Posts Taggati ‘Junior Tennis Milano’

Junior Milano ai vertici: numero 29 in Italia. Nel 2019 due squadre in Serie B



Milano, 19 dicembre 2018 – Più che il classico anno di transizione, la stagione 2019 per lo Junior Tennis Milano sarà quella del consolidamento, dopo le molte novità che hanno caratterizzato questo 2018 ormai agli sgoccioli. Un’annata che, proprio in chiusura, ha riservato l’ennesima soddisfazione, un’ulteriore conferma del buon lavoro svolto dallo staff. Il circolo che si dedica ai giovani occupa la posizione numero 29 nelle scuole tennis italiane, ed è secondo in Lombardia alle spalle del Tc Milano. Proviamo allora a tracciare un bilancio di quello che è stato e di quello che sarà in campo e fuori, con il presidente Duccio Vitali. “In questo 2018 abbiamo profondamente modificato lo staff tecnico con l’arrivo di Fantasio Piscopo nel ruolo di nuovo direttore tecnico e responsabile del settore agonistico al posto di Ugo Pigato, che aveva svolto un ottimo lavoro nei quattro anni precedenti. Piscopo e tutto il team si sono messi subito al lavoro nel migliore dei modi”. E nel 2019 potranno finalmente esordire nei principali appuntamenti a squadre in programma. “L’anno prossimo, dopo tanto tempo, avremo sia la squadra maschile che quella femminile in Serie B, ed è un risultato importante se consideriamo che i ragazzi erano andati vicini alla promozione dalla Serie C un paio di stagioni fa e nel 2018 finalmente l’hanno meritatamente raggiunta. In più abbiamo una cinquantina di giocatori dell’agonistica di ottimo livello e una scuola addestramento tennis che va a gonfie vele”. Tanti i giovani del vivaio che si sono messi in luce in questi mesi: da Sofia Aloja a Emma Prisco fino al giovanissimo Riccardo Ridella, che solo pochi giorni fa si è aggiudicato la tappa di dicembre della Banzai Cup 2018/19.

Duccio Vitali

Quello che sta per concludersi è stato un anno di “rivoluzioni” in casa Junior, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche societario. Antonella Gilardelli ha lasciato la presidenza a Vitali dopo undici stagioni. Al posto dell’ex presidente, in consiglio ha fatto il suo esordio Fabrizio Cecchi, già colonna portante della squadra maschile. Ma il 2019, con tutta probabilità, sarà anche l’anno della promozione dello Junior Tennis Milano da “Standard School” (come detto, attualmente è già nella Top 30 della classifica generale di tutte le scuole tennis nazionali con la 29ª posizione) a “Top School”, un obiettivo alla portata dello storico club milanese di via Cavriana, che si è già messo al lavoro da tempo per questo salto di qualità. “Dopo tutte queste grandi trasformazioni, il 2019 sarà l’anno in cui cercheremo di porre le basi per aprire subito un nuovo ciclo di successi. Abbiamo tutte le carte in regola per riuscirci”, conclude il presidente del club milanese. Il cuore Junior, che batte già da 61 anni, è pronto a vivere una nuova stagione da protagonista.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Lo Junior Tennis Milano verso la top school. Tutte le novità per allievi sat e agonisti



Milano, 22 novembre 2018 – Lo Junior Tennis Milano punta a diventare “Top School”. L’obiettivo è alla portata dello storico club milanese di via Cavriana che si è già messo al lavoro da tempo per questo salto di qualità importante nella classificazione nazionale certificata dalla Federazione Italiana Tennis. “Da quest’anno – spiega il direttore tecnico Fantasio Piscopo – il team dello Junior si arricchisce grazie alla collaborazione della dottoressa Benedetta Belli, esperta nutrizionista e della psicologa Lucia Bocchi. Abbiamo già fissato tre incontri con la nutrizionista (24 novembre, 19 gennaio 2019 e 23 marzo 2019) con allenatori e giocatori per illustrare le regole di una corretta alimentazione prima, durante e dopo gli incontri”. Saranno quattro invece gli incontri con la psicologa: “I primi due con gli allievi, mentre gli altri coinvolgeranno anche maestri e genitori”, aggiunge Piscopo. Oltre ai requisiti che già lo Junior possiede, come la disponibilità di campi coperti per garantire la continuità didattica e di più superfici di gioco, il club si è da poco attrezzato anche con una nuova palestra che il preparatore atletico Stefano Cola ha allestito personalmente per l’allenamento degli atleti. “Prediligo sicuramente un approccio di tipo funzionale – ha detto – che si può applicare a qualsiasi disciplina sportiva e adattare sia per adulti che per ragazzi. Il ‘functional training’ è completo perché prepara qualsiasi struttura e movimento indipendentemente dal tipo di sport praticato”, ha sottolineato Cola.

Attualmente lo Junior, nella classificazione delle scuole italiane operata dalla FIT, è una Standard School, ma grazie a questi interventi nel 2019 potrà ottenere il massimo grado. “Non si tratta solo di ottenere un riconoscimento ufficiale – puntualizza il direttore operativo Filippo Maltempi – bensì di una serie di opportunità in più sia per gli allievi della scuola che per gli agonisti. Che ora hanno a disposizione ancora più strumenti per allenarsi nel migliore dei modi, in campo e fuori”. Non a caso, tra le novità più importanti da segnalare c’è anche quella che riguarda gli allenamenti nel week-end per i giocatori del settore agonistico e della cosiddetta agonistica di prima fase. Due sedute il sabato e la domenica pomeriggio, di un’ora e 45 minuti ciascuna, fino alla metà di marzo. In queste sessioni i ragazzi svolgeranno molto lavoro tattico sul campo sfruttando un calendario meno fitto di competizioni durante il periodo invernale. L’adesione – spiega Maltempi – è stata ottima con 66 iscritti, 33 dal settore agonistico e 33 dell’agonistica di prima fase. Tutto questo conferma la volontà dello Junior di offrire il massimo ai suoi giocatori, al di là delle certificazioni che contiamo arrivino presto”. Sì, perché quella del club di via Cavriana è già una scuola al Top sul campo. Adesso attende solo l’ufficialità.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Lo Junior Tennis Milano inaugura una “nuova era”. Fantasio Piscopo direttore tecnico



Milano, 29 ottobre 2018 – Si è aperta una “nuova era” allo Junior Tennis Milano, che ormai da qualche settimana ha affidato la direzione tecnica del club a Fantasio Piscopo, tecnico nazionale Fit, classe 1967. Per lui si tratta di un ritorno a casa, visto che con i colori del club di via Cavriana aveva giocato e vinto una Coppa Lambertenghi nel 1979. “Ho giocato per lo Junior dal 1979 al 1983 e conosco bene la filosofia di questo club unico in Italia – ha confermato il maestro –. Qui si punta sul vivaio ed è un onore lavorare con questi obiettivi”. Nel curriculum da coach, il neo responsabile dell’area tecnica vanta la direzione tecnica dello Sporting Club Saronno dal 1990 al 2004, anni durante i quali il club ha conquistato 3 titoli nazionali individuali e 18 titoli regionali a squadre. Poi, nelle stagioni seguenti, Piscopo si è trasferito nella vicina Ceriano, contribuendo in modo decisivo alla storica promozione della squadra femminile in Serie A1. Ora per lui, reduce dall’ottima esperienza al Tennis Club Cantù, ecco una nuova sfida. Gli obiettivi sono già molto chiari. “Per quest’anno, al di là dei singoli risultati delle squadre, è quello di creare un nuovo, forte collegamento tra scuola e settore agonistico, perché non devono essere considerate come due realtà diverse ma come un percorso unico, in piena sintonia con la filosofia che da sempre contraddistingue lo Junior. Per questo, daremo il via al progetto ‘Agonistica Prima Fase’”.

La squadra femminile under 12 dello Junior

I primi risultati di questa “nuova era” non si sono fatti attendere e sono incoraggianti. Primo fra tutti il terzo posto ottenuto dalla squadra femminile under 12 ai Campionati nazionali giovanili a squadre che si sono disputati in quel di Campobasso. Sofia Aloja (3.5), Emma Prisco (4.2) e Manuela Stringhini (4.4), agli ordini di capitan Mario Sassi, hanno intrapreso uno straordinario cammino nelle fasi conclusive che hanno deciso lo scudetto 2018, perdendo solo dal Ct Lucca e vincendo la finale per il terzo e quarto posto contro il il Circolo Parioli Roma. A livello individuale, da segnalare i quarti di finale raggiunti da Sofia Aloja nella Coppa Lambertenghi 2018 e gli ottimi progressi evidenziati da Emma Prisco. Sempre tra i più giovani, si è messo subito in luce Federico Pincini, proveniente dal Tc Ambrosiano, che si è aggiudicato il rodeo alla Mongodi Tennis Academy di Cividino (Bergamo) nella categoria under 12. Naturalmente, le prove più significative arriveranno con il 2019, quando il calendario della nuova stagione sarà fitto di impegni, sia a squadre che individuali. Intanto la Scuola Addestramento Tennis fa registrare l’ennesimo sold out, confermando quel trend che, già negli ultimi due anni, aveva portato a un sensibile aumento delle frequenze bisettimanali dei corsi a discapito di quelle monosettimanali. Insomma, lo Junior riparte da quel vivaio che da sempre rappresenta il cuore della sua filosofia sportiva.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Le ragazze under 12 dello Junior Milano a Campobasso col sogno scudetto



Milano, 27 settembre 2018 – Da Milano a Campobasso con un sogno. O meglio con l’idea, non così pazza, di migliorare un risultato già ottimo. Le giovanissime ragazze under 12 dello Junior Tennis Milano sono in Molise per disputare la fase finale dei campionati nazionali giovanili a squadre. Sofia Aloja (3.5), Emma Prisco (4.2) e Manuela Stringhini (4.4), agli ordini di capitan Mario Sassi, proveranno a giocarsi lo scudetto 2018 in un week-end (dal 28 al 30 settembre prossimi) a tutto tennis che si preannuncia ricco di emozioni sui campi in terra battuta dell’At Campobasso. Grazie al successo nella fase di macroarea a luglio, lo Junior ha staccato il pass per le fasi finali, entrando di diritto nel novero delle prime otto formazioni a livello nazionale. Il team under 12 femminile ha dominato il girone D della fase di Macroarea Nord Ovest, disputata sui campi della ESC Brescia, assicurandosi il passaggio alla fase nazionale della competizione grazie a un doppio 3-0, prima contro il Tc Finale nella sfida d’esordio e poi contro il Mongodi Tennis Team di Cividino (Bg). Il 2-1 inflitto al DLF Alessandria nell’ultima giornata ha certificato il rotondo successo finale per il club di via Cavriana, con tre vittorie in altrettanti confronti. Insieme al circolo milanese di via Cavriana in gara ci sono Ct Scaligero (Verona), Tc Milano A. Bonacossa, Tennis Villa Carpena (Forlì), Circolo Tennis Lucca, Junior Tennis Palocco (Roma), Tc Parioli (Roma) e Tc Palermo 2.

Si tratta già di un ottimo risultato quello di essere riusciti a entrare nelle prime 8 squadre d’Italia – dice il direttore operativo dello Junior Tennis Milano, Filippo Maltempi -. Siamo riusciti a ottenerlo grazie a una crescita costante di tutte le ragazze che negli ultimi mesi hanno evidenziato grandi miglioramenti. Adesso andiamo a Campobasso per essere protagonisti e giocarcela: abbiamo tutte le carte in regola per riuscirci”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Fantasio Piscopo, neo direttore tecnico del club meneghino: “Le ragazze sono in un buon momento di forma: Aloja ha raggiunto i quarti di finale alla Coppa Lambertenghi, Prisco ha vinto di recente il torneo del circuito Australian che abbiamo disputato proprio sui nostri campi allo Junior e la giovanissima Manuela Stringhini, classe 2007, migliora giorno dopo giorno. Sarà per tutte un’esperienza e un test importante – continua Piscopo -: la classifica dice che siamo tra le formazioni favorite anche se in una categoria come l’under 12 ci sono sempre match imprevedibili”. Dopo la sfortunata partecipazione alle finali femminili a squadre under 14 dell’anno passato (disputate in casa), il club di via Cavriana è pronto per scrivere tutta un’altra storia.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Junior Tennis Milano, il team maschile promosso in Serie B



Milano, 3 luglio 2018 – Ci sono stagioni da ricordare. Campionati che, più di altri, restano impressi nella memoria non solo per i successi conquistati sul campo. E questo 2018 è stato fin qui un anno davvero speciale per lo Junior Tennis Milano che ritrova la Serie B maschile dopo oltre dieci anni e lo fa attraverso quella che ha tutti i contorni dell’impresa. La vittoria casalinga per 4-3 contro lo Sporting Sassuolo è arrivata dopo una maratona di dieci ore intense, ricche di emozioni e colpi di scena. E così, mentre il sole si avviava al tramonto nel cielo di Milano, ha potuto avere inizio la festa per lo Junior. “Sono orgoglioso di questi ragazzi e di come hanno ottenuto questa promozione. Si tratta del modo perfetto di concludere la nostra collaborazione con Ugo Pigato, che voglio ringraziare sinceramente. Insieme a lui, tre anni fa ci eravamo dati degli obiettivi che sono stati tutti centrati. È la vittoria di questi ragazzi e di tutti noi: la vittoria della filosofia Junior”, commenta così il presidente dello Junior Tennis Milano, Duccio Vitali. Ovviamente soddisfatto anche il capitano Ugo Pigato, per il quale adesso inizia una nuova avventura professionale: “È stato eccezionale. Dopo dieci ore in campo sarebbe stato davvero difficile digerire una sconfitta, per questo motivo sono davvero felice per i ragazzi. E non solo per loro perché con l’ottima salvezza raggiunta meritatamente dalle ragazze in Serie B possiamo davvero dire che tutti gli obiettivi sono stati raggiunti”.

La giornata si era preannunciata subito tutt’altro che semplice per il club di via Cavriana che ha conquistato il primo punto con Matteo Battaglia in rimonta su Mattia Magri (0-6 6-4 7-5). La vittoria di Filippo Bettini su Christian Migliorini (6-2 6-3) poi aveva riportato il punteggio in parità. A completare il turno di singolari è arrivato il successo di Federico Marchetti su Alessandro Conca (6-3 6-3) e quello di Boris Sarritzu su Filippo Campana (6-0 6-1) per il 2-2 parziale. Nei doppi, la coppia Conca/Battaglia ha lottato generosamente senza riuscire però a impedire la vittoria di Marchetti e Magri per 7-5 al terzo e decisivo parziale. Poi è stata la volta di Cibien/Sarritzu, che hanno tenuto vive le speranze dello Junior superando in extremis Tincani/Bettini (6-4 3-6 7-5) e portando la sfida al doppio di spareggio decisivo. Lì sono scesi in campo di nuovo Conca e Battaglia che, dopo il primo match perso, si sono ritrovati sulle spalle la responsabilità della sfida senza appelli. E non hanno sbagliato, piegando Marchetti/Tincani con un rotondo 6-2 6-1 e regalando così il punto finale che è valso la promozione in Serie B. Dopo aver dominato la fase regionale a gironi e aver superato brillantemente anche quella ad eliminazione diretta, i ragazzi dello Junior Tennis Milano hanno ottenuto così una storica promozione al termine di una sfida maratona nella quale hanno dimostrato grande maturità nonostante l’età media molto bassa della squadra. Insomma, quella che si dice una promozione a pieni voti.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Serie B: le ragazze dello Junior Milano volano ai play-off



Milano, 13 giugno 2018 – Sono partite a luci spente, ma adesso non possono più nascondersi. Le ragazze dello Junior Tennis Milano sono una delle sorprese di questo campionato di Serie B 2018. Nonostante interpretassero il ruolo delle neo-promosse, le tenniste del club milanese hanno disputato una fase a gironi straordinaria conquistando meritatamente i play-off grazie al secondo posto raggiunto nel terzo raggruppamento con 12 punti. Adesso lo Junior sfiderà in casa il Tc Cagliari per il primo turno e, in caso di vittoria, se la vedrà poi con il Tc Mestre (che ha dominato il girone 2) in una doppia sfida con formula di andata e ritorno che può valere una storica promozione in Serie A2. Ma il segreto di questa squadra è stato proprio quello di non fare troppi calcoli e affrontare ogni incontro con serenità e con la consapevolezza di poter competere con tutti. “Nonostante siano molto giovani, tutte le ragazze hanno dimostrato grande maturità e compattezza. Siamo una vera squadra e questo mi fa molto piacere”, ha detto la capitana Erika Pineider, che poi spende due parole anche sul nuovo acquisto Federica Prati. “Non ha perso nemmeno una partita fino a oggi e si è dimostrata una leader vera, non potevamo fare un acquisto migliore”, ha aggiunto Pineider.

Per raggiungere i play-off, il team milanese ha dovuto compiere un piccolo capolavoro a Santarcangelo di Romagna contro il Ct Marino Casalboni. A dire il vero, il club di via Cavriana aveva a disposizione due risultati utili (vittoria e pareggio), ma il modo in cui è maturato il successo esterno per 3-1 regala davvero un’iniezione di fiducia. Ha vinto, come detto, Federica Prati che, sotto 2-5 nel primo parziale, ha ribaltato la situazione andando a vincere contro Camilla Fabbri e recuperando il punto di svantaggio ottenuto da Elisa Gugnali contro Giorgia Pigato. Ha vinto anche Francesca Falleni al terzo set contro Serena Gugnali e poi, in coppia con Prati, Falleni si à aggiudicata anche il doppio contro la coppia Gugnali/Fabbri, restando in campo quasi 6 ore. Una maratona estenuante, ma che ha regalato alla squadra un’occasione preziosa. Domenica 17 giugno appuntamento in casa per lo Junior Tennis Milano che se la vedrà con la formazione sarda mentre l’eventuale turno decisivo per la promozione è in programma il 24 giugno e il primo luglio. Lo Junior adesso può sognare in grande. La Serie A2 è un po’ più vicina.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Serie B: le ragazze dello Junior Milano fanno tris. Play-off a un passo



Milano, 31 maggio 2018 – Un tris per centrare il primo obiettivo della stagione: scongiurare il rischio play-out e fare qualcosa in più. Grazie al successo in casa per 4-0 contro il Tc Poggibonsi, lo Junior Tennis Milano consolida la propria posizione nei piani alti del girone 3 del campionato di Serie B 2018. Quella contro la compagine toscana è la terza vittoria consecutiva per le ragazze del club milanese, che si erano già imposte su Tc Palermo 3 e Tc Foggia sempre senza perdere nemmeno un punto. Tre sigilli arrivati dopo il prevedibile ko patito contro il Circolo Tennis Eur, che domina saldamente il raggruppamento. Si tratta di un risultato tutt’altro che scontato per una squadra giovane, che rispetto all’anno scorso è cambiata molto ma che sembra aver già trovato solidità. Tante le note positive per la capitana Erika Pineider, che può contare su una squadra in fiducia che adesso è davvero a un passo dai play-off. E se lo Junior aveva scelto un basso profilo, puntando prima di tutto a evitare il rischio play-out, si può dire che questa stagione abbia già regalato la prima soddisfazione al club milanese. Oltretutto quello con Poggibonsi era di fatto un vero spareggio, visto che alla vigilia della sfida entrambe le formazioni si trovavano terze nel girone a pari merito a quota 6 punti. A decidere il successo delle milanesi, le vittorie di Giorgia Pigato, Francesca Falleni e Federica Prati nei tre singolari, con la ciliegina sulla torta dal doppio Falleni/Prati.

Con il rotondo successo ottenuto, lo Junior Tennis Milano compie un deciso balzo in avanti scavalcando il Ct Casalboni (che ha pareggiato contro il Circolo Tennis Eur) e conquistando con 9 punti il secondo posto del raggruppamento. A due giornate dalla fine, questo potrebbe essere l’allungo fondamentale per consolidare il piazzamento play-off. Ma le ultime due partite saranno davvero decisive al di là di ogni forma di retorica. Due finali per trasformare il sogno in realtà. Domenica 3 giugno c’è la trasferta a Padova contro il Cs Plebiscito, mentre nell’ultimo appuntamento del girone, sempre in trasferta, il team dello Junior Tennis Milano andrà a Sant’Arcangelo di Romagna per sfidare il Ct Casalboni in quello che ha tutta l’aria di essere uno spareggio per definire il secondo e terzo posto. Testa alta e piedi per terra per una squadra che era partita a fari spenti ma che si è ritagliata un ruolo da protagonista in un girone complesso e non privo di insidie. Ma è ancora presto per festeggiare, i play-off vanno conquistati sul campo e per riuscirci, nelle ultime due partite, servono bravura, fortuna e tutto il “cuore Junior”.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Junior Tennis Milano, i tre giorni da sogno di Sofia Aloja



Milano, 10 maggio 2018 – Un week-end da professionista. Sofia Aloja, 12 anni, campionessa regionale lombarda di categoria, ha passato tre giorni – da venerdì a domenica – al Piatti Tennis Center di Bordighera, l’accademia che il coach comasco Riccardo Piatti ha da poco inaugurato e che è diventata la casa di molti campioni, tra cui il croato Borna Coric, n.35 Atp. Sofia, che da 5 anni gioca allo Junior Tennis Milano, è stata accompagnata in Liguria da Erika Pineider, maestra dello staff di via Cavriana: “È stata una gran bella esperienza per lei – ha spiegato Erika – perché per la prima volta ha visto come vive e come si allena un tennista professionista”. Sì, perché la notte durante uno stage tecnico così intensivo si dorme a pochi passi dai campi e dopo la sveglia ci si immerge subito nelle sessioni di lavoro. “Che sono state tutte molto interessanti – ha aggiunto Pineider – anche grazie al livello dei tecnici dello staff di Piatti”. Atletica in palestra, tecnica in campo, sotto gli occhi dei maestri e delle telecamere: “Una delle cose che più l’ha impressionata è stata la videonalisi, con la possibilità di rivedere i propri colpi e le statistiche quasi in diretta”. “Mi sono divertita molto per tutto il week-end – ha detto Sofia – anche perché un giorno, da grande, mi piacerebbe diventare una professionista”. Per vivere quest’esperienza nell’accademia dei campioni, con il coach italiano più titolato nel circuito Atp, la piccola Aloja aveva dovuto vincere un torneo: lo stage da Piatti era il premio speciale per la tappa Under 12 (vinta) del Junior Next Gen Italia di Como.

Una vittoria che, a posteriori, le lascia più di una semplice esperienza: “Ho incontrato Riccardo Piatti in persona – ha detto – e mi ha dato qualche consiglio tecnico su come migliorare il mio rovescio”. Miglioramenti che proseguono anche grazie al lavoro allo Junior e che sono testimoniati dai buoni risultati raccolti negli ultimi mesi. “I miei idoli sono Simona Halep e soprattutto Rafael Nadal”. Per i muscoli? Per il talento? Per la grinta? “Non solo, anche perché l’estate scorsa sono stata alla sua Accademia per un giorno, a Manacor. Lui non c’era purtroppo, ma ho incontrato suo zio Toni (lo storico coach del n.1 al mondo, ndr)”. Per Sofia, che a 12 anni fa la seconda media (grazie alla ‘primina’), una doppietta di super-coach niente male. E un percorso di crescita che, anche grazie al tennis, invade pure la sfera personale. “Lo sport insegna tanto – precisa ancora Erika Pineider – e anche un’esperienza come quella vissuta a Bordighera arricchisce. Ha avuto modo di conoscere molti ragazzini, anche stranieri, è stata ‘costretta’ a parlare in inglese e a confrontarsi con altre persone, insomma tutte cose che fanno bene a questa età”. Perché lo Junior Milano, oltre al tennis, con Riccardo Piatti ha in comune una filosofia: crescere persone prima che giocatori.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...