Posts Taggati ‘Nation Cup Lampo Trophy’

L’Italia ipoteca le semifinali alla Nation Cup



Rezzato, 13 luglio 2016 – All’Olimpica Tennis di Rezzato è tutto azzurro. Il cielo, malgrado un paio di brevi sospensioni per pioggia, la cornice dei teloni a fondo campo e soprattutto lo stampo della seconda giornata, nuovamente favorevole alle formazioni italiane. Proprio come martedì hanno vinto sia i ragazzi che le ragazze, ipotecando il passaggio alle semifinali della Nation Cup – Lampo Trophy. Dopo aver lasciato le briciole – o quasi – ai rivali di Israele, gli azzurrini under 12 hanno dominato anche le sfide contro la Slovenia, sconfitta per 3-0 dalle ragazze e per 2-0 (doppio ancora in corso) dai ragazzi. In mattinata è stata la volta del team in rosa, che deve di nuovo dire grazie all’umbra Veronica Sirci e alla emiliana Emma Valletta. La prima ha firmato l’1-0 battendo per 6-1 4-6 6-1 Leontina Stojanovic, la seconda ha chiuso i conti andando a valanga contro Brina Sulin, battuta con un 6-0 6-0 che la dice lunga sugli equilibri visti in campo. E poi, una volta archiviato il successo finale, le due azzurrine hanno fatto coppia per prendersi anche la vittoria in doppio, maturata con un facile 6-2 6-2 ai danni di Milic/Sulin. In virtù del successo della Francia contro Israele, le italiane sono già certe del passaggio del turno proprio come le “cugine” d’oltralpe, avversarie di giovedì in una sfida utile solo a decretare la nazione vincitrice del Girone 1. Nel Girone 2, invece, un posto in semifinale se lo sono già preso le canadesi, promosse per 3-0 contro la Svizzera. Eliminata la Bosnia Erzegovina, mentre le elvetiche si contenderanno un posto fra le quattro semifinaliste nella mattinata di giovedì, in un match da dentro o fuori contro il Belgio.

Nicolò Ciavarella (foto Maffeis)

Nicolò Ciavarella (foto Maffeis)

Nel pomeriggio, invece, il successo dei ragazzi italiani, siglato dai due romani Daniele Minighini e Niccolò Ciavarella. Il primo ha aperto le danze battendo per 7-6 6-3 Tristan Flander, il secondo ha firmato il 2-0 passando per 6-2 6-4 su Lun Obrul. Lo sloveno gli ha reso la vita difficile nel finale, alzando le traiettorie dei colpi e allungando gli scambi, ma l’azzurro ci ha messo la giusta attenzione (e pure qualche splendida soluzione) per riuscire a portare a casa il successo. Sull’1-1, invece, la sfida fra Francia e Israele. Dovessero vincere i “galletti” si ripeterebbe la stessa situazione del femminile: Italia e Francia avanti, e avversarie per il primo posto del girone. Un risultato che avrebbe comunque il suo valore, permettendo molto probabilmente di evitare in semifinale il Canada campione in carica. I nordamericani sono attualmente sull’1-1 contro la Svizzera, mentre la Bosnia Erzegovina ha strappato il primo successo di questa edizione, spuntandola sul Belgio.

IL PROGRAMMA – Da martedì 12 a giovedì 14 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 8.45 del mattino. Venerdì 15 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 16 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 8.45 del mattino (ingresso gratuito).

RISULTATI

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Italia b. Slovenia 3-0

Veronica Sirci (Ita) b. Leontina Stojanovic (Slo) 6-1 4-6 6-1, Emma Valletta (Ita) b. Brina Sulin (Slo) 6-0 6-0, Sirci/Valletta (Ita) b. Milic/Sulin (Slo) 6-2 6-2.

Francia b. Israele 2-1

Florence Joule (Fra) b. Yona Nerya (Isr) 6-3 6-2, Tali Melkin (Isr) b. Tara Zoppas (Fra) 6-3 6-4, Babel/Zoppas (Fra) b. Melkin/Mor (Isr) 6-0 6-1.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Canada b. Svizzera 3-0

Mia Kupres (Can) b. Irina Wenger (Sui) 6-2 6-3, Annabelle Xu (Can) b. Celine Naef (Sui) 6-2 6-2, Plekhanova/Xu (Can) b. Fontenet/Wenger (Sui) 7-6 5-7 14/12.

Belgio b. Bosnia Erzegovina 3-0

Coralie Debruyne (Bel) b. Ana Lukic (Bih) 6-0 6-0, Lea Mouton (Bel) b. Jovana Duric (Bih) 6-3 6-2, Debruyne/Mouton (Bel) b. Duric/Lukic (Bih) 6-2 6-1.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Italia b. Slovenia 2-0 (in corso)

Daniele Minighini (Ita) b. Tristan Flander (Slo) 7-6 6-3, Niccolò Ciavarella (Ita) b. Lun Obrul (Slo) 6-2 6-4. Da concludere: Cinotti/Ciavarella (Ita) v Artnak/Flander (Slo).

Francia v Israele 1-1 (in corso)

Pierre Ngijol Carre (Fra) b. Yoni Bidnl (Isr) 6-3 7-5, Ron Ellouck (Isr) b. Sean Cuenin (Fra) 6-4 6-1. Da concludere: Bouchelaghem/Cuenin (Fra) v Bidnl/Ellouck (Isr).

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Canada v Svizzera 1-1 (in corso)

Nicolas Kobelt (Sui) b. Lachlan Robertson (Can) 7-5 7-6, Jaden Weekes (Can) b. Raffaele Mariano (Sui) 6-3 6-0. Da concludere: Clement/Weekes (Can) v Meyenburg/Kobelt (Sui).

Bosnia Erzegovina b. Belgio 2-0 (in corso)

Andrej Nedic (Bih) b. Francois Nondonfaz (Bel) 6-1 6-0, Radomir Tomic (Bih) b. Guillaume Jacob (Bel) 7-5 6-3. Da concludere: Jacob/Nondonfaz (Bel) v Nedic/Tomic (Bih).

Leggi Tutto

Lampo Trophy: l’Italia parte con una doppietta



Rezzato, 12 luglio 2016 – Quattro vittorie, nessun set perso e i primi tre punti in cassaforte. Non poteva partire meglio la Nation Cup – Lampo Trophy delle due formazioni italiane, subito a segno senza particolari difficoltà nella doppia sfida contro la rappresentativa di Israele. Sui campi dell’Olimpica Tennis di Rezzato (Brescia), da quest’anno sede dalla manifestazione under 12 per nazioni di Tennis Europe, sia i ragazzi sia le ragazze hanno chiuso senza bisogno di aspettare i doppi, provvedendo a velocizzare il programma frenato da un paio d’acquazzoni. Il primo è arrivato al mattino, obbligando gli organizzatori a spostare sui campi coperti tutte le quattro sfide femminili, il secondo è giunto a metà pomeriggio, bloccando gli incontri per circa mezz’ora. Ma per l’Italia, come accennato, nemmeno la pioggia è stata un problema. Sul cemento indoor le ragazze guidate da Omar Urbinati hanno tenuto a distanza le avversarie con due comodi successi, 6-3 6-2 di Veronica Sirci a Yona Nerya e 6-3 6-1 di Emma Valletta a Tali Melkin, mentre sulla terra battuta all’aperto i colleghi al maschile – sotto la guida di Valerio Prisco – hanno lasciato esattamente gli stessi nove game ai rivali, grazie ai successi di Daniele Minighini e Niccolò Ciavarella. Il primo ha dovuto lottare fino al 5-5 contro Vladimir Bazilievsky, prima di conquistare tutti i restanti game, mentre il secondo l’ha spuntata per 6-1 6-3 contro Ron Ellouck, consegnando alla sua formazione il primo successo dell’edizione 2016.

In corso i due match di doppio, ma gli azzurrini possono già pensare alla doppia sfida di domani con la Slovenia, sconfitta dalla Francia nel femminile e attualmente in parità nel maschile. Significa che in caso di nuova vittoria le ragazze sarebbero praticamente già certe di un posto nelle semifinali di venerdì. Vittoria sia fra i ragazzi sia fra le ragazze anche per il Canada, giunto a Rezzato con l’obiettivo dichiarato di bissare la doppietta dello scorso anno. Anche i nordamericani hanno potuto festeggiare già prima dei doppi, dominando le sfide contro gli esordienti del Belgio, peraltro senza perdere nemmeno un set. Nel maschile a segno Lachlan Robertson e Jaden Weekes, nel femminile vittorie di Dasha Plekhanova e Annabelle Xu. Da concludere tutte le altre sfide maschili, mentre oltre alle già citate Italia, Canada e Francia, fra le ragazze ha vinto anche la Svizzera, promossa per 3-0 contro la Bosnia.

IL PROGRAMMA – Da martedì 12 a giovedì 14 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 8.45 del mattino. Venerdì 15 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 16 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 8.45 del mattino (ingresso gratuito).

RISULTATI

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Francia b. Slovenia 3-0

Oceane Babel (Fra) b. Ela Nala Milic (Slo) 6-0 6-2, Tara Zoppas (Fra) b. Leontina Stojanovic (Slo) 4-6 6-0 6-3, Babel/Joule (Fra) b. Stojanovic/Sulin (Slo) 6-1 6-1.

Italia b. Israele 2-0 (in corso)

Veronica Sirci (Ita) b. Yona Nerya (Isr) 6-3 6-2, Emma Valletta (Ita) b. Tali Melkin (Isr) 6-3 6-1. Da concludere: Valente/Valletta (Ita) vs Mor/Nerya (Isr).

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Canada b. Belgio 3-0

Dasha Plekhanova (Can) b. Coralie Debruyne (Bel) 6-1 6-0, Annabelle Xu (Can) b. Lea Mouton (Bel) 6-1 6-3, Kupres/Plekhanova (Can) b. Debruyne/Mouton (Bel) 6-4 6-0.

Svizzera b. Bosnia Erzegovina 3-0

Irina Wenger (Sui) b. Ana Lukic (Bih) 6-0 6-1, Chelsea Fontenet (Sui) b. Jovana Duric (Bih) 6-1 7-5, Naef/Wenger (Sui) b. Duric/Lukic (Bih) 6-4 6-0.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Francia vs Slovenia 1-0 (in corso)

Pierre Ngijol Carre (Fra) b. Bor Artnak (Slo) 6-3 6-4. Da concludere: Cesar Bouchelaghem (Fra) vs Lun Obtul (Slo), Bouchelaghem/Cuenin (Fra) vs Flander/Obtul (Slo).

Italia b. Israele 2-0 (in corso)

Daniele Minighini (Ita) b. Vladimir Bazilievsky (Isr) 7-5 6-0, Niccolò Ciavarella (Ita) b. Ron Ellouck (Isr) 6-1 6-3. Da concludere: Ciavarella/Minighini (Ita) vs Bidnl/Ellouck (Isr).

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Canada b. Belgio 3-0

Lachlan Robertson (Can) b. Francois Nondonfaz (Bel) 7-5 6-1, Jaden Weekes (Can) b. Guillaume Jacob (Bel) 6-0 6-2. Clement/Weekes (Can) b. Jacob/Nondonfaz (Bel) 6-0 6-2.

Svizzera vs Bosnia Erzegovina 1-1 (in corso)

Nicolas Kobelt (Sui) b. Andrej Nedic (Bih) 6-3 6-4, Radomir Tomic (Bih) b. Ioannis Meyenburg (Sui) 1-6 7-6 6-1. Da concludere: Kobelt/Mariani (Sui) vs Nedic/Tomic (Bih).

Leggi Tutto

Nation Cup Lampo Trophy: martedì il via a Rezzato



Rezzato, 11 luglio 2016 – Italia, Svizzera, Francia, Belgio, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Israele e Canada. Otto nazioni, una cinquantina dei migliori talenti under 12 del mondo, e due titoli in palio da domani sui campi in terra battuta dell’Olimpica Tennis Rezzato, provincia di Brescia. Nella nuova casa della Nation Cup – Lampo Trophy è tutto pronto per la 15a edizione della più importante manifestazione internazionale a squadre del calendario tricolore. I motivi d’interesse sono tanti, tutti da scoprire nei cinque giorni di gara: come di consueto si partirà con i gironi all’italiana, una sorta di tutti contro tutti spalmato su tre giorni, prima del rush finale. Venerdì le semifinali fra le due migliori di ogni girone, sabato i match per il titolo, con il Canada favorito per bissare entrambi i successi dello scorso anno. Il sistema tennis del Paese nordamericano è uno di quelli che funziona meglio: hanno appena festeggiato la prima finale di un canadese in un torneo del Grande Slam, grazie a Milos Raonic a Wimbledon, e l’attenzione che dedicano all’appuntamento bresciano dà lustro agli sforzi degli organizzatori. Un impegno che ha reso la manifestazione un piccolo gioiello, apprezzato, seguito e imitato, e ha saputo portare a Salò (sede del torneo fino al 2015) un sacco di giovani poi diventati tennisti di alto livello.

Non c’è nemmeno bisogno di elencarli, basta solo il nome del britannico Andy Murray, numero 2 del mondo, quest’anno vincitore prima degli Internazionali BNL d’Italia a Roma e poi – per la seconda volta – del torneo di Wimbledon. Lunedì, presso Villa Fenaroli di Rezzato (base operativa e hotel ufficiale dove vengono ospitati gli atleti), il sorteggio dei gironi e la cena ufficiale con tutte le squadre, da martedì i primi incontri. Per il pubblico, da tenere d’occhio soprattutto le due formazioni italiane, capitanate da Valerio Prisco e Omar Urbinati. Il primo potrà contare sul marchigiano Marco Cinotti e sui romani Nicolò Ciavarella e Daniele Minighini, mentre il secondo guiderà la genovese Denise Valente, la ravennate Emma Valletta e la perugina Veronica Sirci. Ai sei azzurrini il compito di riportare in Italia un titolo che manca dal 2012, quando trionfarono le ragazze.

LA GUIDA

Torneo maschile. Girone 1: Francia, Israele, Slovenia, Italia. Girone 2: Canada, Svizzera, Belgio, Bosnia Erzegovina.

Torneo femminile. Girone 1: Francia, Israele, Slovenia, Italia. Girone 2: Canada, Svizzera, Belgio, Bosnia Erzegovina.

In semifinale le prime due classificate di ogni gruppo. Gli incontri di disputano sulla lunghezza dei tre match: due singolari e un doppio.

IL PROGRAMMA

Da martedì 12 a giovedì 14 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 8.45 del mattino. Venerdì 15 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 16 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 8.45 del mattino (ingresso gratuito).

Leggi Tutto

Presentata l’edizione 2016 della Nation Cup



Rezzato, 2 luglio 2016 – Se Brescia è una delle realtà più virtuose in Italia nell’organizzazione di eventi internazionali di tennis, una fetta del merito è anche della Lampo Trophy – Nation Cup. Il classico appuntamento estivo under 12 a squadre per nazioni, che ha portato in provincia tanti futuri campioni della racchetta, quest’anno festeggia quota 15 edizioni e torna da martedì 12 a sabato 16 luglio. Un traguardo importantissimo se si guarda alla durata media delle altre manifestazioni. Ancora più gustoso perché il torneo ha saputo crescere e migliorare proprio negli anni più difficili dal punto di vista economico, affinando una macchina organizzativa che l’ha reso un vero e proprio gioiellino a livello mondiale, dal quale tanti altri appuntamenti hanno preso spunto. La manifestazione ideata e diretta da Gianni Capacchietti tornerà col format classico: otto nazioni diverse (tutte in gara sia nel maschile sia nel femminile) e soprattutto con una grande novità. Il torneo resta in terra bresciana, ma dopo gli anni al Tennis Club 2 Pini di Salò abbandona il lago e migra più vicino al capoluogo, trovando casa all’Olimpica Tennis di Rezzato. Una nuova sistemazione che accontenta il desiderio di crescita degli organizzatori, perché garantisce il doppio dei campi (da 4 a 8, di cui tre coperti da usare in caso di pioggia) e più aree verdi, per offrire il massimo del comfort ai giovani talenti provenienti da ogni parte del mondo e ai loro coach e accompagnatori. Il tutto per una piccola grande ambizione: vincere il premio di miglior torneo giovanile, riconoscimento assegnato ogni anno da Tennis Europe.

A Rezzato arriveranno una cinquantina di giovani da ogni parte del mondo. Per tutti un paio di sogni: vincere il titolo insieme ai compagni e poi magari ricalcare le orme di Andy Murray, passato da Salò da giovanissimo nella marcia che l’ha portato fino a due titoli Slam. O ancora del 19enne tedesco Alexander Zverev, già fra i primi 30 del mondo e da molti indicato come il numero uno del futuro. Ma questi sono solo due esempi, in mezzo a una lista lunghissima di giocatori poi approdati nel tennis che conta. Al pubblico bresciano il compito di scovare quelli che fra qualche anno andranno ad aggiungersi all’elenco, setacciando fra otto nazioni diverse: Italia, Svizzera, Francia, Belgio, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Israele e Canada, con gli ultimi che torneranno sulla terra battuta bresciana a difendere la doppietta di dodici mesi fa, quando batterono la Francia sia nella finale maschile sia in quella femminile. Un occhio di riguardo, ovviamente, sarà per i due team azzurri, capitanati da Valerio Prisco e Omar Urbinati. Il primo guiderà Nicolò Ciavarella, Daniele Minighini e Marco Cinotti; il secondo Denise Valente, Emma Valletta e Veronica Sirci. “Siamo pronti – ha detto il direttore del torneo Gianni Capacchietti – per una nuova grande edizione, che parte subito col sorriso. A Rezzato saranno presenti i responsabili dei settori tecnici giovanili di ben tre nazioni: Francia, Slovenia e Belgio. Un chiaro segnale del ruolo che negli anni la Nation Cup ha saputo ritagliarsi a livello internazionale”.

Leggi Tutto

Doppietta del Canada alla Nation Cup Lampo Trophy



Salò, 18 luglio 2015 – I pronostici erano tutti dalla loro parte, e il campo l’ha confermato. La quattordicesima edizione della Nation Cup – Lampo Trophy incorona il Canada sia tra i ragazzi sia tra le ragazze, dopo un percorso netto di dieci vittorie complessive. Semplicemente, i nordamericani hanno spadroneggiato da martedì a sabato, centrando la loro prima doppietta nella competizione del Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia) e confermando quanto di buono si dice sul loro movimento. Movimento che dopo il grande lavoro svolto alla base si sta affacciando a passi da gigante al tennis di alto livello. Lo scorso anno erano stati i francesi a vincere entrambi i tabelloni, a scapito dell’Italia, stavolta è toccato proprio ai galletti rimanere a bocca asciutta in entrambe le finali, chiuse per 2-0. Le prime a prendersi il titolo sono state le ragazze, trascinate da Daria Tomashevskaya e Melodie Collard. La prima ha lasciato un solo gioco ad Anaelle Leclercq, la seconda ha chiuso 6-1 7-6 contro Julie Bousseau, ed è giusto che sia stata lei a firmare il punto del successo. In cinque giorni a Salò non ha perso neanche un incontro, vincendone sette su sette e soprattutto mostrando un tennis già molto interessante. Nonostante gli appena dodici anni è già in grado di giocare a tutto campo e usare bene le variazioni: due qualità che non si comprano. Non a caso, proprio a lei è stato assegnato il premio di miglior giocatrice del torneo, un riconoscimento che qualche anno fa venne assegnato ad Andy Murray, attuale n.3 Atp. Un dato che la dice molto lunga.

A completare la giornata d’oro, per la bandiera dalla foglia d’acero, ci hanno pensato i ragazzi, anche loro a segno senza particolari difficoltà. Ashton Cross l’ha spuntata per 6-3 7-5 sul mancino Mehdi Sadaoui, troppo falloso nei momenti caldi, mentre Alex Lu ha battuto Leo Raquin per 6-4 6-2, cambiando passo sul 5-4 del primo set. Anche in finale il giovane canadese di origini asiatiche ha dato sfoggio di tutta la sua intelligenza tattica, costruendo ogni punto con grande attenzione, in barba agli appena 11 anni stampati sulla carta d’identità. “Siamo estremamente soddisfatti di come è andata – ha detto l’ideatore e direttore del torneo Gianni Capacchietti -, abbiamo avuto le migliori finali possibili e visto tanti giocatori interessanti in chiave futura, in primis Collard e Lu”. Tanti anche i complimenti ricevuti, confermati dalle numerose richieste per l’edizione 2016. “Manca un anno, ma siamo già vicini al limite dei posti. Il sogno sarebbe allargare l’evento a 16 nazioni: nella prima edizione ne arrivarono 18 – precisa -, quindi a livello organizzativo ce la possiamo fare”. Insomma, la Nation Cup – Lampo Trophy è già pronta a rilanciare.

FINALE MASCHILE – Canada b. Francia 2-0: Ashton Cross (Can) b. Mehdi Sadaoui (Fra) 6-3 7-5, Alex Lu (Can) b. Leo Raquin (Fra) 6-4 6-2.

FINALE FEMMINILE – Canada b. Francia 2-0: Daria Tomashevskaya (Can) b. Anaelle Leclercq (Fra) 6-1 6-0, Melodie Collard (Can) b. Julie Bousseau (Fra) 6-1 7-6.

Leggi Tutto

Nation Cup, doppia sfida Francia-Canada per i titoli



Salò, 17 luglio 2015 – Francia-Canada da una parte, Francia-Canada dall’altra. Non ce l’hanno fatta le ragazze italiane a conquistare la finale della Nation Cup – Lampo Trophy, torneo internazionale under 12 per nazioni che terminerà sabato sui campi del Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia). Le azzurrine non partivano favorite, ma non sono nemmeno arrivate troppo lontano dall’impresa, anche se il punteggio finale recita 2-0 in favore del Canada. Carlotta Mencaglia prima, e Asia Serafini poi, ci hanno provato con tutto quello che avevano, regalando due buone prestazioni al pubblico bresciano, ma non sono riuscite a sovvertire i pronostici. La prima si è arresa per 6-4 7-6 a Daria Tomashevskaya, la seconda ha trascinato al terzo set la numero uno nordamericana Melodie Collard, prima di capitolare con il punteggio di 6-2 3-6 6-3. “Il bilancio è comunque positivo – ha detto il capitano azzurro Massimo Valeri – e nel complesso sono soddisfatto del torneo di tutte le tre ragazze. Alla loro età vincere o perdere conta fino a un certo punto, l’importante è fare esperienza e rendersi conto del livello delle avversarie, per capire su quali aspetti lavorare. Anche nella semifinale, nonostante la sconfitta, ho visto buone cose. Conoscevamo le avversarie – continua Valeri – e sapevamo che sarebbero state favorite, eppure ce la siamo giocata. Abbiamo avuto delle occasioni, magari gestendo meglio qualche situazione avremmo anche potuto vincere uno dei singolari, per poi giocarcela al doppio”.

Julie Bousseau (foto Maffeis)

Julie Bousseau (foto Maffeis)

Non ce l’hanno fatta, le nostre, e così saranno le nordamericane, sabato mattina dalle 8.30, a contendere il successo finale alla Francia, passata con grande facilità sulla Slovenia. Dopo aver superato il girone 2 a punteggio pieno, le transalpine hanno lasciato complessivamente appena sei giochi alle avversarie, frutto del 6-4 6-0 di Elsa Jacquemot a Maja Zucchiati (Slo) e del doppio 6-1 inflitto da Julie Bousseau a Nina Strasek. Per il momento è proprio la Bousseau la reginetta della competizione a quattro passi dal Lago di Garda: ha giocato sei incontri, tre singolari e altrettanti doppi, e li ha vinti tutti. Fra Francia e Canada anche la finale maschile, sempre in programma dalle 8.30, con ingresso gratuito. I ‘galletti’ hanno chiuso 2-0 contro il Sudafrica, confermando come la sbandata di mercoledì contro il Messico sia ormai solo un brutto ricordo, mentre i canadesi (già a segno nel 2011 e nel 2012) hanno siglato l’impresa di giornata, battendo per 2-0 la Svizzera. Merito di Ashton Cross, passato come un rullo compressore su Joel Meylan, e soprattutto di Alex Lu. L’undicenne dagli occhi a mandorla ha annullato in un colpo solo la ventina di centimetri di statura e la tanta potenza che lo separano da Jerome Kym, regalando la finale ai suoi dopo una lunga battaglia chiusa per 9-7 al tie-break del set decisivo. E ora c’è la Francia, che va a caccia della seconda doppietta consecutiva.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – SEMIFINALI

Canada b. Svizzera 2-0

Ashton Cross (Can) b. Joel Meylan (Sui) 6-0 6-3, Alex Lu (Can) b. Jerome Kym (Sui) 6-0 4-6 7-6.

Francia b. Sudafrica 2-0

Mehdi Sadaoui (Fra) b. Andreas Scott (Rsa) 6-4 6-2, Leo Raquin (Fra) b. Carl Roothman (Rsa) 6-0 7-5.

TORNEO FEMMINILE – SEMIFINALI

Canada b. Italia 2-0

Daria Tomashevskaya (Can) b. Carlotta Mencaglia (Ita) 6-4 7-6, Melodie Collard (Can) b. Asia Serafini (Ita) 6-2 3-6 6-3.

Francia b. Slovenia 2-0

Elsa Jacquemot (Fra) b. Maja Zucchiati (Slo) 6-4 6-0, Julie Bousseau (Fra) b. Nina Strasek (Slo) 6-1 6-1.

Leggi Tutto

Nation Cup: Francia scatenata, Italia due volte ko



Salò, 16 luglio 2015 – Sui campi infuocati di Salò, è la Francia a dimostrare di avere una marcia in più delle altre. Il team transalpino, già a segno con una doppietta lo scorso anno, prova a ripetersi nella Nation Cup – Lampo Trophy, manifestazione per nazioni riservata agli under 12. E nella giornata di giovedì, con punte di 38 gradi e la terra che brucia sotto i piedi, è l’Italia a farne le spese. Eliminata, infatti, la squadra azzurra maschile, che dopo la sconfitta con la Svizzera ha ceduto pure all’ultimo turno del girone, sempre per 3-0. I francesi sono arrivati a Salò con la formazione migliore per prepararsi ai prossimi europei, dunque si sapeva dal principio che i galletti sarebbero stati tra i favoriti per il titolo. Filippo Mondini ha lottato nel primo set contro Sadaoui, per poi arrendersi più nettamente nel secondo. Ha impressionato Léo Raquin, che ha concesso un solo game ad Alexander Gammariello. Insieme alla Francia, si qualifica per le semifinali la Svizzera, a segno sul Messico già dopo i singolari, vinti da Gruenig e Kym, rispettivamente su Gonzalez e Borbolla. Va meglio, alle azzurre, in campo femminile. Perché sì, Pizzoni e Mencaglia devono subire lo stesso trattamento da Jacquemot e Bousseau, ma grazie ai risultati ottenuti in precedenza approdano comunque tra le prime quattro. Per loro, domani, ci sarà il Canada, che regola il Sudafrica per 3-0 concedendo soltanto due game in tre partite. Proprio Canada e Francia sono le uniche due squadre in grado di correre per il doppio trionfo, ma le insidie per loro non mancheranno.

Léo Raquin (foto Maffeis)

Léo Raquin (foto Maffeis)

“I risultati – spiega Massimo Valeri, capitano azzurro – ovviamente hanno una loro importanza, ma a questa età è più importante divertirsi e cercare di migliorare il proprio tennis. La Federazione è molto attenta a questo aspetto, in particolare a livello under 12, quando il tennista si sta formando ma è ancora lontano dal professionismo. A questa manifestazione veniamo sempre volentieri e con le nostre squadre migliori, perché ci teniamo a ben figurare di fronte ai pari età degli altri Paesi. Al di là di quello che sarà l’esito finale, siamo sicuri di aver dato il massimo per onorare questo impegno”. Domani dunque le semifinali, con i singolari previsti dalle 9 e i doppi dopo le 16. “Per evitare la fascia di mezzo – spiega il patron Gianni Capacchietti – e dunque il momento più caldo della giornata”. Tra i maschi, Canada-Svizzera e Sudafrica-Francia; tra le femmine, Canada-Italia e Francia-Slovenia, quest’ultima a segno nel doppio decisivo sulla Bosnia.

IL PROGRAMMA – Venerdì 17 luglio, ore 9: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio, ore 8.30: finali maschili e femminili. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada b. Sudafrica 2-1

Stakusic (Can) b. Scott (Saf) 7-5 6-3, Cross (Can) b. Roothman (Saf) 6-2 0-6 6-3, Roothman/Scott (Saf) b. Stakusic/Lu (Can) 6-4 1-6 11/9.

Slovenia b. Bosnia Erzegovina 3-0

Obrul (Slo) b. Zekic (Bih) 9-1, Dimitrijevic (Slo) b. Redzic (Bih) 9-6, Dimitrijevic/Obrul (Slo) b. Redzic/Jankovic (Bih) 9-3.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Francia b. Italia 3-0

Raquin (Fra) b. Gammariello (Ita) 6-1 6-0, Sadaoui (Fra) b. Mondini (Ita) 6-4 6-0, Raquin/Perricard (Fra) b. Lanza Carriccio/Gammariello (Ita) 6-0 6-1.

Svizzera b. Messico 2-1

Gruenig (Svi) b. Gonzalez (Mex) 6-4 6-4, Kym (Svi) b. Borbolla (Mex) 7-5 6-2, Borbolla/Gonzalez (Mex) b. Kym/Meylan (Svi) 3-6 6-0 10/5.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Sudafrica 3-0

Krzyzak (Can) b. Fichardt (Rsa) 6-0 6-0, Collard (Can) b. Siebriets (Rsa) 6-0 6-2, Collard/Tomashevskaya (Can) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 9-0.

Slovenia b. Bosnia Erzegovina 2-1

Baltic (Bih) b. Loncaric (Slo) 6-2 6-4, Zucchiati (Slo) b. Mikaca (Bih) 6-1 6-1, Loncaric/Zucchiati (Slo) b. Baltic/Mikaca (Bih) 6-1 6-1.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Francia b. Italia 2-0

Jacquemot (Fra) b. Pizzoni (Ita) 4-6 6-4 6-2, Bousseau (Fra) b. Mencaglia (Ita) 6-1 6-3. Doppio ininfluente.

Leggi Tutto

Nation Cup, grande equilibrio nel girone dell’Italia maschile



Salò, 15 luglio 2015 – Sono bastate poche ore per rimettere tutto in gioco. I secondi incontri del gruppo B maschile della Nation Cup – Lampo Trophy hanno rimescolato completamente gli equilibri della prima giornata, riportando la situazione in perfetta parità. Martedì avevano vinto Italia e Francia, mercoledì è arrivata la risposta di Messico e Svizzera, che si sono riportate prepotentemente in corsa per il passaggio del turno. E così i due posti in palio per le semifinali saranno decisi da due scontri diretti: per i ragazzi italiani ci sarà la Francia, come nella finale di dodici mesi fa, mentre l’altro pass per la giornata di venerdì sarà conteso fra Messico e Svizzera. I centroamericani, alla prima assoluta al Tennis Club Due Pini di Salò, hanno firmato la grande sorpresa del caldissimo mercoledì bresciano, obbligando a una cocente delusione i favoritissimi francesi. E pensare che il 6-1 6-2 di Sadaoui a Gonzalez nel primo match di giornata non lasciava presagire nulla di buono per ‘l’Equipo Mexicano’, che invece ha prima pareggiato i conti grazie a Borbolla (a segno 7-6 6-4 su Raquin, dopo un tie-break di 26 punti risolto per 14-12), e poi ha completato l’impresa in doppio, rimontando il 6-1 iniziale per imporsi 1-6 6-2 10/5 al long tie-break decisivo. Non da meno la vittoria della Svizzera, che in un colpo solo ha ridimensionato le ambizioni del team italiano, al tappeto per 3-0. Lanza Carriccio ha sognato per un set contro Gruenig, prima di cedere 3-6 6-3 6-4, poi sono arrivate due nette sconfitte fra secondo singolare e doppio. I ragazzi capitanati da Massimo Valeri dunque, si giocheranno tutto nella terza giornata, in un match da dentro o fuori con la Francia. Già definita invece la situazione nel gruppo A: Canada e Sudafrica in semifinale e pronte a contendersi il primo posto del girone. Eliminate Bosnia Erzegovina e Slovenia.

Rachel Kimiko Krzyzak (foto Maffeis)

Rachel Kimiko Krzyzak (foto Maffeis)

Fra le ragazze, l’Italia sta andando a caccia della qualificazione per la semifinale nella sfida con la Svizzera. Dopo le quattro ore di battaglia che hanno permesso a Sofia Pizzoni di siglare il primo punto per le azzurrine, in campo ora Asia Serafini e Sebastianna Scilipotti. Si trova sul punteggio di 1-1, invece, il duello Messico-Francia. Dovessero vincere sia le azzurre sia le francesi, entrambe le formazioni sarebbero qualificate per le semifinali con una giornata d’anticipo, rendendo lo scontro diretto di giovedì utile solo a definire la prima del girone. Nel Gruppo A, già in semifinale il Canada, passato sulla Slovenia, mentre non ha più chance il Sudafrica, battuto dalla Bosnia Erzegovina. Giovedì, a partire dalle 8.30 del mattino, le due formazioni dell’Est Europa si sfideranno per il passaggio del turno.

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 8.30 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada b. Slovenia 2-1

Lun Obrul (Slo) b. Marko Stakusic (Can) 6-0 6-1, Alex Lu (Can) b. Jan Dimitrijevic (Slo) 6-1 6-3, Lu/Stakusic (Can) b. Dimitrijevic/Obrul (Slo) 7-5 6-3.

Sudafrica b. Bosnia Erzegovina 3-0

Andreas Scott (Rsa) b. Nikola Zekic (Bih) 2-6 6-0 6-0, Carl Roothman (Rsa) b. Djordje Jankovic (Bih) 6-4 6-1, Roothman/Scott (Rsa) b. Redzic/Zekic (Bih) 6-0 6-1.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Svizzera b. Italia 3-0

Gregory Gruenig (Sui) b. Enrico Lanza Carriccio (Ita) 3-6 6-3 6-4, Jerome Kym (Sui) b. Filippo Mondini (Ita) 6-0 6-0, Kim/Meylan (Sui) b. Lanza Carriccio/Mondini (Ita) 6-2 6-0.

Messico b. Francia 2-1

Mehdi Sadaoui (Fra) b. Eugenio Gonzalez (Mex) 6-1 6-2, Francisco Borbolla (Mex) b. Leo Raquin (Fra) 7-6 6-4, Borbolla/Gonzalez (Mex) b. Raquin/Sadaoui (Fra) 1-6 6-2 10/5.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Slovenia 3-0

Rachel Kimiko Krzyzak (Can) b. Taja Loncaric (Slo) 6-0 6-2, Melodie Collard (Can) b. Nika Strasek (Slo) 6-1 6-1, Collard/Tomashevskaya (Can) b. Strasek/Zucchiati (Slo) 6-1 7-6.

Bosnia Erzegovina b. Sudafrica 3-0

Ena Baltic (Bih) b. Kristen Fichardt (Rsa) 6-4 6-1, Sara Mikaca (Bih) b. Arista Siebriets (Rsa) 6-4 6-3, Baltic/Mikaka (Bih) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 6-1 1-6 10/7.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Svizzera-Italia 0-1 (da concludere in serata)

Sofia Pizzoni (Ita) b. Julie Schalch (Sui) 7-5 4-6 7-5. Da concludere: Asia Serafini (Ita) v Sebastianna Scilipotti (Sui). A seguire: Mencaglia/Serafini (Ita) v Schalch/Scilipotti (Sui).

Messico-Francia 1-1 (da concludere in serata)

Anaelle Leclercq (Fra) b. Julia Garcia (Mex) 6-1 6-3, Midori Castillo (Mex) b. Elsa Jacquemot (Fra) 6-1 6-3. Da concludere: Bousseau/Leclercq (Fra) v Castillo/Garcia (Mex).

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...