Posts Taggati ‘Tennis Club Crema’

Il Tc Crema festeggia Giulia Finocchiaro, regina Under 16 in Lombardia



Foto 1 - Giulia Finocchiaro, classe 2004, ha vinto a Sarnico (Bergamo) il titolo di Campionessa regionale under 16
Giulia Finocchiaro, classe 2004, ha vinto a Sarnico (Bergamo) il titolo di Campionessa regionale under 16

Crema, 18 aprile 2019– Il forfait dell’avversaria in finale le ha tolto la libidine del match-point vincente, ma Giulia Finocchiaro può festeggiare comunque uno dei titoli più importanti della sua giovane carriera. Sui campi del Ct Comunale di Sarnico (Bergamo), la 15enne del Tennis Club Crema ha conquistato lo scettro di campionessa regionale under 16, risultato che la ripaga in buona parte degli sforzi fatti negli ultimi anni, e ne rilancia ambizioni sempre più importanti. Partita come terza testa di serie, Giulia ha fatto pesare il suo ruolo fino all’appuntamento clou, raggiunto con due vittorie tutte grinta e carattere: la prima nei ‘quarti’ contro la milanese Asia Fontana, sconfitta per 6-3 5-7 6-4, e la seconda nella pazza semifinale contro l’altra meneghina Emma Bordin, superata in rimonta con il punteggio di 0-6 6-0 7-6. Come accennato, la finale contro Milena Jevtovic non si è giocata a causa degli impegni di quest’ultima, costretta a rinunciare perché in partenza per un torneo Itf, ma la sostanza non cambia. L’importante era esserci e Giulia era lì, pronta a giocarsi le sue chance dopo essersi garantita (con l’approdo in finale) un posto ai Campionati Italiani under 16, in programma ai primi di settembre. “La vittoria di Giulia – dice Beppe Menga, direttore dell’accademia del Tc Crema – ci dimostra che il suo percorso sta andando nella direzione giusta. Abbiamo lavorato tanto sul servizio, sull’aggressività e sulla capacità di costruire il gioco. E i risultati si vedono”.

C’è pure mancato poco che i titoli regionali giovanili targati Tc Crema diventassero due (su dieci totali), in virtù della finale di Leonardo Cattaneo fra gli under 13, sui campi del Club Tennis di Ceriano Laghetto (MB). Il 12enne cremasco ha sfiorato il colpaccio in un torneo dominato fino alla finale, raggiunta lasciando agli avversari solamente otto game in quattro incontri. Purtroppo il suo sogno di conquistare il titolo regionale è sfumato contro la sorpresa del torneo, Matteo Crespi (Tc Gallarate), passato in finale per 6-3 6-1. Ma il cammino di Leonardo resta da applausi, ed è la miglior testimonianza del brillante salto di qualità compiuto negli ultimi mesi. Anche per lui c’è la qualificazione per i Campionati italiani di categoria (6-11 agosto). “I risultati dei nostri giovani – ha detto Stefano Agostino, presidente del Tc Crema – rappresentano un grande motivo d’orgoglio. Vincere un campionato regionale è un risultato di assoluto spessore, a maggior ragione in una regione come la Lombardia in grado di produrre tanti atleti di livello. Siamo felici per la crescita di Giulia e Leonardo, senza dimenticare tutti gli altri. Come gli under 18 Nava e Ricetti, protagonisti domenica nella vittoria del team di Serie B ad Aci Castello”. Il messaggio che passa è chiaro: a Crema non si applaudono solo i risultati, ma la crescita di un gruppo di giovani speranze che diventa via via sempre più folto.

Leggi Tutto

Tc Crema, esordio vincente in Serie B e in Serie C



Crema, 15 aprile 2019 – Una domenica perfetta. È quella che ha vissuto il Tennis Club Crema, che non poteva chiedere di meglio a una giornata ricca di impegni, tutti conclusi col sorriso. Quelli a livello individuale, come il torneo Fit-Tpra ospitato in via del Fante e vinto da Luca Denti Tarzia (Tc Crema), o come la finale del terza categoria di Ripalta Cremasca vinta dal maestro Armando Zanotti. E quelli a squadre, con l’esordio dei team di Serie B e Serie C. Hanno vinto entrambi, con i ragazzi di B protagonisti di un prezioso successo per 4-2 allo Junior Aci Castello, in provincia di Catania. Una vittoria che vale tanto sia perché inaspettata, sia per come si era messa la trasferta, con i lombardi sotto per 2-0 dopo i primi due singolari, a causa delle sconfitte di Lorenzo Bresciani (6-1 6-2 da Stefano Platania) e del capitano-giocatore Nicola Remedi, sfortunato nel duello contro Giuseppe Ricciardi. Remedi, infatti, ha condotto il match fino al 7-6 2-0, quando un problema muscolare alla coscia sinistra l’ha bloccato. Ha provato a continuare, ma ha ceduto sei giochi di fila ed è stato poi costretto a gettare la spugna. Tuttavia, la delusione si è presto volatilizzata grazie al numero uno Riccardo Sinicropi e al giovane del vivaio Giacomo Nava, che hanno superato senza particolari difficoltà rispettivamente Alessio Siringo (6-0 6-3) e Orazio Giuffrida (6-4 6-3), siglando il 2-2. Nei doppi, ritardati di oltre un’ora a causa della pioggia, il capolavoro del team ospite: il duo Sinicropi/Bresciani non ha fatto scherzi contro Platania/Platania, battuti per 6-2 6-4, mentre la coppia di under 18 Nava/Ricetti ha conquistato il punto della vittoria, battendo per 7-5 6-4 Giuseppe Ricciardi e Orazio Giuffrida.

“Ci saremmo accontentati di un pareggio – ha detto Remedi –, invece è andata ancora meglio. Siamo contenti: partire col piede giusto è sempre importante. L’obiettivo è continuare così”. Giovedì 25 aprile la seconda giornata, in casa contro i romani del Play Pisana. Ottima anche la partenza delle ragazze di Serie C, pure loro vittoriose in trasferta, sui campi del Tc Gallarate. È finita 3-1 per le cremasche, che hanno ceduto un singolare con la new entry Giuliana Bestetti – battuta da Gloria Pizzichini, numero 45 del mondo a metà Anni ’90 – ma hanno vinto senza difficoltà gli altri due, grazie a Lidia Mugelli (6-0 6-0 a Elena Bonafede) e alla giovane Giulia Finocchiaro, passata con un doppio 6-1 su Elena Cattorini. Dal doppio il punto del 3-1, conquistato da Finocchiaro/Mugelli contro Pizzichini/Bonafede (6-2 6-4). Il prossimo impegno delle ragazze sarà domenica 28 aprile, in casa contro l’Harbour Club di Milano.

Le ragazze del team di Serie C del Tennis Club Crema. Da sinistra: Eva Marie Echeverri Erk, Giuliana Bestetti, Giulia Finocchiaro, Lidia Mugelli, Daniela Russino (cap.), Sofia Regazzetti

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

RISULTATI

SERIE B, PRIMA GIORNATA GIRONE 3

Tennis Club Crema b. Junior Aci Castello 4-2

Stefano Platania (J) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-1 6-2, Giuseppe Ricciardi (J) b. Nicola Remedi (C) 6-7 6-2 ritiro, Riccardo Sinicropi (C) b. Alessio Siringo (J) 6-0 6-3, Giacomo Nava (C) b. Orazio Giuffrida (J) 6-4 6-3, Sinicropi/Bresciani (C) b. Platania/Platania (J) 6-2 6-4, Nava/Ricetti (C) b. Ricciardi/Giuffrida (J) 7-5 6-4.

SERIE C, SECONDA GIORNATA GIRONE 5

Tennis Club Crema b. Tennis Club Gallarate 3-1

Gloria Pizzichini (G) b. Giuliana Bestetti (C) 6-3 7-5, Lidia Mugelli (C) b. Elena Bonafede (G) 6-0 6-0, Giulia Finocchiaro (C) b. Elena Cattorini (G) 6-1 6-1, Finocchiaro/Mugelli (C) b. Pizzichini/Bonafede (G) 6-2 6-4.

Leggi Tutto

Serie B e Serie C: obiettivo esperienza per il Tc Crema



Crema, 1 aprile 2019 – Esperienza. Serie A1 a parte, quando al Tennis Club Crema si parla di campionati a squadre, la parola chiave è sempre quella, che racchiude il desiderio di far giocare e crescere i giovani del vivaio, buttati nella mischia a farsi le ossa in mezzo a giocatori già navigati. Una mission che prosegue da anni e tornerà d’attualità con gli imminenti campionati di Serie B maschile (dal 14 aprile) e Serie C femminile (dal 7 aprile), che come già nel 2018 vedranno al via anche il club di Via del Fante. Ma rispetto allo scorso anno c’è qualche novità: su tutte, l’innesto nel team di B di Riccardo Sinicropi, che dopo parecchie stagioni nella squadra di A1, è sceso di categoria per dare man forte ai giovani, dall’alto della sua esperienza. Prima di dedicarsi all’insegnamento, il genovese cresciuto a Milano, classe 1990, ha raggiunto un best ranking di numero 430 della classifica Atp, vincendo tre titoli internazionali in singolare, e in un campionato come quello di Serie B può essere determinante. Tuttavia, come accennato, l’attenzione del team capitanato da Nicola Remedi sarà soprattutto puntata sui giovani: da Vincent Ruggeri a Bresciani, passando per Zanetti, Datei, Tramontin, Nava, Ricetti e Mania. Tantissimi, quasi tutti di base nel settore full fime del Tc Crema diretto da Beppe Menga (anche lui nel team), e tutti già in seconda categoria.


Giuliana Bestetti, 21enne classificata 2.4, è una delle due new entry nel team femminile di Serie C del Tc Crema

La Serie B dei ragazzi scatterà domenica 14 aprile con la trasferta ad Aci Castello (Catania), prima di due impegni casalinghi consecutivi contro Play Pisana (Roma) e Ct L’Aquila, anche se a quasi un mese di distanza l’uno dall’altro, a causa di stop pasquale, turno di riposo e interruzione per gli Internazionali d’Italia. Il 26 maggio sfida a Verona col Ct Scaligero, il 2 giugno in casa col Tc Pharaon (Reggio Calabria), il 9 giugno settima e ultima giornata a San Giorgio del Sannio (Benevento). Poi play-off, per le prime tre, e play-out, per quarta, quinta e sesta. “Come sempre – dice capitan Remedi – l’obiettivo è mantenere la categoria, giocando delle belle partite e facendo fare esperienza ai ragazzi”. Il team femminile di C, invece, può puntare l’asticella più in alto, a caccia di quell’obiettivo promozione che lo scorso anno sfumò al turno finale del tabellone regionale. La capitana Daniela Russino non potrà più contare su Maria Vittoria Viviani, che nel 2018 giocava da prima singolarista, ma a rimpiazzarla sono arrivate Giulia Bestetti e Francesca Bonometti. Insieme a Lidia Mugelli e a una Giulia Finocchiaro ogni anno più competitiva, formano una delle migliori squadre del campionato. Domenica 14 la prima uscita al Tennis Club Gallarate, per iniziare subito col piede giusto.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

SERIE B: LA FORMAZIONE MASCHILE DEL TC CREMA

Riccardo Sinicropi (2.3), Samuel Vincent Ruggeri (2.4), Giuseppe Menga (2.4), Lorenzo Bresciani (2.4), Andrea Zanetti (2.5), Nicola Remedi (2.5), Gabriele Datei (2.6), Alessio Tramontin (2.6), Giacomo Nava (2.8), Danny Ricetti (2.8), Marco Antonio Mania (2.8), Alessandro Pagani (3.1).

SERIE B: GLI IMPEGNI DEL TENNIS CLUB CREMA NEL GIRONE 3

Prima giornata, domenica 14 aprile: Junior Aci Castello vs Tennis Club Crema

Seconda giornata, giovedì 25 aprile: Tennis Club Crema vs Play Pisana

Terza giornata, domenica 28 aprile: riposo

Quarta giornata, domenica 19 maggio: Tennis Club Crema vs Circolo Tennis L’Aquila

Quinta giornata, domenica 26 maggio: Circolo Tennis Scaligero vs Tennis Club Crema

Sesta giornata, domenica 2 giugno: Tennis Club Crema vs Tc Pharaon

Settima giornata, domenica 9 giugno: San Giorgio del Sannio vs Tennis Club Crema

SERIE C: LA FORMAZIONE FEMMINILE DEL TC CREMA

Lidia Mugelli (2.4), Giuliana Bestetti (2.4), Francesca Bonometti (2.5), Giulia Finocchiaro (2.6), Marta Bettinelli (2.8), Giulia Nava (3.3), Eva Marie Echeverri (3.5), Sofia Regazzetti (4.3).

SERIE C: GLI IMPEGNI DEL TENNIS CLUB CREMA NEL GIRONE 5

Prima giornata, domenica 7 aprile: riposo

Seconda giornata, domenica 14 aprile: Tennis Club Gallarate vs Tennis Club Crema

Terza giornata, domenica 28 aprile: Tennis Club Crema vs Harbour Club Milano

Quarta giornata, domenica 5 maggio: Tennis Club Lodi vs Tennis Club Crema

Quinta giornata, domenica 12 maggio: Tennis Club Crema vs Quanta Club

Leggi Tutto

Da Crema verso gli Internazionali d’Italia. A Rozzi il “quarta” che porta al Foro Italico



Crema, 22 gennaio 2019 – Dalla terra rossa del Palatennis del Tc Crema fino a quella ambitissima del Foro Italico di Roma, sede degli Internazionali d’Italia. Un sogno, quello di giocare accanto ai più forti tennisti del mondo, che la scorsa settimana è stato regalato a sei giocatori: Enrico Rozzi, Giorgio Spinelli, Marco Di Bitonto, Luca Zaccagnini, Emilio Saronni e Massimo Pagliari, tutti protagonisti della tappa cremasca del “Road to Foro”, il circuito di tornei provinciali di Quarta categoria validi come tappe di qualificazione per il “Master BNL”, in programma sui campi più famosi d’Italia in concomitanza con uno dei tornei più prestigiosi al mondo. Il modo migliore per far sentire gli amatori come dei professionisti è nato da un’idea lanciata dalla Federtennis nel 2017, strutturata in maniera molto semplice: ogni provincia ha il suo torneo di qualificazione per la fase regionale, che a sua volta metterà in palio dei posti per il gran finale romano di maggio. Vuol dire che il torneo giocato al Tc Crema, che ha risposto presente al richiamo della manifestazione amatoriale più importante d’Italia, è solo l’inizio del percorso, ma intanto spedirà un gruppetto di protagonisti all’appuntamento regionale in programma in primavera, accontentando anche chi nello scorso fine settimana ha dovuto dire addio al titolo proprio sul più bello.

La premiazione del tabellone di doppio, vinto da Marco Di Bitonto (secondo da sinistra) e Luca Zaccagnini (terzo da sinistra)

Come l’under 16 di casa Giorgio Spinelli, che da favorito numero uno del tabellone si è guadagnato la finale grazie ai successi su Leoni e Magenis, ma all’ultimo atto è stato beffato dall’esperto Enrico Rozzi, over 55 del Dlf Cremona. Dopo un primo set a senso unico, Spinelli se l’è giocata alla pari nel secondo parziale, ma nelle fasi decisive il più forte è stato di nuovo Rozzi, che l’ha spuntata per 6-1 7-5 e si è preso il primo titolo stagionale. Nel doppio, invece, il successo è andato all’over 35 del Tc Crema Marco Di Bitonto e al milanese Luca Zaccagnini, che in una finale particolarmente combattuta hanno avuto la meglio per 7-6 7-5 sulla coppia di over 45 di casa composta da Massimo Pagliari ed Emilio Saronni.


RISULTATI

Singolare. Quarti di finale: Spinelli b. Leoni 6-7 6-3 10/2, Magenis b. Frittoli 6-2 7-5, Bottini b. Leoni 6-2 6-4, Rozzi b. Baruzzi 6-4 4-6 10/2. Semifinali: Spinelli b. Magenis 6-3 6-2. Rozzi b. Bottini 7-6 7-6. Finale: Enrico Rozzi b. Giorgio Spinelli 6-1 7-5.

Doppio. Semifinali: Saronni/Pagliari b. Torresan/Barbaglio 6-4 7-5, Di Bitonto/Zaccagnini b. Bonfadini/Chiappa 6-0 6-1. Finale: Saronni/Pagliari b. Di Bitonto/Zaccagnini 7-6 7-5.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Colpo del Tc Crema, per la Serie A1 arriva Paolo Lorenzi



Crema, 10 gennaio 2019 – Al Tennis Club Crema le promesse vengono mantenute. Nel salutare col sorriso l’ottimo 2018 il presidente Stefano Agostino aveva annunciato un’importante novità in arrivo nei primi giorni dell’anno nuovo, e ora c’è l’ufficialità: la società cremasca ha tesserato niente meno che Paolo Lorenzi, uno dei giocatori simbolo dell’ultimo decennio del nostro tennis, pronto a dare il proprio contribuito per la prossima Serie A1. Per Crema si tratta di un innesto di grande spessore: non solo per gli ottimi risultati raggiunti dal senese sul campo da tennis, con un titolo Atp (nel 2016 a Kitzbühel), altre tre finali, gli ottavi allo Us Open e un best ranking da numero 33 della classifica mondiale; ma anche per l’enorme esperienza maturata in quasi vent’anni di tornei in giro per il mondo. La carta d’identità dice 37 primavere, ma Lorenzi non pensa affatto all’addio e punta anzi a tornare in fretta fra i top 100 (attualmente è appena fuori, al n.109), magari già nei primi mesi del 2019. “Conosciamo Paolo da tanti anni – ha detto il presidente Stefano Agostino -, e siamo contenti del suo arrivo, perché dietro a un giocatore di altissimo livello c’è una persona squisita. L’abbiamo visto in azione anche sui nostri campi (nella semifinale di A1 del 2016, quando il toscano giocava per il Tc Italia di Forte dei Marmi, ndr), e non vediamo l’ora di averlo nel team. Nella scorsa stagione Paolo è uscito dai primi 100 del mondo a causa di una serie di problemi a un piede – ha aggiunto – ma ci auguriamo di vederlo tornare presto dove merita. Quella di puntare su di lui è una scelta di qualità, studiata per far crescere ulteriormente il valore della nostra squadra”.

Lorenzi, che ha vinto lo scudetto nel 2013 con Bassano (in semifinale superarono proprio il Tc Crema), si aggiungerà ad altri due ex Top 100 della classifica mondiale, Andrey Golubev e Adrian Ungur, e metterà un po’ della sua esperienza al servizio dei tanti giovani di casa al Tc Crema. L’obiettivo? Migliorare il risultato del 2018, che ha visto i cremaschi chiudere al secondo posto il girone 2, guadagnando la salvezza diretta. “Sono davvero felice del passaggio al Tc Crema – ha detto Lorenzi, impegnato in queste ore all’Australian Open -, perché si tratta di un circolo che nelle ultime stagioni si è sempre messo in evidenza nel massimo campionato nazionale. Col presidente Agostino avevo già avuto contatti in passato, senza che però si arrivasse a concretizzare. Stavolta ce l’abbiamo fatta. A Crema troverò due amici come Ungur e Golubev, che conosco da tanti anni e coi quali ho da sempre un grande rapporto. Non saremo i più giovani del campionato, ma l’esperienza sa fare la sua bella parte. La formazione è già rodata: spero di riuscire a dare quel qualcosa in più che possa guidare la squadra fino alle fasi finali”. Che colpo!


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Il grande 2018 del Tennis Club Crema: “Soddisfatti, ma non ci accontentiamo”



Crema, 18 dicembre 2018 – La Serie A1 è terminata con la salvezza diretta alle spalle dei futuri campioni d’Italia del Circolo Canottieri Aniene di Roma, il torneo Città di Crema ha vissuto un’altra edizione di successo, e la scuola tennis ha alzato ancora l’asticella, producendo altri talenti di ottimi livello. Sono i tre punti fermi che mettono il segno ‘più’ al bilancio del 2018 del Tennis Club Crema, di nuovo protagonista sotto diversi fronti. Il più fresco è quello del massimo campionato nazionale, che ha visto la formazione cremasca chiudere al secondo posto nel Girone 2, dietro soltanto alla corazzata capitolina, poi capace di conquistare il secondo Scudetto di fila. “Dubito si potesse pretendere di fare meglio – analizza il presidente Stefano Agostino -, perché il Circolo Canottieri Aniene è obiettivamente troppo forte. Abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile, quindi da parte mia va un applauso a tutti i componenti della squadra, dai ‘senatori’ come Adrian Ungur e Andrey Golubev, capaci di confermarsi ad altissimi livelli anche dopo aver abbandonato l’attività internazionale, fino ai nostri giovani”. Menzione d’obbligo per Lorenzo Bresciani, 18enne del vivaio del club, capace di vincere cinque singolari su sei alla sua prima stagione da titolare. “Ha fatto grandissimi passi avanti – continua Agostino -, disputando un campionato magnifico. Ci auguriamo che per lui possa essere l’inizio di una brillante carriera. E non dimentichiamoci Alessandro Coppini: anche la sua stagione si può considerare positiva. Ora possiamo iniziare a concentrarci sul 2019, con una bella e importante novità che bolle in pentola”.

La formazione del Tc Crema in Serie A1 – foto GAME

L’approdo in Serie A1 dei giovani del vivaio è la conferma della qualità del settore agonistico guidato da Beppe Menga, altra nota molto positiva. “Abbiamo tanti allievi di ottimo livello – spiega ancora il presidente -, e anche se ancora manca la punta di diamante in grado di farsi notare a livello internazionale, contiamo di costruirla presto, grazie al lavoro e alla qualità dei nostri tecnici. L’obiettivo è quello di portare un gruppetto di giovani a confrontarsi ad alti livelli, per poi vedere se qualcuno riesce a emergere”. A Crema gli esempi non sono mancati, data la visita della leggenda Francesca Schiavone, che in marzo ha dedicato una domenica ai ragazzi della scuola, e la presenza costante di Andrey Golubev (già numero 33 della classifica mondiale Atp, ndr), che per l’intera durata della Serie A1 si è allenato al club, garantendo una ventata di professionalità”. Infine, il torneo internazionale under 16, che ha portato a Crema tanti potenziali campioni del futuro. “Di recente – chiude il presidente – mi sono capitati in mano i tabelloni di alcune edizioni passate e ho ritrovato tanti nomi che oggi sono ad altissimi livelli (Thiem, Dimitrov, Evans, Ostapenko e Giorgi, per citarne alcuni, ndr). Il Città di Crema resta una splendida vetrina per il tennis giovanile, che ai nostri ragazzi serve come occasione di confronto, per capire a quale livello devono ambire”. Averlo in casa è un bel plus, e chissà che prima o poi fra i protagonisti non possa esserci anche un giovane del Tc Crema. La strada intrapresa è quella giusta.


TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Serie A1: Crema chiude vincendo a Roma. 2° posto definitivo e salvezza



Crema, 18 novembre 2018 – Se dopo il sorteggio dei gironi del Campionato di Serie A1 avessero pronosticato ai dirigenti del Tennis Club Crema una stagione simile, tutti ci avrebbero messo la firma. È per questo che il secondo posto conquistato grazie a due vittorie nelle ultime due giornate vale tantissimo, soprattutto per un gruppo di ragazzi che si è mostrato di nuovo fra i più competitivi dell’intero campionato nazionale. Al termine della quarta giornata i lombardi si trovavano in coda alla classifica del Girone 2, con soli due turni per cambiare le sorti del campionato: un compito iniziato col successo di sette giorni fa al Tennis Club Genova 1893 e completato sulla terra battuta della capolista e campione d’Italia in carica: il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Con l’accesso alle semifinali già in tasca, i laziali hanno lasciato a riposo i big, schierando un quartetto di giovani del vivaio, e i lombardi hanno raccolto un facile successo per 6-0 che ha permesso loro di salire a 10 punti, chiudere al secondo posto e garantirsi la salvezza diretta, senza dover passare dai play-out. I volti del successo sono i soliti: Andrey Golubev e Adrian Ungur, sempre presenti e puntuali quando si trattava di far pesare il loro passato da top-100 della classifica Atp; Alessandro Coppini che ogni anno trova il modo di farsi notare, e la vera sorpresa del campionato Lorenzo Bresciani, giovane del vivaio capace di vincere cinque singolari su sei, dando così un aiuto fondamentale ai compagni. Ma anche Samuel Vincent Ruggeri e Riccardo Sinicropi, schierati – e vincenti – nel doppio che ha chiuso i conti nella Capitale.

A Roma il solo Coppini, nel duello di singolare contro Gianrocco De Filippo, è stato costretto a rimontare un set di svantaggio, mentre nelle altre sfide è stato dominio dei cremaschi, protagonisti di una stagione in crescendo dopo l’esordio amaro a Massa Lombarda. È vero che affrontare i campioni d’Italia privi di gente come Berrettini, Bolelli, Caruana o Cipolla è tutt’altra storia, ma le occasioni vanno prima costruite e poi capitalizzate, e il Tennis Club Crema, quest’anno, l’ha fatto meglio di tutte le avversarie, mettendosi nella posizione ideale per raccogliere quanto seminato. “Sono estremamente soddisfatto delle prestazioni dei ragazzi – ha detto il capitano Armando Zanotti -, e meritano tutti un applauso sincero. Alla vigilia del campionato sapevamo che sarebbe stata dura, perché siamo finiti in un girone di ferro. Ma i nostri giocatori avevano già dimostrato in passato le loro potenzialità, e questo secondo posto ne è solamente la conferma. Abbiamo affrontato ogni giornata con lo spirito giusto – ha aggiunto -, cercando di schierare sempre la miglior formazione, e i nostri sforzi sono stati ripagati”. Il successo del Ct Massa Lombarda a Genova ha completato i verdetti del Girone 2: Canottieri Aniene in semifinale, Crema salvo, Massa Lombarda (3° posto) e Genova (4°) ai play-out. Specialmente alla luce di come si era messa al termine del girone di andata, quando i cremaschi erano fermi a tre punti, al club del presidente Stefano Agostino non poteva proprio andare meglio.


RISULTATI

SESTA GIORNATA GIRONE 2

Circolo Canottieri Aniene vs Tennis Club Crema 0-6

Golubev (C) b. Rosati (A) 6-1 6-0, Coppini (C) b. De Filippo (A) 2-6 6-3 6-0, Ungur (C) b. Di Nocera (A) 6-2 6-4, Bresciani (C) b. Rombolà (A) 6-3 6-1, Coppini/Bresciani (C) b. Di Nocera/Rosati (A) 6-3 6-1, Sinicropi/Vincent Ruggeri (C) b. Santopadre/De Angelis (A) 6-1 7-5.


CLASSIFICA FINALE GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene, 12 punti (19-17)

2. Tennis Club Crema, 10 punti (20-16)

3. Circolo Tennis Massa Lombarda, 7 punti (16-20)

4. Tennis Club Genova 1893, 6 punti (17-19)


IL CALENDARIO

Prima giornata (14 ottobre)

Ct Massa Lombarda vs Tennis Club Crema 5-1

Tc Genova 1893 vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Seconda giornata (21 ottobre)

Tennis Club Crema vs Tc Genova 1893 4-2

Circolo Canottieri Aniene vs Ct Massa Lombarda 5-1

Terza giornata (28 ottobre)

Tennis Club Crema vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Ct Massa Lombarda vs Tc Genova 1893 1-5

Quarta giornata (4 novembre)

Tennis Club Crema vs Ct Massa Lombarda 3-3

Circolo Canottieri Aniene vs Tc Genova 1893 2-4

Quinta giornata (11 novembre)

Tc Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Ct Massa Lombarda vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Sesta giornata (18 novembre)

Circolo Canottieri Aniene vs Tennis Club Crema 0-6

Tc Genova 1893 vs Ct Massa Lombarda 2-4

Leggi Tutto

A1: Crema espugna Genova e vola al 2° posto



Crema, 12 novembre 2018 – Che colpo del Tennis Club Crema! Nella trasferta al Tennis Club Genova 1893 determinante per l’esito del Girone 2 del campionato di Serie A1, i ragazzi di Armando Zanotti hanno sfoderato la miglior prestazione dell’intera stagione imponendosi per 4-2. Il successo dell’andata a Crema era un buon punto di partenza, ma ripetersi sembrava per lo meno altrettanto complicato. I lombardi invece hanno fatto ancora meglio, vincendo tutti e quattro i singolari di una giornata lunghissima, con tutti gli incontri individuali giocati sullo stesso campo indoor in terra battuta, a causa della pioggia caduta sulla Città della Lanterna. Un dettaglio che ha portato bene agli ospiti, subito avanti grazie al successo di Andrey Golubev contro Edoardo Eremin (7-6 6-3) e poi capaci di sorprendere con Alessandro Coppini, al primo successo stagionale in singolare. Il milanese aveva già collezionato qualche buon match, ma mai a sufficienza per avere la meglio come ha fatto contro l’ex professionista Francesco Picco, genovese doc, battuto per 6-3 6-4. E pensare che all’andata aveva vinto facilmente il biondo ligure, lasciandogli appena quattro giochi: tre settimane più tardi è arrivata la bella rivincita di Coppini, che ha siglato il 2-0 e indicato la via ai compagni. L’ha seguita alla grande Adrian Ungur, di nuovo splendido protagonista. Non era favorito contro lo spagnolo Adrian Menendez, numero 126 della classifica mondiale Atp, ma – in un match lungo e combattuto – l’ha prima rimontato e poi battuto, spuntandola per 4-6 6-4 6-3 e consegnando a Lorenzo Bresciani la chance di chiudere i conti. Opportunità che il ventenne del vivaio del Tc Crema ha colto al volo superando Paolo Dagnino con un duplice 6-4.

Successivamente, il Tc Genova 1893 ha accorciato le distanze vincendo entrambi i doppi al long tie-break decisivo, con Menendez/Dagnino (6-1 0-6 10/3 a Sinicropi/Bresciani) e con Motti/Picco (4-6 7-5 10/8 a Coppini/Golubev), ma ormai i tre punti erano chiusi nella cassaforte del Tennis Club Crema. Grazie al successo i lombardi sono balzati al secondo posto della classifica del Girone 2, superando proprio i genovesi – fermi a quota sei – e staccando di tre lunghezze il Circolo Tennis Massa Lombarda, sconfitto in casa dalla capolista Canottieri Aniene. Significa che i lombardi hanno scongiurato il rischio di chiudere all’ultimo posto, e con una sola giornata da disputare possono puntare a conservare la seconda posizione, il che significherebbe salvezza diretta senza passare per i playout. Golubev, Ungur e compagni si giocheranno questa chance domenica 18 novembre a Roma, contro i campioni d’Italia in carica che però grazie al successo di domenica si sono garantiti matematicamente un posto in semifinale. “Dopo una vittoria come quella di domenica, frutto anche del nostro grande spirito di squadra, siamo carichi per provare a chiudere il campionato in bellezza – ha detto il capitano Armando Zanotti -. A Roma non sarà facile, affronteremo un team da Scudetto, ma siamo pronti a giocarci le nostre carte”. All’andata finì 4-2 per i laziali, con tanto amaro in bocca per il Tc Crema. L’auspicio adesso è che possa arrivare almeno un pareggio.


RISULTATI QUINTA GIORNATA GIRONE 2

Tennis Club Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Golubev (C) b. Eremin (G) 7-6 6-2, Coppini (C) b. Picco (G) 6-3 6-4, Ungur (C) b. Menendez (G) 4-6 6-4 6-3, Bresciani (C) b. Dagnino (G) 6-4 6-4, Menendez/Dagnino (G) b. Sinicropi/Bresciani (C) 6-1 0-6 10/3, Motti/Picco (G) b. Coppini/Golubev (C) 4-6 7-5 10/8.


CLASSIFICA GIRONE 2

1. Circolo Canottieri Aniene, 12 punti (19-11)

2. Tennis Club Crema, 7 punti (14-16)

3. Tennis Club Genova 1893, 6 punti (15-15)

4. Circolo Tennis Massa Lombarda, 4 punti (12-18)


IL CALENDARIO

Prima giornata (14 ottobre)

Ct Massa Lombarda vs Tennis Club Crema 5-1

Tc Genova 1893 vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Seconda giornata (21 ottobre)

Tennis Club Crema vs Tc Genova 1893 4-2

Circolo Canottieri Aniene vs Ct Massa Lombarda 5-1

Terza giornata (28 ottobre)

Tennis Club Crema vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Ct Massa Lombarda vs Tc Genova 1893 1-5

Quarta giornata (4 novembre)

Tennis Club Crema vs Ct Massa Lombarda 3-3

Circolo Canottieri Aniene vs Tc Genova 1893 2-4

Quinta giornata (11 novembre)

Tc Genova 1893 vs Tennis Club Crema 2-4

Ct Massa Lombarda vs Circolo Canottieri Aniene 2-4

Sesta giornata (18 novembre)

Circolo Canottieri Aniene – Tennis Club Crema

Tc Genova 1893 – Ct Massa Lombarda

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...