Posts Taggati ‘Futures’

Padova parte in quarta: subito 27 incontri



Padova, 28 maggio 2016 – Sei campi di gara e ventisette match dalle 10 in avanti. È partita a razzo, con la giornata più densa dell’intero programma, l’edizione 2016 degli Internazionali Città di Padova. Sotto un bel sole, sui campi del Tennis Club cittadino si sono dati battaglia al 1° turno delle qualificazioni ben 54 giocatori, tutti con il medesimo obiettivo. Si chiama tabellone principale, che verrà sorteggiato nel pomeriggio di domenica e scatterà sulla terra di via Libia nel pomeriggio di lunedì, subito dopo la conclusione delle qualificazioni. Per arrivare a giocarsi uno degli otto posti liberi nel main draw i turni da superare saranno due: il primo sabato, il secondo domenica. In attesa della conclusione di tutti gli incontri odierni, per il day 2 hanno già staccato il pass numerosi giocatori italiani, accorsi in massa all’appuntamento Veneto, tredicesimo Futures da 10 mila dollari di montepremi della stagione tricolore. Fra loro uno dei nomi più sorprendenti è quello di Riccardo Roberto, 18enne di Selvazzano Dentro (provincia di Padova), capace di far fuori – e peraltro in due set: 6-2 7-6 – la sedicesima testa di serie Gil Uwe Grund, tedesco con molta più esperienza a livello internazionale. Altre due le teste di serie già cadute, entrambe in derby azzurri. Lorenzo Di Maro, numero 8 del seeding, ha ceduto con un doppio 7-5 al mancino veneziano Francesco Salviato, mentre l’emiliano Andrea Camurri (numero 13) è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo un set contro Matteo De Vincentis, frenato da un problema fisico.

Giovanni Oradini (foto Panunzio)

Giovanni Oradini (foto Panunzio)

Vittorie, invece, per tutte le altre teste di serie, compreso il bergamasco Filippo Mora, protagonista dell’unico match con entrambi i contendenti dotati di classifica Atp. Contro Lofo Ramiaramanana, portacolori del Madagascar, il 18enne azzurro ha perso il primo set per 6-3, poi ha messo il turbo fino a ribaltare il match senza cedere più nemmeno un game. In tre set anche la vittoria di Giovanni Oradini, fratello di Giacomo, ex professionista e oggi sparring di Francesca Schiavone nei tornei del circuito Wta. Domenica, a partire dalle 9.30, il secondo round delle “quali”, che vedrà l’esordio delle prime cinque teste di serie esentate dal 1° turno, fra cui il portoghese Goncalo Oliveira, n.511 del mondo. Con la sua classifica sarebbe entrato di diritto nel tabellone principale, ma non si è iscritto in tempo e così è stato costretto a partire dalle retrovie. Il suo primo ostacolo sarà Federico Bertuccioli, allievo di Giorgio Galimberti alla San Marino Tennis Academy, a segno oggi per 6-3 5-7 6-3 sul bellunese Marco Bergagnin. Nel frattempo è arrivato il forfait dal tabellone principale di Gianluca Naso, uno dei favoriti della vigilia. Brutta notizia resa un pochino meno amara dal nome del suo sostituto: l’altro azzurro Pietro Rondoni. L’ingresso sarà gratuito per l’intera durata del torneo.

RISULTATI

Qualificazioni. Primo turno: Bertuccioli b. Bergagnin 6-3 5-7 6-3, Russo b. Becuzzi 6-1 6-2, Roberto b. Grund (Ger) 6-2 7-6, Oradini b. Longo 6-3 6-7 6-3, Trinker (Aut) b. Bartmann (Ger) 6-4 6-3, Mora b. Ramiaramanana (Mad) 3-6 6-0 6-0, Chiurulli b. Prinoth 6-0 6-2, Ceppellini b. Roca (Crc) 6-2 2-6 6-1, De Vincentis b. Camurri 6-2 ritiro, Alberti b. Colorado (Usa) 6-4 2-6 6-3, Schold b. Bergomi 6-4 6-4, M. Di Maro b. Curci 6-1 6-1, Salviato b. L. Di Maro 7-5 7-5, Casati b. Boraso 6-2 3-6 7-6, Veldheer (Ned) b. Compagnucci 2-6 6-0 6-2, Lang (Ger) b. Siciliano 6-1 6-0.

Leggi Tutto

Itf Città di Lecco, finale Bortolotti-Tsitsipas



Lecco, 27 maggio 2016 – Si interrompe proprio sul più bello il sogno del beniamino di casa Lorenzo Frigerio al Futures Città di Lecco, torneo internazionale Itf da 10 mila dollari di montepremi. Il lecchese ha dovuto lasciare strada a Marco Bortolotti, oggi di base a Bassano del Grappa con coach Marco Moretto. L’emiliano, che ha prevalso per 7-5 6-1 in due ore e 10 di gioco, ora si giocherà il terzo titolo Itf in carriera contro il baby fenomeno greco Stefanos Tsitsipas, interprete di un match al limite della perfezione contro il siciliano Claudio Fortuna. Nulla da fare quindi per il lecchese, autore di una settimana più che positiva e capace di far fruttare la wild card riservatagli dagli organizzatori. È stata una semifinale maratona, fatta di scambi lunghi e traiettorie alte, almeno per un set. Un match che in realtà si è proprio deciso in un primo parziale particolarmente lungo e in bilico. Ci è voluta addirittura un’ora e 22 minuti a Bortolotti per recuperare l’iniziale svantaggio: l’emiliano era stato sotto per 5-3 e aveva dovuto salvare pure tre set point. A quel punto Frigerio sembrava in controllo del match, con il pubblico – anche oggi abbondantemente oltre le 500 unità – a sottolineare con un fragoroso applauso i punti conquistati. Poi quattro game persi consecutivi, e sorti ribaltate fino al 7-5: viatico a un secondo set molto più agevole, con un Frigerio più nervoso rispetto all’avvio, oltre che decisamente meno incisivo rispetto ai giorni precedenti.

Stefanos Tsitsipas (foto Locatelli)

Stefanos Tsitsipas (foto Locatelli)

Ancora tutto facile invece per il 17enne greco Stefanos Tsitsipas, che diventerà maggiorenne soltanto in agosto ma che intanto è alla quindicesima vittoria utile consecutiva. Una striscia costruita tra il Futures di Santa Margherita di Pula, stesso montepremi di Lecco, e poi al Trofeo Bonfiglio, uno dei più prestigiosi tornei Under 18 al mondo. 6-2 6-3 il punteggio della sua semifinale, vinta ai danni del palermitano Claudio Fortuna, mancino biondo ossigenato che giovedì era rimasto in campo quasi tre ore nel suo quarto di finale contro il tedesco Pascal Meis. Successo agevole per Tsitsipas, costruito sul servizio e sulla velocità di palla del rovescio. L’unica difficoltà? Proprio in chiusura, con 6 match point – di cui tre consecutivi – non sfruttati. Al settimo, quello buono, il baby greco ha guardato verso l’angolo di papà Apostolos, facendo il pugnetto e gridando un “vamos” che la dice lunga sulla sua “fame” di vittorie. Nel frattempo si è concluso anche il torneo di doppio, vinto dalla coppia tutta straniera formata dal polacco Andriej Kapas e dal turco Tuna Altuna. I due, non compresi tra le teste di serie, hanno superato in finale i due azzurri Andrea Vavassori e Matteo Volante. Il piemontese e il lombardo, coppia numero 4 del seeding, hanno ceduto al match tie-break conclusivo per 10 punti a 7 dopo il primo parziale vinto 7-6 e il secondo perso per 6-2. Sabato la finale è in programma alle 15.00 (ingresso libero), a seguire la cerimonia di premiazione e di chiusura.

I RISULTATI DI GIORNATA

Tabellone singolare, semifinali

M. Bortolotti (ITA) [3] b. L. Frigerio (ITA) [WC] 7-5 6-1, S. Tsitsipas (GRE) b. C. Fortuna (ITA) 6-2 6-3.

Tabellone doppio, finale

T. Altuna (TUR) / A. Kapas (POL) b. A. Vavassori / M. Volante (ITA) [4] 6-7(7) 6-2 10/7

Leggi Tutto

Padova lancia il Futures: sabato il via



Padova, 27 maggio 2016 – Dopo Mestre e Vicenza, ora tocca a Padova. Il tennis internazionale resta in Veneto, e passa da due Challenger a un Futures da 10 mila dollari di montepremi, in calendario da sabato 28 maggio a sabato 4 giugno sui campi del Tennis Club Padova. Una novità per la sede di via Libia, inaugurata nel 2010, non per il circolo, che proprio fino a quell’anno organizzava un torneo di successo. Ora si scaldano i motori per il ritorno nel circuito internazionale. A sei stagioni dal successo del tedesco Stebe, poi arrivato fra i primi 100 del ranking mondiale, toccherà al francese Maxime Chazal – n.261 Atp, reduce dalle qualificazioni del Roland Garros – guidare un parterre di nomi di altissimo livello, con tante bandiere italiane sparse qua e là. Il migliore della pattuglia azzurra agli Internazionali Città di Padova sarà il siciliano Gianluca Naso, specialista della terra battuta e capace nel 2015 di vincere ben sei tornei di categoria, seguito dal campano Lorenzo Giustino, dal mestrino Matteo Viola (che si allena proprio a Padova) e da Alberto Brizzi, un nome che agli appassionati patavini evoca piacevoli ricordi. Come quelli della semifinale giocata dal 32enne bresciano nel 2005, oppure quelli della finale persa di misura due anni dopo, in un’edizione particolarmente fortunata, con il tabellone ricco di giocatori poi arrivati fra i primi 50 del mondo. Lo stesso percorso che potrebbero compiere alcuni dei giovani in gara, magari al momento meno noti al pubblico ma dotati delle qualità utili per emergere.

Oltre ai quattro già citati, gli italiani sicuri di un posto nel tabellone principale sono già altri otto, quattro per meriti di classifica (Bellotti, Bortolotti, Giacalone e Massara) e altrettanti grazie alle wild card. La Federazione Italiana Tennis ha premiato due giocatori classe 1996: il lombardo Filippo Baldi, ex stellina da juniores che sta cercando di ripetersi anche fra i grandi, e l’emiliano Cristian Carli, mentre i due inviti a disposizione del circolo sono andati a due giovani agonisti dell’accademia del club: il padovano Luca Giacomini (classe 1997, numero 1.419 del mondo) e il sedicenne marchigiano Giacomo Giunta. Le speranze del Tc Padova sono affidate anche al gigante serbo Danilo Petrovic, 24enne che da qualche tempo ha scelto la struttura veneta per tentare l’aggancio ai primi 300 giocatori della classifica Atp. Sui 10 campi in terra battuta di via Libia si partirà sabato mattina con le qualificazioni, con 64 giocatori – la gran parte giovani italiani – a caccia di uno degli 8 posti ancora liberi per il main draw. Lunedì mattina il terzo (e ultimo) turno delle “quali”, poi i primi incontri del tabellone principale, che entrerà nel vivo negli ultimi tre giorni. Giovedì i quarti, venerdì le semifinali, sabato la finale, a completare nove giorni di grande tennis offerti gratuitamente a tutti gli appassionati.

I GIOCATORI: L’ENTRY LIST UFFICIALE (al 26 maggio 2016)

Maxime Chazal (Fra, 261), Gianluca Naso (Ita, 264), Lorenzo Giustino (Ita, 267), Matteo Viola (Ita, 276), Gavin Van Peperzeel (Aus, 320), Danilo Petrovic (Srb, 352), Alberto Brizzi (Ita, 353), Riccardo Bellotti (Ita, 356), Marco Bortolotti (Ita, 365), Maverick Banes (Aus, 366), Patricio Heras (Arg, 401), Christopher O’Connel (Aus, 451), Tom Kocevar-Desman (Slo), Thales Turini (Bra), Omar Giacalone (Ita, 507), Johan Sebastian Tatlot (Fra, 544), Pascal Meis (Ger, 545), Antonio Massara (Ita, 559), Viktor Galovic (Cro, 586). Wild Card: Filippo Baldi (Ita, 816), Cristian Carli (Ita, 917), Luca Giacomini (Ita, 1419), Giacomo Giunta (Ita, n.r.).

Leggi Tutto

Frigerio in semifinale: e Lecco sogna



Lecco, 26 maggio 2016 – Nel match di cartello dei quarti di finale del 2° Futures Città di Lecco, torneo Itf da 10 mila dollari di montepremi, è il beniamino di casa Lorenzo Frigerio a entusiasmare il pubblico accorso sul Campo Centrale del Tennis Club Lecco, qualificandosi per le semifinali di venerdì. Nella sfida contro il milanese Alessandro Bega è stata la tensione a farla da padrona nel primo set, con addirittura una sequenza di 6 break consecutivi. Arrivati al tie-break, il lecchese ha messo la quinta chiudendo per 7 punti a 2. Nel secondo parziale, invece, l’equilibrio è stato interrotto solo al sesto gioco con il break che ha poi consegnato il pass per la semifinale a Frigerio (7-6 6-3 il risultato finale). In precedenza, grande lotta, sempre sul Centrale, tra l’azzurro Claudio Fortuna e Pascal Meis. Il palermitano, perso il primo set per 7-5, è andato in vantaggio nel secondo, ma al momento di servire per portare l’incontro al parziale conclusivo ha subito la rimonta del tedesco. 6-5 sotto, Fortuna ha salvato un match point, ripetendosi anche nel tie-break, prima di intascarselo per 10 punti a 8. Nel terzo set, ottavo gioco decisivo, col break che ha lanciato l’italiano in semifinale dopo oltre 3 ore (5-7 7-6 6-3). “È stata una partita tostissima – ha detto il siciliano – e nonostante abbia vinto il secondo set solo al tie-break sono convinto che il match sia girato in mio favore proprio all’inizio di quel parziale. Poi nel terzo sono riuscito a fare meno errori e qualche vincente in più”.

Marco Bortolotti (foto Locatelli)

Marco Bortolotti (foto Locatelli)

Tutto facile, invece, per Marco Bortolotti, n.3 del seeding, contro il qualificato Khumoyun Sultonov. L’emiliano non ha incontrato nessuna resistenza da parte dell’uzbeko chiudendo per 6-2 6-0 in soli 58 minuti. “Tatticamente ho interpretato la partita di oggi in modo quasi perfetto – ha commentato l’allievo di Marco Moretto -. Sapevo che Sultonov è un giocatore che predilige i campi veloci, quindi ho cambiato spesso ritmo per metterlo in difficoltà. Sono contento di essere tornato sui livelli della partita di primo turno, quella contro il brasiliano Luz, perché ieri contro Baldi ho giocato veramente male, con traiettorie molto corte sin dall’inizio. Per fortuna sono riuscito a spuntarla e domani contro Frigerio sarà sicuramente un’altra battaglia”. L’ultimo semifinalista scaturirà invece dal confronto tra il 18enne di Roma Liam Caruana, reduce dalla vittoriosa maratona di mercoledì sera contro Gianluca Naso, e il 17enne di Atene Stefanos Tsitsipas. Venerdì in campo le semifinali di singolare e la finale del doppio (ingresso al club gratuito).

AGGIORNAMENTO
Nell’ultimo quarto di finale del secondo Futures Città di Lecco (10 mila dollari di montepremi), il greco Stefanos Tsitsipas spegne le ambizioni dell’italiano Liam Caruana. Il 18enne di Roma nulla ha potuto contro il gioco preciso e il potente servizio dell’avversario. Il 17enne di Atene ha comandato sin dall’inizio (break in apertura) e non ha concesso nemmeno una palla break in tutto l’incontro. 6-4 6-4 il risultato finale. A contendersi il titolo di doppio saranno la coppia italiana Vavassori/Volante (battuti Bega/Bortolotti per 6-3 6-2) e il binomio formato dal turco Altuna e dal polacco Kapas (6-1 5-7 10/8 a Fortuna/Grigelis). Il programma di venerdì vedrà alle ore 14 proprio la finale del doppio sul campo numero 1, mentre sul Centrale alle ore 15 ci sarà la prima semifinale Fortuna/Tsitsipas e non prima delle 17.30 il derby azzurro tra il lecchese Lorenzo Frigerio e Marco Bortolotti.
I RISULTATI DI GIORNATA
Tabellone singolare, quarti di finale
L. Frigerio (ITA) [WC] b. A. Bega (ITA) [1] 7-6(2) 6-3, C. Fortuna (ITA) b. P. Meis (GER) 5-7 7-6(8) 6-3, M. Bortolotti (ITA) [3] b. K. Sultonov (UZB) [Q] 6-2 6-0, S. Tsitsipas (GRE) b. L. Caruana (ITA) [WC] 6-4 6-4.
Tabellone doppio, semifinali

T. Altuna (TUR) / A. Kapas (POL) b. C. Fortuna (ITA) / L. Grigelis (LTU) [2] 6-1 5-7 10/8, A. Vavassori / M. Volante (ITA) [4] b. A. Bega / M. Bortolotti (ITA) [1] 6-3 6-2.

Leggi Tutto

Itf Lecco, Frigerio e Bega avanti sul velluto



Lecco, 25 maggio 2016 – En plein azzurro negli ottavi di finale del 2° Futures Città di Lecco, torneo da 10 mila dollari di montepremi in corso in località Belledo. Saranno ben cinque gli italiani che approdano al giovedì di gare sui campi in terra battuta del Tennis Club Lecco. Il primo a staccare il pass è stato il milanese Alessandro Bega, testa di serie numero 1 del torneo, capace in poco meno di un’ora di gioco di liquidare l’australiano Christopher O’Connell con un doppio 6-2. Stesso copione per il palermitano Claudio Fortuna, sempre in controllo del match contro il 17enne canadese Denis Shapovalov fino al 6-2 6-4 conclusivo. Poi all’ora di pranzo il campo centrale ha visto entrare in scena il padrone di casa Lorenzo Frigerio e il pubblico – Virginio Brivio compreso, sindaco di Lecco – ha assistito al monologo del lecchese contro il qualificato uzbeko Jurabek Karimov. “Sono un po’ stanco, essendo alla sesta settimana consecutiva di tornei – ha detto poi Frigerio -. Il 6-1 6-1 di oggi non esprime la reale difficoltà che ho avuto, soprattutto nel chiudere. Domani contro Bega sarà una partita davvero tosta. Spero di poter dare un’altra gioia alla gente che mi segue con tanto affetto”. Intanto continua anche l’ottimo percorso per Marco Bortolotti, n.3 del seeding, autore della seconda maratona in due giorni. Dopo aver estromesso il brasiliano Orlando Luz in tre set, l’emiliano l’ha spuntata solo al terzo parziale (e al sesto match point utile) anche sul qualificato Filippo Baldi. E pensare che proprio il vigevanese si era portato avanti di un set e di un break, ma poi ha subito il ritorno di Bortolotti: una battaglia palla su palla di oltre 2 ore e mezza che ha premiato l’allievo di Marco Moretto con il punteggio di 3-6 7-5 7-5.

Stefanos Tsitsipas (foto Locatelli)

Stefanos Tsitsipas (foto Locatelli)

Nella parte bassa del tabellone ha impressionato invece la facilità con cui Stefanos Tsitsipas ha sconfitto la testa di serie numero 5, il lituano – ma lombardo d’adozione – Laurynas Grigelis. 6-1 6-4 il punteggio, frutto di un gioco solido in tutti i fondamentali che ha strappato più di un applauso. “Lecco è per me un torneo di preparazione al Roland Garros Junior – ha detto a fine match il 17enne di Atene – e sto prendendo fiducia sempre più nei miei colpi. L’obiettivo è sicuramente quello di continuare la striscia positiva di vittorie dopo l’Itf in Sardegna e il Trofeo Bonfiglio. Mi piace molto il club e anche la città, tanto che ieri mi sono concesso un tuffo nel lago, nonostante la temperatura dell’acqua fosse gelida”. Già fuori invece il quarto favorito della vigilia, l’australiano Maverick Banes, battuto dal tedesco Pascal Meis in due parziali (6-4 7-5). Il quinto azzurro ad accedere ai quarti di finale sarà il vincente della sfida serale tra il 18enne Liam Caruana e Gianluca Naso, giustiziere nel match di primo turno della seconda testa di serie Roberto Marcora. L’ingresso al club è gratuito per tutto il torneo.

AGGIORNAMENTO La grande sorpresa della 2ª edizione del Futures Città di Lecco arriva dall’ultimo match di giornata. Lo scontro generazionale tra Gianluca Naso, 29 anni, e Liam Caruana va ad appannaggio del 18enne di Roma. Partito coi favori del pronostico, il siciliano ha ottenuto il break decisivo al settimo gioco nel primo parziale e sembrava ripetere il copione anche nel secondo. Dal canto suo, Caruana, che si allena ad Austin (Texas) non ha mollato un colpo e con una reazione veemente ha prima cancellato 3 match point e poi portato la partita al tie-break. Qui ha salvato un’ulteriore palla match per poi chiudere 9 punti a 7. Nel set conclusivo subito break in apertura per Caruana che ha amministrato il vantaggio fino al 6-3 definitivo. Ora lo attende la sfida contro il talento greco Stefanos Tsitsipas. In precedenza il qualificato uzbeko Khumoyun Sultonov aveva estromesso in rimonta la testa di serie numero 6 del torneo, il colombiano Daniel Galan (3-6 7-6 6-4 il punteggio finale dell’incontro). Niente da fare, invece, per Lorenzo Frigerio in doppio. Il lecchese, in coppia con Riccardo Sinicropi, ha ceduto al long tie-break del terzo set per 10 punti a 6 contro Fortuna/Grigelis. Giovedì, dalle ore 15, in campo i quarti di finale di singolare e le semifinali di doppio.

I RISULTATI DI GIORNATA Tabellone singolare, ottavi di finale A. Bega (ITA) [1] b. C. O’Connell (AUS) 6-2 6-2, C. Fortuna (ITA) b. D. Shapovalov (CAN) [7] 6-2 6-4, P. Meis (GER) b. M. Banes (AUS) [4] 6-4 7-5, L. Frigerio (ITA) [WC] b. J. Karimov (UZB) [Q] 6-1 6-1, S. Tsitsipas (GRE) b. L. Grigelis (LTU) [5] 6-1 6-4, M. Bortolotti (ITA) [3] b. F. Baldi (ITA) [Q] 3-6 7-5 7-5, K. Sultonov (UZB) [Q] b. D.E. Galan (COL) [6] 3-6 7-6(5) 6-4, L. Caruana (ITA) [WC] b. G. Naso (ITA) [Q] 4-6 7-6(7) 6-3.

Tabellone doppio, quarti di finale A. Vavassori / M. Volante (ITA) [4] b. G. Di Nicola (ITA) / G. Moghini (SUI) [WC] 6-4 6-4, T. Altuna (TUR) / A. Kapas (POL) b. M. Banes (AUS) / O. Luz (BRA) [3] 4-6 6-1 10/5, C. Fortuna (ITA) / L. Grigelis (LTU) [2] b. L. Frigerio / R. Sinicropi (ITA) 3-6 7-6(2) 10/6, A. Bega / M. Bortolotti (ITA) [1] b. A. Borroni (ITA) / L. Celebic (MNE) 7-6(8) 6-1.

Leggi Tutto

Il super-martedì di Lecco promuove 7 azzurri



Lecco, 24 maggio 2016 – Giornata calda, caldissima al Tennis Club Lecco. E non solo per il sole che ha accompagnato i match odierni, ma soprattutto per il programma ricchissimo. Dopo la pioggia di ieri, il 2° Futures Città di Lecco, torneo da 10 mila dollari di montepremi, ha assistito all’esordio di tutti i protagonisti del tabellone di singolare. Nel primo big match di giornata Marco Bortolotti, numero 3 del seeding, ha avuto la meglio sul brasiliano Orlando Luz. L’emiliano ha dovuto lasciare un set, il secondo, al combattivo 18enne di Carazinho, già numero 1 al mondo nel ranking Itf Juniores. 6-3 3-6 6-2 il risultato finale. Buona prova anche per Filippo Baldi, che ha battuto in due set il piemontese Andrea Vavassori in un match a fasi alterne per entrambi i giocatori. Il vigevanese è stato abile a sfruttare al meglio le occasioni concesse dall’avversario, ottenendo a zero il break decisivo nel primo parziale e chiudendo alla prima palla match nel tie-break del secondo, dopo aver salvato un set point. Sempre nella parte alta del tabellone, il milanese Alessandro Bega, testa di serie numero 1, ha approfittato del ritiro del qualificato Nicolò Turchetti: il 19enne saronnese è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo una brutta caduta e il conseguente infortunio alla caviglia destra.

Liam Caruana (foto Locatelli)

Liam Caruana (foto Locatelli)

A proposito di giovani azzurri, Liam Caruana, in gara con una wild card, si è ben comportato contro il brasiliano Thales Turini. Un break sul finire di ogni set ha lanciato al secondo turno il 18enne nato a Roma e trasferito negli Stati Uniti all’età di 7 anni. Nulla da fare invece per Andres Gabriel Ciurletti e Gianluca Di Nicola. Il primo ha lottato solo nel primo parziale contro l’australiano O’Connell, mentre l’abruzzese ha subito la rimonta del tedesco Pascal Meis dopo aver conquistato il primo set. In un derby tutto azzurro Claudio Fortuna ha sconfitto Filippo Leonardi per 6-4 6-3, mentre in quello tra lombardi d’adozione il lituano Laurynas Grigelis ha lasciato solo sei game al montenegrino Ljubomir Celebic (6-2 6-4 il risultato). Il programma si estende in serata, con altri tre match di cartello. Sul campo centrale la testa di serie numero 2 Roberto Marcora sfiderà Gianluca Naso, in questa occasione proveniente dalle qualificazioni. Contemporaneamente, sul campo numero 1 il greco Stefanos Tsitsipas, neo-campione del Trofeo Bonfiglio, incontrerà l’ungherese Mate Valkusz, numero 2 al mondo nel ranking Itf Under 18 spodestato ieri proprio da Tsitsipas. L’ultima partita di giornata, infine, vedrà opposti il beniamino di casa Lorenzo Frigerio, spinto dal pubblico lecchese, e Riccardo Sinicropi. Mercoledì, a partire dalle 12.30, in campo tutti i match di ottavi di finale del singolare e i quarti del doppio (ingresso gratuito).

AGGIORNAMENTO Tribuna stracolma come ormai da consuetudine al Tennis Club Lecco per seguire il beniamino di casa Lorenzo Frigerio. E lui ha ripagato il grande tifo con un match ricco di emozioni contro il milanese d’adozione Riccardo Sinicropi, battuto per 6-3 2-6 6-4. Nel primo parziale il lecchese ha ottenuto il break decisivo al sesto gioco, poi sullo slancio è andato 2-0 nel secondo. Qui il blackout e con sei giochi consecutivi Sinicropi ha riportato la partita in parità. Nel parziale decisivo la reazione d’orgoglio di Frigerio che, trascinato dai boati del pubblico amico, ha chiuso dopo oltre 2 ore di gioco per 6-4. In precedenza Gianluca Naso ha estromesso la testa di serie numero 2 del torneo, il lombardo Roberto Marcora. Sul 5 a 3 in suo favore, il bustese non è riuscito a sfruttare nessuna delle quattro palle set avute, subendo poi il ritorno del siciliano abile a chiudere 7-5. Accusato il colpo e acciaccato per un problema di vesciche alla mano, Marcora ha lasciato strada a Naso in due set (7-5 6-4). Il match tra giovani promesse è andato a Stefanos Tsitsipas, che prosegue così la sua marcia vincente dopo essersi imposto nell’Itf di Santa Margherita di Pula e nel Trofeo Bonfiglio. A farne le spese l’ungherese Mate Valkusz, sconfitto per 6-4 6-3.

I RISULTATI DI GIORNATA Tabellone singolare, primo turno C. O’Connell (AUS) b. A.G. Ciurletti (ITA) [Q] 6-4 6-2, K. Sultonov (UZB) [Q] b. G. Ricca (ITA) [Q] 6-3 6-4, D.E. Galan (COL) [6] b. A. Kapas (POL) 6-2 7-6(5), F. Baldi (ITA) [Q] b. A. Vavassori (ITA) [WC] 6-4 7-6(6), M. Bortolotti (ITA) [3] b. O. Luz (BRA) 6-3 3-6 6-2, D. Shapovalov (CAN) [7] b. F. Romboli (BRA) 6-3 1-0 rit., A. Bega (ITA) [1] b. N. Turchetti (ITA) [Q] 6-3 1-0 rit., C. Fortuna (ITA) b. F. Leonardi (ITA) 6-4 6-3, M. Banes (AUS) [4] b. L. Bouquet (FRA) [Q] 6-1 6-1, L. Caruana (ITA) [WC] b. T. Turini (BRA) 6-3 6-4, J. Karimov (UZB) [Q] b. Z. Zhang (CHN) [8] 6-3 6-3, P. Meis (GER) b. G. Di Nicola (ITA) 4-6 6-1 6-2, L. Grigelis (LTU) [5] b. L. Celebic (MNE) 6-2 6-4, G. Naso (ITA) [Q] b. R. Marcora (ITA) [2] 7-5 6-4, S. Tsitsipas (GRE) b. M. Valkusz (HUN) [WC] 6-4 6-3, L. Frigerio (ITA) [WC] b. R. Sinicropi (ITA) 6-3 2-6 6-4.

Tabellone doppio, primo turno T. Altuna (TUR) / A. Kapas (POL) b. D.E. Galan (COL) / Au. Virgili (ITA) 6-2 6-3, A. Bega / M. Bortolotti (ITA) [1] b. D. Della Tommasina / N. Turchetti (ITA) w.o., M. Banes (AUS) / O. Luz (BRA) [3] b. A. Cufalo / A. Gazzaniga (ITA) 6-0 6-0.

Leggi Tutto

La pioggia ritarda i singolari a Lecco



Lecco, 23 maggio 2016 – La pioggia l’ha fatta da padrone nella prima giornata di main draw del Futures Città di Lecco, il torneo da 10 mila dollari di montepremi in scena al Tennis Club lariano. Il programma di gioco è stato rivoluzionato, con lo svolgimento solo di cinque incontri di doppio sul campo coperto in terra battuta del circolo di Belledo. E così i riflettori si accenderanno a illuminare la giornata di martedì con tutti i protagonisti del primo turno di singolare in campo dalle ore 10. Ma partiamo dall’ultimo match, quello in programma non prima delle ore 20 sul campo centrale intitolato a Domenico Todeschini: il beniamino di casa Lorenzo Frigerio, in gara con una wild card, sfiderà Riccardo Sinicropi in un derby lombardo molto impegnativo. Ma prima l’altro big match di giornata, quello tra il siciliano Gianluca Naso, passato dalle qualificazioni e vincitore di ben sei titoli Itf lo scorso anno, e Roberto Marcora, testa di serie numero 2 del seeding. Nel tardo pomeriggio invece super-sfida tra due giovanissime promesse: l’ungherese Mate Valkusz, numero 1 al mondo nel ranking Itf Under 18 e finalista nel 2014 al Torneo Avvenire di Milano, affronterà Stefanos Tsitsipas, laureatosi campione del 57° Trofeo Bonfiglio soltanto la scorsa domenica. Il greco, 17 anni, è già numero 436 della classifica Atp e quest’anno è stato già capace di aggiudicarsi due Futures in Sardegna, a Santa Margherita di Pula.

Rimanendo in tema di giovani talenti, il 18enne brasiliano Orlando Luz, pure lui vincitore del Trofeo Bonfiglio nel 2015 ed ex n.1 al mondo del ranking Itf Juniores, proverà a dare del filo da torcere alla testa di serie numero 3 Marco Bortolotti, uno che di Futures in carriera ne ha già vinti un paio. Da non dimenticare, attorno all’ora di pranzo, tre derby azzurri: prima il piemontese Andrea Vavassori sfiderà il qualificato di Vigevano Filippo Baldi, poi il primo favorito del torneo Alessandro Bega affronterà Nicolò Turchetti, mentre sul campo 1 incroceranno le racchette Filippo Leonardi e Claudio Fortuna. Tutto straniero, ma tra lombardi d’adozione, il confronto tra il lituano Laurynas Grigelis e il montenegrino Ljubomir Celebic: entrambi vivono e si allenano da anni proprio in Lombardia. “Martedì abbiamo davvero tanta carne al fuoco – ha detto il direttore del torneo Marco Crugnola -. Il maltempo ci ha obbligato a programmare una giornata senza soste, con tante partite ricche di spunti, dall’età alla classifica dei giocatori impegnati”. L’ingresso al Tennis Club Lecco sarà libero e gratuito per tutta la durata della manifestazione. Anche per questo ricchissimo super-martedì.

I RISULTATI DI OGGI

Tabellone doppio, primo turno

C. Fortuna (ITA) / L. Grigelis (LTU) [2] b. D. Shapovalov (CAN) / S. Tsitsipas (GRE) 6-4 7-5, A. Vavassori / M. Volante (ITA) [4] b. A. Casati / O. Martini (ITA) [WC] 6-4 6-0, G. Di Nicola (ITA) / G. Moghini (SUI) [WC] b. J. Karimov / K. Sultonov (UZB) 6-4 6-4, A. Borroni (ITA) / L. Celebic (MNE) b. L. Bouquet (FRA) / R. Merone (ITA) 6-4 4-6 10/8, L. Frigerio / R. Sinicropi (ITA) b. M. De Marinis / J. Vitari (ITA) [WC] 6-3 6-1.

Leggi Tutto

Itf Città di Lecco, concluse le qualificazioni



Lecco, 22 maggio 2016 – Non c’è spazio per match scontati nel primo turno del Futures Città di Lecco, il torneo da 10mila dollari di montepremi che ha preso il via nelle scorse ore con i turni di qualificazione sui campi di via Maroncelli del Tc Lecco. Il sorteggio del tabellone principale si è svolto sabato sera al Club and Restaurant Orsa Maggiore, una location speciale in riva al lago per un’inedita estrazione che non ha certo deluso le attese. Anzi, quello tracciato dalla sorte è un quadro ad “alta tensione” che propone diversi big match già nella giornata di lunedì. Subito in campo Marco Bortolotti (testa di serie numero 3): il tennista emiliano, che l’anno scorso si è aggiudicato due Futures in Austria e in Georgia, sfiderà il 18enne brasiliano Orlando Luz, vincitore della passata edizione del Trofeo Bonfiglio e finalista nell’autunno scorso a Santa Margherita di Pula (Cagliari). In programma sempre lunedì il confronto tra il polacco Adriej Kapas e il giovane colombiano Daniel Galan (n.6 del seeding). Lunedì debutta anche l’australiano Maverick Banes (n.4 del tabellone) che dall’altra parte della rete troverà il francese Lucas Bouquet. Martedì toccherà invece al beniamino di casa Lorenzo Frigerio che avrà un esordio tutt’altro che agevole contro Riccardo Sinicropi. “Sarà in ogni caso una grande festa di sport”, come ha detto il presidente del Tc Lecco Fosco Pierangelo.

Intanto, domenica sono arrivati gli ultimi verdetti del secondo e ultimo turno di qualificazione. Come prevedibile, Gianluca Naso non ha steccato e ha superato Ottaviano Martini con un rotondo, duplice 6-1 garantendosi così un posto nel main draw e andando a infoltire ulteriormente la già corposa lista dei big che possono ambire alla vittoria finale. Il giocatore siciliano sfiderà Roberto Marcora (n.2 del seeding) in un confronto subito di alto livello. Il 29enne trapanese scenderà in campo martedì quando si concluderanno i match del primo round. Avanza anche Filippo Baldi, bravo a raddrizzare un incontro che s’era complicato non poco contro Giovanni Fonio (6-7 6-2 6-4). Niente da fare per Matteo De Vincentis e Andrea Borroni sconfitti rispettivamente dai 17enni uzbeki Khumoyun Sultonov e Jurabek Karimov. Sempre a proposito di giovanissimi talenti, uno tra Stefanos Tsitsipas, fresco vincitore del 57esimo Trofeo Bonfiglio, e l’ungherese Mate Valkusz, attuale numero 1 mondiale del ranking junior Itf dovrà fare le valigie al termine in un match d’esordio di grande appeal. Lo scorso anno fu proprio un baby come Tommy Paul ad alzare il trofeo sulle rive del lago e anche in questa seconda edizione del torneo gli atleti della “next generation” sembrano attrezzati per regalare delle grosse sorprese. Lunedì via al 1° turno del main draw a partire dalle ore 12 con 4 singolari e 5 doppi in programma. In caso di maltempo, è previsto lo svolgimento almeno degli incontri di doppio sul campo coperto in terra rossa del club lariano (ingresso libero).

I RISULTATI DI OGGI

Qualificazione, turno decisivo

[1] Gianluca Naso (Ita) b. Ottaviano Martini (Ita) 6-1 6-1; [2] Jurabek Karimov (Uzb) b. Andrea Borroni (Ita) 6-2 6-0; [9] Lucas Bouquet (Fra) b. [6] Davide Della Tommasina (Ita) 6-2 6-2; [4] Khumoyun Sultonov (Uzb) b. Matteo De Vincentis (Ita) 6-1 6-2; [8] Nicolò Turchetti (Ita) b. [13] Riccardo Merone (Ita) 6-4 6-3; [10] Andres G. Ciurletti (Ita) b. [5] Federico Bonacia (Ita) 6-2 4-3 rit.; [7] Giorgio Ricca (Ita) b. Jordan Angioletti (Ita) 6-1 1-0 rit.; [3] Filippo Baldi (Ita) b. [WC] Giovanni Fonio (Ita) 6-7(4) 6-2 6-4.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...