Quanta Italia nel lunedì del Bonfiglio: 14 italiani nei 41 singolari in programma



Milano, 19 maggio – Sette campi per 58 match al sabato, gli stessi per 48 partite di 2° e 3° turno la domenica. Il tutto sotto la pioggia incessante. È questa l’estrema sintesi del primo week-end del 60° Trofeo Bonfiglio, che si apre ufficialmente con i main draw nella mattinata di lunedì. E diversamente da quanto è successo per le qualificazioni, i piani dell’organizzazione prevedono di cominciare a giocare sulla terra rossa di via Arimondi dopo che i tabelloni cadetti si sono svolti sul veloce e al coperto (tra Tc Milano Bonacossa, Sporting Milano 2 e Sporting Milano 3). Si parte, meteo permettendo, con 14 italiani in campo (7 uomini e 7 donne). Per i favoriti della vigilia, lo statunitense Emilio Nava da una parte e la danese Clara Tauson dall’altra, c’è da aspettare martedì, quando entrambi cominceranno la rincorsa alla coppa che fu di Sergio Tacchini nella prima edizione targata 1959. Come da tradizione, saranno le ragazze a dare il la al programma del Day 3: sul campo n.9 Matilde Paoletti (wild card della FIT) sfida la russa Oksana Selekhmeteva, mentre Sara Ziodato, nel main draw per diritto di classifica, affronta la slovacca Romana Cisovska. Ma la giornata d’azzurro è ricchissima, con gli impegni dei nostri spalmati su tutti i campi principali e su tutte le fasce orarie, dalle 9.00 fino al tardo pomeriggio quando Luciano Darderi, Biagio Gramaticopolo, Lorenzo Rottoli e, in ultimo, la wild card di casa Alessandro Conca chiuderanno un programma da 41 singolari complessivi.

Ma è proprio il campo numero 8 il più ‘azzurro’ di tutti: in fila uno via l’altro, dopo Sara Ziodato, ci sono Matteo Arnaldi contro il francese Martin Breysach, poi il marchigiano Luca Nardi contro l’ucraino Illya Beloborodko e Biagio Gramaticopolo contro Pablo Llamas Ruiz. Sul numero ‘11’ invece, come terzo match, esordirà anche Melania Delai. La bionda trentina è l’unica altra italiana in tabellone senza l’ausilio di una wild card: per lei c’è la coreana Sohyun Park, testa di serie n.10 del tabellone. Il numero esatto degli azzurri che si vanno ad aggiungere ai 18 già nei main draw si saprà solo a tarda serata (sabato sera, per intenderci, gli ultimi match si sono conclusi ampiamente dopo le 22). Quello che è dato sapere è che dei nostri, al turno decisivo, sono approdati in 4 tra i maschi (i fratelli Giorgio e Fausto Tabacco, Alberto Orso e Marco Furlanetto) e 3 tra le donne (Milena Jevtovic, Matilde Mariani e Sofia Antonella Caldera). Chi ha fatto in fretta a conquistarsi un posto nel tabellone principale è stata la russa Maria Timofeeva. Una biondina già ‘fisicata’ che della Sharapova ha il nome e gli atteggiamenti, ma anche la propensione a vincere. La strada è ancora lunga ma la disinvoltura con cui, al turno decisivo, s’è liberata della statunitense Hibah Shaikh fa pensare che possa essere una brutta cliente anche nel prosieguo del torneo. Se ne riparlerà da martedì, però, quando anche tutti i 16 qualificati torneranno sulla terra rossa per i loro primi turni. Le previsioni del tempo, per la prima volta in questo Bonfiglio, sono buone. La terra rossa aspetta, e la temperatura sale.

La russa Maria Timofeeva, testa di serie n.1 delle qualificazioni, è numero 99 del ranking Itf e ha conquistato l’accesso nel tabellone principale (foto Panunzio)

RISULTATI DI GIORNATA DEL 60° TROFEO BONFIGLIO

Qualificazioni: tabellone maschile, turno decisivo

L. Riedi (Sui) b. A. Orso (Ita) 7-5 6-3. In programma: W. Grant (Usa) – B. Oliveira (Bra), G. Tabacco (Ita) – J. Plans (Esp), G. Zivotic (Srb) – H. Li (Chn), R. Jachuck (Usa) – A. Diaz Jalil (Ecu), B. Bicknell (Usa) – M. Gonzalez Fernandez (Esp), M. Furlanetto (Ita) – F. Tabacco (Ita), Y. Zhang (Chn) – J. Lapadat (Can).

Qualificazioni: tabellone femminile, turno decisivo

M. Timofeeva (Rus) b. H. Shaikh (Usa) 6-2 6-3, A. Berezov (Aus) b. J. Defalco (Usa) 6-4 6-4, N. Noha Akugue (Ger) b. M. Jevtovic (Ita) 6-1 7-6(3), V. Pepelyaeva (Rus) b. A. Wirges (Ger) 6-3 4-6 10/8, A. Banks (Gbr) b. L. Noskova (Cze) 5-7 6-2 10/8, A. Granwehr (Sui) b. S.A. Caldera (Ita) 7-5 7-6(1). In programma: V. Kanapatskaya (Blr) – K. Scott (Usa), E. Coleman (Usa) – M. Mariani (Ita).

Qualificazioni: tabellone maschile, secondo turno

W. Grant (Usa) b. F. Salomone (Ita) 7-6(9) 6-4, B. Oliveira (Bra) b. J. Greif (Ita) 6-7(3) 6-2 10/2, G. Tabacco (Ita) b. R. Di Vita (Ita) 6-1 6-0, J. Plans (Esp) b. K. Montsi (Rsa) 6-4 7-5, G. Zivotic (Srb) b. A. Martin (Usa) 6-2 4-6 10/5, H. Li (Chn) b. L. Malgaroli (Ita) 6-2 7-6(5), R. Jachuck (Usa) b. J. Kym (Sui) w.o., A. Diaz Jalil (Ecu) b. F. Cortinovis (Ita) 6-1 6-1, L. Riedi (Sui) b. M. Bernardi (Ita) 6-2 6-1, A. Orso (Ita) b. R. Collignon (Bel) 6-2 1-6 10/5, B. Bicknell (Usa) b. A. Salazar (Chi) 6-4 7-5, M. Gonzalez Fernandez (Esp) b. O. Ovcharenko (Ukr) 6-4 4-6 10/4, M. Furlanetto (Ita) b. C. Dong (Aus) 6-2 6-3, F. Tabacco (Ita) b. M. Cassone (Usa) 6-3 6-0, Y. Zhang (Chn) b. M. Mandlik (Usa) 7-5 4-6 10/8, J. Lapadat (Can) b. S. Gima (Rou) 6-3 6-0.

Qualificazioni: tabellone femminile, secondo turno

M. Timofeeva (Rus) b. B. Ricci (Ita) 4-6 6-3 10/4, H. Shaikh (Usa) b. A. Simone (Ita) 6-2 3-6 10/4, N. Noha Akugue (Ger) b. Z. Kardava (Geo) 3-6 6-3 10/7, M. Jevtovic (Ita) b. G. Martinelli (Ita) 2-6 6-3 10/5, J. Defalco (Usa) b. A. Lebedeva (Rus) 6-4 6-4, A. Berezov (Aus) b. A. Gubertini (Ita) 6-2 6-2, V. Kanapatskaya (Blr) b. M. Hefti (Sui) 6-3 6-4, K. Scott (Usa) b. E.A. Camerano (Ita) 6-1 6-2, E. Coleman (Usa) b. D. Krasnova (Rus) 6-3 6-2, M. Mariani (Ita) b. E.N. Milic (Slo) 7-5 6-2, V. Pepelyaeva (Rus) b. A.B. Ciuca (Rou) 6-0 6-0, A. Wirges (Ger) b. C. Gennaro (Ita) 6-1 6-1, A. Granwehr (Sui) b. C.Y.S. Lee (Nmi) 6-4 6-2, S.A. Caldera (Ita) b. I. Dshandshgava (Aut) 6-7(5) 6-2 11/9, A. Banks (Gbr) b. V. Gaggini (Ita) 6-3 6-4, L. Noskova (Cze) b. I. Barrera Aguirre (Usa) 6-3 6-3.

SOCIAL NETWORK E LIVE SCORE

I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio li potete trovare su Tennis-Ticker, app per smartphone e tablet dedicata al live scoring. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook, Twitter e Instagram (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa e dell’Ufficio Stampa della manifestazione – Ufficio Stampa Tennis). È possibile partecipare con gli hashtag #TrofeoBonfiglio, #Bonfiglio60 e #Sweet60.

COSÌ IN TV

La copertura televisiva delle fasi decisive (live di semifinali e finali) è affidata a SuperTennis Tv, canale 64 del digitale terrestre, 224 di Sky, 30 di TivùSat e in web-streaming su www.supertennis.tv.

INGRESSO LIBERO

L’ingresso nella splendida e storica struttura del Tc Milano Alberto Bonacossa è libero per tutta la durata della manifestazione, dalle qualificazioni alle finali.

LA METRO ‘LILLA’, I TRAM E LA TANGENZIALE: COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA

Con i mezzi pubblici – tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (la lilla), fermate Portello o Domodossola (10 minuti a piedi).

In auto – dalla rete delle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa). Il club è in via Arimondi, 15.

Leggi Tutto

La pioggia battezza le ‘quali’ del 60° Bonfiglio. Main draw già sorteggiati: ci sono 18 azzurri



Milano, 18 maggio – È servito tutto il mestiere e l’esperienza degli organizzatori per far andar spedita la prima giornata del Trofeo Bonfiglio numero 60. Una giornata dedicata al primo turno delle qualificazioni e bagnata dalla pioggia che, ampiamente prevista, ha bagnato Milano senza soluzione di continuità. Il Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, con oltre mezzo secolo di Internazionali d’Italia junior alle spalle, si è fatto trovare pronto: il piano anti-pioggia prevedeva che i 58 match di 1° turno di qualificazione (sei i bye nel tabellone femminile) venissero spalmati in tre club. Si è giocato nella struttura coperta del circolo di via Arimondi, ma anche su altri sei campi distribuiti tra Sporting Milano 2, a Segrate, e Sporting Milano 3, a Basiglio. Il minimo comune denominatore? La superficie: sintetico indoor per tutti. A dare una mano la nuova regola del circuito Itf, in vigore sia tra i ‘pro’ che tra gli junior: niente terzo set nelle partite di qualificazione. In assenza dell’azzurro del cielo, gli spunti di colore non mancano. Dal curioso caso di omonimia di Matteo Bonfiglio, che con l’Antonio cui è intitolata la manifestazione condivide solo il cognome, alla provenienza esotica di alcuni partecipanti. Come Carol Young Suh Lee, dalle Isole Marianne settentrionali, nel cuore del Pacifico tra Australia e Giappone, a 12 mila km da Milano. Un viaggio che dà il senso dell’importanza del torneo, come i nomi dei coach al seguito dei ragazzi. Un nome su tutti: a capo della delegazione spagnola c’è l’ex numero 1 del mondo Juan Carlos Ferrero, impegnato a seguire la crescita del baby fenomeno Carlos Alcaraz Garfia. Con i francesi c’è il marocchino Younes El Aynaoui, ex n.14 Atp, mentre in casa nostra, con i ragazzi del Piatti Tennis Center, anche Andrea Volpini, il tecnico che segue il percorso dell’altoatesino Jannik Sinner.

Ma più dei risultati dei match di sabato, che garantiscono il passaggio al 2° turno dei tabelloni cadetti, si può cominciare fin d’ora a dare uno sguardo ai main draw, sorteggiati nel primo pomeriggio. Cominciamo col numero degli italiani, 10 tra i maschi, 8 tra le ragazze (senza contare gli azzurri che potrebbero passare attraverso le ‘quali’). Solo Francesco Passaro, tra i maschi, ha pescato una testa di serie, il ceco Forejtek. Luca Nardi, marchigiano di buonissime speranze, e Giacomo Dambrosi sono nella fetta del tabellone del primo favorito, lo statunitense Emilio Nava. Per quanto riguarda le ragazze, in tre affronteranno avversarie comprese tra le teste di serie. La biondissima trentina Melania Delai, in main draw per diritto di classifica, sfiderà la coreana Park (n.10), mentre le wild card Beatrice Stagno e Matilde Paoletti se la vedranno con le russe Tikhonova e Selekhmeteva. Urna più benevola per Lisa Pigato, che attende una qualificata, mentre Federica Rossi sarà opposta all’israeliana Kimchi, n.44 Itf. Venendo agli altri protagonisti, subito un match interessante all’esordio per la prima favorita Clara Tauson, che ha avuto bisogno della wild card dell’organizzazione (pur essendo in cima alle classifiche mondiali) per entrare in tabellone. Al 1° turno in via Arimondi la 16enne danese affronta il talento mancino della francese Carole Monnet, che a Milano è stata finalista all’Avvenire nel 2017 e che brilla per personalità, in campo e fuori. Tra i maschi invece c’è l’incrocio tra Nava e Alcaraz Garfia, possibile già al 2° turno, ad alzare la temperatura (lo spagnolo al 1° turno affronterà Giacomo Dambrosi). Domenica in programma il 2° turno delle qualificazioni che – meteo permettendo – dovrebbero chiudersi sempre in giornata col doppio impegno per tutti. Ma se la pioggia continuerà a pressare alto, alcuni match verranno recuperati lunedì, quando cominceranno anche i tabelloni principali.

Luca Nardi, marchigiano classe 2003, è uno dei 18 italiani nei main draw di singolare del 60° Trofeo Bonfiglio (10 in campo maschile) – foto Francesco Panunzio

RISULTATI DI GIORNATA DEL 60° TROFEO BONFIGLIO

Qualificazioni: tabellone maschile, primo turno

F. Salomone (Ita) b. G. Mpetshi Perricard (Fra) 3-6 6-3 12/10, B. Oliveira (Bra) b. C. Giudici (Ita) 6-1 6-1, J. Greif (Ita) b. E. Turconi (Ita) 6-3 6-3, A. Martin (Usa) b. L. Biasiolo (Ita) 6-3 6-1, W. Grant (Usa) b. F. Spinetta (Ita) 6-3 6-0, G. Tabacco (Ita) b. G.L. Tanner (Sui) 6-3 7-6(4), J. Kym (Sui) b. A. De Marinis (Ita) 6-1 6-0, K. Montsi (Rsa) b. S. D’Agostino (Ita) 6-2 6-2, R. Di Vita (Ita) b. K. Ozolins (Lat) 6-3 6-2, J. Plans (Esp) b. F. Festini Mira (Ita) 6-4 6-2, R. Jachuck (Usa) b. P.O. Fellin (Ita) 6-1 6-1, G. Zivotic (Srb) b. E. Wood (Ita) 6-3 6-1, L. Malgaroli (Ita) b. M. Erhard (Fra) 3-6 6-1 10/7, H. Li (Chn) b. N. Cigna (Ita) 6-3 6-0, A. Orso (Ita) b. T. Leblanc Claverie Cazassus (Fra) 6-4 6-2, F. Cortinovis (Ita) b. M. Dimic (Slo) 6-4 6-4, A. Diaz Jalil (Ecu) b. G. Perego (Ita) 6-4 6-3, L. Riedi (Sui) b. A. Pecci (Ita) 7-6(1) 6-3, M. Bernardi (Ita) b. F. Zakaryia (Egy) 6-1 6-4, F. Tabacco (Ita) b. V. Faletti (Ita) 6-0 6-3, B. Bicknell (Usa) b. D. Minighini (Ita) 6-2 3-6 11/9, A. Salazar (Chi) b. L. Giordano (Ita) 7-5 6-2, O. Ovcharenko (Ukr) b. M. Bonfiglio (Ita) 6-0 6-1, S. Gima (Rou) b. F. Coriani (Ita) 6-1 7-5, M. Gonzalez Fernandez (Esp) b. L. Parenti (Ita) 6-1 6-1, J. Lapadat (Can) b. M. Gigante (Ita) 6-3 6-4, C. Dong (Aus) b. J. Gaboli (Ita) 6-1 7-5, M. Furlanetto (Ita) b. A. Burdet (Sui) 6-3 6-0, M. Cassone (Ita) b. F. Serena (Ita) 6-4 6-3, R. Collignon (Bel) b. A. Tramontin (Ita) 3-6 6-2 10/3, M. Mandlik (Usa) b. G. Peruffo (Ita) 6-4 6-4, Y. Zhang (Chn) b. A. Spadola (Ita) 6-1 6-4.

Qualificazioni: tabellone femminile, primo turno

B. Ricci (Ita) b. J. Bruni (Sui) 2-6 6-0 12/10, A. Simone (Ita) b. A. Zucchini (Ita) 6-1 7-6(7), A. Berezov (Aus) b. M. Gligorov (Ita) 6-1 6-0, M. Jevtovic (Ita) b. S. Bernardi (Ita) 6-3 6-2, G. Martinelli (Ita) b. D. Dimitrova (Bul) 6-4 6-4, A. Gubertini (Ita) b. G. Barberini (Ita) 6-4 6-2, H. Shaikh (Usa) b. G. De Simone (Ita) 6-2 6-4, E.N. Milic (Slo) b. S. Donnini (Ita) 6-3 6-4, A. Wirges (Ger) b. A. Volpe (Ita) 6-2 6-4, N. Noha Akugue (Ger) b. G. Carbone (Ita) 6-2 6-1, M. Mariani (Ita) b. G. Aprea (Ita) 6-1 6-1, A. Lebedeva (Rus) b. E. Valletta (Ita) 6-1 6-4, D. Krasnova (Rus) b. S. Pizzoni (Ita) 6-1 6-2, A.B. Ciuca (Rou) b. D. Valente (Ita) 6-1 6-3, I. Dshandshgava (Aut) b. C. Mencaglia (Ita) 6-1 6-2, C. Gennaro (Ita) b. E. Penne (Sui) 6-4 3-6 10/6, A. Granwehr (Sui) b. L. Pfeifer (Ita) 6-2 6-3, S.A. Caldera (Ita) b. E. Vinnik (Rus) 6-4 2-6 10/8, V. Gaggini (Ita) b. N. Krznaric (Cro) 6-4 6-4, K. Scott (Usa) b. G. Contrino (Ita) 6-1 6-0, I. Barrera Aguirre (Usa) b. T.N. Smith (Aus) 2-6 7-6(8) 10/8, L. Noskova (Cze) b. B. Dessolis (Ita) 6-4 6-4, C.Y.S. Lee (Nmi) b. J. Ruggeri (Ita) 6-2 6-3, A. Banks (Gbr) b. G. Schieroni (Ita) 6-2 6-0, E.A. Camerano (Ita) b. A.A.T. Fontana (Ita) 6-1 6-0, M. Hefti (Sui) b. S. Cassani (Ita) 7-6(7) 6-3.

SOCIAL NETWORK E LIVE SCORE

I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio li potete trovare su Tennis-Ticker, app per smartphone e tablet dedicata al live scoring. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook, Twitter e Instagram (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa e dell’Ufficio Stampa della manifestazione – Ufficio Stampa Tennis). È possibile partecipare con gli hashtag #TrofeoBonfiglio, #Bonfiglio60 e #Sweet60.

COSÌ IN TV

La copertura televisiva delle fasi decisive (live di semifinali e finali) è affidata a SuperTennis Tv, canale 64 del digitale terrestre, 224 di Sky, 30 di TivùSat e in web-streaming su www.supertennis.tv.

INGRESSO LIBERO

L’ingresso nella splendida e storica struttura del Tc Milano Alberto Bonacossa è libero per tutta la durata della manifestazione, dalle qualificazioni alle finali.

LA METRO ‘LILLA’, I TRAM E LA TANGENZIALE: COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA

Con i mezzi pubblici – tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (la lilla), fermate Portello o Domodossola (10 minuti a piedi).

In auto – dalla rete delle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa). Il club è in via Arimondi, 15.

Leggi Tutto

Tutto pronto per il 60° Trofeo Bonfiglio. Ecco le wild card



Milano, 17 maggio – Lui si era ‘dimenticato’ d’iscriversi, lei si è cancellata dall’entry list per sbaglio. Clara Tauson, 16enne danese di bellissime speranze, ha già qualcosa in comune con Alexander Zverev. Il tedesco nel 2013 era il grande favorito per la conquista del Trofeo Bonfiglio, il predestinato che tutti aspettavano: per portare a termine la missione e vincere, però, gli servì una wild card gentilmente offerta dagli organizzatori del Tc Milano A. Bonacossa. Alla vigilia di questa edizione numero 60, che scatta sabato 18 maggio con le qualificazioni e lunedì 20 con i tabelloni principali, il copione si sta ripetendo, solo che questa volta la favorita con invito è in gonnella. Dietro di lei, a tentare di sovvertire i pronostici, le due statunitensi Hurricane Tyra Black ed Emma Navarro. In campo maschile, al via 6 dei primi 10 al mondo nel ranking Under 18. Gli Internazionali d’Italia under 18, che seguono a ruota quelli romani dei ‘grandi’ del circuito, partono con queste premesse e con una curiosità statistica in meno: annunciato a caccia di una storica doppietta, si è tolto dalla lista dei partecipanti il bulgaro Adrian Andreev, vincitore sul Centrale di via Arimondi 12 mesi fa. Poco male, però, perché a far da parafulmine per la curiosità degli appassionati e degli addetti ai lavori, fin dall’uscita delle prime entry list, c’è il nome di Carlos Alcaraz Garfia, attualmente n.35 delle classifiche giovanili ma già capace di vincere un match a livello Challenger Atp, ad Alicante, nonostante sia nato il 5 maggio del 2003. A marzo 2018 quel successo fece scalpore perché gli consegnò il primo punto Atp (oggi è n.509), addirittura in anticipo rispetto a quanto successe a un mostro di precocità come Rafael Nadal, che ovviamente di Carlos è anche idolo e punto di riferimento.

Capitolo azzurri. Ammessi di diritto ai tabelloni principali ce ne sono 5 (tre ragazzi, due ragazze), nessuno dei quali può dirsi tra i favoriti né partire con l’obiettivo dichiarato di succedere a Gianluigi Quinzi (ultimo vincitore italiano nel 2012). Il Bonfiglio versione 2019 paga volentieri lo scotto di una crescita inaspettata e vertiginosa dei nostri ‘cavallini’ di punta: “Ci saremmo divertiti a rivedere Jannik Sinner sui nostri campi come lo scorso anno – aveva detto in sede di presentazione il presidente del TCM Elena Buffa di Perrero – ma siamo felicissimi che sia cresciuto così tanto in soli 12 mesi e facciamo tutti il tifo per lui nel tennis dei pro”. Con l’altoatesino (quarto-finalista nel 2018) a fare scintille al Foro Italico di Roma, e con Lorenzo Musetti e Giulio Zeppieri anche loro già passati da via Arimondi un anno fa, l’Italia si affida a Matteo Arnaldi, Francesco Passaro e Flavio Cobolli in campo maschile e a Melania Delai e Sara Ziodato in quello femminile. A loro però andranno ad aggiungersi gli azzurri che centreranno uno dei 16 posti riservati ai qualificati (8 per tabellone) e i destinatari delle wild card, resi ufficiali nella mattinata di giovedì da organizzazione e settore tecnico FIT. Luca Nardi, Luciano Darderi, Filippo Moroni, Lorenzo Rottoli, Lisa Pigato, Federica Rossi e Matilde Paoletti i nomi che saltano subito all’occhio. Ma attenzione, perché nella colonna riservata agli inviti femminili dell’organizzazione c’è un’altra straniera. Si chiama Linda Fruhvirtova, è nata il primo maggio 2005 (14 anni) ed è già n.57 delle classifiche mondiali under 18, insomma un altro piccolo fenomeno di precocità. Pur con qualche incognita legata al maltempo (se la pioggia non darà tregua nel primo week-end sono già pronte le strutture coperte di Sporting Milano 2, Sporting Milano 3 e Ct Giussano), anche quest’anno è chiaro fin da subito che il Bonfiglio è pronto a mostrare al mondo i campioni di domani in super anteprima. Come fa da 60 anni.

TUTTE LE WILD CARD DEL 60° TROFEO BONFIGLIO

Maschile – Tabellone principale: Alessandro Conca, Giacomo D’Ambrosi, Filippo Moroni, Lorenzo Rottoli (TCM Bonacossa); Luciano Darderi, Luca Nardi, Biagio Gramaticopolo, Francesco Maestrelli, riserva Fausto Tabacco (settore tecnico FIT).

Qualificazioni: Federico Spinetta, Alfredo De Marinis, Jonas Greif, Leonardo Biasiolo (TCM Bonacossa); Daniele Minighini, Giorgio Tabacco, Alessandro Pecci, Stefano D’Agostino, riserva Alberto Orso (settore tecnico FIT).

Femminile – Tabellone principale: Clara Tauson, Linda Fruhvirtova, Beatrice Stagno, Rubina De Ponti (TCM Bonacossa); Federica Rossi, Lisa Pigato, Matilde Paoletti, Elena Cristina Tiglea, riserva Matilde Mariani (settore tecnico FIT).

Qualificazioni: Greta Carbone, Giulia De Simone, Valentina Gaggini, Ela Milic (TCM Bonacossa); Milena Jevtovic (settore tecnico FIT).

GLI HASHTAG UFFICIALI DEL 60° TROFEO BONFIGLIO

Anche quest’anno, e sempre di più, la manifestazione avrà copertura sui social network attraverso i canali e gli account ufficiali di Facebook, di Twitter e di Instagram del Tennis Club Milano Alberto Bonacossa e dell’Ufficio Stampa della manifestazione (Ufficio Stampa Tennis). Hashtag ufficiali per l’edizione del 2019 saranno #TrofeoBonfiglio, #Bonfiglio60 e #Sweet60.

LA METRO ‘LILLA’, I TRAM E LA TANGENZIALE:

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA

Con i mezzi pubblici – tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (la lilla), fermate Portello o Domodossola (10 minuti a piedi).

In auto – dalla rete delle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa). Il club è in via Arimondi, 15.

TC MILANO ALBERTO BONACOSSA, SEMPRE PIÙ AL “CENTRO” DELLA CITTÀ

Il Tennis Club Milano A. Bonacossa si sta sempre più aprendo alla città di Milano per continuare a essere non solo un punto di riferimento sportivo, ma anche culturale e mondano. Da qualche anno a questa parte sono numerosi gli eventi di grande prestigio organizzati nello storico club di Via Arimondi, serate di opera, concerti, rappresentazioni teatrali che hanno visto la partecipazione di artisti di fama internazionale e che hanno trovato nel TCM un palcoscenico di primissimo spessore.

Nei propri spazi il circolo è in grado di ospitare qualsiasi tipo di manifestazione: conferenze, presentazioni di libri e molte altre tipologie di eventi. È anche questo il motivo per cui sempre più realtà di prestigio decidono di affiancare il proprio nome a quello dello storico club.

La nuova dirigenza si è posta l’obiettivo ambizioso di collocare nuovamente il TCM tra le realtà sociali più attive di Milano e di tornare a essere vero e proprio luogo di incontro nel pieno centro della città.

Tutto questo è possibile grazie a una organizzazione che anno dopo anno sta puntando a diventare sempre più una macchina perfettamente oliata.

Leggi Tutto

Il rilancio al femminile della Polisportiva Sirmione: 5.000 euro in palio per il 1° Trofeo Sirmione



Dal 24 maggio al 2 giugno il Tennis Brema ospiterà il “1° Trofeo Sirmione – La perla del Lago di Garda”, Open femminile da 5.000 dollari di montepremi
Dal 24 maggio al 2 giugno la Polisportiva Sirmione – Tennis Brema ospiterà il “1° Trofeo Sirmione – La perla del Lago di Garda”, Open femminile da 5.000 dollari di montepremi

Sirmione, 16 maggio 2019 – Un anno di pausa per valutare la situazione, cambiare orizzonte e ripartire con ancora più entusiasmo. Protagonista della scelta la Polisportiva Sirmione – Tennis Brema (Brescia), che una volta salutata – dopo l’edizione 2017 – l’organizzazione di un torneo Open maschile particolarmente longevo, passa alle donne e rilancia col “1° Trofeo Sirmione – La perla del Lago di Garda”, Open femminile da 5.000 euro di montepremi. Un appuntamento, in arrivo dal 24 maggio al 2 giugno, che si prende immediatamente lo scettro di Open nazionale femminile più importante della provincia e ha già un posto di rilievo nel calendario italiano, visto che in virtù del prize money offerto alle giocatrici s’inserisce già fra i più prestigiosi dell’intero Nord Italia. “Come Polisportiva Sirmione – ha detto il presidente del club Nicolò Bianchi – abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo per il tennis femminile, che all’interno della nostra struttura raggiunge numeri di rilievo. Avevamo da tempo l’intenzione di organizzare un torneo di alto livello per le donne, anche perché in Lombardia gli eventi femminili dotati di un montepremi così corposo sono pochissimi, e siamo contenti che, dopo anni di Open maschile, il progetto sia finalmente andato in porto”. La manifestazione, patrocinata e sostenuta dal Comune di Sirmione, si giocherà su due campi in terra battuta (sono quattro in tutto quelli a disposizione del club) e scatterà venerdì 24 maggio, con gli incontri di quarta categoria. Poi il livello delle protagoniste andrà crescendo fino alle fasi finali, con l’ultimo atto previsto per domenica 2 giugno (ingresso gratuito).

L’appuntamento, diretto da Camillo Lombardini, offrirà l’ospitalità alle giocatrici dai quarti di finale (autentica rarità per i tornei nazionali) e sarà aperto anche alla partecipazione di atlete straniere, certamente ingolosite sia dall’assegno da 1.800 euro che attende la vincitrice (1.000 per la finalista), sia dalla possibilità di scoprire una località come Sirmione, la più affascinante del Benaco. L’interesse che si è già generato grazie al nuovo torneo è ben testimoniato da un dato su tutti: a una decina di giorni dal termine delle iscrizioni per le atlete di seconda categoria – fissato per domenica 26 maggio alle ore 12 – l’elenco delle partecipanti conta già una ventina di “Seconda” iscritte. Come se tutte avessero voluto affrettarsi per assicurarsi un posto in un evento che promette già di diventare irrinunciabile. Fra le iscritte, un plotone di giocatrici classificate 2.3 e 2.4 pronte ad arrivare nel Bresciano in cerca di gloria; dovranno però fare i conti con tante altre potenziali protagoniste. L’attento lavoro di promozione svolto dagli organizzatori ha aperto le porte a varie giocatrici, italiane e non. E anche se è ancora presto per fare nomi, ci sono ottime possibilità di vedere tenniste di alto livello in azione in riva al Garda. Gli appassionati bresciani sono avvisati. E non aspettano altro.

Area download immagini

Leggi Tutto

Un altro titolo regionale per il Forza e Costanza: gli Over 60 fanno il bis in Lombardia



Il terzetto del Forza e Costanza che ha vinto la finale del Campionato regionale over 60. Da sinistra: Antonio Cominelli, Federico Mori e Alberto Guadagnoli

Brescia, 15 maggio – Come nel 2018, ma con ancora più soddisfazione. Perché se vincere è difficile, ripetersi lo è ancora di più, a maggior ragione con tutti i riflettori puntati addosso grazie al ruolo di favoriti. Una responsabilità che gli over 60 del Tennis Forza e Costanza di Brescia hanno dimostrato di saper gestire alla perfezione, conquistando per il secondo anno consecutivo il titolo regionale a squadre e regalando alla propria provincia l’unica corona maschile nella rassegna per veterani, terminata sabato 11 maggio. Quello del team del Castello è stato di nuovo un percorso immacolato, con due vittorie – per 3-0 contro i brianzoli del Tennis Club Arcore e per 2-1 contro il Tennis Club Tosi (Legnano) – per conquistare il primo posto del Girone 4; e altre due in casa per dominare il tabellone regionale a eliminazione diretta. Nella semifinale di sabato 4 maggio la formazione composta da Alberto Guadagnoli, Antonio Cominelli, Federico Mori, Roberto Pedrini, Enrico Pighi e Romano Miglietti ha sconfitto per 3-0 la Canottieri Milano, e sette giorni dopo, nella finale contro il Circolo Tennis Voghera (Pavia), si è imposta con un nuovo 3-0. Sui campi in terra battuta della sede del Castello non c’è stata storia: Guadagnoli ha confermato la propria imbattibilità in singolare imponendosi per 6-1 6-3 su Pietro Massarelli, mentre Cominelli ha lasciato giusto un game in più (6-2 6-3) a Giorgio Fracchia, chiudendo i conti già dopo i primi due incontri. Non contenti del 2-0, i bresciani sono andati poi a prendersi anche il successo nel doppio conclusivo, ormai ininfluente ai fini del risultato finale, grazie al successo per 6-2 6-4 della coppia Cominelli/Mori ai danni del duo Brizzi/Fracchia.

Chiuso in maniera trionfale il campionato dei veterani, l’attenzione del Tennis Forza e Costanza si sposta su altri due fronti. Da una parte c’è l’avvicinamento agli Internazionali femminili di Brescia, al via lunedì 3 giugno con 60 mila dollari di montepremi: giovedì 16 maggio l’Itf renderà nota la prima lista delle partecipanti, mentre martedì 21 (alle 12, con la conferenza stampa a Palazzo Loggia) la dodicesima edizione verrà svelata a media, sponsor e appassionati. Dall’altra ci sono gli impegni della formazione maschile di Serie C, che dopo essere entrata fra le 18 lombarde qualificate per la seconda fase del campionato si prepara per tentare l’assalto ai play-off nazionali. C’è solo da attendere che, presso la sede del Comitato Regionale Lombardo della Federazione Italiana Tennis, si svolga il sorteggio del tabellone regionale a eliminazione diretta. Fra 26 maggio e 2 giugno in palio ci sono tre posti per la fase nazionale, dove giocarsi la promozione in Serie B per il 2020.

Area download immagini

Leggi Tutto

Flash news – Serie C, doppia gioia per il Ct Ceriano. Obiettivo fase nazionale



Foto 1 - La squadra maschile del Ct Ceriano, come quella femminile, ha superato la fase regionale a gironi del campionato di Serie C 2019
Foto 1 – La squadra maschile del Ct Ceriano, come quella femminile, ha superato la fase regionale a gironi del campionato di Serie C 2019

Ceriano Laghetto (MB), 14 maggio 2019 – Obiettivo centrato per il Ct Ceriano che supera la fase regionale a gironi del campionato di Serie C 2019 sia con il team maschile sia con quello femminile, accedendo così al tabellone a eliminazione diretta. Un punto decisivo per le ragazze che pareggiano nella difficile trasferta bergamasca contro il Tc Città dei Mille, leader del girone 2 nella giornata conclusiva. Il 2-2 conquistato dalla squadra guidata da Gloria Perfetti consente a Ceriano di mettere al sicuro il secondo posto (con 6 punti) garantendosi il passaggio del girone. Nell’ultimo turno casalingo, i ragazzi non sono riusciti invece a mantenere il primo posto nell’ottavo raggruppamento, superati dal TC Romano (Bg) per 4-2 in uno scontro diretto per la testa della classifica. Poco male perché la squadra brianzola, con i sei punti all’attivo, accede comunque al tabellone regionale a eliminazione diretta in qualità di seconda classificata. Appuntamento fissato dunque per il 26 maggio prossimo quando la squadra maschile e quella femminile del Ct Ceriano cercheranno di ritagliarsi un posto per il tabellone nazionale nel primo dei due turni a eliminazione. Delle 18 squadre maschili in gara, 6 saranno ammesse alla fase decisiva mentre in quello femminile solo 3 delle 10 formazioni in gara voleranno alla fase nazionale. Ceriano adesso crede nell’impresa.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie C femminile, il Tc Crema è fra le 10 promosse alla fase regionale



Crema, 13 maggio 2019 – Tre vittorie, un pareggio e il meritato accesso alla fase regionale del Campionato di Serie C, per il terzo anno – consecutivo – in altrettante partecipazioni. Le ragazze del Tennis Club Crema si confermano un’altra volta una delle squadre di Serie C più forti dell’intero panorama lombardo, e dopo essersi garantite l’accesso alla seconda fase grazie ai successi contro Tc Gallarate, Harbour Milano e Tc Lodi nelle prime tre giornate, hanno chiuso la “regular season” pareggiando per 2-2 in casa contro le rivali del Quanta Club, nello scontro diretto per definire la vincitrice del Girone 5. La prima posizione è finita nelle mani delle milanesi, in virtù del record di 14-2 fra match vinti e persi (contro il 12-4 delle cremasche), ma le ragazze capitanate da Daniela Russino possono sorridere lo stesso al termine di un’altra giornata soddisfacente. C’è un pizzico di rammarico visto come si era messa la situazione dopo i singolari, perché grazie alle vittorie di un’ottima Giulia Finocchiaro (6-0 6-1 ad Asia Angela Fontana) e di Lidia Mugelli (aiutata dal ritiro per problemi fisici di Chiara Bordo, che prima di gettare le spugna conduceva per 6-4 2-1), il Tc Crema si trovava sul 2-1, con la sola sconfitta di Francesca Bonometti contro Milena Jevtovic (6-3 6-2). Ma il doppio ha dato ragione alla formazione ospite, chiudendo i conti e spedendo entrambe le squadre fra le 10 del tabellone regionale a eliminazione diretta, in programma fra 26 maggio e 2 giugno. 3 i posti per la fase nazionale, con in palio le promozioni in Serie B per il 2020.

“Sin qui le ragazze hanno disputato un buonissimo campionato – ha detto la capitana Daniela Russino -, e ora speriamo che l’urna del tabellone regionale sia dalla nostra parte. Le nostre chance di superare anche la seconda fase (dove si sono fermate nel 2017 e nel 2018, ndr) dipenderanno anche dalle avversarie che ci troveremo di fronte, perché ci sono tante formazioni competitive. Ma noi siamo fiduciose, e consapevoli di essere un’ottima squadra”. Mentre le ragazze di Serie C possono tirare il fiato nell’attesa di conoscere il proprio futuro, al Tc Crema si preparano invece a tornare in campo i ragazzi della Serie B, vittoriosi in entrambe le prime due uscite stagionali, prima del turno di riposo e dello stop di due settimane per gli Internazionali d’Italia. Il team capitanato da Nicola Remedi sarà impegnato domenica 19 maggio alle 10 sulla terra di Via del Fante, contro gli abruzzesi del Circolo Tennis L’Aquila, ancora a caccia dei primi punti stagionali. Una bella chance per allungare la serie positiva.

RISULTATI

SERIE C, QUINTA GIORNATA GIRONE 5

Tennis Club Crema – Quanta Club 2-2

Milena Jevtovic (Q) b. Francesca Bonometti (C) 6-3 6-2, Lidia Mugelli (C) b. Chiara Bordo (Q) 4-6 1-2 ritiro, Giulia Finocchiaro (C) b. Asia Angela Fontana (Q) 6-0 6-1, Jevtovic/Fontana (Q) b. Mugelli/Finocchiaro (C) 6-1 7-5.

Leggi Tutto

Master della Brianza, Faini torna fra i “Quarta” e vince subito a Usmate Velate



Foto di gruppo della premiazione della tappa del Tc Usmate Velate (quarta categoria) del 39° Master della Brianza

Monza, 13 maggio 2019 – Massimo Faini il Master della Brianza lo conosce bene, avendo anche disputato il master finale del Circuito nella stagione 2015. Ma era da un po’ che non si metteva in mostra a certi livelli, complice anche il passaggio in Terza categoria. Tornato 4.1 nel 2019, l’over 55 tesserato per il Tennis Club Carvico (provincia di Bergamo) non ha perso tempo e ha subito trovato il modo per lasciare il segno, dominando la seconda tappa stagionale riservata ai “Quarta” e disputata sui campi del Tennis Club Usmate Velate (Monza e Brianza). Il veterano lecchese era il grande atteso, in virtù della prima testa di serie, e si è confermato il più forte fra i ben 110 giocatori in gara. Il suo è stato un torneo perfetto, aperto superando per 6-3 6-4 Riccardo Corbetta e poi è andato in crescendo negli incontri successivi: negli ottavi di finale ha battuto per 7-5 6-4 Marco Conti, nei quarti ha approfittato del forfait di Federico Cappone, e fra semifinale e finale non ha dato chance prima a Gilberto Fumagalli e poi a Federico Colombo. Fumagalli, classificato 4.6 e perciò partito dal tabellone intermedio, è arrivato in semifinale con ben sette incontri nelle gambe, non riuscendo a raccogliere più di tre giochi (6-0 6-3), mentre nella finale disputata domenica mattina Faini ha sconfitto Colombo per 6-3 6-4, conquistando un titolo di Quarta categoria che nella sua bacheca personale mancava da un po’.

Grazie a questo successo, Faini ha raccolto 20 punti che gli hanno permesso di salire in testa alla classifica generale, insieme a Massimo Michele Zanini, vincitore della tappa inaugurale a Cesano Maderno. 15 punti invece per Colombo, 10 per i semifinalisti Fumagalli e Lorenzo Zicari, quest’ultimo capace – come Fumagalli – di inanellare una serie di sette vittorie consecutive, prima di cedere in tre set a Colombo. Da sottolineare che l’ultima vittoria di Zicari è arrivata nei quarti di finale contro Vittorio Ferrario, che grazie al piazzamento fra i “last 8” è stato l’unico giocatore capace di andare a punti in entrambe le prime due tappe del Master n.39 (era arrivato in semifinale a Cesano Maderno). “Oltre che al circolo organizzatore – ha detto Marco Gerosa, deus ex machina del Master della Brianza –, ci tengo a ringraziare l’amministrazione comunale di Usmate Velate, il giudice arbitro Marco Martinelli, Canale 11 che ha ripreso l’evento, e tutti coloro che hanno prestato il loro impegno e la loro competenza per la buona riuscita del torneo”. Chiusa la seconda tappa, il prossimo appuntamento per i Quarta categoria scatta sabato 18 maggio alla GA Tennis Academy di Brugherio (MB), ma il Master non si ferma neanche un secondo. Allo Sporting Carnate, infatti, stanno per arrivare alle fasi calde gli appuntamenti di Terza categoria maschile e femminile, che termineranno domenica con le finali.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 4 (terza categoria): 1. Fanzaga 20 punti; 2. Scotti 15 punti; 3 (parimerito). Chiarito, Notarianni 10 punti.
LA TOP 5 (quarta categoria): 1 (parimerito). Zanini, Faini 20 punti; 3 (pari merito). Carminati, Colombo, Ferrario 15 punti.

I RISULTATI
Tennis Club Usmate Velate
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Faini b. Cappone ritiro, Fumagalli b. Balconi 7-6 6-0, Zicari b. Ferrario 2-6 6-3 6-3, Colombo b. Serra 3-6 6-2 6-0. Semifinali: Faini b. Fumagalli 6-0 6-3, Colombo b. Zicari 7-6 2-6 6-2. Finale: Massimo Faini b. Federico Colombo 6-3 6-4.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...