Posts Taggati ‘Serie C’

Tc Crema, esordio vincente in Serie B e in Serie C



Crema, 15 aprile 2019 – Una domenica perfetta. È quella che ha vissuto il Tennis Club Crema, che non poteva chiedere di meglio a una giornata ricca di impegni, tutti conclusi col sorriso. Quelli a livello individuale, come il torneo Fit-Tpra ospitato in via del Fante e vinto da Luca Denti Tarzia (Tc Crema), o come la finale del terza categoria di Ripalta Cremasca vinta dal maestro Armando Zanotti. E quelli a squadre, con l’esordio dei team di Serie B e Serie C. Hanno vinto entrambi, con i ragazzi di B protagonisti di un prezioso successo per 4-2 allo Junior Aci Castello, in provincia di Catania. Una vittoria che vale tanto sia perché inaspettata, sia per come si era messa la trasferta, con i lombardi sotto per 2-0 dopo i primi due singolari, a causa delle sconfitte di Lorenzo Bresciani (6-1 6-2 da Stefano Platania) e del capitano-giocatore Nicola Remedi, sfortunato nel duello contro Giuseppe Ricciardi. Remedi, infatti, ha condotto il match fino al 7-6 2-0, quando un problema muscolare alla coscia sinistra l’ha bloccato. Ha provato a continuare, ma ha ceduto sei giochi di fila ed è stato poi costretto a gettare la spugna. Tuttavia, la delusione si è presto volatilizzata grazie al numero uno Riccardo Sinicropi e al giovane del vivaio Giacomo Nava, che hanno superato senza particolari difficoltà rispettivamente Alessio Siringo (6-0 6-3) e Orazio Giuffrida (6-4 6-3), siglando il 2-2. Nei doppi, ritardati di oltre un’ora a causa della pioggia, il capolavoro del team ospite: il duo Sinicropi/Bresciani non ha fatto scherzi contro Platania/Platania, battuti per 6-2 6-4, mentre la coppia di under 18 Nava/Ricetti ha conquistato il punto della vittoria, battendo per 7-5 6-4 Giuseppe Ricciardi e Orazio Giuffrida.

“Ci saremmo accontentati di un pareggio – ha detto Remedi –, invece è andata ancora meglio. Siamo contenti: partire col piede giusto è sempre importante. L’obiettivo è continuare così”. Giovedì 25 aprile la seconda giornata, in casa contro i romani del Play Pisana. Ottima anche la partenza delle ragazze di Serie C, pure loro vittoriose in trasferta, sui campi del Tc Gallarate. È finita 3-1 per le cremasche, che hanno ceduto un singolare con la new entry Giuliana Bestetti – battuta da Gloria Pizzichini, numero 45 del mondo a metà Anni ’90 – ma hanno vinto senza difficoltà gli altri due, grazie a Lidia Mugelli (6-0 6-0 a Elena Bonafede) e alla giovane Giulia Finocchiaro, passata con un doppio 6-1 su Elena Cattorini. Dal doppio il punto del 3-1, conquistato da Finocchiaro/Mugelli contro Pizzichini/Bonafede (6-2 6-4). Il prossimo impegno delle ragazze sarà domenica 28 aprile, in casa contro l’Harbour Club di Milano.

Le ragazze del team di Serie C del Tennis Club Crema. Da sinistra: Eva Marie Echeverri Erk, Giuliana Bestetti, Giulia Finocchiaro, Lidia Mugelli, Daniela Russino (cap.), Sofia Regazzetti

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

RISULTATI

SERIE B, PRIMA GIORNATA GIRONE 3

Tennis Club Crema b. Junior Aci Castello 4-2

Stefano Platania (J) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-1 6-2, Giuseppe Ricciardi (J) b. Nicola Remedi (C) 6-7 6-2 ritiro, Riccardo Sinicropi (C) b. Alessio Siringo (J) 6-0 6-3, Giacomo Nava (C) b. Orazio Giuffrida (J) 6-4 6-3, Sinicropi/Bresciani (C) b. Platania/Platania (J) 6-2 6-4, Nava/Ricetti (C) b. Ricciardi/Giuffrida (J) 7-5 6-4.

SERIE C, SECONDA GIORNATA GIRONE 5

Tennis Club Crema b. Tennis Club Gallarate 3-1

Gloria Pizzichini (G) b. Giuliana Bestetti (C) 6-3 7-5, Lidia Mugelli (C) b. Elena Bonafede (G) 6-0 6-0, Giulia Finocchiaro (C) b. Elena Cattorini (G) 6-1 6-1, Finocchiaro/Mugelli (C) b. Pizzichini/Bonafede (G) 6-2 6-4.

Leggi Tutto

Serie B e Serie C: obiettivo esperienza per il Tc Crema



Crema, 1 aprile 2019 – Esperienza. Serie A1 a parte, quando al Tennis Club Crema si parla di campionati a squadre, la parola chiave è sempre quella, che racchiude il desiderio di far giocare e crescere i giovani del vivaio, buttati nella mischia a farsi le ossa in mezzo a giocatori già navigati. Una mission che prosegue da anni e tornerà d’attualità con gli imminenti campionati di Serie B maschile (dal 14 aprile) e Serie C femminile (dal 7 aprile), che come già nel 2018 vedranno al via anche il club di Via del Fante. Ma rispetto allo scorso anno c’è qualche novità: su tutte, l’innesto nel team di B di Riccardo Sinicropi, che dopo parecchie stagioni nella squadra di A1, è sceso di categoria per dare man forte ai giovani, dall’alto della sua esperienza. Prima di dedicarsi all’insegnamento, il genovese cresciuto a Milano, classe 1990, ha raggiunto un best ranking di numero 430 della classifica Atp, vincendo tre titoli internazionali in singolare, e in un campionato come quello di Serie B può essere determinante. Tuttavia, come accennato, l’attenzione del team capitanato da Nicola Remedi sarà soprattutto puntata sui giovani: da Vincent Ruggeri a Bresciani, passando per Zanetti, Datei, Tramontin, Nava, Ricetti e Mania. Tantissimi, quasi tutti di base nel settore full fime del Tc Crema diretto da Beppe Menga (anche lui nel team), e tutti già in seconda categoria.


Giuliana Bestetti, 21enne classificata 2.4, è una delle due new entry nel team femminile di Serie C del Tc Crema

La Serie B dei ragazzi scatterà domenica 14 aprile con la trasferta ad Aci Castello (Catania), prima di due impegni casalinghi consecutivi contro Play Pisana (Roma) e Ct L’Aquila, anche se a quasi un mese di distanza l’uno dall’altro, a causa di stop pasquale, turno di riposo e interruzione per gli Internazionali d’Italia. Il 26 maggio sfida a Verona col Ct Scaligero, il 2 giugno in casa col Tc Pharaon (Reggio Calabria), il 9 giugno settima e ultima giornata a San Giorgio del Sannio (Benevento). Poi play-off, per le prime tre, e play-out, per quarta, quinta e sesta. “Come sempre – dice capitan Remedi – l’obiettivo è mantenere la categoria, giocando delle belle partite e facendo fare esperienza ai ragazzi”. Il team femminile di C, invece, può puntare l’asticella più in alto, a caccia di quell’obiettivo promozione che lo scorso anno sfumò al turno finale del tabellone regionale. La capitana Daniela Russino non potrà più contare su Maria Vittoria Viviani, che nel 2018 giocava da prima singolarista, ma a rimpiazzarla sono arrivate Giulia Bestetti e Francesca Bonometti. Insieme a Lidia Mugelli e a una Giulia Finocchiaro ogni anno più competitiva, formano una delle migliori squadre del campionato. Domenica 14 la prima uscita al Tennis Club Gallarate, per iniziare subito col piede giusto.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

SERIE B: LA FORMAZIONE MASCHILE DEL TC CREMA

Riccardo Sinicropi (2.3), Samuel Vincent Ruggeri (2.4), Giuseppe Menga (2.4), Lorenzo Bresciani (2.4), Andrea Zanetti (2.5), Nicola Remedi (2.5), Gabriele Datei (2.6), Alessio Tramontin (2.6), Giacomo Nava (2.8), Danny Ricetti (2.8), Marco Antonio Mania (2.8), Alessandro Pagani (3.1).

SERIE B: GLI IMPEGNI DEL TENNIS CLUB CREMA NEL GIRONE 3

Prima giornata, domenica 14 aprile: Junior Aci Castello vs Tennis Club Crema

Seconda giornata, giovedì 25 aprile: Tennis Club Crema vs Play Pisana

Terza giornata, domenica 28 aprile: riposo

Quarta giornata, domenica 19 maggio: Tennis Club Crema vs Circolo Tennis L’Aquila

Quinta giornata, domenica 26 maggio: Circolo Tennis Scaligero vs Tennis Club Crema

Sesta giornata, domenica 2 giugno: Tennis Club Crema vs Tc Pharaon

Settima giornata, domenica 9 giugno: San Giorgio del Sannio vs Tennis Club Crema

SERIE C: LA FORMAZIONE FEMMINILE DEL TC CREMA

Lidia Mugelli (2.4), Giuliana Bestetti (2.4), Francesca Bonometti (2.5), Giulia Finocchiaro (2.6), Marta Bettinelli (2.8), Giulia Nava (3.3), Eva Marie Echeverri (3.5), Sofia Regazzetti (4.3).

SERIE C: GLI IMPEGNI DEL TENNIS CLUB CREMA NEL GIRONE 5

Prima giornata, domenica 7 aprile: riposo

Seconda giornata, domenica 14 aprile: Tennis Club Gallarate vs Tennis Club Crema

Terza giornata, domenica 28 aprile: Tennis Club Crema vs Harbour Club Milano

Quarta giornata, domenica 5 maggio: Tennis Club Lodi vs Tennis Club Crema

Quinta giornata, domenica 12 maggio: Tennis Club Crema vs Quanta Club

Leggi Tutto

Junior Tennis Milano, il team maschile promosso in Serie B



Milano, 3 luglio 2018 – Ci sono stagioni da ricordare. Campionati che, più di altri, restano impressi nella memoria non solo per i successi conquistati sul campo. E questo 2018 è stato fin qui un anno davvero speciale per lo Junior Tennis Milano che ritrova la Serie B maschile dopo oltre dieci anni e lo fa attraverso quella che ha tutti i contorni dell’impresa. La vittoria casalinga per 4-3 contro lo Sporting Sassuolo è arrivata dopo una maratona di dieci ore intense, ricche di emozioni e colpi di scena. E così, mentre il sole si avviava al tramonto nel cielo di Milano, ha potuto avere inizio la festa per lo Junior. “Sono orgoglioso di questi ragazzi e di come hanno ottenuto questa promozione. Si tratta del modo perfetto di concludere la nostra collaborazione con Ugo Pigato, che voglio ringraziare sinceramente. Insieme a lui, tre anni fa ci eravamo dati degli obiettivi che sono stati tutti centrati. È la vittoria di questi ragazzi e di tutti noi: la vittoria della filosofia Junior”, commenta così il presidente dello Junior Tennis Milano, Duccio Vitali. Ovviamente soddisfatto anche il capitano Ugo Pigato, per il quale adesso inizia una nuova avventura professionale: “È stato eccezionale. Dopo dieci ore in campo sarebbe stato davvero difficile digerire una sconfitta, per questo motivo sono davvero felice per i ragazzi. E non solo per loro perché con l’ottima salvezza raggiunta meritatamente dalle ragazze in Serie B possiamo davvero dire che tutti gli obiettivi sono stati raggiunti”.

La giornata si era preannunciata subito tutt’altro che semplice per il club di via Cavriana che ha conquistato il primo punto con Matteo Battaglia in rimonta su Mattia Magri (0-6 6-4 7-5). La vittoria di Filippo Bettini su Christian Migliorini (6-2 6-3) poi aveva riportato il punteggio in parità. A completare il turno di singolari è arrivato il successo di Federico Marchetti su Alessandro Conca (6-3 6-3) e quello di Boris Sarritzu su Filippo Campana (6-0 6-1) per il 2-2 parziale. Nei doppi, la coppia Conca/Battaglia ha lottato generosamente senza riuscire però a impedire la vittoria di Marchetti e Magri per 7-5 al terzo e decisivo parziale. Poi è stata la volta di Cibien/Sarritzu, che hanno tenuto vive le speranze dello Junior superando in extremis Tincani/Bettini (6-4 3-6 7-5) e portando la sfida al doppio di spareggio decisivo. Lì sono scesi in campo di nuovo Conca e Battaglia che, dopo il primo match perso, si sono ritrovati sulle spalle la responsabilità della sfida senza appelli. E non hanno sbagliato, piegando Marchetti/Tincani con un rotondo 6-2 6-1 e regalando così il punto finale che è valso la promozione in Serie B. Dopo aver dominato la fase regionale a gironi e aver superato brillantemente anche quella ad eliminazione diretta, i ragazzi dello Junior Tennis Milano hanno ottenuto così una storica promozione al termine di una sfida maratona nella quale hanno dimostrato grande maturità nonostante l’età media molto bassa della squadra. Insomma, quella che si dice una promozione a pieni voti.


JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Il Tc Crema dei giovani resta in Serie B



Crema, 2 luglio 2018 – Più che un play-out da giocare, i ragazzi del Tennis Club Crema avevano di fronte una missione: uscire vincitori dalla doppia sfida contro il Tc Italia di Forte dei Marmi per confermare un posto in Serie B più che meritato. Malgrado un buonissimo campionato, chiuso con 7 punti e l’imbattibilità casalinga, lo spettro della retrocessione si era comunque palesato, ma è stato definitivamente scacciato la scorsa domenica, nel duello di ritorno dopo il 3-3 di sette giorni prima in Versilia. Sui campi di via Del Fante non c’è stata partita: gli ospiti si sono presentati in Lombardia senza i due pilastri del team Matteo Marrai e Walter Trusendi, in passato trascinatori anche del team di Serie A1, e il gruppo capitanato da Nicola Remedi ha archiviato la pratica salvezza già nei singolari della mattina, chiudendo il duello con un rotondo 4-0. Merito dei successi dello stesso Remedi, passato per 6-1 6-3 su Lorenzo De Muro, di Samuel Vincent Ruggeri (6-2 6-4 a Pietro Perego), di Andrea Zanetti (7-5 6-3 a Mattia Mancini) e di Lorenzo Bresciani, protagonista di una gran bella rimonta contro Giulio Perego. Quest’ultimo tornava sulla terra del Tc Crema a otto giorni di distanza dalla finale nel torneo internazionale under 16, persa contro Saverio Trippetti, ma invece del riscatto ha raccolto un’altra sconfitta, arrendendosi a Bresciani per 3-6 7-5 6-1 nell’incontro che ha dato al confronto la piega decisiva.

Così i cremaschi si sono guadagnati il diritto di giocare in Serie B anche nel 2019, permettendo al club di dare continuità al progetto che porta in campo una delle formazioni più giovani dell’intero campionato, con l’obiettivo di far crescere i propri talenti e far fare esperienza ai migliori prodotti del vivaio in una competizione nazionale. “Visto come era andato il nostro campionato – ha detto il capitano-giocatore Nicola Remedi – si tratta di una salvezza meritata. I ragazzi hanno sempre dato il massimo e una retrocessione sarebbe stata ingenerosa. Abbiamo dimostrato di meritare un posto in Serie B, e ci riproveremo il prossimo anno, cercando di dare sempre più attenzioni e possibilità al bel gruppetto di giovani che si è creato. L’augurio è di vederli un giorno protagonisti anche nell’altra nostra formazione, quella di Serie A1”. Lo sperano tutti: sarebbe il coronamento di un progetto davvero lodevole.


SERIE B, MATCH DI RITORNO 2° TURNO PLAY-OUT

Tennis Club Crema b. Tennis Club Italia Forte dei Marmi 4-0

Remedi (C) b. De Muro (F) 6-1 6-3, Bresciani (C) b. G. Perego (F) 3-6 7-5 6-1, Vincent Ruggeri (C) b. P. Perego (F) 6-2 6-4, Zanetti (C) b. Mancini (F) 7-5 6-3, doppi non disputati.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie C femminile: sfuma il sogno promozione del Tc Crema



Crema, 4 giugno 2018 – Per il Tennis Club Crema il turno decisivo del tabellone regionale di Serie C resta un tabù. Lo scorso anno le ragazze capitanate da Daniela Russino si erano fermate a un successo dalla fase nazionale, battute dallo Junior Tennis Milano, e dodici mesi più tardi è andata allo stesso modo. A spezzare i sogni del club di via del Fante di portare una terza squadra a livello nazionale (dopo i due team maschili di A1 e B) sono state le bergamasche del Tennis Club Città dei Mille, che dopo una partenza lenta nel campionato hanno cambiato marcia, rivelandosi una delle tre squadre più forti della Lombardia. A Crema si sono imposte per 3-1, mettendo le cose in chiaro già nei singolari, grazie alle vittorie di Nina Alibalic, 19enne australiana numero 562 del mondo (a segno su una pur brava Maria Vittoria Viviani), e di Stefania Milani, passata sulla giovanissima Giulia Finocchiaro. La bella rimonta di Lidia Mugelli, che sotto 5-3 nel terzo set l’ha spuntata per 6-4 4-6 7-5 su Chiara Fermi (annullando tre match-point), ha permesso alle padrone di casa di tenere aperta la contesa fino al doppio, ma non c’è stato comunque nulla da fare. Alibalic e Fermi hanno chiuso per 6-1 6-2 contro Viviani/Finocchiaro, conquistando la fase nazionale (dove ci saranno in palio le promozioni in Serie B) e mettendo fine al comunque ottimo campionato del Tennis Club Crema.

“Abbiamo pescato un’avversaria molto forte – è il commento della capitana Daniela Russino -, una squadra che poteva contare su una giocatrice davvero pericolosa come Nina Alibalic. C’è un po’ di amarezza perché sognavamo la promozione, ma le ragazze hanno fatto ciò che hanno potuto, impegnandosi moltissimo per l’intero campionato. È stata comunque una bellissima esperienza: ci proveremo di nuovo il prossimo anno”. Chiuso il campionato delle ragazze, a Crema l’attenzione si sposta ora sul team maschile di Serie B, che nello scorso fine settimana ha osservato il turno di riposo. I ragazzi torneranno in campo domenica 10 giugno in casa, per la settima e ultima giornata del girone, contro il Circolo Tennis Gaeta. Con un posto ai play-out già messo in cassaforte, il duello può diventare importante per permettere ai cremaschi di arrivarci da una posizione un migliore. Per non accontentarsi mai.

SERIE C, TURNO DECISIVO TABELLONE REGIONALE

Tennis Club Città dei Mille b. Tennis Club Crema 3-1

Alibalic (M) b. Viviani (C) 6-4 6-1, Mugelli (C) b. Fermi (M) 6-4 4-6 7-5, Milani (M) b. Finocchiaro (C) 6-0 6-1, Alibalic/Fermi (M) b. Viviani/Finocchiaro (C) 6-1 6-2.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie B: Crema perde ad Arezzo. Domenica tornano le ragazze di C



Crema, 29 maggio 2018 – L’iniziale 2-0 dopo due singolari aveva fatto sognare l’impresa, poi sono arrivate quattro sconfitte di fila e i tre punti sono finiti nelle tasche del Circolo Tennis Giotto. Ma insieme a un po’ di amaro in bocca, dalla trasferta ad Arezzo la formazione del Tennis Club Crema si è portata a casa anche la consapevolezza di meritare un posto in Serie B, che proverà a mantenere nei play-out in programma da domenica 17 giugno. Ora saranno uno scoglio inevitabile, ma che i cremaschi possono osservare con serenità, grazie a un team che ha già mostrato tutto il suo valore. L’ha fatto anche in Toscana, dove i veterani Nicola Remedi e Giuseppe Menga hanno vinto i primi due singolari di giornata, e soprattutto dove uno splendido Lorenzo Bresciani ha annusato il colpaccio addirittura contro Luca Vanni, numero 199 della classifica mondiale e vincitore di un torneo Atp Challenger solo otto giorni prima. Il diciassettenne dell’Accademia del Tc Crema ha giocato uno splendido secondo set, obbligando al terzo l’ex top-100 toscano e dando una chiara dimostrazione delle sue possibilità. Poi si è arreso per 6-2 5-7 6-3, ma a livello di motivazioni una prestazione simile, contro un avversario di tale spessore, equivale a un successo. La sconfitta di Giacomo Nava contro l’ex “pro” Federico Raffaelli ha fissato sul 2-2 il punteggio dopo i singolari, prima che i doppi dessero ragione ai padroni di casa, a segno con Vanni/Raffaelli e Pecorella/Bulletti. “C’è un po’ di rammarico perché con un po’ di fortuna in più si poteva strappare un pareggio – ha detto il capitano Nicola Remedi –, ma pazienza. L’importante è aver tenuto testa a una delle più forti del girone”. Ora per i cremaschi c’è un turno di riposo, prima della settima e ultima giornata, domenica 10 giugno in casa contro il Ct Gaeta.

Mentre per gli uomini di Serie B è il momento di fermarsi, per le ragazze di Serie C è l’ora di tornare in campo per il turno decisivo del tabellone regionale, che promuoverà tre squadre alla fase nazionale, con in palio le promozioni in B. Dopo aver dominato il Girone 1, la formazione capitanata da Daniela Russino proverà a completare l’opera contro le bergamasche del Tc Città dei Mille, ospiti in via del Fante domenica 3 giugno, dalle ore 9. Per Viviani, Mugelli, Finocchiaro e compagne non sarà un incontro facile, data la presenza fra le avversarie di due giocatrici professioniste: l’australiana (di passaporto italiano) Nina Alibalic, numero 560 Wta, e l’atleta del Kirghizistan Ksenia Palkina, numero 637 e già capace di arrivare fra le top-200. Ma dopo un campionato simile, per le cremasche tutto è possibile.

SERIE B, QUINTA GIORNATA GIRONE 8

Circolo Tennis Giotto b. Tennis Club Crema 4-2

Remedi (C) b. Cecchi (G) 6-1 6-1, Menga (C) b. Pecorella (G) 6-1 7-5, Raffaelli (G) b. Nava (C) 6-2 6-2, Vanni (G) b. Bresciani (C) 6-2 5-7 6-3, Vanni/Raffaelli (G) b. Bresciani/Remedi (C) 6-4 6-2, Pecorella/Bulletti (G) b. Nava/Menga (C) 6-7 6-1 6-2.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Ct Ceriano, il team maschile promosso alla fase 2 di Serie C



Ceriano Laghetto, 8 maggio – L’avventura del Ct Ceriano Laghetto nella Serie C 2018 continua. Il team maschile accede al tabellone a eliminazione diretta regionale dopo aver disputato un’ottima fase a gironi. Grazie ai tre successi consecutivi nelle prime tre gare, Ceriano è arrivato all’ultima giornata con già in tasca il lasciapassare per la fase 2 e il 6-0 patito in casa del Tc Lombardo non ha rovinato la festa. “I ragazzi erano abituati ai campi veloci indoor e hanno pagato il fatto di giocare all’aperto sulla terra rossa. In ogni caso il Tc Lombardo ha meritato ampiamente il successo. Adesso dobbiamo sperare che l’urna non ci riservi brutte sorprese perché in questa fase le ‘corazzate’ non mancano di sicuro”, parola del Presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco. “Peccato invece per le ragazze, a un certo punto avevamo davvero sperato nel miracolo, ma il tennis è fatto così”.

Eh già, veniamo al capitolo femminile. Le ragazze hanno solo sfiorato il passaggio del turno: un sogno accarezzato nelle ultime giornate ma che si sarebbe potuto concretizzare nell’ultimo impegno contro le bergamasche del Tennis Project Osio solo con un successo di 4-0. Un parziale larghissimo, difficile da immaginare anche per i più ottimisti. Alla fine è arrivata addirittura la sconfitta per 3-1 a sancire il verdetto. Un k.o. che comunque non cancella quanto di buono mostrato dalla squadra capitanata da Marcella Campana, brava a mescolare la freschezza delle più giovani con l’esperienza di altri elementi dando vita a una formazione competitiva capace di lottare e di farsi valere in un girone 2 di ferro. Dopo un inizio a spron battuto con il tonitruante 4-0 alle mantovane di “Mutti & Bartolucci” e l’ottimo pareggio strappato in casa del Tc Città dei Mille (Bg), il superamento della fase a gironi sembrava davvero alla portata, ma non è bastato nemmeno il seguente successo contro il Tennis Gigi (Bg). La sconfitta subita contro il Vavassori Tennis Team (4-0) ha condannato le brianzole, in un raggruppamento davvero molto equilibrato dove è mancata solo un pizzico di fortuna. “Peccato per questo finale anche se abbiamo dato tutto quello che potevamo”, è il commento della capitana Marcella Campana. “Sapevamo che il girone era quello più bilanciato con 4 squadre pronte a contendersi la promozione e alla fine si è deciso tutto all’ultima giornata. Tre partite perse al terzo set con Osio – che schierava due giocatrici 2.4 – potevano far pendere il risultato in nostro favore ma sicuramente abbiamo dato tutto. C’è solo un po’ di rammarico per qualche occasione persa che ci avrebbe consentito di non arrivare fino alla conta degli incontri vinti”. Ma con queste premesse, la squadra femminile del Ct Ceriano può davvero riprovarci nella prossima stagione.

CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Serie C, sfuma il sogno play-off del Forza e Costanza



Brescia, 8 maggio – Per agguantare l’accesso alla seconda fase del Campionato serviva un vero e proprio miracolo, che il team di Serie C del Tennis Forza e Costanza non ha trovato. La trasferta sui campi dell’Harbour Club di Milano era la più insidiosa dell’intera stagione, e di certo non la migliore da conservare per l’ultima giornata, con i posti per il tabellone regionale ancora da assegnare. Il sogno di firmare l’impresa c’era, ma ha iniziato a vacillare quando la formazione avversaria ha inserito in distinta due giocatori del calibro di Francesco Vilardo (numero 658 del mondo) ed Emanuele Molina, professionista fino a tre anni fa, ed è ufficialmente sfumato dopo il 4-0 dei singolari a favore dei padroni di casa, bravi a sfruttare una superficie veloce poco amata dai bresciani. Il team capitanato da Marco Guerini ha comunque dato tutto, con Bettinelli che ha addirittura avuto un set-point contro Vilardo nel secondo set (prima di arrendersi 6-2 7-5), e Mevolli che ha fatto sudare Molina, ma la vittoria era fuori portata in entrambi i casi. Le sconfitte di Lazzari contro Vismara e di Pasini contro Serena hanno completato il programma dei singolari, prima che la coppia Guerini/Bezzi riuscisse a strappare almeno il punto della bandiera, vincendo uno dei due doppi. Col senno di poi, il team bresciano mastica amaro per aver pagato a un prezzo fin troppo caro il solo punto raccolto nelle prime due giornate, contro il Tc Lainate e la Polisportiva Curno. Poi è arrivata una bella reazione con due successi di fila, contro Tc Bagnatica e Pro Patria, ma la partenza incerta ha complicato terribilmente la rincorsa alla seconda fase. L’avevano agguantata nelle ultime due stagioni, mentre stavolta non ce l’hanno fatta.

“Ci abbiamo provato fino alla fine – ha detto il capitano Guerini – ma diciamo che il nostro è stato un campionato un po’ sfortunato sin dall’inizio. Abbiamo trovato nel girone numerose squadre competitive, con ambizioni di passaggio alla seconda fase, e le tre avversarie più forti siamo stati costretti ad affrontarle a casa loro, giocando due sfide su tre su superfici veloci. Con un pizzico di fortuna in più in qualche incontro, magari oggi la situazione sarebbe diversa”. Tuttavia, nonostante il rammarico finale, quello dei bresciani è stato comunque un campionato positivo, con tre risultati utili in cinque incontri e la scelta di schierare sempre almeno un giovane del vivaio, per fargli fare esperienza. “È stata una linea – dice ancora il capitano – portata avanti sin dall’inizio, e che proveremo a intensificare il prossimo anno. Ci piacerebbe riuscire, nel giro di qualche stagione, ad avere una squadra competitiva composta interamente da giovani atleti cresciuti nel nostro vivaio”. Un obiettivo nobile che va a braccetto con una delle mission di ogni club che si rispetti: dedicare ai giovani la massima attenzione.

FORZA E COSTANZA, DA OLTRE UN SECOLO IL TENNIS NEL BRESCIANO

Il tennis Forza e Costanza 1911 rappresenta un riferimento prestigioso nella tradizione sportiva bresciana. Il Circolo gode di una collocazione affascinante sul colle Cidneo, incastonato laddove un tempo sorgeva il fossato del Castello medioevale. Cinque i campi in terra battuta e uno in materiale sintetico, quattro dei quali illuminati. La Club House ospita gli spogliatoi, la segreteria e il ristorante, in grado di accogliere fino a cinquanta persone. La struttura storica, quella del Castello, durante l’anno è a disposizione dei soci, circa un centinaio. E a giugno si trasforma nella suggestiva cornice del secondo più importante torneo professionistico femminile d’Italia. Gli Internazionali di Brescia rappresentano il fiore all’occhiello dell’attività del club, e per la l’undicesima edizione metteranno di nuovo in palio 60mila dollari di montepremi. Un’altra sede, dedicata alla Scuola Sat e all’attività invernale, in Via Signorini.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...