Posts Taggati ‘Nation Cup Lampo Trophy’

Nation Cup – Lampo Trophy, che partenza dell’Italia femminile



Salò, 14 luglio 2015 – L’Italia femminile vuole fare sul serio. Il terzetto Mencaglia, Serafini e Pizzoni si è regalato un gran bell’esordio nell’edizione numero quattordici della Nation Cup – Lampo Trophy, torneo internazionale Under 12 per nazioni, in programma al Tennis Club Due Pini di Salò fino a sabato 18 luglio. Fra le donne si è conclusa solamente la prima giornata, ma gli equilibri mostrati sulla terra battuta a due passi dal Lago di Garda hanno già parlato chiarissimo. E fra le protagoniste, come accennato, ci sono le azzurre, passate 2-1 sul Messico, grazie a due vittorie molto convincenti nei singolari. Ad aprire le danze ci ha pensato Carlotta Mencaglia, che ha rifilato un doppio 6-3 a Julia Garcia, a chiuderle invece è stata poco dopo Asia Serafini, brava a siglare il 2-0 lasciando un game in meno a Midori Castillo. Poi è arrivata l’ininfluente sconfitta nel doppio, quando le azzurrine avevano la mente già proiettata al secondo impegno, mercoledì pomeriggio contro la Svizzera. Sarà subito una sfida importantissima: alla luce della sconfitta odierna delle elvetiche contro la Francia, una vittoria regalerebbe alle nostre grandissime chance di conquistarsi un posto nelle semifinali di venerdì. Per l’Italia, che sulla manifestazione bresciana punta sempre molto, sarebbe una sorta di traguardo minimo, con il sogno di ripetere i numerosi successi degli anni scorsi. Due affermazioni per 3-0 nel Gruppo A, comandato da Canada e Slovenia. Ma se la vittoria delle europee ai danni del Sudafrica è giunta piuttosto nettamente, quella delle nordamericane nasconde due singolari vinti in rimonta al terzo set, segno di un equilibrio maggiore di quanto dica il punteggio finale.

Enrico Lanza Carriccio (foto Maffeis)

Enrico Lanza Carriccio (foto Maffeis)

Ancora in corso, nella serata di martedì, tutte le prime sfide del torneo maschile, con in campo anche l’Italia. Gli azzurri hanno chiuso sul punteggio di 1-1 i singolari contro il Messico, in virtù della comoda vittoria di Enrico Lanza Carriccio sul sudamericano Eugenio Gonzalez, e della dolorosa sconfitta di Alexander Gammariello, battuto per 4-6 6-0 6-2 da Francisco Borbolla. A pesare sulla prova del giovane talento leccese, i problemi di stomaco accusati sul 5-3 della prima frazione. Il pugliese è riuscito comunque a incamerare il set e poi ha continuato a lottare nonostante le difficoltà, ma non ce l’ha fatta a contenere il rientro dell’avversario. Da chiudere il doppio decisivo: per il Messico confermati in campo i due singolaristi Gonzalez e Borbolla, per l’Italia dentro Filippo Mondini al posto di Gammariello. Nella seconda giornata, a partire dalle 9 del mattino, per gli italiani ci sarà la Svizzera, battuta dalla Francia nel primo incontro.

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.

RISULTATI

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 1

Canada b. Bosnia Erzegovina 3-0

Rachel Kimiko Krzyzak (Can) b. Ena Baltic (Bih) 2-6 6-2 6-0, Daria Tomashevskaya (Can) b. Sara Mikaca (Bih) 6-7 6-4 6-1, Collard/Krzyzak (Can) b. Baltic/Berberovic (Bih) 6-1 6-3.

Slovenia b. Sudafrica 3-0

Maja Zucchiati (Slo) b. Kristen Fichardt (Rsa) 6-1 6-1, Nika Strasek (Slo) b. Arista Siebriets (Rsa) 1-6 7-6 6-1, Loncaric/Zucchiati (Slo) b. Fichardt/Siebriets (Rsa) 7-5 6-2.

TORNEO FEMMINILE – GIRONE 2

Italia-Messico 2-1

Carlotta Mencaglia (Ita) b. Julia Garcia (Mex) 6-3 6-3, Asia Serafini (Ita) b. Midori Castillo (Mex) 6-2 6-3, Castillo/Garcia (Mex) b. Mencaglia/Pizzoni (Ita) 6-1 6-4.

Francia b. Svizzera 3-0

Elsa Jacquemot (Fra) b. Julie Schalch (Sui) 6-0 6-3, Julie Bousseau (Fra) b. Sebastianna Scilipotti (Sui) 6-0 6-1, Bousseau/Leclercq (Fra) b. Schalch/Scilipotti (Sui) 6-3 4-6 10/5.

TORNEO MASCHILE – GIRONE 1

Canada-Bosnia Erzegovina 1-0 (da concludere in serata)

Ashton Cross (Can) b. Tarik Redzic (Bih) 6-7 7-6 ritiro. Da concludere: Alex Lu (Can) v Djordje Jankovic (Bih), a seguire Lu/Stakusic (Can) v Jankovic/Redzic (Bih).

Slovenia-Sudafrica 1-1 (da concludere in serata)

Lun Obrul (Slo) b. Andreas Scott (Rsa) 6-2 6-4, Carl Roothman (Rsa) b. Jon Lar Suntar (Slo) 6-3 7-6. Da concludere: Dimitrijevic/Obrul (Slo) v Roothman/Scott (Rsa).

TORNEO MASCHILE – GIRONE 2

Italia-Messico 1-1 (da concludere in serata)

Enrico Lanza Carriccio (Ita) b. Eugenio Gonzalez (Mex) 6-3 6-0, Francisco Borbolla (Mex) b. Alexander Gammariello (Ita) 4-6 6-0 6-2. Da concludere: Lanza Carriccio/Mondini (Ita) v Borbolla/Gonzalez (Mex).

Francia-Svizzera 2-0 (da concludere in serata)

Giovanni Mpetsch-Perricard (Fra) b. Joel Meylan (Sui) 7-6 6-7 6-1, Leo Raquin (Fra) b. Jerome Kym (Sui) 6-2 7-5. Da concludere: Raquin/Sadaoui (Fra) v Gruenig/Kym (Sui).

Leggi Tutto

Da martedì la Nation Cup Lampo Trophy a Salò



Salò, 13 luglio 2015 – Cinque nazioni su otto in gara con la formazione titolare in preparazione ai Mondiali, la ‘prima’ del Messico, la voglia della Francia di ripetere la doppietta del 2014 e il desiderio dell’Italia di tornare al successo mancato dodici mesi fa. Le premesse dell’edizione numero 14 della Nation Cup – Lampo Trophy parlano chiaro: quella al via martedì al Tennis Club Due Pini di Salò (Brescia) potrebbe essere una delle edizioni più avvincenti degli ultimi anni. Come al solito, a darsi battaglia nell’evento creato e diretto da Gianni Capacchietti ci saranno alcuni dei migliori Under 12 del mondo, pronti a difendere i colori di otto nazioni diverse. Dal Messico, per la prima volta in gara nella competizione, ai campioni in carica della Francia, passando per le altre due extra-europee Canada e Sudafrica, più Svizzera, Slovenia, Ungheria e ovviamente Italia, in cerca di riscatto dopo le due finali andate male nel 2014. La formazione di casa nostra, capitanata da Massimo Valeri, ci proverà con due terzetti ben assortiti. Fra i ragazzi maglia azzurra per Alexander Gammariello, campione italiano under 11 in carica, per il mantovano Filippo Mondini e per il ravennate Enrico Lanza Cariccio, fra le ragazze spazio alla romana Carlotta Mencaglia, l’empolese Asia Serafini e la perugina Sofia Pizzoni. A loro il compito di provare a ripetere la doppietta maschi-femmine, riuscita ai nostri nel 2004, 2007 e 2008.

Nel tardo pomeriggio di lunedì, nella cornice di Villa Fenaroli a Rezzato (Brescia), si è svolta la cerimonia del sorteggio dei quattro gironi, primo atto ufficiale dell’evento, mentre in serata spazio alla cena ufficiale. Martedì, dalle 9 del mattino, i primi incontri. Confermata la sede unica a Salò, a due passi dal lago di Garda, su quattro campi in terra battuta pronti a ospitare cinque giorni di gara e offrire gratuitamente al pubblico alcuni dei possibili campioni del futuro. “Abbiamo deciso di assegnare le due teste di serie a Francia e Canada – spiega il direttore del torneo Gianni Capacchietti – in virtù dei risultati dello scorso anno, con la doppietta francese, e quelli dei recenti tornei di Porto San Giorgio e Bressanone, dove i canadesi hanno ben figurato. Adesso si parte, la macchina organizzativa è pronta. Non vediamo l’ora di assistere al solito grande spettacolo”.

I GIRONI – Torneo maschile. Girone 1: Canada, Bosnia, Slovenia, Sudafrica. Girone 2: Francia, Svizzera, Messico, Italia. In semifinale le prime due classificate di ogni gruppo. Torneo femminile. Girone 1: Canada, Bosnia, Slovenia, Sudafrica. Girone 2: Francia, Svizzera, Messico, Italia. In semifinale le prime due classificate di ogni gruppo. Gli incontri di disputano sulla lunghezza dei tre match: due singolari e un doppio.

IL PROGRAMMA – Da martedì 14 a giovedì 16 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9 del mattino. Venerdì 17 luglio: semifinali maschili e femminili. Sabato 18 luglio: finali maschili e femminili, a partire dalle 9 del mattino. Ingresso sempre gratuito.

Leggi Tutto

A luglio torna la Nation Cup – Lampo Trophy



Rezzato, 27 giugno 2014 – Quattordici volte Nation Cup – Lampo Trophy. Un traguardo tutt’altro che banale per un appuntamento internazionale, ma tagliato col sorriso e tanta voglia di progredire ancora. È stata presentata a Villa Fenaroli la manifestazione a squadre per nazioni, ideata e guidata da Gianni Capacchietti, che torna e migliora ancor di più gli standard degli anni precedenti, grazie a un richiamo sempre più ampio. Al punto che persino lo staff dell’Accademia di Mouratoglou, il coach francese della numero 1 al mondo Serena Williams, ha chiesto di poter avviare una collaborazione con la Kappa Tennis School. Addirittura, la popolarità dell’evento per under 12 targato Tennis Europe è arrivata fino in Messico, portando a tre il numero di squadre extraeuropee che si daranno battaglia sulla terra battuta di Salò. Le altre due saranno il Canada, che dopo l’assenza dello scorso anno tornerà sul Garda in cerca di gloria, e il Sudafrica, insieme a Italia, Svizzera, Slovenia, Ungheria e i campioni in carica della Francia, vincitori nel 2014 sia fra i ragazzi sia fra le ragazze. L’appuntamento, al Tc Due Pini, è da lunedì 13 luglio – con l’arrivo dei giocatori, la cena ufficiale e la pubblicazione dei quattro gironi – fino a sabato 18, giorno delle finali. In mezzo quattro giornate a tutto tennis, con le ragazze in campo al mattino e i maschi nel pomeriggio. Impegnati, come sempre, alcuni dei migliori under 12 del mondo. Lo attesta il fatto che ben cinque delle otto nazioni in gara abbiano deciso di presentarsi in terra bresciana con la formazione titolare, in preparazione al Nation Challenge by Head, in pratica il Mondiale a squadre per under 12, nato proprio prendendo spunto dalla Nation Cup. Un attestato di stima che la dice lunga sul lavoro di Capacchietti e del suo staff, prima lungimiranti e poi capaci di costruirsi una dimensione con pochi eguali nel mondo.

Per scoprire se da Salò passerà un altro Andy Murray, in gara con la sua Gran Bretagna all’inizio del nuovo millennio quando la competizione era riservata agli Under 14, bisognerà attendere ancora qualche anno, ma l’occasione per toccare con mano la crescita dei futuri professionisti del circuito mondiale è comunque più unica che rara. Lo dimostra la grande attenzione delle varie federazioni nazionali, compresa quella italiana, che tiene molto alla competizione e ogni anno manda alcuni dei suoi migliori talenti a farsi le ossa. L’ambizione è quella di crescere disputando un buon torneo, e magari ripetere la doppietta maschi-femmine già riuscita al team azzurro per tre volte: 2004, 2007 e 2008. Guidati dal capitano Massimo Valeri, in gara ci saranno Alexander Gammariello, Filippo Mondini ed Enrico Lanza Cariccio da una parte, Carlotta Mencaglia, Asia Serafini e Sofia Pizzoni dall’altra. Per tutti, il sogno è che la Nation Cup possa diventare un trampolino di lancio verso un avvenire con la racchetta.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...