Lo Junior Milano primo club lombardo al Trofeo FIT. E i più giovani fanno man bassa nei rodei

La premiazione dello Junior Tennis Milano ai Lombardia Awards con il direttore operativo dello Junior Filippo Maltempi (a sinistra) e capitan Fabrizio Cecchi (a destra) con il presidente del Comitato Fit Lombardia Sergio Palmieri (foto GAME)

Milano, 20 febbraio 2019 – Mentre i dirigenti ritirano i premi, i “ragazzini terribili” dello Junior ne vincono di nuovi. Si può sintetizzare così lo scorso week-end per la società milanese che è stata tra i protagonisti assoluti dell’assemblea di metà mandato del Comitato regionale lombardo della Fit. Lo Junior Tennis Milano è stato premiato due volte: sia come primo club lombardo nella classifica del Trofeo Fit, sia per la promozione della squadra maschile dalla Serie C alla B. A ritirare i premi, il Direttore operativo Filippo Maltempi e Fabrizio Cecchi consigliere, nonché colonna della squadra maschile neopromossa in B. In quelle stesse ore, sui campi lombardi, i giovanissimi tennisti del vivaio milanese hanno fatto una scorpacciata di trofei rodeo. Nel torneo di Sesto San Giovanni, Mattia Rubicondo si è imposto nella categoria under 12, mentre Giulia Pecorelli (4.3) ha superato Manuela Stringhini (4.3) nella finale tutta targata Junior nella categoria under 12 del Trofeo Rodeo a Treviglio. Ha festeggiato anche Emma Prisco (3.4) con la vittoria allo Sporting Milano 3. E non è un caso, dal momento che la settimana precedente avevano vinto anche Sofia Aloja e Vanessa Gaslini.


Le baby racchette dello Junior Manuela Stringhini, Sofia Aloja ed Emma Prisco: tutte e tre protagoniste nei tornei rodeo delle ultime settimane

Una soddisfazione doppia non solo per i due riconoscimenti conquistati ma perché conferma la bontà di un modello che storicamente distingue lo Junior Tennis Milano, come ricorda il presidente Duccio Vitali: “Siamo soddisfatti due volte. La scelta di puntare sui propri giovani creando una connessione sempre maggiore tra la Sat e il settore agonistico è senz’altro la strada più difficile, ma anche quella che regala le soddisfazioni più grandi, per questo il premio come primo club lombardo nella classifica Trofeo Fit ci riempie di gioia e di orgoglio. E poi ci sono i ragazzi che l’anno scorso hanno conquistato la promozione in Serie B dopo averla sfiorata in un paio di occasioni nelle stagioni scorse: quel riconoscimento se lo meritano proprio e sono certo che anche quest’anno sapranno regalarci delle soddisfazioni”. Gli fa eco proprio Maltempi: “Ringrazio tutti i ragazzi del team maschile: Alessandro Conca, Matteo Battaglia, Boris Sarritzu, Matteo Gostoli, Stefano Rieti, Christian Migliorini e i due capitani che hanno guidato la squadra, prima Ugo Pigato poi Fabrizio Cecchi. Abbiamo sfiorato la promozione più volte – ha detto – ma finalmente l’anno scorso ci siamo riusciti. E poi il successo nel Trofeo Fit rappresenta la ciliegina sulla torta rispetto a un lavoro portato avanti negli ultimi anni e per il quale voglio dire ancora una volta grazie a tutto lo staff”. La filosofia Junior paga sempre. E porta risultati.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Tags: , , ,

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...