Posts Taggati ‘Nation Cup Lampo Trophy’

Nation Cup, anche l’Italia maschile in semifinale



Rezzato, 13 luglio 2017 – Il risultato tanto atteso è arrivato: ci saranno entrambe le formazioni italiane nelle semifinali della quindicesima edizione della Nation Cup – Lampo Trophy, il torneo internazionale under 12 per nazioni di Tennis Europe, in scena sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato. Una notizia diventata realtà quando in provincia di Brescia stava per calare la sera, al termine del doppio di Italia-Slovenia. Era una sorta di spareggio ed è stato in bilico fino al duello decisivo, vinto con il punteggio di 6-2 6-1 da Federico Vita e Filippo Romano, contro il duo sloveno Golob-Kriznik. Un risultato che ha permesso ai ragazzi capitanati da Luca Sbrascini di raddrizzare alla grande una giornata che si era aperta col piede sbagliato, e tanta amarezza per un singolare inaugurale letteralmente sfuggito di mano a Mattia Ricci. Il dodicenne riminese ha comandato la prima parte del confronto con lo sloveno Jaka Golub, volando sul 6-4 5-2, ma dopo aver mancato un match-point sul 6-4 5-4 e 40-30 si è gradualmente spento, lasciando campo e strada al rivale, bravo a vincere tre game di fila per pareggiare il computo dei set. E poi anche a dominare il terzo parziale, fino al 4-6 7-5 6-2 che ha regalato ai suoi l’1-0. Fortunatamente, il milanese Federico Vita non ha fatto scherzi contro Matic Kriznik, vincendo per 6-0 7-5 un confronto che nel secondo set ha rischiato di complicarsi, e il doppio ha sorriso all’Italia, aprendo anche ai ragazzi le porte delle semifinali. Per i nostri ci sarà il Messico, mentre l’altro duello di venerdì vedrà di fronte Serbia e Belgio.

Giovedì poco felice invece per le ragazze azzurre del team “A”, che però si erano già garantite il passaggio del turno vincendo per 3-0 entrambe le sfide delle prime due giornate. Il duello con la Slovenia serviva esclusivamente a decretare la prima classificata del girone: posto conquistato dalle avversarie, a segno per 2-1 grazie al doppio vinto con un duplice 6-3 da Lanisek e Milic Ela contro Dal Pozzo/Trevisan. L’Italia era andata in vantaggio grazie a Giulia Dal Pozzo, ma la sconfitta di Yalma Perez Wilson ha dato il la alla rimonta avversaria, completata col doppio. Vuol dire che nelle semifinali di venerdì l’avversaria delle azzurrine capitanate da Antonio Rubino sarà la Serbia, che battendo per 2-1 l’Ungheria in una sorta di spareggio ha agguantato il primo posto del Gruppo B. L’altra semifinale, dunque, vedrà invece di fronte Slovenia e Ungheria. A rendere ancora più felice il bilancio tricolore ci hanno pensato le ragazze della formazione “B”: pur già tagliate fuori dalla corsa alle semifinali, Maffeis e Puggioni ci tenevano a conquistare almeno un successo prima di lasciare Rezzato, e l’hanno fatto battendo per 2-1 il Belgio, in una sfida decisa già nei singolari. Venerdì le semifinali, tutte a partire dalle 14, in contemporanea su quattro campi. Sabato le finali, sempre con ingresso gratuito.

TORNEO FEMMINILE

SLOVENIA B. ITALIA “A” 2-1

(Dal Pozzo b. Milic Ela 6-1 3-6 6-2, Lanisek b. Perez Wilson 6-4 6-3, Lanisek/Milic Ela b. Dal Pozzo/Trevisan 6-3 6-3).

ISRAELE B. SUDAFRICA 3-0

(Sandou b. Ramduth 6-3 6-0, Harari b. Botha 6-3 1-6 6-4, Major/Sandou b. Botha/Ramduth 6-0 6-0).

SERBIA B. UNGHERIA 2-1

(Dinnyes b. Stojanovski 6-0 6-2, Petkovic b. Udvardy 6-3 6-0, Petkovic/Stojanovski b. Dinnyes/Udvardy 7-5 4-6 10/8).

ITALIA “B” B. BELGIO 2-1

(Puggioni b. Bozok 6-0 6-2, Maffeis b. Dorval 6-4 7-5, Bozok/Dorval b. Maffeis/Puggioni 6-1 6-2).

TORNEO MASCHILE

ITALIA B. SLOVENIA 2-1

(Golob b. Ricci 4-6 7-5 6-2, Vita b. Kriznik 6-0 7-5, Romano/Vita b. Golob/Kriznik 6-2 6-1).

SERBIA B. UNGHERIA 2-1

(Ludoski b. Marki 6-2 6-0, Rajdenovic b. Koszegi 6-0 6-0, Marki/Koszegi b. Ludoski/Rajdenovic 6-0 6-0).

MESSICO B. SUDAFRICA 2-1

(Lemaitre b. Van Der Merwe 6-1 6-2, Pacheco b. Coetzee 6-1 6-0, Coetzee/Van Der Merwe b. Lemaitre/Pacheco 6-0 6-0).

BELGIO B. ISRAELE 3-0

(Langenaken b. Shimanov 7-6 6-4, Leruth b. Bazilievsky 6-4 6-3, Langenaken/Leruth b. Shimanov/Bazilievsky 6-0 6-0).

Leggi Tutto

Nation Cup: Italia femminile già in semi. Bene anche i ragazzi



Rezzato, 12 luglio 2017 – L’Italia femminile è già sicura di un posto in semifinale nella Nation Cup – Lampo Trophy, sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato (provincia di Brescia). È questo il primo verdetto, peraltro atteso, che arriva dai gironi preliminari, nei quali la squadra A azzurra sta dominando le avversarie senza avere il minimo problema. Dopo aver lasciato un game in tre partite al Sudafrica, a subire la buona vena del team di casa è stato Israele, travolto per 3-0 e senza riuscire a vincere nemmeno un set. Protagoniste Giulia Dal Pozzo, Valentina Trevisan e Yalma Perez Wilson, con quest’ultima (marchigiana di origini cubane) capace di portare due punti tra singolo e doppio. Nulla da fare invece per la squadra B, composta da Sofia Maffeis ed Elisa Puggioni, battuta per 3-0 dalla Serbia, ma con qualche rimpianto per due sconfitte maturate al terzo set. Domani la sfida tra Italia ‘A’ e Slovenia vale la prima piazza nel girone, ma entrambe sono comunque qualificate. Stesso discorso nell’altro raggruppamento per Ungheria e Serbia. Italia ‘B’, già eliminata, è attesa invece dal Belgio.

Primo successo anche per il team azzurro maschile, che ha sfoderato una prestazione convincente di fronte all’Ungheria. Mattia Ricci ha riscattato la sconfitta della giornata inaugurale superando Marki, con qualche difficoltà solamente nelle fasi finali del secondo set. Ancora più solida la prova di Federico Vita, sempre in controllo di fronte a Koszegi, meno attrezzato tecnicamente e fisicamente rispetto al milanese. Ora la sfida della terza giornata alla Slovenia vale il passaggio tra le prime quattro, dove sono già sicure di essere presenti Serbia e Messico.

“I grandi risultati ottenuti dal nostro movimento femminile negli ultimi dieci anni – spiega Antonio Rubino, responsabile della squadra italiana delle ragazze – dimostrano che c’è un sistema che funziona. E per questo motivo le giovanissime, fin dalla categoria under 12, sono ancora più stimolate: sanno che quello che hanno di fronte è un percorso difficile, ma sono consapevoli che ce la possono fare. Tra le donne ci si crede mediamente un po’ di più che tra gli uomini, ma comunque la strada verso il professionismo resta complicata. L’obiettivo, fino ai dodici anni almeno, è quello di non spremere troppo le giocatrici ma di indirizzarle verso l’atteggiamento più corretto da tenere, dentro e fuori dal campo”. Il programma prevede domani (dalle ore 9 le ragazze, dalle 14.30 i ragazzi) gli ultimi match dei gironi. Venerdì le semifinali e sabato le finali, sempre con ingresso gratuito.

TORNEO FEMMINILE

ITALIA 1 B. ISRAELE 3-0

(Dal Pozzo b. Sandou 6-0 6-2, Perez Wilson b. Major 6-2 6-3, Trevisan/Perez Wilson b. Harari/Sandou 6-1 6-4).

SERBIA B. ITALIA 2 3-0

(Stojanovski b. Puggioni 3-6 6-0 6-3, Petkovic b. Maffeis 6-0 6-2, Petkovic/Stojanovski b. Puggioni/Maffeis 6-3 3-6 10/8).

SLOVENIA B. SUDAFRICA 3-0

(Variant b. Ramduth 6-1 6-0, Milic Ela b. Botha 6-0 6-1, Lanisek/Milic Ela b. Botha/Ramduth 6-0 6-0).

UNGHERIA B. BELGIO 3-0

(Dinnyes b. Bozok 6-1 6-0, Udvardy b. Dorval 6-3 6-2, Dinnyes/Udvardy b. Bozok/Dorval 6-4 6-2).

TORNEO MASCHILE

ITALIA B. UNGHERIA 2-0

(Ricci b. Marki 6-2 7-5, Vita b. Koszegi 6-2 6-2).

MESSICO B. ISRAELE 2-0

(Lemaitre Vilchis b. Shimanov 6-4 6-1, Pacheco Mendez b. Bazilievsky 6-2 6-4).

BELGIO B. SUDAFRICA 2-0

(Langenaken b. Van Der Merwe 6-2 6-3, Leruth b. Coetzee 6-1 6-3).

SERBIA B. SLOVENIA 2-0

(Ludoski b. Golob 6-2 6-4, Radjenovic b. Kriznik 2-6 6-3 6-2).

Leggi Tutto

Nation Cup – Lampo Trophy, il via per l’Italia è in chiaroscuro



Rezzato, 11 luglio 2017 – C’è un’Italia in chiaroscuro nella prima giornata della Nation Cup – Lampo Trophy, sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato (provincia di Brescia). Ma se la partenza non è stata completamente positiva, c’è ancora tempo per rimediare, e soprattutto per mostrare ciò che vogliono vedere i tecnici federali presenti: impegno e voglia di migliorarsi costantemente.

Tra le ragazze, ci presentiamo con due formazioni e chiudiamo con un bilancio di una vittoria e una sconfitta. Bene ‘Italia A’, con la mestrina Trevisan, la sammarinese Dal Pozzo e l’italo-cubana (di Porto San Giorgio) Perez Wilson che schiantano il Sudafrica con un netto 3-0, frutto di incontri senza storia. Nel complesso le azzurre lasciano alle rivali un gioco in sei set, un record per questo torneo. Ma le prossime sfide probabilmente saranno più impegnative, perché il livello medio visto nella prima giornata indica alcune formazioni decisamente di qualità. ‘Italia B’, invece, lotta ma si arrende per 2-1 all’Ungheria, con la sola Sofia Maffeis, promessa bergamasca, a portare il punto in singolare. Nulla da fare per la sarda Elisa Puggioni, così come per il doppio Puggioni/Maffeis.

Tra i ragazzi, è battaglia all’ultimo punto con la Serbia, che schiera due giovanissimi talenti di cui sentiremo parlare, pronti a recitare da protagonisti a Rezzato fino alla fine del torneo. Così il riminese Mattia Ricci cede a Zoran Ludoski, mentre dopo il temporale che costringe tutti a un rapido rientro negli spogliatoi, il milanese Federico Vita pareggia i conti battendo Vuk Radjenovic. Parola dunque al doppio, ancora da concludere. Promosse all’esordio, nel frattempo, Messico e Israele.

“In questi eventi – spiega Luca Sbrascini, responsabile della squadra italiana maschile – cerchiamo di coinvolgere quanti più ragazzi possibile per allargare la base e per far provare a tutti l’emozione della Nazionale, dunque quelli che giocano questa settimana non sono gli stessi che saranno in campo a fine mese nell’evento di Tennis Europe. L’obiettivo è quello di vederli crescere non solo tennisticamente, ma nell’atteggiamento in campo e nella gestione complessiva del torneo. Sappiamo che i coetanei stranieri si dimostrano spesso maturi e autonomi, dunque è importante che ci sia un confronto costante con loro, per capire se la strada intrapresa è quella giusta o se bisogna adottare dei correttivi. L’età del resto è quella ideale per intervenire in questo senso con buoni risultati”. Il programma prevede fino a giovedì (dalle ore 9 le ragazze, dalle 14.30 i ragazzi) i match dei gironi. Venerdì le semifinali e sabato le finali, sempre con ingresso gratuito.

AGGIORNAMENTO

La Serbia chiude a proprio favore (2-1) la sfida con l’Italia, vincendo per 6-3 7-6 il doppio decisivo. Ludoski e Radjenovic si impongono su Filippo Romano e Federico Vita, che mancano 6 set-point sul 5-2 del secondo parziale prima di subire la rimonta. Domani gli azzurri proveranno a rifarsi nella sfida contro l’Ungheria. In campo femminile, invece, in programma Italia 1 – Israele e Italia 2 – Serbia.

I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA

TORNEO FEMMINILE

ITALIA 1 B. SUDAFRICA 3-0

(Trevisan b. Ramduth 6-0 6-0, Dal Pozzo b. Botha 6-1 6-0, Dal Pozzo/Perez Wilson b. Botha/Ramduth 6-0 6-0).

UNGHERIA B. ITALIA 2 2-1

(Dinnyes b. Puggioni 6-3 3-6 6-2, Maffeis b. Udvardy 6-1 6-4, Dinneys/Udvardy b. Puggioni/Maffeis 6-2 6-1).

SLOVENIA B. ISRAELE 3-0

(Milic Ela b. Major 6-1 6-1, Lanisek b. Harari 6-1 6-0, Lanisek/Variant b. Major/Harari 6-1 6-1).

SERBIA B. BELGIO 3-0

(Stojanovski b. Bozok 6-3 6-7 6-2, Petkovic b. Dorval 6-3 6-2, Petkovic/Stojanovski b. Bozok/Dorval 6-3 6-2).

TORNEO MASCHILE

SERBIA – ITALIA 2-1

(Ludoski b. Ricci 6-2 6-1, Vita b. Radjenovic 6-1 7-5, Ludoski/Radjenovic b. Romano/Vita 6-3 7-6).

MESSICO B. BELGIO 2-0

(Lemaitre Vilchis b. Langenaken 4-6 6-3 6-1, Pacheco Mendez b. Leruth 6-0 6-2).

ISRAELE B. SUDAFRICA 2-0

(Cauly b. Van Der Merwe 6-2 6-4, Bazilievsky b. Coetzee 6-2 6-1).

Leggi Tutto

Da domani la Nation Cup – Lampo Trophy 2017



Rezzato, 10 luglio 2017 – Da domani si parte. Sugli otto campi dell’Olimpica Tennis Rezzato (provincia di Brescia) torna uno degli eventi clou della stagione internazionale giovanile in Italia, la Nation Cup – Lampo Trophy, prova riservata agli under 12 che nel corso degli anni ha visto passare campioni del calibro di Andy Murray (attuale numero 1 del mondo) e Alexander Zverev, recente vincitore a Roma, stella della NextGen e protagonista del torneo lombardo nel 2009. Come ormai da tradizione, andranno in scena due gironi da quattro squadre, con semifinali e finali a completare la settimana tra venerdì e sabato. In campo, Italia (con un team maschile e due femminili), Belgio, Israele, Messico (solo coi maschi), Serbia, Slovenia, Sudafrica e Ungheria. Otto nazioni e una cinquantina dei migliori talenti under 12 al mondo, per quello che è da considerare come il più importante evento internazionale a squadre su suolo italiano.

Da domani a giovedì (dalle ore 9 le ragazze, dalle 14.30 i ragazzi) i tre turni preliminari, con le varie formazioni che si sfideranno in due singolari e un doppio per trovare le più forti dei gironi. Tra le quali potrebbe esserci ancora una volta la squadra italiana, spesso protagonista nelle fasi decisive per l’assegnazione del trofeo. Quest’anno, nel team azzurro maschile ci saranno Mattia Ricci, Filippo Romano e Federico Vita (capitano Luca Sbrascini); in quello femminile di prima fascia Yaima Perez Wilson, Giulia Dal Pozzo e Valentina Trevisan; infine, la squadra B in rosa vedrà al via Elisa Puggioni, Vittoria Gibello e Sofia Maffeis (capitano Antonio Rubino). “Ma attenzione – ammonisce Gianni Capacchietti, direttore del torneo e ideatore dell’evento – anche alla Serbia, alla Slovenia e alle squadre che arrivano da lontano, ossia Sudafrica e Messico. Di certo avranno l’obiettivo di puntare in alto”. Mentre gli organizzatori già pensano a come poter sviluppare la manifestazione nei prossimi anni, magari aprendo le porte agli under 10, c’è dunque da guardare con curiosità a un appuntamento che ormai da anni propone un piatto molto ricco per chi è in cerca di nuovi talenti.

Dal 26 al 30 luglio, invece, ci sarà spazio per la Nation Challenge by Head (gli Europei femminili under 12), che vedrà in scena Austria, Bosnia, Croazia, Gran Bretagna, Italia, Polonia e Slovenia. Mentre i maschi saranno impegnati in Francia, in Costa Azzurra, la prova femminile torna in Italia dopo sei anni, con l’ultima edizione che si giocò nel 2011. Infine, i veterani, con il Town of Rezzato Trophy, tappa del Senior Tour che si svolgerà dal 27 agosto al 3 settembre. Con giocatori provenienti da tutta Europa che si sfideranno nei vari tabelloni: dagli Over 35 che hanno appena smesso i panni degli agonisti puri, agli Over 75 che rappresentano un esempio per chiunque voglia fare sport in età più avanzata.

Leggi Tutto

Torna la Nation Cup – Lampo Trophy. Ma Rezzato fa tris con giovani e veterani



Rezzato, 29 maggio 2017 – Tre in uno: quest’anno i campi dell’Olimpica Tennis Rezzato (provincia di Brescia) saranno teatro di ben tre appuntamenti di livello internazionale da luglio a settembre. E se il primo, la Nation Cup – Lampo Trophy, è ormai giunto all’edizione numero 16, c’è un evento che torna in Italia dopo sei anni, ossia il Nation Challenge by Head (in sostanza, un girone degli Europei femminili under 12) e un altro che è all’esordio assoluto: il ‘Town of Rezzato Trophy’, tappa del Senior Tour che vedrà coinvolti giocatori dagli Over 35 agli Over 75. Sugli otto campi in terra battuta del circolo di Rezzato, dunque, si partirà dal 10-15 luglio con la Nation Cup – Lampo Trophy, la prova riservata agli under 12 che nel corso degli anni ha visto passare campioni del calibro di Andy Murray (attuale numero 1 del mondo) e Alexander Zverev, recente vincitore a Roma, stella della NextGen e protagonista nell’under 12 a Montichiari e Rodengo Saiano nel 2009. La formula della manifestazione è sempre la stessa, dunque due gironi da quattro squadre, con semifinali e finali a completare la settimana. In campo, tanto nel maschile quanto nel femminile, Italia, Belgio, Israele, Messico, Serbia, Slovenia, Sudafrica e Ungheria. Otto nazioni, una cinquantina dei migliori talenti under 12 del mondo, per quello che è da considerare come il più importante evento internazionale a squadre su suolo italiano. Da segnalare il ritorno del Messico, la conferma del Sudafrica e soprattutto la novità Serbia, Paese tennisticamente molto evoluto, soprattutto grazie al suo campione da 12 Slam: Novak Djokovic.

Dal 26 al 30 luglio, invece, spazio alla Nation Challenge by Head (gli Europei femminili under 12), che vedrà in scena Austria, Bosnia, Croazia, Gran Bretagna, Italia, Polonia e Slovenia. Mentre i maschi saranno impegnati in Francia, in Costa Azzurra, la prova femminile torna in Italia dopo sei anni, con l’ultima edizione che si giocò nel 2011. “Questo ritorno – spiega Gianni Capacchietti, ideatore e direttore degli eventi – mi rende particolarmente felice perché l’appuntamento di Tennis Europe è nato proprio prendendo spunto dalla Nation Cup – Lampo Trophy: sarà interessante vedere nel giro di venti giorni così tanti talenti alternarsi sui campi che ci ospitano. Nella speranza di vedere qualche futuro campione, come già capitato in passato. Mi fa piacere inoltre la conferma della sede: l’Olimpica Rezzato è luogo ideale per appuntamenti come questi. I quattro campi coperti garantiscono lo svolgimento dei match anche in caso di pioggia, una garanzia che pochi circoli possono dare in estate”. Infine, i veterani, con il Town of Rezzato Trophy, tappa del Senior Tour che si svolgerà dal 27 agosto al 3 settembre. Con giocatori provenienti da tutta Europa che si sfideranno nei vari tabelloni: dagli Over 35 che hanno appena smesso i panni degli agonisti puri, agli Over 75 che rappresentano un esempio per chiunque voglia fare sport in età più avanzata.

Leggi Tutto

Nation Cup, Italia maschile battuta in finale dalla Francia



Rezzato, 16 luglio 2016 – L’Italia resta a secco e lascia a Francia e Canada i trionfi nell’edizione 2016 della Nation Cup – Lampo Trophy. Sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato (provincia di Brescia), i ragazzi di Valerio Prisco non sono riusciti a metter paura ai transalpini, in una partita che nel girone preliminare era andata sì allo stesso modo, ma al termine di due sfide decisamente lottate. Stavolta i padroni di casa non hanno lesinato impegno e pure qualche bella giocata, ma si sono dovuti arrendere piuttosto rapidamente. Nel primo singolare, Daniele Minighini ha lasciato strada a Sean Cuenin, che ha dominato il primo parziale trovando poi un po’ di difficoltà all’inizio del secondo, superate di slancio per il 6-1 6-3 definitivo. “Ci abbiamo sperato – ha detto a fine gara il capitano azzurro Prisco – ma purtroppo è mancato quello sprint a metà del parziale che avrebbe potuto far girare il confronto”. A seguire, si è visto il giocatore che ha impressionato di più durante la settimana, Cesar Bouchelaghem, contro il quale l’azzurro Niccolò Ciavarella è riuscito a fare match pari soltanto in avvio. Il transalpino di Albertville ha mostrato un repertorio già completo, a dispetto di un fisico tutto da costruire (ovviamente, considerata l’età), tanto da farlo sembrare decisamente più piccolo dei compagni di squadra. A 11 anni e mezzo, Cesar è considerato il miglior prospetto d’Oltralpe, e a Rezzato si è capito che potrebbe avere davanti a sé una strada importante.

La squadra canadese, vincitrice del torneo femminile (foto Maffeis)

La squadra canadese, vincitrice del torneo femminile (foto Maffeis)

Tra le ragazze, il Canada ha impedito alla Francia di centrare la doppietta, grazie a una vittoria per 2-1 decisa da due sfide molto sofferte. Nel primo singolare, Dasha Plekhanova è riuscita a venire a capo di un incontro durato oltre due ore e un quarto, piegando Florence Joule per 7-5 al terzo, chiudendo con un pregevole tocco nei pressi della rete e un urlo liberatorio per sfogare la tensione. Il pareggio delle avversarie, grazie a Tara Zoppas, non è servito perché il doppio (giocato con la formula lampo del super tie-break ai 10 punti) ha premiato nuovamente le nordamericane. “Un’altra edizione di successo – ha commentato dopo la consegna dei trofei Gianni Capacchietti, ideatore e organizzatore – con una nuova location che si è dimostrata all’altezza della situazione. L’evento è ormai rodato e sappiamo che ogni anno ci attendono dei possibili futuri protagonisti. Ma stavolta più che mai abbiamo potuto ammirare alcune squadre di qualità eccezionale, come la Francia maschile. Merito all’Italia di essere riuscita ad arrivare in fondo creando ai favoriti qualche grattacapo”.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – FINALE     Francia b. Italia 3-0     Sean Cuenin (Fra) b. Daniele Minighini (Ita) 6-1 6-3, Cesar Bouchelaghem (Fra) b. Niccolò Ciavarella (Ita) 6-3 6-2, Cuenin/Ngijol (Fra) b. Ciavarella/Cinotti (Ita) 10-6.     TORNEO FEMMINILE – FINALE     Canada b. Francia 2-1     Dasha Plekhanova (Can) b. Florence Joule (Fra) 6-1 2-6 7-5, Tara Zoppas (Fra) b. Annabelle Xu (Can) 6-2 6-4, Kupres/Plekhanova (Can) b. Babel/Zoppas (Fra) 11-9. Leggi Tutto

Nation Cup, azzurrini in finale. Out le ragazze



Rezzato, 15 luglio 2016 – L’Italia maschile rovescia il pronostico della vigilia e vola in finale nell’edizione 2016 della Nation Cup – Lampo Trophy. Sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato (Brescia) gli azzurrini capitanati da Valerio Prisco hanno battuto la concorrenza del Canada, grande favorito nonché detentore del trofeo. Nel primo match di giornata, quello tra il romano Daniele Minighini e Lachlan Robertson, non c’è stata storia con l’azzurro bravissimo a lasciare solo le briciole all’avversario: 6-0 6-1 il risultato finale. La seconda partita, invece, ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Soprattutto nel secondo parziale, quando l’italiano Niccolò Ciavarella ha avuto più di una occasione per far girare il match a suo favore contro Jaden Weekes. Il nordamericano, però, ha chiuso ogni possibilità di rimonta facendo sua la sfida con il punteggio di 6-1 6-3 dopo un primo set quasi a senso unico. E così è stato il doppio a decidere sorti dell’incontro e finalista. Un doppio che gli italiani hanno interpretato alla grande e che ha visto la coppia Minighini-Ciavarella dominare dall’inizio alla fine (6-1 6-3): “Sono felicissimo per la prova della squadra – ha commentato capitan Prisco a fine partita -. Daniele era davvero carico, forse anche perché oggi era il suo compleanno, e ha fatto due match fantastici; quando gioca così sembra imbattibile a questi livelli. Nel doppio poi – ha aggiunto Prisco – è uscito tutto l’affiatamento con Niccolò e insieme si sono supportati e hanno lottato su ogni palla per arrivare in fondo. In finale sarà dura, qualsiasi avversario ci capiterà”. Già, perché ancora non si sa chi ci sarà di fronte agli azzurri: l’altra semifinale maschile è ancora in corso, con la Svizzera in vantaggio per 1-0 sulla Francia.

Niente da fare, invece, per il team femminile italiano, sconfitto in mattinata per 3-0 sempre dal Canada. I rimpianti si condensano tutti nel primo match, quello che vedeva opposte Veronica Sirci e Dasha Plekhanova. L’azzurra si è portata avanti di un set e un break prima di subire il ritorno dell’avversaria, abile a cambiare ritmo e traiettorie dei propri colpi fino al 3-6 6-3 6-4 finale. Mai in partita, invece, Emma Valletta, sconfitta con un secco 6-3 6-1 dalla nordamericana dagli occhi a mandorla Annabelle Xu. Ora per la squadra canadese ci sarà in finale la sfida con la Francia, capace di spuntarla solo al doppio decisivo contro la Svizzera col punteggio di 6-4 7-5. In precedenza, la transalpina Oceane Babel aveva confermato il suo stato di forma battendo la svizzera Celine Naef per 6-4 6-0, mentre Chelsea Fontenet aveva riportato il risultato in parità grazie a due set al fotofinish (7-6 7-5) ai danni di Florence Joule. Sabato, a partire dalle 8.45 del mattino, le finali maschili e femminili (in contemporanea, ingresso gratuito). Con i “fratellini” d’Italia protagonisti.

AGGIORNAMENTO: È ITALIA-FRANCIA LA FINALE MASCHILE

Sarà la Francia l’avversaria dell’Italia nella finale maschile della 15a edizione della Nation Cup – Lampo Trophy che si conclude sabato 16 luglio sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato, in provincia di Brescia. In serata, il team transalpino ha superato soltanto dopo il doppio di spareggio la concorrenza della Svizzera, che pure si era portata avanti dopo il primo singolare vinto da Raffaele Mariani ai danni di Pierre Ngijol Carre. A rimettere le cose a posto per i baby galletti ci ha pensato il secondo singolare, vinto da Cesar Bouchelaghem su Ioannis Meyenburg (6-3 6-0). Come detto, alla fine, è stato risolutivo il doppio. Le due finali si giocano in contemporanea sabato mattina a partire dalle 8.45 (ingresso gratuito).

RISULTATI   TORNEO MASCHILE – SEMIFINALI   Italia b. Canada 2-1   Daniele Minighini (Ita) b. Lachlan Robertson (Can) 6-0 6-1, Jaden Weekes (Can) b. Niccolò Ciavarella (Ita) 6-1 6-3, Ciavarella/Minighini (Ita) b. Clement/Weekes (Can) 6-1 6-3.   Francia b. Svizzera 2-1   Raffaele Mariani (Sui) b. Pierre Carre Ngijol (Fra) 7-5 6-1, Cesar Bouchelaghem (Fra) b. Ioannis von Meyenburg (Sui) 6-3 6-0, Bouchelaghem/Cuenin (Fra) b. Kobelt/von Meyenburg (Sui) 6-2 7-6(4).   TORNEO FEMMINILE – SEMIFINALI   Canada b. Italia 3-0   Dasha Plekhanova (Can) b. Veronica Sirci (Ita) 3-6 6-3 6-4, Annabelle Xu (Can) b. Emma Valletta (Ita) 6-3 6-1, Kupres/Plekhanova (Can) b. Valente/Valletta (Ita) 4-0 4-1.   Francia b. Svizzera 2-1   Oceane Babel (Fra) b. Celine Naef (Sui) 6-4 6-0, Chelsea Fontenet (Sui) b. Florence Joule (Fra) 7-6(2) 7-5, Joule/Zoppas (Fra) b. Naef/Wenger (Sui) 6-4 7-5. Leggi Tutto

Nation Cup, l’Italia in semifinale incrocia il Canada



Rezzato, 14 luglio 2016 – Dopo i brillanti successi contro Israele e Slovenia, ecco la prima sconfitta dell’Italia al femminile nell’edizione 2016 della Nation Cup – Lampo Trophy. Il k.o. contro le francesi sulla terra dell’Olimpica Tennis di Rezzato pesa fino a un certo punto, visto che le azzurre erano già sicure dell’approdo in semifinale, ma fa male comunque per almeno due motivi. In primis l’occasione mancata per evitare le favoritissime del Canada in semifinale, e poi anche il modo in cui il k.o. è maturato, con due sconfitte sul filo di lana. Quella più dolorosa è arrivata nel primo match di giornata, perso da Denise Valente contro la mancina di colore Oceane Babel. L’azzurrina è stata prima avanti per 6-4 3-0, poi ha avuto pure un match-point sul 6-5 del tie-break del secondo, ma la rivale l’ha beffata vincendo tre punti di fila e poi nel terzo ha avuto la meglio chiudendo per 4-6 7-6 6-3. A pareggiare i conti ci ha pensato Emma Valletta, che ha sconfitto per 6-4 6-4 Florence Joule, ma i tre punti sono finiti comunque alle francesi grazie al doppio. La coppia azzurra Sirci/Valletta sembrava prossima al successo sul 7-4 del long tie-break finale (che in doppio sostituisce il terzo set), invece le due azzurre hanno perso sei degli ultimi sette punti contro il duo Babel/Zoppas, chiudendo il Girone 1 al secondo posto. Per le ragazze di Omar Urbinati, dunque, semifinale contro il Canada (che ha demolito la Bosnia Erzegovina vincendo tutti i tre match odierni per 6-0 6-0!), mentre le francesi se la vedranno contro le coetanee della rappresentativa svizzera. Grazie al 3-0 rifilato al Belgio, sono state le elvetiche a prendersi l’ultimo posto disponibile per la penultima giornata.

Oceane Babel (foto Maffeis)

Oceane Babel (foto Maffeis)

Già definite anche le semifinaliste del torneo maschile, che saranno esattamente le stesse del femminile: Italia, Francia, Canada e Svizzera. Tuttavia non si conoscono ancora gli accoppiamenti di venerdì, perché mentre nel Girone 2 è già certo il primo posto del Canada (passato senza cedere un set sulla Bosnia Erzegovina) e il secondo degli svizzeri, che hanno superato già dopo i due singolari i coetanei del Belgio, è ancora tutto da decidere nel Girone 1. Sarà determinante la sfida fra Italia e Francia, attualmente sull’1-0 in favore dei galletti, dopo il successo per 6-1 4-6 6-4 di Sean Cuenin su Daniele Minighini, che proprio nella giornata dedicata alle semifinali festeggerà 12 anni. In campo il secondo singolare fra Ciavarella e Bouchelaghem. La vincente se la vedrà con la Svizzera, per gli sconfitti ci sarà il Canada campione in carica. Ancora aperta anche l’ininfluente sfida fra Israele e Slovenia, valida per decretare la terza classificata. Ora i gironi lasciano spazio alla fase finale, e il gioco si fa duro.

AGGIORNAMENTO:

Alla fine anche l’Italia al maschile, come successo in giornata alle ragazze, si è dovuta arrendere alla Francia. E così, in questa 15a edizione della Nation Cup – Lampo Trophy, evento internazionale under 12 riservato alle rappresentative nazionali Under 12, le due squadre azzurre dovranno affrontare in semifinale i due stra-favoriti team canadesi (campioni uscenti). Già, perché un posto in semifinale gli azzurri se l’erano già guadagnato con le prime due vittorie nei primi impegni dei rispettivi raggruppamenti ma quest’ultimo passo falso complica molto le cose in ottica titolo. Decisivo, per quanto riguarda i ragazzi, il secondo singolare: dopo la sconfitta di Daniele Minighini per 6-1 4-6 6-4 nei confronti di Sean Cuenin, in serata è arrivato anche il k.o. di Niccolò Ciavarella contro Cesar Bouchelaghem in due tiratissimi set (7-6 7-6). Non disputato il doppio, comunque ininfluente. Gli accoppiamenti delle semifinali dunque risultano a specchio, con Francia-Svizzera e Italia-Canada sia tra i ragazzi che tra le ragazze. Venerdì sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato si comincia alle 10 (con i match femminili), poi dalle 14 spazio ai maschietti (ingresso gratuito).

IL PROGRAMMA – Venerdì 15 luglio: semifinali femminili dalle 10 del mattino. A seguire (non prima delle 14) semifinali maschili. Sabato 16 luglio: finali maschili e femminili (in contemporanea), a partire dalle 8.45 del mattino. Ingresso gratuito.

RISULTATI

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Francia b. Italia 2-1

Oceane Babel (Fra) b. Denise Valente (Ita) 4-6 7-6 6-3, Emma Valletta (Ita) b. Florence Joule (Fra) 6-4 6-4, Babel/Zoppas (Fra) b. Sirci/Valletta (Ita) 4-6 6-2 10/8.

Slovenia b. Israele 2-1

Ela Nala Milic (Slo) b. Keren Mor (Isr) 6-3 4-6 6-1, Tali Melkin (Isr) b. Brina Sulic (Slo) 3-6 6-2 6-4, Milic/Stojanovic (Slo) b. Melkin/Nerya (Isr) 6-0 1-6 10/8.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Svizzera b. Belgio 3-0

Celine Naef (Sui) b. Coralie Debruyne (Bel) 6-1 6-1, Chelsea Fontenet (Sui) b. Lea Mouton (Bel) 7-5 6-3, Naef/Wenger (Sui) b. Debruyne/Mouton (Bel) 6-4 6-4.

Canada b. Bosnia Erzegovina 3-0

Mia Kupres (Can) b. Ana Lukic (Bih) 6-0 6-0, Dasha Plekhanova (Can) b. Jovana Duric (Bih) 6-0 6-0, Plekhanova/Xu (Can) b. Duric/Lukic (Bih) 6-0 6-0.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Francia b. Italia 2-0

Sean Cuenin (Fra) b. Daniele Minighini (Ita) 6-1 4-6 6-4, Cesar Bouchelaghem (Fra) b. Niccolò Ciavarella (Ita) 7-6 7-6, Bouchelaghem/ Ngijol (Fra) v Ciavarella/Minighini (Ita) n.d.

Slovenia v Israele 2-0 (in corso)

Bor Artnak (Slo) b. Vladimir Bazilievsky (Isr) 6-2 6-1, Lun Obrul (Slo) b. Ron Ellouck (Isr) 6-0 6-1. Da concludere: Artnak/Obrul (Slo) v Bidnl/Ellouck (Isr).

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Svizzera b. Belgio 3-0

Nicolas Kobelt (Sui) b. Francois Nondonfaz (Bel) 6-0 6-2, Johannis Meyenburg (Sui) b. Guillaume Jacob (Bel) 6-4 6-4, Kobelt/Raffaele (Sui) b. Jacob/Nondonfaz (Bel) 4-1 4-1.

Canada b. Bosnia Erzegovina 3-0

Christophe Clement (Can) b. Andrej Nedic (Bih) 6-0 6-0, Lachlan Robertson (Can) b. Radomir Tomic (Bih) 6-3 6-3, Clement/Weekes (Can) b. Nedic/Tomic (Bih) 6-1 6-1.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...