del girone con l’USD Tennis Beinasco. Quella contro la formazione romagnola, già “condannata” ai playout, è una sfida da non sottovalutare assolutamente perché, anche in questa sesta giornata, la compagine bolognese ha impegnato seriamente quella piemontese di Beinasco prima di arrendersi solo nel doppio conclusivo. Dal canto suo, il CT Palermo dovrà cercare l’impresa a Cagliari, dove le padrone di casa si giocheranno il tutto per tutto per la leadership del primo raggruppamento. Vietato fare calcoli dunque, per Ceriano adesso conta solo vincere l’ultima, decisiva sfida del girone.


I RISULTATI SERIE A2 2018 – GIRONE 1, SESTA GIORNATA

CT Bologna – USD Tennis Beinasco 1-3; TC 2002 Cloud Finance – CT Ceriano 0-4; CT Palermo – Tennis Cesano 4-0. TC Cagliari, riposo.


LA CLASSIFICA – Girone 1

Usd Tennis Beinasco 15 punti, Tc Cagliari 12 punti, Ct Ceriano 10 punti, Ct Palermo 10 punti, Ct Bologna 4 punti, Tc 2002 Cloud Finance Benevento 1 punto, Tennis Cesano 0 punti.


CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Mta e Rafa Nadal Academy a braccetto



Milano, 9 novembre 2018 – Un pomeriggio di collaborazione e confronto, fra due accademie relativamente nuove, ma con le stesse ambizioni votate ad agonismo e professionismo. È quanto è andato in scena mercoledì alla Milano Tennis Academy, coi padroni di casa affiancati per qualche ora da alcuni tecnici della Rafa Nadal Academy, l’accademia di Manacor fondata (e ‘vissuta’) proprio dall’undici volte Re del Roland Garros. Dopo le tappe a Prato, Firenze e Brescia, il tour promozionale in Italia dell’accademia spagnola – inaugurata nel 2016 – non poteva proprio non passare da Milano. Come non poteva non passare dalla Milano Tennis Academy, che una volta ottenuta l’esclusività sulla città ha sfruttato la chance per inaugurare un progetto che condurrà verso varie collaborazioni con altre realtà, italiane e non solo. Ad approfittare dell’occasione, aperta a tutti, c’erano un centinaio di ragazzi, che dalle 14.30 alle 19.30 si sono alternati su sei campi dello Sporting Milano 2, seguendo le direttive di tre tecnici abituati a lavorare agli ordini di Toni Nadal, il mitico ‘zio’ che ha reso il nipote uno dei tennisti più forti di tutti i tempi. “È stata una buona occasione di confronto per i nostri allievi ma anche per noi maestri – ha detto Ugo Pigato, direttore tecnico della Milano Tennis Academy -, visto che interfacciarsi con diversi metodi d’insegnamento fa sempre bene. Da parte dello staff della Rafa Nadal Academy c’era l’intenzione di promuovere i propri progetti e di mostrare come si lavora nel loro centro, con l’obiettivo di convincere qualche ragazzo a provare un’esperienza a Manacor. Da parte nostra, invece, la giornata è stata una buona opportunità per scambiare quattro chiacchiere con i tecnici di una realtà affermata, e anche per allargare i nostri orizzonti, iniziando a pensare a qualche possibile collaborazione per il futuro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Franco Bonaiti, direttore sportivo della MTA: “Ci auguriamo – ha detto – che la clinic di mercoledì possa fare da apripista all’approfondimento di una collaborazione con la Rafa Nadal Academy, in grado di offrire ulteriori possibilità di crescita ai nostri ragazzi”. La clinic è servita anche ai tecnici della MTA a trovare conferme sulla direzione intrapresa sin dalla fondazione della scorsa estate. “Ci siamo confrontati sui vari esercizi che vengono proposti durante un allenamento – ha detto ancora Pigato -, e ci siamo resi conto che stiamo proseguendo sulla strada corretta. Il tennis è lo stesso per tutti, e non basta certo un pomeriggio di collaborazione per scoprire chissà quali novità. Anche se magari qualche esercizio può differire, l’importante è che i contenuti del lavoro e le finalità siano sempre gli stessi”. Lo sono eccome, confermati dai risultati di alto livello raccolti dai giovani della MTA e ribaditi dai complimenti dei tecnici dell’accademia delle Baleari. “Non credo fossero solo parole di circostanza – chiude Bonaiti -, perché hanno trovato in campo tanti ragazzi molto competitivi, e sono rimasti stupiti dal livello del nostro settore agonistico, facendoci i complimenti per come lavoriamo”. Un applauso che vale doppio, visto che arriva da quella che viene universalmente riconosciuta come una delle accademie più importanti al mondo. Significa che, anche se la fondazione è fresca e la strada da fare ancora tanta, la Milano Tennis Academy ha già ingranato la marcia giusta.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...