Posts Taggati ‘Serie B’

Junior Tennis Milano, il team maschile promosso in Serie B



Milano, 3 luglio 2018 – Ci sono stagioni da ricordare. Campionati che, più di altri, restano impressi nella memoria non solo per i successi conquistati sul campo. E questo 2018 è stato fin qui un anno davvero speciale per lo Junior Tennis Milano che ritrova la Serie B maschile dopo oltre dieci anni e lo fa attraverso quella che ha tutti i contorni dell’impresa. La vittoria casalinga per 4-3 contro lo Sporting Sassuolo è arrivata dopo una maratona di dieci ore intense, ricche di emozioni e colpi di scena. E così, mentre il sole si avviava al tramonto nel cielo di Milano, ha potuto avere inizio la festa per lo Junior. “Sono orgoglioso di questi ragazzi e di come hanno ottenuto questa promozione. Si tratta del modo perfetto di concludere la nostra collaborazione con Ugo Pigato, che voglio ringraziare sinceramente. Insieme a lui, tre anni fa ci eravamo dati degli obiettivi che sono stati tutti centrati. È la vittoria di questi ragazzi e di tutti noi: la vittoria della filosofia Junior”, commenta così il presidente dello Junior Tennis Milano, Duccio Vitali. Ovviamente soddisfatto anche il capitano Ugo Pigato, per il quale adesso inizia una nuova avventura professionale: “È stato eccezionale. Dopo dieci ore in campo sarebbe stato davvero difficile digerire una sconfitta, per questo motivo sono davvero felice per i ragazzi. E non solo per loro perché con l’ottima salvezza raggiunta meritatamente dalle ragazze in Serie B possiamo davvero dire che tutti gli obiettivi sono stati raggiunti”.

La giornata si era preannunciata subito tutt’altro che semplice per il club di via Cavriana che ha conquistato il primo punto con Matteo Battaglia in rimonta su Mattia Magri (0-6 6-4 7-5). La vittoria di Filippo Bettini su Christian Migliorini (6-2 6-3) poi aveva riportato il punteggio in parità. A completare il turno di singolari è arrivato il successo di Federico Marchetti su Alessandro Conca (6-3 6-3) e quello di Boris Sarritzu su Filippo Campana (6-0 6-1) per il 2-2 parziale. Nei doppi, la coppia Conca/Battaglia ha lottato generosamente senza riuscire però a impedire la vittoria di Marchetti e Magri per 7-5 al terzo e decisivo parziale. Poi è stata la volta di Cibien/Sarritzu, che hanno tenuto vive le speranze dello Junior superando in extremis Tincani/Bettini (6-4 3-6 7-5) e portando la sfida al doppio di spareggio decisivo. Lì sono scesi in campo di nuovo Conca e Battaglia che, dopo il primo match perso, si sono ritrovati sulle spalle la responsabilità della sfida senza appelli. E non hanno sbagliato, piegando Marchetti/Tincani con un rotondo 6-2 6-1 e regalando così il punto finale che è valso la promozione in Serie B. Dopo aver dominato la fase regionale a gironi e aver superato brillantemente anche quella ad eliminazione diretta, i ragazzi dello Junior Tennis Milano hanno ottenuto così una storica promozione al termine di una sfida maratona nella quale hanno dimostrato grande maturità nonostante l’età media molto bassa della squadra. Insomma, quella che si dice una promozione a pieni voti.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Play-out Serie B: per Crema un buon pareggio a Forte dei Marmi



Crema, 25 giugno 2018 – Il sorteggio dei play-out pareva uno dei peggiori che potessero capitare, ma le speranze del Tennis Club Crema di conquistare l’agognata salvezza nel Campionato di Serie B sono più vive che mai. Merito del 3-3 di domenica nel match d’andata del turno decisivo, in casa del Tennis Club Italia di Forte dei Marmi. Un team che, col club lombardo del presidente Stefano Agostino, condivide anche una squadra di alto livello in Serie A1 (Forte dei Marmi fu anche avversaria dei cremaschi nella semifinale scudetto del 2016). Stavolta però in palio c’è la salvezza e la permanenza in B e ad affrontarsi sono le seconde squadre, con la differenza che quella del Tc Crema è composta principalmente da giovani. Un dettaglio non banale, anche perché è stato proprio il più giovane del team schierato in Toscana, quel Gabriele Datei che venerdì aveva vinto il tabellone di doppio al torneo internazionale Under 16 Città di Crema, il grande protagonista della domenica in Versilia. Suo un fondamentale successo in singolare, ottenuto contro Lorenzo De Muro. Il 15enne bergamasco si era trovato sotto per 6-4 5-0, ma ha continuato a crederci fino a costruire una rimonta impensabile. Punto dopo punto è tornato in corsa e ha conquistato il 5-5, poi ha cancellato un match-point nel tie-break del secondo set, che ha vinto, e ha finito per spuntarla con il punteggio di 4-6 7-6 6-2, consegnando al Tc Crema il fondamentale punto del 2-2.

Gabriele Datei, bergamasco classe 2003

In precedenza, il capitano-giocatore Nicola Remedi aveva fatto il suo dovere contro Mattia Mancini (battuto 6-1 6-3), mentre i “senatori” del team toscano Matteo Marrai e Walter Trusendi avevano avuto la meglio rispettivamente su Bresciani e Zanetti. Il pareggio è stato poi confermato nei doppi: Datei e Remedi hanno completato la giornata trionfale superando De Muro/Mancini, mentre Trusendi/Marrai non hanno perso colpi contro Bresciani/Zanetti. La salvezza dunque si deciderà domenica 1 luglio al Tennis Club Crema, a partire dalle 10 del mattino. In caso di nuovo 3-3 sarà decisivo un ulteriore doppio di spareggio. “Visto come si era messo l’incontro di Datei – ha detto Remedi -, tornare a casa con un 3-3 è un grande risultato. Siamo ancora in corsa e avremo la possibilità di giocarci la salvezza in casa, ricominciando da zero. Proveremo a fare il massimo”. In palio, una permanenza in B più che meritata.


SERIE B, MATCH D’ANDATA 2° TURNO PLAY-OUT

Tennis Club Italia Forte dei Marmi – Tennis Club Crema 3-3

Remedi (C) b. Mancini (F) 6-1 6-3, Marrai (F) b. Bresciani (C) 6-1 6-3, Trusendi (F) b. Zanetti (C) 6-0 6-0, Datei (C) b. De Muro (F) 4-6 7-6 6-2, Remedi/Datei (C) b. De Muro/Mancini (F) 6-1 6-3, Marrai/Trusendi (F) b. Bresciani/Zanetti (C) 6-2 6-3.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Tc Crema, a Reggio Calabria prima chance di salvezza



Crema, 14 giugno 2018 – Nell’ultima giornata del Campionato di Serie B, al Tennis Club Crema serviva un punto, e un punto è arrivato. Un traguardo dall’importanza doppia: perché ha permesso alla formazione capitanata da Nicola Remedi di chiudere il Girone 8 al quinto posto, scavalcando in extremis il Ct Cesena, e perché ha permesso di mantenere l’imbattibilità casalinga, conservata grazie a due vittorie e a un pareggio. Fondamentali, nel 3-3 contro i laziali del Ct Gaeta, le vittorie del giovanissimo (classe 2002) Samuel Vincent Ruggeri e del capitano Nicola Remedi, che pur febbricitante ha dato un aiuto preziosissimo alla squadra. Entrambi hanno vinto il proprio incontro di singolare, poi hanno conquistato un punto determinante in coppia. Sulla terra di casa, Remedi ha sconfitto per 6-2 6-4 Luca Paciello, rispondendo al successo di Andrea Paciello su Lorenzo Bresciani, mentre Vincent Ruggeri ha battuto per 6-4 6-1 l’esperto Vittorio Rubino, siglando di nuovo la parità dopo che Aleksandar Lazov aveva lasciato poco spazio ad Andrea Zanetti. La coppia Grassi/Lazov ha riportato in vantaggio Gaeta battendo Bresciani/Zanetti, prima che Remedi e Vincent Ruggeri fissassero il punteggio sul 3-3, avendo la meglio su Rubino/Paciello per 7-6 6-2. “Chiudere il girone con 7 punti – ha detto Remedi – è un ottimo risultato, a maggior ragione perché abbiamo affrontato il campionato col desiderio di far fare esperienza ai giovani, senza guardare troppo al risultato”.

In virtù del sorpasso ai danni dal Ct Cesena, il Tc Crema avrà due chance di salvezza nei play-out, a partire dalla sfida di domenica 17 giugno al Tc Pharaon di Reggio Calabria, quarta squadra classificata nel Girone 5. Un’avversaria molto pericolosa, che annovera tra le sue fila i gemelli spagnoli Jaime e Javier Pulgar Garcia, rispettivamente numero 750 e 1.100 della classifica Atp, ma entrambi con trascorsi a livelli ancora più alti. Senza dimenticare gli altri, in particolare i 2.4 Francesco Faraone e Andrea Smerzi, e il 2.5 Giuseppe Faraone. “Andremo in Calabria con la miglior formazione possibile – chiude Remedi –, pur puntare a fare il massimo, anche se l’incontro si annuncia complicato”. La vincente sarà salva, mentre la perdente avrà una seconda possibilità per cercare la salvezza nelle due domeniche successive (24 giugno, 1° luglio), col duello – con formula di andata e ritorno – contro il Tc Italia di Forte dei Marmi.

SERIE B, SETTIMA GIORNATA GIRONE 8

Tennis Club Crema vs Circolo Tennis Gaeta 3-3

A. Paciello (G) b. Bresciani (C) 6-3 6-4, Remedi (C) b. L. Paciello (G) 6-2 6-4, Lazov (G) b. Zanetti (C) 6-1 6-0, Vincent Ruggeri (C) b. Rubino (G) 6-4 6-1, Grassi/Lazov (G) b. Bresciani/Zanetti (C) 6-0 6-1, Remedi/Vincent Ruggeri (C) b. Rubino/Paciello (G) 7-6 6-2.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie B: le ragazze dello Junior Milano volano ai play-off



Milano, 13 giugno 2018 – Sono partite a luci spente, ma adesso non possono più nascondersi. Le ragazze dello Junior Tennis Milano sono una delle sorprese di questo campionato di Serie B 2018. Nonostante interpretassero il ruolo delle neo-promosse, le tenniste del club milanese hanno disputato una fase a gironi straordinaria conquistando meritatamente i play-off grazie al secondo posto raggiunto nel terzo raggruppamento con 12 punti. Adesso lo Junior sfiderà in casa il Tc Cagliari per il primo turno e, in caso di vittoria, se la vedrà poi con il Tc Mestre (che ha dominato il girone 2) in una doppia sfida con formula di andata e ritorno che può valere una storica promozione in Serie A2. Ma il segreto di questa squadra è stato proprio quello di non fare troppi calcoli e affrontare ogni incontro con serenità e con la consapevolezza di poter competere con tutti. “Nonostante siano molto giovani, tutte le ragazze hanno dimostrato grande maturità e compattezza. Siamo una vera squadra e questo mi fa molto piacere”, ha detto la capitana Erika Pineider, che poi spende due parole anche sul nuovo acquisto Federica Prati. “Non ha perso nemmeno una partita fino a oggi e si è dimostrata una leader vera, non potevamo fare un acquisto migliore”, ha aggiunto Pineider.

Per raggiungere i play-off, il team milanese ha dovuto compiere un piccolo capolavoro a Santarcangelo di Romagna contro il Ct Marino Casalboni. A dire il vero, il club di via Cavriana aveva a disposizione due risultati utili (vittoria e pareggio), ma il modo in cui è maturato il successo esterno per 3-1 regala davvero un’iniezione di fiducia. Ha vinto, come detto, Federica Prati che, sotto 2-5 nel primo parziale, ha ribaltato la situazione andando a vincere contro Camilla Fabbri e recuperando il punto di svantaggio ottenuto da Elisa Gugnali contro Giorgia Pigato. Ha vinto anche Francesca Falleni al terzo set contro Serena Gugnali e poi, in coppia con Prati, Falleni si à aggiudicata anche il doppio contro la coppia Gugnali/Fabbri, restando in campo quasi 6 ore. Una maratona estenuante, ma che ha regalato alla squadra un’occasione preziosa. Domenica 17 giugno appuntamento in casa per lo Junior Tennis Milano che se la vedrà con la formazione sarda mentre l’eventuale turno decisivo per la promozione è in programma il 24 giugno e il primo luglio. Lo Junior adesso può sognare in grande. La Serie A2 è un po’ più vicina.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Serie B: le ragazze dello Junior Milano fanno tris. Play-off a un passo



Milano, 31 maggio 2018 – Un tris per centrare il primo obiettivo della stagione: scongiurare il rischio play-out e fare qualcosa in più. Grazie al successo in casa per 4-0 contro il Tc Poggibonsi, lo Junior Tennis Milano consolida la propria posizione nei piani alti del girone 3 del campionato di Serie B 2018. Quella contro la compagine toscana è la terza vittoria consecutiva per le ragazze del club milanese, che si erano già imposte su Tc Palermo 3 e Tc Foggia sempre senza perdere nemmeno un punto. Tre sigilli arrivati dopo il prevedibile ko patito contro il Circolo Tennis Eur, che domina saldamente il raggruppamento. Si tratta di un risultato tutt’altro che scontato per una squadra giovane, che rispetto all’anno scorso è cambiata molto ma che sembra aver già trovato solidità. Tante le note positive per la capitana Erika Pineider, che può contare su una squadra in fiducia che adesso è davvero a un passo dai play-off. E se lo Junior aveva scelto un basso profilo, puntando prima di tutto a evitare il rischio play-out, si può dire che questa stagione abbia già regalato la prima soddisfazione al club milanese. Oltretutto quello con Poggibonsi era di fatto un vero spareggio, visto che alla vigilia della sfida entrambe le formazioni si trovavano terze nel girone a pari merito a quota 6 punti. A decidere il successo delle milanesi, le vittorie di Giorgia Pigato, Francesca Falleni e Federica Prati nei tre singolari, con la ciliegina sulla torta dal doppio Falleni/Prati.

Con il rotondo successo ottenuto, lo Junior Tennis Milano compie un deciso balzo in avanti scavalcando il Ct Casalboni (che ha pareggiato contro il Circolo Tennis Eur) e conquistando con 9 punti il secondo posto del raggruppamento. A due giornate dalla fine, questo potrebbe essere l’allungo fondamentale per consolidare il piazzamento play-off. Ma le ultime due partite saranno davvero decisive al di là di ogni forma di retorica. Due finali per trasformare il sogno in realtà. Domenica 3 giugno c’è la trasferta a Padova contro il Cs Plebiscito, mentre nell’ultimo appuntamento del girone, sempre in trasferta, il team dello Junior Tennis Milano andrà a Sant’Arcangelo di Romagna per sfidare il Ct Casalboni in quello che ha tutta l’aria di essere uno spareggio per definire il secondo e terzo posto. Testa alta e piedi per terra per una squadra che era partita a fari spenti ma che si è ritagliata un ruolo da protagonista in un girone complesso e non privo di insidie. Ma è ancora presto per festeggiare, i play-off vanno conquistati sul campo e per riuscirci, nelle ultime due partite, servono bravura, fortuna e tutto il “cuore Junior”.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Serie B: Crema perde ad Arezzo. Domenica tornano le ragazze di C



Crema, 29 maggio 2018 – L’iniziale 2-0 dopo due singolari aveva fatto sognare l’impresa, poi sono arrivate quattro sconfitte di fila e i tre punti sono finiti nelle tasche del Circolo Tennis Giotto. Ma insieme a un po’ di amaro in bocca, dalla trasferta ad Arezzo la formazione del Tennis Club Crema si è portata a casa anche la consapevolezza di meritare un posto in Serie B, che proverà a mantenere nei play-out in programma da domenica 17 giugno. Ora saranno uno scoglio inevitabile, ma che i cremaschi possono osservare con serenità, grazie a un team che ha già mostrato tutto il suo valore. L’ha fatto anche in Toscana, dove i veterani Nicola Remedi e Giuseppe Menga hanno vinto i primi due singolari di giornata, e soprattutto dove uno splendido Lorenzo Bresciani ha annusato il colpaccio addirittura contro Luca Vanni, numero 199 della classifica mondiale e vincitore di un torneo Atp Challenger solo otto giorni prima. Il diciassettenne dell’Accademia del Tc Crema ha giocato uno splendido secondo set, obbligando al terzo l’ex top-100 toscano e dando una chiara dimostrazione delle sue possibilità. Poi si è arreso per 6-2 5-7 6-3, ma a livello di motivazioni una prestazione simile, contro un avversario di tale spessore, equivale a un successo. La sconfitta di Giacomo Nava contro l’ex “pro” Federico Raffaelli ha fissato sul 2-2 il punteggio dopo i singolari, prima che i doppi dessero ragione ai padroni di casa, a segno con Vanni/Raffaelli e Pecorella/Bulletti. “C’è un po’ di rammarico perché con un po’ di fortuna in più si poteva strappare un pareggio – ha detto il capitano Nicola Remedi –, ma pazienza. L’importante è aver tenuto testa a una delle più forti del girone”. Ora per i cremaschi c’è un turno di riposo, prima della settima e ultima giornata, domenica 10 giugno in casa contro il Ct Gaeta.

Mentre per gli uomini di Serie B è il momento di fermarsi, per le ragazze di Serie C è l’ora di tornare in campo per il turno decisivo del tabellone regionale, che promuoverà tre squadre alla fase nazionale, con in palio le promozioni in B. Dopo aver dominato il Girone 1, la formazione capitanata da Daniela Russino proverà a completare l’opera contro le bergamasche del Tc Città dei Mille, ospiti in via del Fante domenica 3 giugno, dalle ore 9. Per Viviani, Mugelli, Finocchiaro e compagne non sarà un incontro facile, data la presenza fra le avversarie di due giocatrici professioniste: l’australiana (di passaporto italiano) Nina Alibalic, numero 560 Wta, e l’atleta del Kirghizistan Ksenia Palkina, numero 637 e già capace di arrivare fra le top-200. Ma dopo un campionato simile, per le cremasche tutto è possibile.

SERIE B, QUINTA GIORNATA GIRONE 8

Circolo Tennis Giotto b. Tennis Club Crema 4-2

Remedi (C) b. Cecchi (G) 6-1 6-1, Menga (C) b. Pecorella (G) 6-1 7-5, Raffaelli (G) b. Nava (C) 6-2 6-2, Vanni (G) b. Bresciani (C) 6-2 5-7 6-3, Vanni/Raffaelli (G) b. Bresciani/Remedi (C) 6-4 6-2, Pecorella/Bulletti (G) b. Nava/Menga (C) 6-7 6-1 6-2.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie B, Crema vince grazie ai suoi millennials



Crema, 22 maggio 2018 – Vincere fa sempre bene, ma farlo con una delle squadre più giovani dell’intero Campionato maschile di Serie B è doppiamente soddisfacente. È uno dei vanti del Tennis Club Crema: da anni la società di via del Fante ha lanciato una seconda squadra costruita ad hoc con l’obiettivo di far crescere i ragazzi più giovani, e dopo quattro giornate vede il suo team addirittura al terzo posto nel Girone 8 del Campionato, peraltro con gli stessi punti (6) della seconda in classifica. Frutto di due vittorie in altrettanti incontri giocati fra le mura di casa: la prima a fine aprile contro il Ct Cesena e la seconda domenica, contro i veneti del Tennis Club Este (Padova), battuti con un comodo 5-1. Era un match da vincere e la formazione capitanata da Nicola Remedi non ha deluso, pur schierando un quartetto più giovane che mai. Fatta eccezione per il capitano, a segno contro Mattia Degani, gli altri tre singolaristi erano Samuel Vincent Ruggeri, Giacomo Nava e Alessio Tramontin: classe 2002 i primi due, addirittura 2003 il terzo. Una chiara dimostrazione dell’intento della dirigenza del club, che punta a costruire dei giovani di spessore, da arruolare in futuro nel team di Serie A1. Fra loro anche Gabriele Datei, Danny Ricetti, Lorenzo Bresciani e Andrea Zanetti, non schierati domenica ma sempre preziosissimi.

I risultati dicono che il progetto è sulla buona strada: i successi di Remedi, Tramontin e Nava hanno siglato il 3-1 dopo i singolari, facendo dimenticare il k.o. di Vincent Ruggeri. Poi, due comode vittorie nei doppi hanno chiuso i conti, lanciando il Tc Crema al terzo posto insieme al Ct Giotto, avversario domenica 27 maggio ad Arezzo. “È stata veramente una grande giornata – ha detto Remedi -, in cui tutti i ragazzi hanno fatto bene il loro dovere. Tuttavia non ci montiamo la testa, perché ora ci attendono due incontri veramente impegnativi (prima ad Arezzo, poi la conclusione di domenica 10 giugno in casa col Ct Gaeta, ndr). Di conseguenza il nostro obiettivo rimane la salvezza: con queste due vittorie ci siamo messi in una buona posizione, garantendoci almeno i play-out. L’ideale sarebbe chiudere al quinto posto, così da avere due chance per restare in Serie B”. Per quanto mostrato sin qui, un traguardo meritato.

SERIE B, QUARTA GIORNATA GIRONE 8

Tennis Club Crema b. Tennis Club Este 5-1

Remedi (C) b. Degani (E) 6-1 6-0, Tramontin (C) b. Galante (E) 6-3 6-3, Paro (E) b. Vincent Ruggeri (C) 6-3 6-3, Nava (C) b. Paiuscato (E) 6-3 6-2, Tramontin/Nava (C) b. Galante/Paiuscato (E) 6-3 6-1, Remedi/Vincent Ruggeri (C) b. Paro/Degani (E) 6-2 6-1.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie C: lo Junior Tennis Milano domina e vince il suo girone



Milano, 7 maggio 2018 – Festa Junior in Serie C con i ragazzi che vincono lo scontro diretto contro Brusaporto (Bg) e conquistano il primo posto nel girone 4. Pur avendo già in tasca il pass per il tabellone a eliminazione diretta, l’ultima giornata della fase a gironi era importante proprio per stabilire la vetta del raggruppamento e i ragazzi del club di via Cavriana si sono imposti in casa con un netto 5-1. Matteo Battaglia (2.5) supera Davide Baccalà (2.7) per 6-1 6-0, Christian Migliorini (2.5) si impone per 6-1 6-3 su Simone Puleo (2.8). Bene anche Matteo Gostoli (2.5) e Fabrizio Cecchi (2.6) che superano rispettivamente Massimo Fabozzi (3.2) per 6-1 6-0 e Stefano Lorenzi col punteggio di 6-3 6-3. Nei doppi arriva l’unico punto per Brusaporto con il successo di Baccalà/Puleo contro Micali/Gostoli mentre la coppia Battaglia/Cibien fissa il punteggio sul 5-1 con un doppio 6-2 su Fabozzi/Lorenzi. Archiviata con successo la fase a gironi, lo Junior deve già pensare al tabellone a eliminazione diretta. Dopo aver sfiorato per due anni consecutivi la promozione, anche quest’anno il team milanese – che pur ha cambiato molto inserendo in squadra tanti giovani – ha dimostrato di avere le possibilità di giocarsi tutte le proprie carte fino in fondo.

Tutto è ancora in bilico invece nel girone 3 del campionato di Serie B femminile, dove le ragazze dello Junior Tennis Milano hanno raggiunto la pausa con un bilancio di una vittoria e una sconfitta. Dopo il turno di riposo nella giornata di apertura della competizione, il team guidato da capitan Erika Pineider ha affrontato due turni casalinghi. Il primo, contro il Circolo Tennis Roma Eur, ha visto la compagine romana trionfare per 3-1 (l’unico successo è arrivato da Giorgia Pigato) ma nel secondo impegno contro il Circolo Tennis Palermo 3, lo Junior si è subito riscattato con un 4-0 che ha riaperto immediatamente i giochi rimandando ogni calcolo a dopo il 20 maggio, giorno in cui riprenderà il campionato e le ragazze del club milanese saranno chiamate ad affrontare la prima trasferta stagionale al Tc Foggia. Un turno che potrà già definire meglio gli equilibri di un raggruppamento in cui il team capitolino di Roma Eur sembra il più accreditato per il successo finale. Ma alle sue spalle l’equilibrio è massimo e lo Junior Tennis Milano, attualmente in quarta posizione, ha una partita da recuperare avendo già usufruito del turno di riposo. L’obiettivo di restare in Serie B senza dover ricorrere ai turni di play-out sembra assolutamente alla portata di una formazione molto giovane ma già competitiva.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...