Posts Taggati ‘Nation Cup Lampo Trophy’

L’Olimpica Tennis di Rezzato rilancia il suo tris internazionale



Rezzato, 6 giugno 2019 – Prendi la verve organizzativa dell’instancabile Gianni Capacchietti, aggiungi l’entusiasmo e la passione della famiglia Ogna, e il gioco è fatto. Ecco spiegato come l’Olimpica Tennis Rezzato è arrivata a ospitare la bellezza di tre appuntamenti internazionali nell’arco di una cinquantina di giorni, diventando una delle capitali italiane della racchetta. Di quella giovanile in primis, ma non solo. Perché come nel 2018 ad aprire il trittico sarà, dal 10 al 15 giugno, il torneo ITF Senior per veterani “Town of Rezzato Trophy – Grand Prix Bredasole Wine”, giunto alla terza edizione e promosso da Grado 5 a Grado 4. Il che significa un ruolo di maggiore prestigio nel calendario internazionale e più punti in palio per le classifiche mondiali Senior. Spetterà dunque ai ‘Vet’, dagli over 40 agli over 75, inaugurare un calendario che poi si infuocherà nel mese di luglio, con due degli eventi under 12 a squadre più importanti dell’agenda internazionale. Prima, dall’8 al 13 luglio, la storica Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler, giunta alla diciottesima edizione e pronta a portare sui campi di Rezzato una cinquantina di giovani talenti da tutta Europa e non solo; poi una delle tappe europee femminili del Nations Challenge by Head, la più prestigiosa competizione a squadre targata Tennis Europe. Dal 24 al 28 luglio, a contendersi i due posti per la fase finale arriveranno otto formazioni femminili, che proveranno a emulare il percorso compiuto nel 2018 da Italia e Russia, passate da Rezzato a conquistare la qualificazione per le finali di Ajaccio.

Nella Lampo Trophy Nation Cup, invece, a festeggiare fu la Gran Bretagna, protagonista di una splendida doppietta ragazzi-ragazze. I britannici torneranno nel Bresciano con entrambe le formazioni, e saranno fra i protagonisti insieme a Italia, Bulgaria, Francia, Slovenia, Ungheria, Romania, Bosnia ed Erzegovina (solo femmine) e Messico (solo maschi). Come da tradizione, l’evento sarà una preziosa occasione anche per gli appassionati, per vedere in gara tante future star del tennis internazionale, come dimostrano i casi di Simona Halep, Andy Murray, Alexander Zverev e tanti altri, tutti in gara da ragazzini nella competizione. Ultima in ordine di tempo Bianca Andreescu, finalista col Canada nel 2012 (perse a Salò proprio contro l’Italia) e oggi numero 23 al mondo, ad appena 18 anni. “Siamo pronti per un’altra stagione di grandi tornei – ha dichiarato Gianni Capacchietti, direttore dei tre eventi -, con tanta voglia di ripetere il successo organizzativo delle scorse stagioni. Ogni anno i nostri eventi ricevono tanti complimenti, da parte di giocatori, capitani e responsabili delle Federazioni, e questo ci stimola a continuare su questa strada, provando a fare sempre meglio”. Riconoscimenti ormai diventati quotidianità, che premiano sia l’impegno degli organizzatori nella parte sportiva, sia l’attenzione data all’ospitalità e alle attività collaterali, studiate per rendere migliore la permanenza degli atleti all’Olimpica Tennis. Il successo di un torneo passa anche da questi dettagli. E a Rezzato lo sanno benissimo.

Leggi Tutto

Gran Bretagna in trionfo a Rezzato. È doppietta nella Lampo Trophy



Rezzato, 14 luglio 2018 – Il motto “It’s coming home”, che ha accompagnato la corsa dell’Inghilterra nei mondiali di calcio, è sfumato nei tempi supplementari della semifinale con la Croazia. Ma è tornato d’attualità nella giornata conclusiva della “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, evento internazionale under 12 organizzato dall’Olimpica Tennis Rezzato col patrocinio di Regione Lombardia. L’hanno pronunciato ad alta voce i due capitani delle formazioni del Regno Unito, durante la premiazione, mentre al termine di un sabato trionfale mettevano le mani sui due trofei. L’ultima nazione a firmare la doppietta era stata il Canada nel 2015, nell’ultima edizione giocata al Tennis Club 2 Pini di Salò prima dell’approdo a Rezzato. Stavolta a dominare sono stati i britannici, protagonisti di un doppio successo sulla Francia nella giornata conclusiva. I due titoli sono arrivati praticamente in contemporanea, quando sul Campo 1 Sophya Devas (premiata come miglior giocatrice del torneo) l’ha spuntata per 7-6 4-6 6-4 nell’autentica battaglia contro la picchiatrice Shavice Roignot, chiudendo i conti dopo l’iniziale vantaggio firmato da Hophribah Oluwadare. Nello stesso momento, sul Campo 2, uno sfortunato episodio decideva il doppio dei maschietti. Dopo l’1-1 dei singolari, col successo di Viktor Frydrych pareggiato dalla vittoria di Leo Cohen, le due formazioni si stavano contendendo il successo finale con le coppie Frydrych/Diack e Cohen/Kouame. I francesi hanno vinto il primo set per 7-5, ma sul 4-1 del secondo per gli avversari un infortunio alla spalla ha impedito a Cohen di continuare, obbligando i “galletti” a gettare la spugna e consegnare ai britannici il secondo titolo maschile dopo quello del 2013.

“A detta di tutti – ha detto Gianni Capacchietti, direttore dell’evento -, il nostro si conferma uno dei migliori tornei giovanili d’Europa dal punto di vista dell’organizzazione e dell’ospitalità. È stata un’ottima settimana, in una cornice (quella dell’Olimpica Tennis, ndr) che pare costruita ad hoc per le nostre esigenze, e abbiamo apprezzato molto il fatto che tante nazioni si siano presentate con la squadra titolare per fare le prove generali in vista del Nations Challenge by Head”. Manifestazione che toccherà con una sua tappa anche Rezzato, dal 25 al 29 luglio, e andrà a chiudere il trittico di eventi internazionali dell’Olimpica Tennis. “Si tratta di un piccolo record – chiude Capacchietti – reso possibile da tanti sponsor e da altrettante persone, e anche dell’aiuto di Regione Lombardia”. Durante la settimana l’evento ha fatto anche da vetrina ad “Atleti al tuo fianco”, progetto di divulgazione oncologica diretto dal dott. Alberto Tagliapietra, che attraverso le testimonianze dei tennisti racconta la quotidianità delle persone e delle famiglie che stanno affrontando il cancro. Grazie al contributo di Babolat Italia, che ha messo a disposizione le racchette di Rafael Nadal e Dominic Thiem autografate dai due giocatori, sono nate due aste di beneficienza (raggiungibili dal 16 luglio su www.charitystars.com/foundation/arenbi-onlus) a sostegno del progetto “Casa AIL Emilia Lucchini” e dell’Ospedale Oncologico “Laudato si’” di Rivoltella del Garda. Tutti i video della Lampo Trophy Nation Cup sono disponibili sulla pagina Facebook “Mastro Omnisport”, o sul canale YouTube “Redazione TgSport”.


TUTTI I RISULTATI DELLE FINALI

FINALE TORNEO FEMMINILE

Gran Bretagna b. Francia 2-0

Hophribah Oluwadare (Gbr) b. Beverley Nyangon (Fra) 6-3 6-3, Asophya Devas (Gbr) b. Shavice Roignot (Fra) 7-6 4-6 6-4.

FINALE TORNEO MASCHILE

Gran Bretagna b. Francia 2-1

Viktor Frydrych (Gbr) b. Raphael Vaksmann (Fra) 6-2 6-2, Leo Cohen (Fra) b. Henry Trump (Fra) 7-5 6-1, Frydrych/Diack (Gbr) b. Cohen/Kouame (Fra) 5-7 4-1 ritiro.

Leggi Tutto

Lampo Trophy, Francia-Gran Bretagna per i titoli a Rezzato



Rezzato, 13 luglio 2018 – Sarà Francia-Gran Bretagna nel maschile, e di nuovo Francia-Gran Bretagna anche nel femminile. In terra bresciana erano le due nazioni più attese, e saranno loro a giocarsi entrambi i titoli della diciassettesima “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, evento internazionale under 12 organizzato dall’Olimpica Tennis Rezzato col contributo di Regione Lombardia. A provare a cambiare la composizione di due finali annunciate erano rimaste tre nazioni: Slovenia (in semifinale sia nel maschile sia nel femminile), Ungheria e Italia, ma nessuno dei team è riuscito nell’impresa di guadagnarsi un posto per la giornata conclusiva. L’Italia maschile capitanata da Luca Sbrascini ha dovuto dire addio al sogno finale nel pomeriggio, battuta per 3-0 dalla Francia, che ha invece sulla panchina Laurent De Pasquale, padre dell’ex Top 50 Arnaud, oggi uno dei più apprezzati tecnici d’oltralpe. Decisivi i singolari: Raphael Vaksmann ha aperto le danze superando per 6-2 6-4 il forlivese Lorenzo Angelini, mentre Leo Cohen ha chiuso i conti facendo pesare la differenza fisica e di pesantezza di palla nel confronto col genovese Guglielmo Verdese, sconfitto per 6-1 6-3. L’azzurrino le ha provate tutte fino alla fine, e mostrando uno splendido attaccamento alla partita è riuscito a cancellare tre match-point consecutivi all’avversario (sul 6-1 5-2 e 40-0), ma nel game seguente è stato comunque costretto ad arrendersi. Il successivo doppio ha dato il 3-0 ai “galletti”, proiettandoli con la fiducia a mille al duello decisivo di sabato contro la Gran Bretagna, a sua volta passata in semifinale per 3-0 sulla Slovenia, grazie a Jamie Diack, Victor Frydrych e al doppio Diack/Trump.

La formazione che è andata più vicina a rovinare la festa a Francia e Gran Bretagna è stata la Slovenia femminile. Trascinata dalla solita Ela Nala Milic – che ha sfruttato i centimetri per battere per 6-3 6-7 6-3 Sophya Devas, confermando l’imbattibilità in singolare – le slovene sono riuscite a stare sull’1-1 dopo i singolari, ma nel doppio non c’è stato niente da fare. Hephzibah Oluwadare (a segno anche in singolare, contro Tinkara Vranicar) e Hannah Read hanno superato Milic/Vranicar per 6-2 6-4, conquistando l’accesso alla finale. Tutto facile, invece, per le francesi, passate con grande facilità sull’Ungheria. Nei due singolari Iliev e Roignot hanno lasciato le briciole rispettivamente a Major (6-1 6-0) e Molnar (6-2 6-3), e sabato proveranno a regalare alla Francia il quarto successo nella competizione femminile, già conquistata nel 2009, nel 2010 e nel 2014. Per la Gran Bretagna, invece sarebbe il primo titolo fra le ragazze e il secondo fra i ragazzi, dopo quello targato 2013. Sabato dalle 8.30 del mattino le due finali, in contemporanea su due campi e con ingresso gratuito. I video della Lampo Trophy Nation Cup sono disponibili sulla pagina Facebook “Mastro Omnisport” e sul canale YouTube “Redazione TgSport”.


I RISULTATI DELLE SEMIFINALI

TORNEO FEMMINILE

SEMIFINALI

Gran Bretagna b. Slovenia 2-1

Oluwadare (Gbr) b. Vranicar (Slo) 6-1 6-2, Milic (Slo) b. Devas (Gbr) 6-3 6-7 6-3, Oluwadare/Read (Gbr) b. Milic/Vranicar (Slo) 6-2 6-4.

Francia b. Ungheria 2-1

Iliev (Fra) b. Major (Ung) 6-1 6-0, Roignot (Fra) b. Molnar (Ung) 6-2 6-3, Major/Molnar (Ung) b. Nyangon/Iliev (Fra) 6-4 2-6 10/3.


TORNEO MASCHILE

SEMIFINALI

Gran Bretagna b. Slovenia 3-0

Diack (Gbr) b. Svec (Slo) 6-2 6-7 6-2, Frydrych (Gbr) b. Videnovic (Slo) 6-3 6-3, Diack/Trump (Gbr) b. Svec/Videnovic (Slo) 6-1 7-5.

Francia b. Italia 3-0

Vaksmann (Fra) b. Angelini (Ita) 6-2 6-4, Cohen (Fra) b. Verdese (Ita) 6-1 6-3, Vaksmann/Kouame (Fra) b. Carboni/Angelini (Ita) 6-2 6-4.

Leggi Tutto

Lampo Trophy, nel maschile semifinale Italia-Francia. Le azzurre eliminate



Rezzato, 12 luglio 2018 – Il primo posto nel Gruppo A è sfuggito, ma per l’Italia maschile il bello viene adesso, e c’è ancora la possibilità di conquistare la finale della “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, evento internazionale under 12 organizzato dall’Olimpica Tennis Rezzato col patrocinio di Regione Lombardia. Per chiudere al comando gli azzurrini capitanati da Luca Sbrascini dovevano battere la Gran Bretagna (a sei punti e già qualificata per la semifinale, proprio come l’Italia), ma malgrado le abbiano provate tutte sono stati costretti ad arrendersi per 2-1, al termine di un confronto molto combattuto. Decisivo il primo singolare, un match di alto livello fra il genovese Guglielmo Verdese e il n.2 britannico Victor Frydrych, entrambi sostenuti a gran voce dai compagni in tribuna, con tanto di cori da stadio. Dopo quasi tre ore l’ha spuntata per 4-6 6-2 7-5 il mancino gallese, consegnando ai suoi l’1-0. Una grande prova di Lorenzo Carboni, che al debutto in singolare ha sconfitto per 7-6 6-3 Henry Trump, ha tenuto in vita la contesa fino al doppio, ma il maggior affiatamento della coppia britannica ha fatto la differenza. Nel duello decisivo Frydrych e Jamie Diack hanno sconfitto per 6-1 6-3 Carboni e Lorenzo Angelini, chiudendo la prima fase da imbattuti e prenotando la semifinale contro la Slovenia. Quest’ultima giovedì è stata sconfitta dalla Bosnia ed Erzegovina, ma si è comunque qualificata come seconda in virtù di una migliore differenza fra match vinti e persi rispetto alle concorrenti. Per l’Italia, invece, in semifinale ci sarà la Francia, che ha sconfitto per 3-0 il Messico confermando la sua imbattibilità.

È terminata invece la Lampo Trophy Nation Cup dell’Italia femminile, che ha fallito entrambe le chance di conquistare la semifinale. La sconfitta di mercoledì contro l’Ungheria ha complicato la strada delle azzurre, giovedì definitivamente sbarrata dalla Gran Bretagna. Per farcela alle ragazze di Maurizio Calcagno serviva un’impresa, sfumata quando – malgrado un buon match – Vittoria Paganetti s’è arresa per 6-1 4-6 6-3 alla n.3 britannica Hannah Read. La barese è riuscita a rimettere in piedi la sfida malgrado un primo set dominato dall’avversaria, ma nel terzo l’inglese è tornata al comando delle operazioni, firmando l’1-0. Un risultato che ha permesso a Hephzibah Oluwadare di scendere in campo con grande tranquillità per la sfida contro Teresa Cambria, sconfitta a sua volta per 6-0 6-1. A chiudere definitivamente i conti ci ha pensato il doppio: Devas e Oluwadare hanno superato Bizzarri/Cambria per 6-2 6-2 eliminando le azzurre e mantenendo l’imbattibilità nel torneo. Le britanniche sfideranno nella semifinale di venerdì la Slovenia (3-0 alla Bosnia ed Erzegovina, con la solita Ela Nala Milic grande protagonista), mentre nel Gruppo B a contendersi l’accesso in finale ci saranno Francia e Ungheria. La prima ha superato per 3-0 la Romania, l’altra ha battuto per 2-1 Israele. Venerdì, a partire dalle 9 del mattino, le semifinali. I video della Lampo Trophy Nation Cup sono disponibili sulla pagina Facebook “Mastro Omnisport”, o sul canale YouTube “Redazione TgSport”.


I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA

TORNEO FEMMINILE

GRUPPO A

Gran Bretagna b. Italia 3-0

Hannah (Gbr) b. Paganetti (Ita) 6-1 4-6 6-3, Oluwadare (Gbr) b. Cambria (Ita) 6-0 6-1, Devas/Oluwadare (Gbr) b. Bizzarri/Cambria (Ita) 6-2 6-2.

Ungheria b. Israele 2-1

Major (Ung) b. Levitin (Isr) 1-6 6-1 6-2, Molnar (Ung) b. Al Tori (Isr) 6-3 6-0, Buchnik/Levitin (Isr) b. Major/Molnar (Ung) 3-6 6-3 10/8.

GRUPPO B

Francia b. Romania 3-0

Nyangon (Fra) b. Nagy (Rom) 6-0 6-1, Roignot (Fra) b. Zbranca (Rom) 6-4 6-1, Iliev/Roignot (Fra) b. Ionica/Zbranca (Rom) 6-2 6-4.

Slovenia b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Vranicar (Slo) b. Petkovic (Bos) 7-6 6-0, Milic (Slo) b. Ignjatic (Bos) 6-0 6-0, Milic/Vranicar (Slo) b. Ignjatic/Ivankovic (Bos) 6-2 6-1.


TORNEO MASCHILE

GRUPPO A

Gran Bretagna b. Italia 2-1

Frydrych (Gbr) b. Verdese (Ita) 4-6 6-2 7-5, Carboni (Ita) b. Trump (Gbr) 7-6 6-3, Frydrych/Diack (Gbr) b. Angelini/Carboni (Ita) 6-1 6-3.

Israele vs Ungheria 1-1 (da concludere)

Matovic (Isr) b. Zsembery (Ung) 6-2 6-3, Kincses (Ung) b. Trakhtenberg (Isr) 1-6 7-6 6-4. Doppio da concludere.

GRUPPO B

Francia b. Messico 3-0

Vaksmann (Fra) b. Vega (Mes) 6-1 6-1, Cohen (Fra) b. Ramirez (Mes) 6-2 6-1, Vaksmann/Cohen (Fra) b. Vega/Ramirez (Mes) 6-4 6-4.

Bosnia ed Erzegovina b. Slovenia 2-1

Svec (Slo) b. Sisic (Bos) 6-1 6-1, Maksimovic (Bos) b. Videnovic (Slo) 6-2 6-4, Maksimovic/Sisic (Bos) b. Svec/Videnovic (Slo) 6-1 6-3.


IL PROGRAMMA

Venerdì 13 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 14 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 8.30 del mattino (ingresso gratuito).

Leggi Tutto

Lampo Trophy, l’Italia maschile conquista la semifinale



Rezzato, 11 luglio 2018 – Anche quest’anno ci sarà almeno una delle due formazioni italiane nelle semifinali della “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, evento internazionale under 12 dell’Olimpica Tennis Rezzato e patrocinato da Regione Lombardia. Merito della Nazionale maschile, che dopo il successo su Israele nella prima giornata ha fatto il bis contro l’Ungheria al termine di un incontro decisamente più agevole. Se martedì ai giovani capitanati da Luca Sbrascini era servito un doppio interminabile per conquistare il successo, mercoledì agli azzurrini sono bastati i due singolari. L’emiliano dal rovescio a una mano Lorenzo Angelini ha firmato l’1-0 superando Andras Zsembery, pericoloso quando nel primo set è arrivato a un passo dal 5-3 (recuperando da 1-3) ma poi incapace di vincere un solo game; Gugliermo Verdese da par suo ha dato il successo all’Italia superando per 6-3 6-4 Kolos Kincses in un match interpretato meglio sin dalle prime battute. In virtù dei sei punti già raccolti, gli stessi della Gran Bretagna (passata su Israele), le due formazioni sono già certe di un posto nelle semifinali, ragion per cui lo scontro diretto di giovedì servirà esclusivamente per decretare la prima e la seconda classificata del girone. Un dettaglio che però potrebbe diventare prezioso, perché (con la seconda del Gruppo B ad attendere la prima del Gruppo A, e viceversa) aumenterebbero le chance di arrivare fino alla finale, prevista per sabato mattina. Ancora tutto aperto, invece, nel Gruppo B, in cui la Francia ha fatto un bel passo avanti salendo a 6 punti grazie al successo sulla Bosnia ed Erzegovina, ancora ferma a zero. A quota tre punti Slovenia e Messico (la prima ha vinto lo scontro diretto sull’altra).

Vittoria Paganetti, 12 anni da Bari (foto Maffeis)

Per l’Italia femminile, invece, è sfumata la prima possibilità di conquistare la semifinale: le ragazze capitanate da Maurizio Calcagno potevano garantirsi il passaggio del turno con un giorno d’anticipo ma si sono arrese per 2-1 all’Ungheria perdendo un doppio dolorosissimo. Dopo il vantaggio firmato da Vittoria Paganetti (6-4 6-3 su Stella Major) e il pareggio delle ungheresi con Kitti Molnar, a segno per 6-3 6-2 su Giulia Bizzarri, le stesse due azzurre hanno ceduto con il punteggio di 4-6 7-5 10/5 alla coppia Major/Molnar. Le italiane si trovano ora nella stessa situazione delle ungheresi, con un bottino di tre punti e alle spalle della Gran Bretagna, in testa a quota sei grazie al facilissimo 3-0 su Israele. Proprio le britanniche saranno le avversarie dell’Italia nel confronto decisivo di giovedì, mentre l’Ungheria si giocherà il passaggio del turno – da favorita – contro Israele. Discorso qualificazione ancora aperto anche nel Gruppo B: in testa c’è la Francia, che ha superato per 3-0 la Bosnia ed Erzegovina, mentre Slovenia e Romania (mercoledì 3-0 per gli sloveni) hanno conquistato una vittoria a testa.


TORNEO FEMMINILE

GRUPPO A

Ungheria b. Italia 2-1

Paganetti (Ita) b. Major (Ung) 6-4 6-3, Molnar (Ung) b. Bizzarri (Ita) 6-3 6-2, Major/Molnar (Ung) b. Bizzarri/Paganetti (Ita) 4-6 7-5 10/5.

Gran Bretagna b. Israele 3-0

Hannah (Gbr) b. Levitin (Isr) 6-0 6-3, Devas (Gbr) b. Al Tori (Isr) 7-5 6-0, Oluwadare/Hannah (Gbr) b. Buchnik/Levitin (Isr) 6-1 6-1.

GRUPPO B

Francia b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Iliev (Fra) b. Ivankovic (Bos) 6-0 6-4, Roignot (Fra) b. Ignjatic (Bos) 6-1 6-1, Iliev/Roignot (Fra) b. Ignjatic/Ivankovic (Bos) 4-6 6-2 10/3.

Slovenia b. Romania 3-0

Vranicar (Slo) b. Ionica (Rom) 6-3 6-2, Milic (Slo) b. Zbranca (Rom) 6-1 6-0, Milic/Vranicar (Slo) b. Ionica/Zbranca (Rom) 6-1 6-0.


TORNEO MASCHILE

GRUPPO A

Italia b. Ungheria 2-1

Angelini (Ita) b. Zsembery (Ung) 6-4 6-0, Verdese (Ita) b. Kincses (Ung) 6-3 6-4, Zsembery/Kinces (Ung) b. Angelini/Carboni (Ita) 6-4 1-6 10/8.

Gran Bretagna b. Israele 3-0

Diack (Gbr) b. Matovic (Isr) 6-1 6-1, Frydrych (Gbr) b. Ashoosh (Isr) 6-2 5-7 7-5, Diack/Frydrych (Gbr) b. Matovic/Ashoosh (Isr) 6-0 6-0.

GRUPPO B

Francia b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Vaksmann (Fra) b. Biletic (Bos) 5-7 7-5 6-4, Cohen (Fra) b. Fatih (Bos) 6-1 6-2, Vaksmann/Cohen (Fra) b. Biletic/Fatih (Bos) 7-6 6-4.

Slovenia b. Messico 3-0

Svec (Slo) b. Ramirez (Mes) 7-6 6-2, Videnovic (Slo) b. Vega (Mex) 6-1 6-4, Svec/Videnovic b. Ramirez/Vega (Mex) 6-2 6-4.


IL PROGRAMMA

Da martedì 10 a giovedì 12 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 13 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 14 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 8.30 del mattino (ingresso gratuito).

Leggi Tutto

Lampo Trophy Nation Cup, l’Italia parte forte



Rezzato, 10 luglio 2018 – Se chi ben comincia è già a metà dell’opera, la “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler” dell’Italia al femminile si è già fatta particolarmente interessante, grazie al convincente successo per 3-0 contro le ragazze di Israele. Nell’incontro inaugurale dell’evento under 12 dell’Olimpica Tennis di Rezzato erano favorite le azzurrine, e il terzetto capitanato da Maurizio Calcagno è riuscito a prendersi tutti i tre punti, in altrettanti incontri equilibrati. Ad aprire le danze ci ha pensato la barese Vittoria Paganetti, brava a giocare un match ordinato contro Mika Buchnik, dominando il primo set (6-2) e poi contenendo nel secondo il rientro dell’avversaria, abile ad arrampicarsi fino al tie-break ma poi domata con un secco 7-0. Ottimo anche il successo della spezzina Giulia Bizzarri, che nel confronto fra le numero uno ha superato per 7-5 6-4 Karin Al Tori, gestendo meglio le varie fasi dell’incontro e riuscendo a far valere un tennis più pesante rispetto a quello dell’avversaria, specie con un’accoppiata servizio-diritto che può diventare molto insidiosa. A chiudere definitivamente i conti ci ha pensato il doppio, con Teresa Cambria e Paganetti a segno per 6-4 7-6 contro Al Tori e Levitin. “È stata una giornata positiva – ha detto capitan Calcagno -, nella quale le ragazze sono riuscite a chiudere in due set tre incontri molto combattuti, facendo la differenza nelle fasi decisive”. L’Italia sale dunque a quota 3 punti come la Gran Bretagna, a segno con un facile 3-0 contro l’Ungheria, e avrà l’opportunità di mettere in ghiaccio la qualificazione alle semifinali già mercoledì, quando sul cammino delle azzurrine ci saranno proprio le ungheresi. “L’obiettivo – ha detto ancora Calcagno – è la semifinale: conquistarla già nella seconda giornata sarebbe un ottimo traguardo”.

Nel Gruppo B, invece, esordio molto convincente per la Romania, vittoriosa per 3-0 sulla Bosnia ed Erzegovina, mentre la Francia ha avuto bisogno di un doppio combattuto per avere la meglio della Slovenia, superata per 2-1. Passando alla competizione maschile, sarà decisivo il doppio anche per conoscere le sorti degli azzurri di Luca Sbrascini, fermati sull’1-1 dai coetanei di Israele. Lorenzo Angelini ha portato in vantaggio il tricolore lasciando appena cinque giochi a Gur Trakhtenberg, battuto per 6-2 6-3, ma Halel Ashoosh ha rimandato al doppio l’esito della contesa, superando per 6-4 6-1 Guglielmo Verdese. Ancora da decidere anche l’esito di entrambe le sfide del Gruppo B maschile: Francia contro Slovenia da una parte, Bosnia ed Erzegovina contro Messico dall’altra. Nel girone dell’Italia, invece, sono partiti in quarta i ragazzi della Gran Bretagna, protagonisti di un comodo successo contro l’Ungheria.


AGGIORNAMENTO – VINCE L’ITALIA MASCHILE: 2-1 A ISRAELE

Dopo il successo pomeridiano dell’Italia al femminile è arrivato in serata il bis al maschile. Dopo l’1-1 dei singolari gli azzurrini capitanati da Luca Sbrascini hanno conquistato il punto decisivo nel doppio, grazie al successo per 7-5 7-5 di Angelini e Carboni contro la coppia israeliana Ashoosh/Matovic. Domani la sfida Italia-Ungheria.


TUTTI I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA

TORNEO FEMMINILE

GRUPPO A

Italia b. Israele 3-0

Paganetti (Ita) b. Buchnik (Isr) 6-2 7-6, Bizzarri (Ita) b. Al Tori (Isr) 7-5 6-4, Paganetti/Cambria (Ita) b. Al Tori/Levitin (Isr) 6-4 7-6.

Gran Bretagna b. Ungheria 3-0

Oluwadare (Gbr) b. Major (Ung) 6-0 6-1, Devas (Gbr) b. Molnar (Ung) 6-3 6-3, Devas/Hannah (Gbr) b. Major/Molnar (Ung) 6-3 6-1.

GRUPPO B

Francia b. Slovenia 2-1

Nyangon (Fra) b. Pracek (Slo) 6-3 6-2, Milic (Slo) b. Roignot (Fra) 6-7 7-5 6-4, da concludere Iliev/Roignot (Fra) b. Milic/Pracek (Isr) 2-6 6-2 10/4.

Romania b. Bosnia ed Erzegovina 3-0

Ionica (Rom) b. Ivankovic (Bos) 6-2 6-3, Zbranca (Rom) b. Ignjatic (Bos) 6-2 6-2, Ionica/Nagy (Rom) b. Ignjatic/Ivankovic (Bos) 6-3 6-2.

TORNEO MASCHILE

GRUPPO A

Italia b. Israele 2-1

Angelini (Ita) b. Trakhtenberg (Isr) 6-2 6-3, Ashoosh (Isr) b. Verdese (Ita) 6-4 6-1, Angelini/Carboni (Ita) b. Ashoosh/Matovic (Isr) 7-5 7-5.

Gran Bretagna b. Ungheria 3-0

Frydrych (Gbr) b. Zsembery (Ung) 6-1 6-1, Trump (Gbr) b. Kincses (Ung) 7-5 6-4, Frydrych/Diack (Gbr) b. Kincses/Zsembery (Ung) 6-2 6-2.

GRUPPO B

Francia b. Slovenia 3-0

Kouame (Fra) b. Svec (Slo) 5-7 7-5 6-4, Cohen (Fra) b. Videnovic (Slo) 6-2 6-1, Cohen/Vaksmann (Fra) b. Videnovic/Svec (Slo) 6-4 6-4.

Messico b. Bosnia ed Erzegovina 2-1

Ramirez (Mex) b. Fatih (Bos) 6-2 6-4, Vega (Mex) b. Maksimovic (Bos) 2-6 6-3 7-6, Maksimovic/Fatih (Bos) b. Ramirez/Vega (Mex) 6-0 6-0.

Leggi Tutto

Da domani la Lampo Trophy Nation Cup dice 17



Rezzato, 9 luglio 2018 – La cerimonia del sorteggio dei gironi, tenuta nel pomeriggio presso il Villa Fenaroli Palace Hotel, ha segnato il primo atto ufficiale della “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, pronta per la 17a edizione. Da martedì mattina l’evento internazionale Under 12 di Tennis Europe, ideato e diretto da Gianni Capacchietti, porterà sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato (provincia di Brescia) una cinquantina di ragazzi da tre continenti. Tutti in cerca di gloria con le proprie rappresentative nazionali in una manifestazione che grazie a tradizione e qualità organizzativa si è ritagliata un ruolo di primo piano nel calendario mondiale giovanile. Le nazioni al via sono nove: Italia, Slovenia, Regno Unito, Israele, Ungheria, Francia, Bosnia ed Erzegovina, Messico e Romania. Le prime sette saranno in gara sia nel maschile che nel femminile, mentre la Romania giocherà solo con le ragazze e il Messico solo con i ragazzi, chiamati questi ultimi a difendere il titolo conquistato dai connazionali nel 2017. Il trofeo femminile, invece, lo scorso anno restò in Italia, un successo che 12 mesi dopo si trasforma in una responsabilità aggiunta per le azzurre arrivate a Rezzato. A difendere il tricolore, alle direttive del capitano Maurizio Calcagno, ci saranno la genovese Giulia Bizzarri, la messinese Teresa Cambria e la barese Vittoria Paganetti. La nazionale maschile, capitanata invece da Luca Sbrascini, sarà composta dal forlivese Lorenzo Angelini, dal sassarese Lorenzo Carboni e dal genovese Guglielmo Verdese.

“Non vediamo l’ora di iniziare questa nuova edizione – ha detto Gianni Capacchietti – così da poter vedere in gara tanti dei possibili campioni del futuro. Mi piace sempre ricordare che dal nostro torneo sono transitati alcuni dei leader del tennis di oggi, come la numero 1 del mondo Simona Halep e Andy Murray, ma anche Alexander Zverev, da molti indicato come uno dei potenziali dominatori del futuro”. Confermata la formula delle precedenti edizioni: da martedì a giovedì i round robin, sempre con gli incontri femminili al mattino e quelli maschili al pomeriggio. Venerdì le semifinali, con le prime dei raggruppamenti a “incrociarsi” con le seconde qualificate. Sabato, poi, le finali. Ogni sfida prevede tre incontri: due singolari e un doppio. Da segnalare anche la grande attenzione degli organizzatori all’alimentazione sana, fondamentale per gli atleti (soprattutto i più giovani). E così durante la manifestazione verranno serviti ai ragazzi solo cibi certificati di alta qualità. Dettagli che fanno la differenza.

LA GUIDA

Torneo maschile. Girone 1: Italia, Gran Bretagna, Israele, Ungheria. Girone 2: Messico, Francia, Bosnia ed Erzegovina, Slovenia. Torneo femminile. Girone 1: Italia, Gran Bretagna, Israele, Ungheria. Girone 2: Romania, Francia, Bosnia ed Erzegovina, Slovenia.

IL PROGRAMMA

Da martedì 10 a giovedì 12 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 13 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 14 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 9 del mattino (ingresso gratuito).

Leggi Tutto

Due mesi a tutto tennis internazionale all’Olimpica Rezzato



Rezzato, 12 giugno 2018 – Dal 17 giugno al 29 luglio. Per un mese e mezzo l’Olimpica Tennis di Rezzato diventerà la capitale italiana del tennis internazionale, mettendo di nuovo sul piatto tre tornei uno dopo l’altro. Rispetto all’esperimento (vincente) del 2017, gli appuntamenti sono stati collocati ancora più vicini nel calendario, come a volerli rendere un unico maxi-evento che spazia dai ragazzini ai veterani, o viceversa dato l’ordine invertito rispetto a dodici mesi fa. Quest’anno il ruolo di apripista nel trittico bresciano tocca alla seconda edizione del “Town of Rezzato Trophy – Grand Prix Bredasole Wine”, torneo Itf Senior che accoglierà dagli over 45 agli over 75 (uomini e donne), e punta a diventare una delle manifestazioni di cartello della stagione dei veterani, sempre attenti alla qualità organizzativa dei tornei che frequentano. Dal 9 al 14 luglio sarà invece la volta del “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, classico appuntamento under 12 per nazioni che negli anni ha visto passare dalla provincia di Brescia gente come la numero uno del mondo Simona Halep (fresca vincitrice del Roland Garros), Andy Murray, Alexander Zverev e tanti altri. Per l’edizione numero 17 di quello che è da considerare come il più importante evento internazionale a squadre su suolo italiano, arriveranno a Rezzato talenti da nove nazioni: Italia, Slovenia, Regno Unito, Israele, Ungheria, Francia, Bosnia Erzegovina, Messico e Romania. Le prime sette saranno in gara sia nel maschile sia nel femminile, il Messico solo con i ragazzi (campioni in carica), la Romania solo con le ragazze. Invariata la formula: due gironi da quattro squadre fra martedì e giovedì, venerdì le semifinali, sabato le finali.

I due appuntamenti faranno da antipasto al ritorno a Rezzato per il secondo anno consecutivo di una delle prove di qualificazione femminili per il Nations Challenge by Head, il campionato europeo under 12 per nazioni. Dal 25 al 29 luglio si daranno battaglia in terra bresciana le ragazze di Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Italia, Portogallo, Russia e Slovenia, a caccia dei due posti in palio per le finali, in programma un paio di settimane più tardi ad Ajaccio. “Lo scorso anno – dice Gianni Capacchietti, direttore degli eventi – abbiamo ricevuto un sacco di complimenti: le varie federazioni hanno apprezzato la qualità della nostra ospitalità, e non è un caso che le squadre presenti adesso siano aumentate”. Ma la serie di appuntamenti targati Olimpica Tennis non presta attenzione soltanto allo sport e al divertimento, ma anche all’alimentazione sana e alla beneficienza. “Il primo punto – dice Capacchietti – si tratta di un esperimento: abbiamo stretto una partnership che ci permetterà di servire ai ragazzi solo cibi certificati e di alta qualità”. Per quanto riguarda la beneficienza, grazie all’intercessione del partner tecnico Babolat gli organizzatori consegneranno a un’asta internazionale le racchette autografate di Rafael Nadal e Dominic Thiem, i finalisti dell’ultimo Roland Garros. Il ricavato sarà devoluto agli Spedali Civili di Brescia e all’Ospedale oncologico Laudato Sì di Rivoltella del Garda. Un gesto nobile che dà ancor più valore a un tris di tornei eccezionale.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...