Posts Taggati ‘Master della Brianza’

Master della Brianza: Germiniasi a Monza, Ghisi a Lecco. Capolavoro Borsatti



Foto 1 - Mauro Aldo Germiniasi e Federica Borsatti, vincitore della tappa del Tennis Villa Reale Monza del 39° Master della Brianza

Monza, 19 giugno 2019 – Quattro tappe disputate, altrettanti vincitori diversi. Il 39° Master della Brianza, sponda Terza categoria maschile, continua a inserire nuovi campioni in elenco, ed è ancora a caccia di qualcuno che possa farla da padrone. L’ultimo a iscriversi alla lista dei vincitori è Mauro Aldo Germiniasi, under 18 del Tc Villasanta (MB), classe 2002, che ha trionfato nella tappa del Tennis Villa Reale di Monza e grazie ai 20 punti raccolti ha allargato a cinque il plotone dei leader in classifica, andando ad aggiungersi a Fanzaga, Izzo, Maronati e Notarianni, quest’ultimo suo avversario in semifinale. È stata proprio quella la partita che ha dato una svolta al torneo di Germiniasi, numero 7 del tabellone. Ai quarti aveva superato in due set il secondo favorito Marco Mottadelli, ma contro Notarianni ha ceduto il primo parziale e sul 5-5 del secondo si è trovato a due game dalla sconfitta. Invece di arrendersi, però, ha cambiato marcia, ha chiuso il set con due game di fila e poi ha dominato il terzo, chiudendo per 3-6 7-5 6-1 e conquistando la finale. E anche quella, contro il sorprendente 3.3 Lorenzo Alfieri, l’ha vinta allo stesso modo: primo set favorevole al rivale, secondo delicato, in battaglia ma conquistato. Terzo più agevole e il teenager monzese l’ha spuntata per 1-6 7-5 6-3 conquistando sia il titolo, sia una vetta della classifica di “Terza” che, a metà stagione (sono terminate quattro tappe su otto), inizia a diventare interessante in chiave Master finale.

Ancora meglio di Germiniasi ha fatto Federica Borsatti, tesserata proprio per il Tennis Villa Reale Monza. Col trionfo nel tabellone femminile non solo è balzata al comando della classifica con 40 punti, ma ne ha anche regalati 20 al suo club, fondamentali per condurlo in testa al ranking dei circoli. Già finalista nella tappa inaugurale a Carnate, dove si era arresa a Rachele Paloschi, questa volta la giocatrice monzese è andata fino in fondo, passando indenne dagli incroci con tutte le prime tre teste di serie. La seconda, Ginevra Marcarini, le ha spianato la strada ritirandosi, ma la terza e la prima le ha ‘stese’ lei, una dopo l’altra. In semifinale è toccato a Simona Quaroni (3), superata addirittura per 6-0 6-0, mentre il duello con la favorita numero 1 Emma Prisco – finalmente finalista dopo due stop in semifinale – ha dato ragione all’outsider, passata con il punteggio di 7-6 5-7 6-2 davanti a un folto pubblico. Nella tappa di Quarta categoria maschile del Tc Lecco, invece, il successo è andato a Emiliano Ghisi del Tc Arcore (MB), che ha costretto (con il punteggio di 6-4 6-0) Andrea Liotta al secondo stop consecutivo a un passo dal titolo. L’over 45 del Tennis Garden Cologno può però consolarsi con la leadership in classifica, davanti al giovane Alessandro Bianchi. Ma presto sarà di nuovo tutto in discussione, in ogni categoria, partendo dalle tappe – già in corso – che inaugurano la seconda metà della stagione. I Terza categoria (uomini e donne) sono in campo al Ct Giussano, i quarta all’Alte Groane Club di Lentate sul Seveso. Entrambi gli appuntamenti terminano domenica 30 giugno. L’estate del Master della Brianza è sempre più calda.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 5 (terza categoria maschile): 1 (parimerito). Fanzaga, Izzo, Maronati, Germiniasi, Notarianni 20 punti.
LA TOP 6 (quarta categoria maschile): 1. Liotta 35 punti; 2. Bianchi 30 punti; 3 (parimerito). Zanini, Faini, Ghisi, Carminati 20 punti.
LA TOP 3 (terza categoria femminile): 1. Borsatti 40 punti; 2. Prisco 35 punti; 3. Tanzi 30 punti.
LA TOP 3 (i circoli): 1. Villa Reale Monza 70 punti; 2. Csa Tennis Agrate 50 punti; 3. Tc Lecco 45 punti.

I RISULTATI
Villa Reale Tennis Monza – Monza (MB)
Singolare maschile terza categoria
Quarti di finale: Alfieri b. Orsi 6-2 4-0 ritiro, Rutigliano b. Piotti 6-3 6-3, Notarianni b. Airoldi 6-3 3-1 ritiro, Germiniasi b. Mottadelli 6-2 7-5. Semifinali: Alfieri b. Rutigliano 6-4 6-4, Germiniasi b. Notarianni 3-6 7-5 6-1. Finale: Germiniasi b. Alfieri 1-6 7-5 6-3.

Villa Reale Tennis Monza – Monza (MB)
Singolare femminile terza categoria (lim. 3.4)
Quarti di finale: Prisco b. Sormani 6-1 6-2, Tanzi b. Piazza 7-6 6-1, Quaroni b. Pallucchini ritiro, Borsatti b. Marcarini ritiro. Semifinali: Prisco b. Tanzi 7-6 7-6, Borsatti b. Quaroni 6-0 6-0. Finale: Borsatti b. Prisco 7-6 5-7 6-2.

Tennis Club Lecco – Lecco (LC)
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Bianchi b. Carminati 6-3 6-3, Ghisi b. Menegozzi 6-4 6-1, Liotta b. Binda 4-6 6-1 6-4, Perego b. Sebben 6-2 5-7 6-2. Semifinali: Ghisi b. Bianchi 6-1 6-1, Liotta b. Perego 6-2 6-3. Finale: Ghisi b. Liotta 6-4 6-0.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Quanti padroni al Master della Brianza! Izzo, Bianchi, Tanzi: tris di leader



Foto 1 - Francesca Tanzi (destra) e Beatrice Piazza, premiate per la finale della tappa del Tc Arcore del 39° Master della Brianza

Monza, 6 giugno 2019 – Il Master della Brianza numero 39 va veloce, e a un mese e mezzo dal via ha già mandato in archivio un terzo del calendario. Ma nessuna delle tre categorie ha ancora individuato il suo padrone. O meglio, di padroni ne ha trovati tanti, visto che le classifiche aggiornate dopo le tappe del Tc Arcore (femminile) e della GA Tennis Academy di Brugherio (maschile) vedono la bellezza di undici nomi diversi a spartirsi la posizione più alta delle rispettive classifiche. Fra loro, naturalmente, ci sono i vincitori degli ultimi tre tabelloni, capeggiati da Luigi Izzo, che sui campi di Brugherio ha dominato a sorpresa il tabellone di terza categoria. A sorpresa perché, malgrado la classifica di 3.1 (la più alta ammessa, da regolamento, al Master della Brianza), Izzo era solamente la testa di serie numero 14, a testimonianza dell’altissima competitività del torneo. Eppure, il tennista del CSA Tennis Agrate ha messo tutti in fila con relativa facilità, tanto che il match più complicato della sua settimana è stato il primo, contro il 3.2 Colombo. Izzo gli ha lasciato il secondo set, ma poi ha vinto la partita al terzo inaugurando una serie positiva arrivata fino a nove set vinti di fila, e completata dal doppio 6-1 imposto in finale al numero 1 del tabellone Andrea Maronati. Quest’ultimo, grazie ai 20 punti raccolti fra Carnate (quarti di finale) e Brugherio (finale), si consola con un posto fra i tre al comando della classifica di categoria, con Izzo e Andrea Fanzaga, vincitore della tappa inaugurale del Master 2019, all’AT Cesano Maderno.

Sono addirittura quattro i leader della classifica maschile di Quarta categoria, col giovane under 16 Alessandro Bianchi (Villa Reale Monza) che ha trionfato alla GA Tennis Academy e raggiunto in cima alla classifica Massimo Zanini e Massimo Faini, accompagnato dal finalista Andrea Liotta. In virtù dei 5 punti già raccolti a Cesano Maderno, proprio Liotta aveva la chance di volare al comando in solitaria, ma una finale molto combattuta ha dato ragione a Bianchi, che ha rimontato un set di svantaggio e l’ha spuntata per 3-6 6-0 7-5, beffandolo in volata. Quattro leader, infine, anche per la classifica femminile, rimescolata dalla tappa del Tennis Club Arcore, tornato a far parte del Circuito dopo averne anche ospitato in passato il Master finale, per ben cinque anni. Sulla terra rossa brianzola il titolo è andato a Francesca Tanzi, 3.4 del CSA Tennis Agrate, che in una finale piacevole e molto seguita ha vinto in rimonta (3-6 6-4 6-4 il punteggio finale) su Beatrice Piazza, 4.1 dell’Alte Groane di Lentate sul Seveso. In semifinale Emma Prisco, ai quarti Federica Borsatti, entrambe già protagoniste nella tappa inaugurale di Carnate e quindi premiate da un posto in testa alla classifica, insieme alle due finaliste. Di tempo per festeggiare la vetta ce n’è poco per tutti, visto che dallo scorso fine settimana sono già in corso altre tre tappe del Master: le due di terza categoria (maschile e femminile) si giocano al Tennis Villa Reale di Monza, quella maschile di quarta categoria al Tennis Club Lecco. Domenica 16 giugno la conclusione.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 4 (terza categoria maschile): 1 (parimerito). Fanzaga, Izzo, Maronati 20 punti; 4. Scotti 15 punti.
LA TOP 4 (quarta categoria maschile): 1 (parimerito). Zanini, Faini, Bianchi, Liotta 20 punti.
LA TOP 4 (terza categoria femminile): 1 (parimerito). Paloschi, Tanzi, Borsatti, Prisco 20 punti.
LA TOP 5 (i circoli): 1 (parimerito). Villa Reale Monza, Tennis Agrate 40 punti; 3 (parimerito). At Cesano Maderno, Ct Giussano, GA Tennis Academy 30 punti.

I RISULTATI
GA Tennis Academy – Brugherio (MB)
Singolare maschile terza categoria
Quarti di finale: Maronati b. Resovi 6-1 6-4, Rizzini b. Federico 7-5 7-6, Izzo  b. Locatelli 6-0 6-3, Tono b. Tansini ritiro. Semifinali: Maronati b. Rizzini 5-7 6-4 7-5, Izzo b. Tono 6-2 6-2. Finale: Izzo b. Maronati 6-1 6-1.

GA Tennis Academy – Brugherio (MB)
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Conti b. Tresoldi 6-1 5-1 ritiro, Bianchi b. Rigoldi 6-2 6-1, Balconi b. Mussi 6-0 6-2, Liotta b. Zenga 6-4 6-3. Semifinali: Bianchi b. Conti 6-3 6-4, Liotta b. Balconi 6-4 6-2. Finale: Bianchi b. Liotta 3-6 6-0 7-5.

Tennis Club Arcore – Arcore (MB)
Singolare femminile terza categoria (lim. 3.4)
Quarti di finale: C. Colombo b. L. Colombo 3-6 6-4 7-5, Tanzi b. Tagliferri 6-2 6-2, Prisco b. Federico ritiro, Piazza b. Borsatti 6-3 6-1. Semifinali: Tanzi b. C. Colombo ritiro, Piazza b. Prisco 7-5 6-1. Finale: Tanzi b. Piazza 3-6 6-4 6-4.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Master della Brianza: Rachele Paloschi regina a Carnate



Foto 1 - Foto di gruppo della premiazione della tappa femminile del Tennis Enjoy No Limits del 39° Master della Brianza

Monza, 24 maggio 2019 – Nemmeno sommando l’età delle due finaliste si arriva ai 39 anni del Master della Brianza. Basterebbe questo per raccontare un torneo, quello dello Sporting Carnate (Monza e Brianza), che ha inaugurato la stagione femminile del Circuito e che ha visto un dominio totale della “Next Gen”. A sorridere, nella finale disputata giovedì sera, è stata Rachele Paloschi, under 16 del Tennis Sesto San Giovanni, protagonista di un percorso davvero perfetto. La milanese non era nemmeno compresa fra le teste di serie del tabellone di Terza categoria (limitato alle 3.4), ma match dopo match ha mostrato tutto il suo valore, facendosi strada fra ottavi, quarti e semifinale con appena 7 game persi in tutto, prima di mettere la ciliegina sulla torta nel duello contro Federica Borsatti, protagonista dell’eliminazione in semifinale della favorita numero uno Emma Prisco. Proprio in virtù di quel successo l’atleta del Tennis Villa Reale di Monza pareva favorita, invece il match per il titolo ha dato ragione alla Paloschi, che l’ha spuntata per 6-4 6-4 e si è presa i primi 20 punti della stagione, diventando la leader momentanea della classifica. Un primato più che meritato, in un’annata che a suon di “positivi” (vengono definite così le vittorie su giocatrici con classifica migliore della propria, ndr) le ha già permesso di guadagnare i punti necessari per la promozione a 3.3 nelle prossime classifiche Fit. 15 punti invece per Federica Borsatti, un volto noto del Master della Brianza, 10 per le semifinaliste Emma Prisco e Valeria Borgato, numero 2 del tabellone ma capace in semifinale di raccogliere appena quattro giochi contro una Paloschi in grande spolvero.

A Carnate erano impegnati anche gli uomini, per il secondo appuntamento stagionale di Terza categoria, ma a causa dell’incessante maltempo che nell’ultima settimana ha colpito la Brianza il torneo ha superato i tempi prestabiliti, obbligando gli organizzatori a chiuderlo prima delle semifinali, senza un vincitore. Un evento tanto raro quanto sfortunato, che ha condotto all’assegnazione di 10 punti a tutti i quattro semifinalisti: Filippo Grilli, Giuseppe Mazzola, Marcos Lazo Espinosa e Adriano Lecce. Fra questi, la sola assenza di rilievo, visto che la terza testa di serie Simone Sala aveva dato forfait agli ottavi di finale, è quella del numero 1 del tabellone Marco Mottadelli, battuto per 6-3 7-6 proprio da Grilli nei quarti. L’unico a beneficiare della situazione, dunque, è il leader della classifica Andrea Fanzaga: assente fra i circa 70 iscritti a Carnate, era già certo di dover condividere il primato con un altro giocatore, invece potrà conservare la leadership in solitaria almeno per un’altra settimana. La vetta del ranking tornerà in discussione nelle fasi finali della terza tappa, già scattata sabato 18 maggio alla GA Tennis Academy di Brugherio, dove sono in campo – in due tabelloni separati – sia i Terza che i Quarta categoria. Domenica 2 giugno le finali, così come quella femminile al Tennis Club Arcore, uno dei piacevoli rientri in calendario nella stagione 39 del Master della Brianza.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 8 (terza categoria maschile): 1. Fanzaga 20 punti; 2. Scotti 15 punti; 3 (parimerito). Chiarito, Notarianni, Grilli, Mazzola, Lazo Espinosa, Lecce 10 punti.
LA TOP 5 (quarta categoria): 1 (parimerito). Zanini, Faini 20 punti; 3 (pari merito). Carminati, Colombo, Ferrario 15 punti.
LA TOP 4 (terza categoria femminile): 1. Paloschi 20 punti; 2. Borsatti 15 punti; 3 (parimerito). Prisco, Borgato 10 punti.

I RISULTATI
Sporting Carnate (MB)
Singolare maschile terza categoria
Ottavi di finale: Mottadelli b. Lupo 6-4 6-2, Grilli b. Gugliotta 7-6 6-3, Mazzola b. Buglisi 6-0 6-3, Catalano b. Redaelli 6-3 6-3, Lazo Espinosa b. Cappella 6-2 6-2, Santoli b. Sala ritiro, Maronati b. Colombo 6-1 6-1, Lecce b. Crippa 6-3 6-1. Quarti di finale: Grilli b. Mottadelli 6-3 7-6, Mazzola b. Catalano 6-3 6-3, Lazo Espinosa b. Santoli 1-3 rit., Lecce b. Maronati 6-2 6-4. TORNEO TERMINATO AI QUARTI DI FINALE.

Singolare femminile terza categoria (lim. 3.4)
Quarti di finale: Prisco b. Ieva 6-2 6-1, Borsatti b. Visintini 7-5 6-1, Paloschi b. Marcarini 6-1 6-0, Borgato b. Roma 6-2 6-3. Semifinali: Borsatti b. Prisco 6-1 5-7 6-1, Paloschi b. Borgato 6-3 6-1. Finale: Rachele Paloschi b. Borsatti Federica 6-4 6-4.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Master della Brianza, Faini torna fra i “Quarta” e vince subito a Usmate Velate



Foto di gruppo della premiazione della tappa del Tc Usmate Velate (quarta categoria) del 39° Master della Brianza

Monza, 13 maggio 2019 – Massimo Faini il Master della Brianza lo conosce bene, avendo anche disputato il master finale del Circuito nella stagione 2015. Ma era da un po’ che non si metteva in mostra a certi livelli, complice anche il passaggio in Terza categoria. Tornato 4.1 nel 2019, l’over 55 tesserato per il Tennis Club Carvico (provincia di Bergamo) non ha perso tempo e ha subito trovato il modo per lasciare il segno, dominando la seconda tappa stagionale riservata ai “Quarta” e disputata sui campi del Tennis Club Usmate Velate (Monza e Brianza). Il veterano lecchese era il grande atteso, in virtù della prima testa di serie, e si è confermato il più forte fra i ben 110 giocatori in gara. Il suo è stato un torneo perfetto, aperto superando per 6-3 6-4 Riccardo Corbetta e poi è andato in crescendo negli incontri successivi: negli ottavi di finale ha battuto per 7-5 6-4 Marco Conti, nei quarti ha approfittato del forfait di Federico Cappone, e fra semifinale e finale non ha dato chance prima a Gilberto Fumagalli e poi a Federico Colombo. Fumagalli, classificato 4.6 e perciò partito dal tabellone intermedio, è arrivato in semifinale con ben sette incontri nelle gambe, non riuscendo a raccogliere più di tre giochi (6-0 6-3), mentre nella finale disputata domenica mattina Faini ha sconfitto Colombo per 6-3 6-4, conquistando un titolo di Quarta categoria che nella sua bacheca personale mancava da un po’.

Grazie a questo successo, Faini ha raccolto 20 punti che gli hanno permesso di salire in testa alla classifica generale, insieme a Massimo Michele Zanini, vincitore della tappa inaugurale a Cesano Maderno. 15 punti invece per Colombo, 10 per i semifinalisti Fumagalli e Lorenzo Zicari, quest’ultimo capace – come Fumagalli – di inanellare una serie di sette vittorie consecutive, prima di cedere in tre set a Colombo. Da sottolineare che l’ultima vittoria di Zicari è arrivata nei quarti di finale contro Vittorio Ferrario, che grazie al piazzamento fra i “last 8” è stato l’unico giocatore capace di andare a punti in entrambe le prime due tappe del Master n.39 (era arrivato in semifinale a Cesano Maderno). “Oltre che al circolo organizzatore – ha detto Marco Gerosa, deus ex machina del Master della Brianza –, ci tengo a ringraziare l’amministrazione comunale di Usmate Velate, il giudice arbitro Marco Martinelli, Canale 11 che ha ripreso l’evento, e tutti coloro che hanno prestato il loro impegno e la loro competenza per la buona riuscita del torneo”. Chiusa la seconda tappa, il prossimo appuntamento per i Quarta categoria scatta sabato 18 maggio alla GA Tennis Academy di Brugherio (MB), ma il Master non si ferma neanche un secondo. Allo Sporting Carnate, infatti, stanno per arrivare alle fasi calde gli appuntamenti di Terza categoria maschile e femminile, che termineranno domenica con le finali.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 4 (terza categoria): 1. Fanzaga 20 punti; 2. Scotti 15 punti; 3 (parimerito). Chiarito, Notarianni 10 punti.
LA TOP 5 (quarta categoria): 1 (parimerito). Zanini, Faini 20 punti; 3 (pari merito). Carminati, Colombo, Ferrario 15 punti.

I RISULTATI
Tennis Club Usmate Velate
Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Faini b. Cappone ritiro, Fumagalli b. Balconi 7-6 6-0, Zicari b. Ferrario 2-6 6-3 6-3, Colombo b. Serra 3-6 6-2 6-0. Semifinali: Faini b. Fumagalli 6-0 6-3, Colombo b. Zicari 7-6 2-6 6-2. Finale: Massimo Faini b. Federico Colombo 6-3 6-4.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Déjà vu a Cesano Maderno: il Master della Brianza parte nel segno di Fanzaga



Foto di gruppo della premiazione della prima tappa del 39° Master della Brianza, disputata all'Associazione Tennis Cesano Maderno

Monza, 7 maggio 2019 – Come dodici mesi fa, ma con un Andrea Fanzaga ancora più forte. Il Master della Brianza, a un solo anno di attesa verso lo storico traguardo delle quaranta edizioni previsto per il 2020, riparte come era iniziato lo scorso. Vale a dire col lecchese leader indiscusso nella tappa inaugurale dell’Associazione Tennis Cesano Maderno. L’under 18 del Tennis Club Lecco ha sbancato di nuovo il torneo riservato ai Terza categoria, da quest’anno allargato fino ad accogliere anche i 3.1, categoria guadagnata dallo stesso Fanzaga grazie ai risultati del 2018. Nella scorsa edizione si era preso due titoli, a Cesano Maderno e poi al Centro Alte Groane di Lentate sul Seveso, e grazie a una settimana perfetta è diventato il primo a godere delle modifiche regolamentari, candidandosi nuovamente al ruolo di protagonista. La differenza col 2018 è che lo scorso anno Fanzaga vinse a sorpresa, fra battaglie e rimonte, mentre stavolta ha dominato il tabellone sin dal primo turno, dimostrando di meritarsi il ruolo di prima testa di serie. Basti pensare che in quattro match ha lasciato la miseria di 18 giochi agli avversari, dominando con un netto 6-3 6-0 la finale contro l’ottimo Massimo Scotti (Tennis Club Seregno), brillantissimo fino al match decisivo ma poi costretto ad alzare bandiera bianca di fronte a un avversario troppo forte. Lo stesso Scotti aveva fermato in semifinale la corsa del maestro di casa Lorenzo Notarianni, battuto per 6-2 6-4, mentre Fanzaga si era imposto per 6-1 7-5 su Simone Chiarito, che ha raccolto comunque 10 punti e insieme a Notarianni si siede sul terzo gradino del podio, alle spalle dei finalisti.

Insieme a Fanzaga, sui campi veloci di Cesano Maderno ha fatto festa anche Massimo Michele Zanini, trionfatore nell’appuntamento di quarta categoria che ha portato a oltre 100 il numero degli iscritti alla tappa inaugurale del circuito. Anche per il milanese del Centro Sportivo Pavesi, testa di serie numero 13 in un tabellone di altissimo livello capace di accogliere la bellezza di ventisette giocatori di classifica 4.1, è stato un torneo tutto sommato semplice, con un solo set lasciato per strada. È stato il primissimo della sua settimana, all’esordio contro Cristiano Leonarduzzi, ma una volta rimontato quel 4-6, dimenticato con un rapido 6-0 6-1, Zanini ha cambiato marcia, infilando una serie di dieci set vinti consecutivamente. I due che gli hanno consegnato il trofeo li ha strappati in finale dalle mani di Mattia Carminati (L&M Tennis Academy), anche lui over 35, spuntandola con il punteggio di 6-4 6-3 e conquistando i 20 punti – per la classifica generale del Master – in palio per il campione. Stop in semifinale, invece, per Vittorio Ferrario e per il padrone di casa (e prima testa di serie) Emanuele Panfili, battuto per 6-1 6-3 dal futuro vincitore. Chiusa la tappa inaugurale, il Master della Brianza è già in pista con altri due appuntamenti: al Tc Usmate Velate sono in campo i quarta categoria, con la conclusione prevista nel fine settimana, mentre lo Sporting Carnate ospita i “terza”, col secondo appuntamento maschile e il primo del calendario femminile, limitato alle giocatrici di classifica 3.4.

LE CLASSIFICHE
LA TOP 4 (terza categoria): 1. Fanzaga 20 punti; 2. Scotti 15 punti; 3 (parimerito). Chiarito, Notarianni 10 punti.
LA TOP 4 (quarta categoria): 1. Zanini 20 punti; 2. Carminati 15 punti; 3 (parimerito). Panfili, Ferrario 10 punti.

I RISULTATI
Associazione Tennis Cesano Maderno
Singolare maschile terza categoria
Quarti di finale: Fanzaga b. Bielli 6-2 6-3, Chiarito b. Colombo 7-5 6-7 6-0, Scotti b. Orsi 6-1 6-2, Notarianni b. Lanzani 6-2 7-6. Semifinali: Fanzaga b. Chiarito 6-1 7-5, Scotti b. Notarianni 6-2 6-4. Finale: Andrea Fanzaga b. Massimo Scotti 6-3 6-0.

Singolare maschile quarta categoria
Quarti di finale: Panfili b. Conti 6-3 7-5, Zanini b. Liotta 7-5 6-1, Carminati b. Giroldini 6-1 6-3, Ferrario b. Caron 6-2 6-4. Semifinali: Zanini b. Panfili 6-1 6-3, Carminati b. Ferrario 2-0 ritiro. Finale: Massimo Michele Zanini b. Mattia Carminati 6-4 6-3.

IL MASTER ON-LINE
Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – sono disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

Area download immagini

Leggi Tutto

Master della Brianza, il 20 aprile scatta l’edizione n.39



La presentazione della 39esima edizione del Master della Brianza al Centro Commerciale Auchan di Monza

Monza, 5 aprile 2019 – L’entusiasmo nella voce di Marco Gerosa, deus ex machina del Master della Brianza, è più che giustificato. Perché il suo gioiellino, fra le manifestazioni più longeve d’Italia nel suo genere, è sempre più vicino al traguardo delle 40 edizioni che verrà tagliato nel 2020. Anno dopo anno il Master cresce e si migliora, per stare al passo coi tempi e con i cambiamenti del mondo del tennis di Terza e Quarta categoria. Nel caso specifico dell’edizione numero 39, presentata come tradizione al Centro Commerciale Auchan di Monza, le novità riguardano tutte le categorie, e sono studiate per raddrizzare il tiro dopo i cambiamenti dello scorso anno in merito ai passaggi di classifica federale di metà stagione. Quest’anno il problema non si porrà, perché i circuiti saranno ancora tre, ma con vita propria: uno di Terza categoria maschile (che per la prima volta apre le porte del Master della Brianza anche ai 3.1), uno di Quarta categoria maschile e uno femminile limitato alle 3.4. “Questa separazione era il grande obiettivo per la 40aedizione – spiega Gerosa – ma abbiamo deciso di anticipare il progetto, così da avere eventualmente la possibilità di correggere qualcosa in vista del prossimo anno”. Oltre alla storica apertura ai 3.1 nel maschile, la modifica più decisa riguarda le donne. “Lo scorso anno – dice ancora Gerosa – il limite era 3.2, ma ci siamo accorti che si poteva far meglio”. Così, senza paura, gli organizzatori hanno spostato di nuovo il “taglio” a 3.4, rinunciando a malincuore ad alcune delle migliori giocatrici dell’ultima edizione ma con l’obiettivo di coinvolgere un maggior numero di atlete di Quarta categoria. Insomma, il traguardo delle 1.170 iscrizioni raggiunte nel 2018 si può migliorare, e a occhio e croce è già ‘nel mirino’.

Il Master della Brianza 2019 scatta il 20 aprile dai campi dell’At Cesano Maderno (Terza e Quarta categoria maschile), ed è pronto a fare tappa in 11 club diversi, fra realtà storiche del circuito, novità e piacevoli ritorni. Fra questi, divisi fra le province di Monza e Brianza e Lecco, c’è anche la terra battuta del Tennis Club Arcore, in passato sede del Master finale e di ritorno in calendario dopo qualche stagione di assenza. La new entry stagionale, invece, è il Top Sporting Club: una realtà di nuova affiliazione a Osnago (Lecco), con due campi in erba sintetica. “Hanno rimesso a nuovo la struttura con tanta voglia di ripartire forte – racconta Gerosa -, e hanno bussato alla nostra porta. Noi ci siamo, e ci proviamo volentieri”. A Osnago si giocherà una tappa femminile dal 13 luglio e una maschile di Terza categoria dal 31 agosto, quando dopo lo stop per le vacanze estive scatteranno le ultime tre tappe. Serviranno per ultimare le classifiche in vista del Master conclusivo, di nuovo in programma – dal 21 settembre – al Villa Reale Tennis di Monza, anche quest’anno club promotore della manifestazione. In gara al Master ci saranno un totale di 24 giocatori: i primi otto di ognuna delle tre classifiche stagionali, stilate coi punti distribuiti tappa dopo tappa. “Da Monza ci danno un grande sostegno – spiega Gerosa – ed è sempre un successo vedere un calendario con ben 23 tornei, più i tre Master finali. È un bello sforzo per tutti, ma c’è tanta volontà di far bene e tanta energia: ci impegniamo ogni anno come se fosse il primo”. Invece sono già 39, col quarantesimo dietro l’angolo.

IL MASTER ON-LINE

Tutte le informazioni relative all’edizione 2019 – i tabelloni, i risultati e le classifiche – saranno disponibili e consultabili sempre sul sito web www.masterdellabrianza.it.

IL CALENDARIO COMPLETO DEL CIRCUITO 2019

CIRCUITO MASCHILE DI TERZA CATEGORIA (giocatori con classifica da 3.1 a 3.5)

Data inizio Circolo

20 aprile A.T. CESANO MADERNO

4 maggio TENNIS ENJOY SPORTING CARNATE

18 maggio G. A. TENNIS ACADEMY

1 giugno CENTRO SPORTIVO VILLA REALE

15 giugno C.T. GIUSSANO

29 giugno T.C. LECCO

13 luglio T.C. ARCORE

31 agosto TOP SPORTING CLUB

CIRCUITO MASCHILE DI QUARTA CATEGORIA (giocatori con classifica da 4.1 a Nc)

Data inizio Circolo

20 aprile A.T. CESANO MADERNO

27 aprile T.C. USMATE VELATE

18 maggio G. A. TENNIS ACADEMY

1 giugno T.C. LECCO

15 giugno ALTE GROANE CLUB

29 giugno CENTRO SPORTIVO VILLA REALE

13 luglio TENNIS ENJOY SPORTING CARNATE

31 agosto POLISPORTIVA BESANESE

CIRCUITO FEMMINILE (giocatrici con classifica da 3.4 a Nc)

Data inizio Circolo

4 maggio TENNIS ENJOY SPORTING CARNATE

18 maggio T.C. ARCORE

1 giugno CENTRO SPORTIVO VILLA REALE

15 giugno C.T. GIUSSANO

29 giugno T.C. LECCO

13 luglio TOP SPORTING CLUB

31 agosto POLISPORTIVA BESANESE

MASTER FINALE, MASCHILE E FEMMINILE

(invito in base alle classifiche stagionali)

21 settembre CENTRO SPORTIVO VILLA REALE

Area download immagini

Leggi Tutto

Master della Brianza: il circuito si conferma, già al lavoro per il 2019



Monza, 10 ottobre 2018Soddisfazione piena. Anzi: “Al 200%”, conferma un sorridente Marco Gerosa. Il Master della Brianza numero 38, quello scattato a marzo 2018 e chiuso una settimana fa sui campi del Villa Reale Tennis Monza, si è confermato su altissimi livelli, anche in una stagione che poteva essere delicata: “Rispetto alla formula classica degli ultimi anni, abbiamo cambiato molto – conferma Gerosa – dividendo la competizione in due tronconi maschili e allargando il campo delle partecipanti nel femminile”. Sì, perché quest’anno le gare – e le relative classifiche – erano tre: quella di Quarta categoria maschile limitata 4.3, quella sempre maschile riservata ai 3.2 (fino ai 4.2) e quella femminile aperta alle ‘Terza’ (fino a 3.2). “I ragazzi hanno risposto come al solito benissimo, tanto che abbiamo totalizzato la bellezza di 1.170 iscrizioni. La gara al femminile invece ha risentito della presenza delle giocatrici più forti, che devono aver uno po’ scoraggiato quelle della fascia più bassa”. 254 le iscrizioni in rosa totali: “Adesso, preparando la prossima edizione, vedremo che iniziative adottare per incentivare maggiormente l’affluenza delle ragazze”. Non solo, c’è un’altra questione da analizzare: “Vogliamo arrivare alla 40a edizione, quella del 2020, con una macchina perfettamente oliata e quest’anno abbiamo notato che questa divisione, in campo maschile, ha avuto un unico effetto collaterale, quello di far segnare troppi passaggi da una categoria all’altra dei protagonisti (dal limitato 4.3 al 3.2) in concomitanza con gli aggiornamenti delle classifiche Fit di metà anno”. Tradotto: chi ha classifica più bassa, facendo bene nel Master della Brianza limitato 4.3, diventa protagonista nelle classifiche generali, ma si guadagna anche i punti necessari per superare lo sbarramento nelle graduatorie federali e diventare 4.2 o meglio. “Il rischio è di svuotare la sezione di ‘Quarta’ del circuito e intasare quella di ‘Terza’ – spiega Gerosa -. Ma abbiamo già diverse idee per ovviare: le presenteremo nella prossima edizione”.

Già, perché le idee non mancano mai. Così come i segnali positivi: “I club che per la prima volta hanno ospitato una o più tappe del circuito in questo 2018 hanno dato ottime risposte”. Come il Tc Lecco, che è entrato subito ad alti livelli in termini di partecipazioni. È invece di una vecchia conoscenza del Master della Brianza, il Tennis Usmate e Velate, il record di partecipazione per singola tappa (109 nel maschile limitato 4.3). “Insomma, anche quest’anno il circuito ha riscosso grande successo – continua il deus ex machina della manifestazione -: per questo vanno ringraziati tutti gli sponsor che ci stanno vicini, i circoli, gli appassionati del territorio. Con una menzione speciale per il Villa Reale Tennis Monza, il club che anche quest’anno ha fatto da casa e da base al Master”. Con queste premesse solide, e con qualche sperimentazione regolamentare ancora da affinare, ci si avvicina a grandi passi verso il traguardo delle 40 edizioni. “È un anniversario importante, anche perché la nostra manifestazione ormai ha fatto scuola ispirandone altre più o meno simili”. Non c’è nemmeno il tempo di tracciare un bilancio, dunque: la macchina organizzativa è pronta a ripartire. E con lei i quasi 1.500 match all’anno che si porta dietro (1.396 per la precisione nell’arco del 2018).


TROFEI E TARGHE, TUTTI I VINCITORI DEL 38° MASTER DELLA BRIANZA

Medaglia d’oro al vincitore del Circuito Maschile 3.2/4.2:

Iseo Colciago del T. C. Anzano del Parco sulla base dei punti acquisiti nei vari tornei del circuito 3.2/4.2.

Medaglia d’oro al vincitore del Circuito Maschile 4.3/4.NC:

Stefano Garghentini del Villa Reale Tennis Monza sulla base dei punti acquisiti nei vari tornei del Circuito 4.3/4.NC.

Medaglie d’oro alle vincitrici del Circuito Femminile 3.2/4.NC:

Roberta Bassani class. 3.2 del T.c. Sesto S. G. e a Carlotta Querin class. 3.2 tesserata per la S. C. Nino Bixio 1883 (le due sono arrivate al termine del circuito Femminile a pari punti in classifica generale).

Memorial Enrico Andena al giovane emergente:

Andrea Luciano Viganò del Circolo Alte Groane Club.

Memorial Enrico Vimercati alla giovane emergente:

Judith Esther Kim Attias del Tc Milano Alberto Bonacossa.

Memorial Manlio Bollati al Circolo primo classificato sulla base dei punti acquisiti dai propri Atleti nelle varie tappe del Circuito:

Tennis Club Seregno

Memorial Paolo Fumagalli al Circolo secondo classificato:

A. T. Cesano Maderno


I VINCITORI E I RISULTATI DELLE FINALI DEL MASTER CONCLUSIVO DI MONZA

(tra parentesi la testa di serie)

Singolare maschile (Lim. 3.2)

Finale: Colciago (1) b. Mottadelli (3) 6-2 6-2

Singolare femminile (Lim. 3.2)

Finale: Requizo (2) b. Menegazzo (8) 3-6 6-2 6-0

Singolare maschile (Lim. 4.3)

Finale: Garghentini (1) b. Caron (2) 6-1 6-0

Leggi Tutto

Master della Brianza: Garghentini, Requizo e Colciago i campioni 2018



Monza, 30 settembre 2018Si è chiusa nel pomeriggio di sabato la settimana conclusiva del Master della Brianza 2018, la 38a edizione di quello che è il circuito tennistico per Terza e Quarta categoria più longevo d’Italia. A esultare in ordine cronologico sono stati Stefano Garghentini, Marydhel Requizo e Iseo Colciago, capaci di portarsi a casa titolo e relativi premi. Per quanto riguarda la competizione maschile di Quarta categoria (limitata 4.3), la coppa è rimasta tra le mura del club ospitante e motore di tutta la stagione, il Villa Reale Tennis di Monza. Il 4.4 di casa Garghentini ha superato nell’atto conclusivo l’altro favorito della vigilia, vale a dire il 4.3 del Tc Seregno (Mb) Luciano Caron. Una partita durata meno di un’ora, chiusa col punteggio di 6-1 6-0, in cui il 47enne agente di commercio di Monza non ha mostrato punti deboli. In contemporanea sono scese in campo anche le finaliste del tabellone femminile (limitato a 3.2): la vittoria è andata a Marydhel Requizo (3.3 del Tc Villasanta, Mb), seconda testa di serie, che ha battuto in rimonta la sorpresa della settimana, Alessandra Menegazzo (3.3 del Ct Ceriano, Mb). Un match dai due volti, in cui la Menegazzo si è portata in vantaggio di un set (6-3) approfittando dei tanti errori commessi dall’avversaria. Ritrovato il gioco mostrato durante la stagione nelle varie tappe, la 19enne di origini filippine ha prima pareggiato i conti per poi dominare l’ultimo parziale grazie soprattutto al diritto. 3-6 6-2 6-0 il risultato finale in favore della tennista di Cassina Rizzardi (Como), che studia da geometra.

A concludere la giornata di finali, hanno incrociato le racchette per incoronare il campione del tabellone di “Terza” maschile (limitato 3.2) Iseo Colciago e Marco Mottadelli. Il 3.2 del Tc Anzano del Parco (Co) ha irretito con un gioco fatto di continui cambi di ritmo Mottadelli (3.2 della L&M Tennis Academy). Quest’ultimo non è mai riuscito a trovare la chiave giusta per rispondere ai colpi precisi del maestro, nonchè presidente, del club comasco. Un 6-2 6-2 senza storia dunque in favore del 45enne Colciago, che in maggio si era messo in luce anche ai Campionati nazionali di Quarta categoria giocati sui campi del Foro Italico di Roma in contemporanea con gli Internazionali d’Italia. Con i risultati delle finali, il trofeo riservato ai circoli è andato al Tc Seregno, seguito sul secondo gradino del podio dal Tennis Cesano Maderno (Mb). Dopo le finali, sono seguite le premiazioni, alla presenza degli sponsor e dei partner della manifestazione. A fare da gran cerimoniere è stato Marco Gerosa, responsabile dell’organizzazione dell’intero circuito: “È stata ancora una volta un’annata splendida, segnata da grandi numeri e dall’ingresso di nuovi circoli. Il bilancio – ha sottolineato Gerosa – non può che essere super positivo, cosa che ci dà grande entusiasmo per cominciare già a lavorare sulla prossima edizione”.


I RISULTATI (tra parentesi la testa di serie)

Singolare maschile (Lim. 3.2)

Finale: Colciago (1) b. Mottadelli (3) 6-2 6-2

Singolare femminile (Lim. 3.2)

Finale: Requizo (2) b. Menegazzo (8) 3-6 6-2 6-0

Singolare maschile (Lim. 4.3)

Finale: Garghentini (1) b. Caron (2) 6-1 6-0


IL MASTER ON-LINE Tutti i tabelloni, i risultati definitivi e le classifiche su www.masterdellabrianza.it. Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...