Posts Taggati ‘Asd Training Team’

Tennis Rozzano, quattro squadre in Coppa Comitato



Rozzano, 10 novembre 2015 – Fascia A femminile, fascia B maschile e fascia C maschile: sono le tre categorie della Coppa del Comitato lombardo che vedono al via anche quattro formazioni del Tennis Rozzano, da sempre fra le grandi protagoniste della più importante manifestazione invernale per club. Basti pensare che dai due campi in provincia di Milano sono passati addirittura sette titoli regionali, la gran parte con le ragazze, che quest’anno ci riprovano dopo la finale persa nella scorsa edizione. Confermate le colonne portanti Sara Marcionni e Arianna Magagnoli, in gara con Nicole Mingazzini, Giulia Cecchi, e le giovani Ludovica Chiesa e Margherita Colombo, inserite in rosa con l’obiettivo di fare esperienza. In gara nel girone 2, le rozzanesi esordiranno sabato 14 novembre in casa, contro il Tc Lodi. “Avendo già vinto il titolo più volte – commenta la responsabile Amanda Gesualdi – l’obiettivo è di arrivare in fondo, fino alla finale o al titolo”. Maschili, invece, le altre tre formazioni: due in fascia B e una in fascia C. Nel primo caso è stato scelto di dividere i giovani dai giocatori più navigati, componendo due team ugualmente competitivi, come dimostrato dal doppio esordio vincente. I ragazzi della scuola, Jacopo Mora, Edoardo Lommano e i fratelli Arturo e Tommaso Colvara, l’hanno spuntata per 3-0 sui campi di Lacchiarella, chiudendo senza perdere punti malgrado il non semplice adattamento all’erba sintetica. Dal canto suo il team dei più esperti ha vinto per 3-0 con l’Associazione R.i.t.a. di San Donato Milanese. Rinforzata dall’innesto di Edoardo Ghiringhelli, 3.1 con trascorsi da 2.6, la formazione composta da Davide Selva, Paolo Longo, Simone Veronese e Roberto Spada non ha perso l’occasione per mostrare il suo valore. “Per entrambe le formazioni – prosegue Amanda Gesualdi – l’obiettivo è quello di arrivare al tabellone finale ed entrare fra le prime quattro della regione”.

Sara Marcionni

Sara Marcionni

Completa il quadro la formazione di Serie C, composta principalmente da giocatori delle categoria over, che hanno nuovamente deciso di mettersi in gioco contro avversari di tutte le età. “Alla solita formazione, composta da Pasquale Passaro, Valerio Nebulone, Antonio Natoli, Sergio Rossi e il presidente Doriano Bartolini, si è aggiunto Antonino Garozzo (collaboratore della scuola tennis, ndr) e Alessandro Lobotti, per provare a essere ancora più competitivi”. Lo scorso anno non andò affatto male, con due vittorie e due sconfitte, stavolta la stagione è iniziata con uno 0-3 nella trasferta al Match Point di Lodi, ma a Rozzano resta la serenità. “Sappiamo che non sarà facile – chiude la Gesualdi – ma in questa fascia non abbiamo particolari ambizioni”. Sempre in tema di gare a squadre, da evidenziare la prossima partecipazione di Nicole Mingazzini (atleta dell’università Bocconi che si allena e gioca a Rozzano) all’Eurocomillas di Madrid, prestigioso torneo internazionale fra università. Con lei, dal 20 al 22 novembre, Carlo Buttini e Mattia Colombo. Nello stesso week-end, infine, Tennis Olistico sarà fra gli sponsor del 17° Simposio Internazionale, in scena al Centro Sportivo Pavesi di Milano. Fra gli ospiti presenti anche Toni Nadal, zio e coach di ‘Rafa’, e Salvador Navarro, allenatore di Flavia Pennetta.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Da 15 anni col team: addio a Zoe, labrador con la racchetta



Rozzano, 23 ottobre 2015 – Al Tennis Rozzano la conoscevano tutti. Si chiamava Zoe, una labrador che ha passato tutta la vita a bordo campo, come un tennista. Correva durante le sessioni d’allenamento e quelle d’atletica con le atlete, andava in trasferta con tanto di divisa ufficiale, festeggiava e consolava a seconda del risultato. Alla fine, in 15 anni, era diventata un vero e proprio simbolo dell’Asd Training Team. Più di una semplice mascotte, che però adesso ha lasciato il suo posto, dopo aver rincorso l’ultima palla. Una compagna di viaggio che ha segnato tutte le fasi della vita del club, vittorie e soddisfazioni, traguardi raggiunti e inizi di nuove sfide. “Ci mancherà”, è il coro unanime. Perché Zoe non assisteva solo alle partite casalinghe, andava in trasferta con le varie squadre con tanto di maglietta del club, in divisa appunto. “C’era una sorta di rituale affettivo e sportivo – racconta la responsabile Amanda Gesualdi – entrava di corsa per un giro di campo, fra gli applausi del pubblico”. Un rituale che dal 2002 in avanti era diventato una tradizione, visto che dopo il matrimonio tra Training Team e Tennis Rozzano (due associazioni distinte, ma unite nell’affiliazione alla Federazione Italiana Tennis) dai due campi del piccolo club milanese di vittorie ne sono passate tante, tantissime. E Zoe c’era sempre, ad abbaiare per un grande punto o a consolare le ragazze dopo una sconfitta. La storia del Tennis Rozzano Training Team l’ha vissuta tutta, fin dagli albori. C’era nel 2004, quando una super-squadra composta da Elena Pioppo, Elisa Villa, Sara Ventura (fondatrice insieme alla Gesualdi del Training Team), Sara Celata, Linda Fiume e la stessa Gesualdi portò a Rozzano lo Scudetto del campionato nazionale di Serie B e il passaggio in A2. C’era anche due anni dopo, Zoe, quando la stessa formazione sfiorò uno storico ritorno in Serie A1 – già disputata nel 1999 – fermandosi solo al doppio decisivo dello spareggio promozione, dopo una sfida serrata contro le ragazze del Tc Genova.

foto 1

“Da allora – prosegue Amanda Gesualdi – c’è stata una continua alternanza fra A2 e B, con promozioni stupende come quella del 2008 e annate meno felici, ma sempre con la filosofia di usare solo le nostre forze, le giocatrici del club, senza ingaggiarne altre esclusivamente per la competizione”. Una filosofia che prendeva sempre più forma e significato nella presenza di Zoe. Se giocavi per il Training Team, la conosci e lei conosceva te. Uno spirito che ha toccato tutti, anche le racchette delle varie formazioni di Coppa Lombardia, più volte messa in bacheca. E poi ancora tutti i partecipanti ai tornei, tantissimi, sparsi in quasi quindici anni di attività. Con Zoe si è vissuta la nascita, la crescita e anche una sorta di cambiamento, che negli ultimi tre anni ha dato sempre più spazio al settore maschile. “Si, perché nel frattempo si è formato un gruppo di ragazzi molto interessanti – chiude la coach milanese – che puntano dritto alla seconda categoria”. Il loro sogno è di ripercorrere al maschile le varie tappe seguite negli anni dalle ragazze. Sempre con lo spirito che negli anni ha contraddistinto il Training Team, e che Zoe a bordo campo continuava a ricordare a tutti.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Il Tennis Rozzano riconquista la Serie D1



Rozzano, 29 settembre 2015 – Era fra gli obiettivi dichiarati a inizio stagione, e finalmente è realtà: il Tennis Rozzano ha riconquistato un posto in Serie D1. L’ha fatto con un team misto di giocatori esperti e giovani in ascesa, un gruppo che da circa tre anni ha ridato vita al settore maschile del club, e nella giornata di ieri ha compiuto un significativo passo avanti. La promozione è arrivata dopo la vittoria nello spareggio casalingo col Tc Sesto, interrotto per pioggia il 13 settembre sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa, e completato nella mattinata di domenica 27. Al successo di Davide Selva hanno fatto seguito le delicate vittorie in tre set di Paolo Longo e Jacopo Mora, entrambi contro avversari complicati. Longo ha superato per 3-6 6-3 6-3 Massimiliano Gentile, approfittando della lunga pausa (l’incontro era stato fermato sul 6-3 2-5 in favore dell’ospite) per mettere a punto la strategia giusta per ribaltare il match, mentre Mora ha siglato il punto decisivo superando per 4-6 7-6 6-3 Pietro Pezzati. Un avversario, quest’ultimo, che l’ha costretto a sudare le proverbiali sette camicie ed è arrivato anche a due punti dal successo nel tie-break del secondo set, ma è stato comunque costretto ad arrendersi. Per Mora, uno dei giovani più interessanti dell’intero vivaio targato Training Team, un’altra grande dimostrazione di forza, in una giornata tutt’altro che brillante. “Jacopo – racconta la responsabile Amanda Gesualdi – ha mostrato di nuovo grande maturità, domando il peso della responsabilità e riuscendo a rimanere attaccato al match nonostante il suo tennis funzionasse meno del solito, prima di dominare il terzo grazie alla maggiore freschezza fisica”. Si completa nel migliore dei modi un ottimo campionato, con una sola sconfitta e la certezza di poter competere a livello superiori. “Qualche anno fa rinunciammo alla categoria perché la formula più estesa (ogni incontro di D1 si divide in 4 singolari e 2 doppi, ndr) ci creava problemi a livello numerico, mentre stavolta ci fa solo piacere. Allargheremo la squadra integrando dei giovani del vivaio”.

Sara Marcionni

Sara Marcionni

Alla soddisfazione per il passaggio di categoria, a Rozzano si è aggiunta anche quella per la vittoria di Sara Marcionni nel torneo Open dell’Sc Mondodomani di Marnate (Varese). In gara come favorita numero 1, la 25enne nativa di Sondrio è stata brava a rimontare un set di svantaggio sia nella semifinale con Maria Aurelia Scotti sia nella finale contro Giulia Turconi, sconfitta per 6-7 6-1 6-2. Si tratta di un titolo prezioso sia per il morale, come punto di partenza nella scelta che il prossimo anno la vedrà competere principalmente a livello internazionale, sia per la classifica Fit. “L’obiettivo di Sara era quello di chiudere l’anno da 2.4 – chiude coach Gesualdi – e con questo titolo gli mancano pochissimi punti. Se lo meriterebbe, alla luce della crescita tecnico-tattica delle ultime settimane: entra in campo in modo diverso, più motivata e focalizzata sull’obiettivo, e i risultati si vedono. E poi il suo tennis diverte, sa fare tutto, è completa”. Ad assistere alle finali c’erano circa 300 persone, un bel segnale per tutto il movimento.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Sabrina Fidaleo da Aprilia a Milano, sognando Rio

Immagine della giocatrice di wheelchair tennis Sabrina Fidaleo che riceve la targa atleta dell'anno di Aprilia

Da parecchio tempo si è trasferita a Milano, dove è diventata un’atleta di alto livello, ma nella sua Aprilia, alle porte di Roma, non si sono dimenticati di lei. E così Sabrina Fidaleo ha ricevuto un riconoscimento tanto bello quanto inaspettato: il premio di atleta dell’anno. “Con stima per i più preziosi traguardi raggiunti”, recita la targa del Comune, e nel suo caso di traguardi da festeggiare ce ne sono parecchi, alcuni addirittura impensabili dopo il 6 settembre del 2000, quando a seguito di un’infezione post-operatoria le amputarono la gamba sinistra. Ha ripreso a fare sport grazie al tennis in carrozzina, diventando con l’aiuto dello staff dell’Asd Training Team una delle migliori atlete del panorama tricolore (con tanto di scudetto in doppio nel 2012), e poi si è di nuovo innamorata del volley, lo sport che praticava da ragazza, stavolta in versione ‘Sitting’. Oggi è titolare nella Nazionale italiana, e sogna un posto alle Paralimpiadi di Rio De Janeiro, al via fra meno di un anno. “Prima di quell’operazione, promisi al medico e alla mia famiglia che sarei andata alle Paralimpiadi e gli avrei portato una medaglia”, racconta. Un sogno che potrebbe diventare realtà nel 2016, e a cui Sabrina tiene particolarmente. Lo dimostra il percorso di lavoro fisico intrapreso con la preparatrice atletica Luana Negrini, che insieme ad Amanda Gesualdi e il suo staff la segue da circa quattro anni per la parte tennis, applaudendone la grande forza di volontà. “Sabrina sta attraversando un grande periodo, e la prossima settimana sarà in gara al Sardinia Open di Alghero, insieme alle più forti tenniste in carrozzina del mondo. Un altro grande traguardo di un percorso stupendo”.

Prosegue a tutto gas anche il resto dell’attività in casa Tennis Rozzano. Il giovane Arturo Colvara ha conquistato il torneo di terza categoria di Lacchiarella, adattandosi alla perfezione ai campi in erba sintetica. “Il suo passato agonistico in Gran Bretagna si vede – spiega Amanda Gesualdi – perché le superfici veloci gli piacciono molto. La sua è stata una vittoria importante per l’obiettivo stagionale: il passaggio da 3.3 a 3.1: ormai manca poco”. Da segnalare anche la presenza di Sara Marcionni nei campionati italiani di seconda categoria di Bologna (dove la rozzanese ha già vinto quattro incontri), e il rinvio del play-off di Serie D2 contro il Tc Sesto, iniziato la scorsa domenica. “A causa della pioggia abbiamo dovuto rimandarlo a domenica 27 settembre. Riprenderemo dal punteggio di 1-0 per noi, grazie alla facile vittoria di Davide Selva su Toni Elia. Da concludere il match fra Paolo Longo e Massimiliano Gentile, ancora da iniziare quello di Jacopo Mora. Andiamo a caccia di un risultato molto ambito, per dare una dimensione sempre più importante alla nostra squadra maschile”. E chissà che i protagonisti del futuro non possano uscire dalla scuola tennis, che riaprirà i battenti lunedì 5 ottobre. Prima due prove gratuite per tutti, con lo scopo di aiutare i giovani ad avvicinarsi al tennis, entrambe fissate per domenica 20 settembre. Una al Centro Sportivo della Polizia di Milano, in occasione della ‘Giornata dell’atleta’, l’altra alla Cascina Grande di Rozzano, che ospiterà la ‘Giornata dello sport’.

Leggi Tutto

Accademia Tennis Olistico, novità targata Training Team



Rozzano, 3 settembre 2015 – “Quando alle spalle c’è una filosofia comune che ha condotto a numerosi risultati, e tanta formazione per essere sempre all’altezza, allora sì, che si può parlare di Accademia”. Così la pensano all’Asd Training Team, dove da agosto il termine tanto in voga nel circoli di tennis accompagna anche Tennis Olistico, la filosofia d’insegnamento studiata (e brevettata) da Amanda Gesualdi, con la collaborazione di Fiordiana Castelbarco. Una scelta importante, che sembra identica a quella affrontata da tanta altre società, ma in realtà va assolutamente controcorrente. “Il termine Accademia – spiega la Gesualdi – viene usato impropriamente molto di frequente. Spesso manca l’ingrediente fondamentale, che dal punto di vista etimologico è l’aspetto spirituale, filosofico, di studio e di ricerca. Molti lo trascurano completamente, mentre da noi è fondamentale. Per questo, dopo aver maturato nove anni di esperienza comune, crediamo che la scuola meriti il passaggio ad ‘Accademia’”. Una crescita simbolica, visto che non richiede alcuna promozione ufficiale, ma che se affrontata con gli obiettivi giusti è comunque molto preziosa. “Io e il mio staff (composto da quattro persone, ndr) lavoriamo insieme da tanti anni, con una filosofia ben precisa che si spinge oltre il semplice desiderio di offrire un prodotto ai nostri clienti, ma che ci ha portato ad addentrarci in temi come alimentazione e discipline bionaturali. Un percorso che porta i nostri insegnanti a compiere una presa di coscienza, a migliorare la propria cultura con lo scopo di crescere nell’anima. Il tutto al dì là dei vari brevetti o dei risultati ottenuti da giocatori o allenatori, che comunque ci sono. A lungo andare, avere una giusta filosofia porta a dei risultati concreti”. In effetti, malgrado la struttura ridotta, il club accoglie attività e atleti per dodici mesi all’anno, segno che il lavoro svolto funziona eccome.

Alla base di Tennis Olistico c’è anche la formazione dei tecnici, fondamentale per preparare i membri dello staff al ruolo di insegnanti. “Per noi, il primo passaggio fondamentale per diventare membri dello staff è il primo livello del seminario di reiki, un percorso di ricerca del più alto benessere. Serve a fornire le informazioni necessarie per diventare dei buoni educatori, aspetto che va oltre al semplice gioco del tennis. La nostra filosofia prevede che ogni insegnante faccia un continuo lavoro di introspezione, un gradino fondamentale per guadagnare una sensibilità diversa. Non è un caso che il nostro staff sia interamente composto da donne: sono più portate per questo genere di percorso”. È richiesto solo ai membri del team, e non ai collaboratori, ma a disposizione di tutti ci sono dei corsi di formazione organizzati nell’arco della stagione. “Ogni associazione sportiva ha diritto di svolgere dei corsi di formazione. Oltre ai vari enti nazionali, perciò, li facciamo anche noi, mettendo la nostra esperienza a disposizione di chi desideri avvicinarsi a Tennis Olistico. Una filosofia d’insegnamento che sta al di sopra di tutte le altre, e può tornare molto utile per crescere sotto diversi punti di vista”.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Rozzano, per Sara Marcionni un anno da pro



Rozzano, 22 luglio 2015 – O adesso o mai più. Sara Marcionni ha optato per la prima chance, decidendo di regalarsi una possibilità. Così la 25enne di Sondrio, da anni insegnante e fra le giocatrici di punta del Tennis Rozzano, accantonerà per dodici mesi l’insegnamento, per dedicarsi al tennis a tempo pieno, disputare tornei internazionali e scoprire fin dove può arrivare. “Sara è arrivata da noi a 18 anni, classificata 3.5, e sembrava non potesse fare molto di più – ha detto Amanda Gesualdi, responsabile dell’Asd Training Team – invece con grande determinazione è salita sino a 2.4. Ricordo ancora quando veniva in treno da Sondrio, quattro giorni alla settimana, per allenarsi qui”. Una dedizione che gli ha permesso di entrare in pianta stabile nel team della Gesualdi, e la accompagnerà anche nel suo nuovo progetto, motivato anche dai recenti ottimi risultati nei tornei Open di Abbiategrasso e Ceriale. “Ho appoggiato la scelta di Sara – continua la Gesualdi -, per l’insegnamento c’è tempo”. Così, da settembre in avanti la tennista lombarda proverà ad affacciarsi con continuità ai tornei del circuito internazionale, in Italia e all’estero, col sogno di entrare nel ranking mondiale Wta. In singolare, grazie a una varietà di gioco comune a poche colleghe, ma anche in doppio. “Nelle gare a squadre Sara ha sempre mostrato grandi attitudini per la specialità, per questo la terrà in primo piano”.

Tommaso Colvara

Tommaso Colvara

Mentre la Marcionni si prepara al grande passo, ha raggiunto una finale a livello Open anche la sua ‘gemella’ Arianna Magagnoli, mentre è pronta a un cambio radicale pure Yana Morar. La 19enne ucraina ha raggiunto l’obiettivo di conservare la classifica nazionale di 2.6 e si è guadagnata una borsa di studio per il college di Richmond, Stati Uniti, dove da metà agosto abbinerà il tennis agli studi universitari. “Ma è un periodo felice per tutti, dalle ragazze più giovani al gruppo degli under 18”. Le prime rispondono ai nomi di Ludovica Chiesa e Margherita Colombo, entrambe classificate 4.1 ma già certe dell’approdo in ‘terza’, e non va dimenticata Camilla Genovese, l’atleta dell’Università Bocconi che ha trascinato il team di Serie D2 e raggiunto la classifica di 3.3. Fra i ragazzi, invece, in evidenza ‘i fantastici quattro’, da Jacopo Mora, una sorta di Marcionni al maschile che si è formato seguendo tutti i percorsi di Tennis Olistico, fino a Edoardo Lommano, recente semifinalista in un torneo di quarta categoria. In mezzo i fratelli Arturo e Tommaso Colvara. “Il primo studia alla scuola americana di Milano e ambisce a un futuro in un college inglese, ma non ha accantonato il desiderio di crescere anche con la racchetta, mentre il secondo, 14 anni, ha vinto la tappa Under 16 del torneo Kinder +Sport di Novate Milanese, e punta a chiudere l’anno da 3.3/3.2”. Sarebbe l’ennesimo risultato di una scuola che lavora in silenzio ma funziona alla grande. Le controprove? L’over 40 Paolo Longo, arrivato da 4.3 e salito fino a 3.4 con altri margini di crescita, e la grande forza di volontà di Sabrina Fidaleo, recentemente in gara in singolare e doppio nel torneo internazionale di tennis in carrozzina di Forlì.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Mora, pokerissimo al C’era una volta di Rozzano



Rozzano, 7 luglio 2015 – Il torneo è ormai diventato una tradizione, le vittorie di Jacopo Mora quasi. Parliamo del ‘C’era una volta’, il classico appuntamento vintage con abiti bianchi e racchette di legno del Tennis Rozzano, intitolato nell’edizione estiva (ne viene disputata una per stagione) alla memoria di Luigi Pastori. Ancora una volta il successo finale è andato a Jacopo Mora, diciassettenne di casa che nella tappa in scena domenica 5 luglio ha messo la firma sia sul singolare, sia sul doppio, in coppia con Clara De Nicolò, mostrando ancora una volta tutta la sua superiorità. Ma soprattutto, con la doppietta nella sesta edizione del ‘Memorial Pastori’, ha raggiunto quota cinque successi nella manifestazione, guadagnando il tanto ambito premio in palio per il primo giocatore in grado di completare il pokerissimo: un trofeo in metallo, ideato e realizzato da Claudio Biffi, raffigurante il logo di Training Team e con le firme di tutti i partecipanti. “Fa particolarmente piacere – spiega la responsabile Amanda Gesualdi – che il premio sia finito nelle mani di Jacopo, un giovane che è il simbolo del percorso proposto dalla Training Team”. Già, perché il padrone di casa è arrivato alla corte di Amanda Gesualdi da piccolissimo, e anno dopo anno è cresciuto in tutti gli aspetti. Sul campo, diventando un ottimo terza categoria dalle ambizioni importanti (come certificato dal recente titolo nel ‘terza’ di Lacchiarella), ma anche fuori, seguendo una preparazione olistica a 360 gradi, con oltre 150 ore di frequenza alle sedute di coaching. “Con le racchette di legno, Jacopo ha raggiunto un livello molto alto, mostrando una padronanza incredibile dell’attrezzo. È troppo forte per tutti”.

L’ultima a provare a negargli l’ennesima gioia è stata Sara Marcionni, altra atleta che si è formata all’Asd Training Team e poi ne ha sposato la causa, entrando a far parte dello staff. Ha contribuito anche alla crescita di Mora, poi, come si suol dire, l’allievo ha superato il maestro. “Da segnalare anche le ottime semifinali raggiunte da Yana Morar, che si è arresa al futuro vincitore, e da Elio Bergamaschi, una delle istituzioni del nostro torneo”. L’over 55 milanese, infatti, è un noto collezionista del settore, sempre a disposizione dei partecipanti per consigli e specifiche tecniche dei telai. Un bel ‘plus’ per un torneo che si è ritagliato un posto al sole nell’attività del club, e attira sempre numerosi partecipanti, in questo caso più forti del caldo africano pur di darsi battaglia. La gloria, come detto, è stata quasi tutta per Mora, che ne ha diviso una parte in doppio con Clara De Nicolò, compagna della cavalcata chiusa dal successo in finale su Marcionni/Fabroni. In semifinale le coppie Colombo/Genovese e Burchielli/Lugli. Completano il quadro i premi speciali: alla miglior juniores Margherita Colombo, al miglior non classificato Francesco Antonicelli e a miss fair play, in questa edizione Anna Lamarina. “Un grazie speciale – chiude la Gesualdi – alla famiglia di Carlo Pastori, che ha voluto la manifestazione in memoria del fratello, e continua ad appoggiarla al meglio”.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Rozzano si prende la Serie C. Due podi per la Bocconi



Rozzano, 23 giugno 2015 – Nemmeno il tempo di ripartire, e la formazione femminile del Tennis Rozzano si riguadagna la Serie C. Dopo la pausa di un anno che ha obbligato l’ex team di Serie B a riprendere dalla D1, la promozione era l’obiettivo minimo, ma centrarla in questo modo vale ancora di più. I risultati parlano chiaro: cinque vittorie per 3-0 in altrettante giornate, addirittura senza cedere alcun set nell’intero arco del campionato, per un totale di 30 vinti o zero persi. Un’incredibile dimostrazione di forza firmata dal terzetto di seconda categoria Magagnoli, Marcionni e Morar, più la 3.2 Nicole Mingazzini e la capitana (e giocatrice) Amanda Gesualdi, direttore sportivo del Training Team. “Abbiamo dimostrato un livello superiore rispetto a tutte le avversarie – ha detto quest’ultima – incontrando qualche difficoltà solamente contro il Tc Inveruno, battuto comunque per 3-0”. Per il resto, un campionato sul velluto, a conferma di come la formazione avrebbe meritato di ripartire dalla categoria superiore. “Non ci è stato permesso, ma ce la siamo presa comunque e la disputeremo il prossimo anno, con grandi ambizioni”. L’obiettivo è una nuova promozione, col sogno di salire fino alla A2, già più volte disputata in passato. “Ce la possiamo fare, perché la squadra sta crescendo. Avremo sia Magagnoli che Marcionni schierabili in qualità di elementi del vivaio, e non vanno dimenticate le giovani Chiesa e Colombo, che si stanno facendo le ossa. Il futuro promette bene”.

Le ragazze del Bocconi Tennis Team. Da sinistra: Gesualdi (capitano), Bellosi, Mingazzini, Andreta e Cecchi

Le ragazze del Bocconi Tennis Team. Da sinistra: Gesualdi (capitano), Bellosi, Mingazzini, Andreta e Cecchi

Ottima anche la stagione nei Campionati Milanesi Universitari delle due formazioni dell’Università Bocconi di Milano, che si allenano proprio sotto la guida dell’Asd Training Team. Entrambe le squadre hanno chiuso sul podio, riuscendo a rompere le uova nel paniere ai team del Politecnico, autentici dominatori della competizione. “Le donne hanno raggiunto il secondo posto – prosegue la Gesualdi – mentre gli uomini il terzo. Hanno lottato nonostante le avversarie fossero superiori, dando il massimo fino all’ultima palla. Meritano grandi complimenti, fare meglio di così era praticamente impossibile”. Sempre in tema di ottimi risultati, da segnalare il brillante campionato del team Over 55, composto da Bergamaschi, Nebulone, Passaro e Rossi, che per la prima volta nella storia del club ha raggiunto il tabellone regionale. “Per noi è un grande risultato, avevamo fatto qualcosa di simile solo nel 2010 con la formazione femminile. Siamo molto felici e non vediamo l’ora di giocarci il titolo regionale”. Un obiettivo che è sfuggito per un soffio ai ragazzi dell’under 18, battuti all’ultimo doppio dell’incontro decisivo per il passaggio del turno, mentre è ancora nel mirino del team maschile di D2. Con quattro vittorie e una cocente sconfitta, causata peraltro dall’infortunio del numero uno Davide Selva, Jacopo Mora e compagni sono ancora in lizza per il passaggio del turno. “A prescindere da come andrà – chiude Amanda Gesualdi – siamo comunque soddisfatti dell’andamento del campionato”.

TRAINING TEAM, TENNIS E BENESSERE DAL 1998

L’ASD Training Team nasce nel 1998 con l’intento di promuovere il tennis, in particolar modo a livello agonistico. Nel 1999 disputa il Campionato Italiano a squadre femminile di serie A1, e oggi può vantare nell’albo d’oro importanti titoli in ogni categoria. La ‘mission’ è sport e cultura, per offrire all’atleta un percorso di evoluzione e realizzazione personale. È stato registrato un marchio che rappresenta una filosofia di insegnamento, “Tennis Olistico”, il tennis e le discipline bio naturali (coaching, alimentazione consapevole, kinesiologia, meditazione, floriterapia, reiki, ecc.) uniti con lo scopo di fornire agli associati un panorama di corsi che stimolino le risorse naturali e siano mirati al benessere. L’ASD Training Team ha stretto importanti collaborazioni, con Tennis Rozzano, Centro Sportivo della Polizia di Milano, Università Bocconi, Ospedale San Paolo di Milano e Centro Sportivo Parco Vione di Basiglio.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...