Posts Taggati ‘Tennis Club Crema’

Un 2020 al top in Lombardia. Il Tennis Club Crema più forte delle difficoltà



Crema, 23 dicembre 2020 – Miglior club dell’intera Lombardia (e 28° in Italia) nella trentaseiesima edizione del Trofeo Fit, e terza migliore Top School lombarda nel Grand Prix delle scuole tennis, che tiene conto delle performance dei giovani e del grado di coinvolgimento di ogni affiliato nei progetti federali. Sono i due traguardi con cui il Tennis Club Crema ha chiuso un 2020 che, a dispetto dell’emergenza sanitaria che ha colpito l’intero mondo dello sport e la zona di Crema in particolare, ha comunque lasciato più di una soddisfazione, specialmente nelle gare a squadre. Il fiore all’occhiello dell’intera attività è stata senza dubbio la splendida e inattesa semifinale nel Campionato di Serie A1, che insieme alla qualificazione della formazione Under 16 maschile per la fase di Macroarea dei Campionati giovanili ha contribuito a consegnare al club cremasco la vetta lombarda nel Trofeo Fit, assegnato secondo una classifica a punti che tiene conto dei risultati nei campionati nazionali e in quelli under. “Dal punto di vista sportivo – dice il presidente Stefano Agostino – la stagione è andata anche oltre le aspettative. Il primo posto in Lombardia rappresenta un motivo d’orgoglio e uno stimolo per fare ancora meglio. Il merito è in particolar modo dei ragazzi di Serie A1, con i giovani che continuano a crescere e un Andrey Golubev che, anche grazie all’affetto e all’entusiasmo visti a Crema ha ritrovato gli stimoli per fare sul serio col tennis professionistico, riguadagnandosi in fretta un posto fra i primi 100 nel ranking di doppio”.

L’emergenza sanitaria ha anche costretto alla cancellazione della sedicesima edizione del torneo internazionale Under 16 Città di Crema, e ha frenato il progetto di ampliamento del club che aveva nel 2020 un anno molto importante per l’avanzamento dei lavori, ma in via del Fante non si danno per vinti. “A livello nazionale – continua Agostino – lo sport ha dovuto sopportare una situazione per nulla facile, ma la nostra intenzione è quella di tornare il prima possibile sugli standard degli anni scorsi. Al momento fare programmi sarebbe prematuro, ma non appena la situazione tornerà alla normalità riprenderemo a lavorare su tutti i nostri progetti”. Seppur a distanza e da remoto nel periodo del lockdown, invece, non si è mai fermata l’attività del gruppo full-time guidato da Beppe Menga e Massimo Ocera, i quali hanno portato avanti gli allenamenti grazie alle piattaforme online, e dalla ripresa hanno continuato a lavorare con obiettivi importanti. “Si è formato un bel gruppo – dice ancora Agostino –, che da qualche settimana può beneficiare anche dell’inserimento di un nuovo preparatore atletico, Davide Fantini. Siamo certi che il suo contributo sarà un ulteriore fattore di miglioramento per tutti i nostri giovani. Abbiamo un settore giovanile molto ricco e promettente: ci auguriamo di continuare a cogliere risultati positivi”. Se ce l’hanno fatta in un 2020 così complicato, la possibilità di riuscirci anche nel 2021 pare già una certezza.

Area download immagini

Leggi Tutto

Crema si arrende nei playoff per la Serie B2. Ma in D festeggia una doppia promozione coi giovani



Foto 2 - I ragazzi del Tennis Club Crema che hanno conquistato la promozione in Serie D2 per il 2021

Crema, 21 settembre 2020 – Una giornata storta, di quelle che ogni tanto capitano anche ai migliori. È quella che ha condannato le ragazze del Tennis Club Crema alla sconfitta al primo turno dei play-off di Serie C, sui campi del Circolo Tennis Parabiago. Già in settimana era arrivato qualche segnale negativo, con l’infortunio alla caviglia di Giulia Finocchiaro, e la sfida di domenica è stata da subito a favore delle padrone di casa, che hanno chiuso i conti al termine dei singolari, spuntandola per 3-0. Decisive le vittorie di Valentina Urelli Rinaldi contro Lidia Mugelli (6-3 7-6), di Sonia Cassani contro una Finocchiaro non al cento per cento (7-5 6-0), e di Carola Cavelli contro Marcella Cucca, sconfitta per 6-2 3-6 10/8 in un confronto combattutissimo. Una vittoria della giocatrice cremasca avrebbe aperto altri scenari, invece a sfidare il Quanta Club per un posto in B2 ci saranno le milanesi, mentre al Tc Crema tocca masticare amaro. “Abbiamo lottato in tutti gli incontri – il commento della capitana Daniela Russino –, ma la giornata non ci ha mai sorriso. È andato tutto nel verso sbagliato, a partire dai problemi di Giulia in settimana: c’è stato poco da fare. Siamo dispiaciute per la sconfitta, ma non molliamo. Ci ripresenteremo più forti nel 2021, per inseguire un obiettivo alla nostra portata”.

A mitigare la delusione per un obiettivo sfumato, al Tc Crema c’è tanta soddisfazione per la doppia promozione conquistata in Serie D, con una squadra promossa in D1 e l’altra in D2. La formazione di Serie D2, composta da Danny Ricetti, Giacomo Nava, Marco Ricci, Leonardo Cattaneo e Nicola Remedi, ha completato al Country Club Voghera una stagione perfetta, con il dominio nel Girone 5 del campionato grazie a tre vittorie per 3-1, contro Sanzenotennis, Casalromano e Tennis Club Offanengo. 3-1 anche il risultato finale della sfida promozione, indirizzata dai successi in singolare di Nava e Ricetti, e chiusa dalla vittoria nel doppio del duo Remedi/Nava. Altrettanto brillante l’annata dei più giovani in D3: Michael Xerra, Michele De Pascalis, Luca Toscani, Filippo Chiappa, Francesco Longhino, Giorgio Spinelli, Riccardo Fraccaro e Riccardo Fietta, hanno vinto il Girone 9 chiudendo con due vittorie e un pareggio, e nel playoff casalingo col Tennis Club Mantova l’hanno spuntata per 3-1, guadagnandosi l’approdo in D2 per il 2021. Infine, è arrivato uno stop per la formazione under 16 maschile impegnata a Genova nel tabellone di macroarea nord-ovest dei Campionati giovanili a squadre, che ha promosso alla fase nazionale Tc Genova 1893 e Santa Margherita Ligure. Ma già l’aver conquistato un posto fra le migliori otto squadre della macroarea che raggruppa Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta rappresenta un risultato di cui andare fieri.

RISULTATI
Serie C – Primo turno tabellone regionale
Circolo Tennis Parabiago b. Tennis Club Crema 3-0
Urelli Rinaldi (P) b. Mugelli (C) 6-3 7-6, Cassani (P) b. Finocchiaro (C) 7-5 6-0, Cavelli (P) b. Cucca (C) 6-2 3-6 10/8.

Area download immagini

Leggi Tutto

Crema vince ancora ed è già al tabellone finale. Protagonista la baby Pieragostini, fresca di scudetto



Crema, 8 settembre 2020 – Il Tennis Club Crema va veloce. Grazie alla seconda vittoria in altrettante domeniche si è già guadagnato un posto nel tabellone regionale di Serie C. Merito del successo per 4-0 nella trasferta sui campi della Scuola Tennis Gigi di Nembro (Bergamo), che unito alla rinuncia al campionato delle ragazze del Dialquadrato di Uboldo (Varese) – le quali sarebbero dovute essere ospiti in via del Fante domenica 13 settembre – ha garantito alla formazione capitanata da Daniela Russino il primo posto finale nel Girone 2, e la conseguente qualificazione per la fase decisiva. Un risultato agguantato per la quarta stagione consecutiva, e reso certezza da una grande prova di forza in terra bergamasca. Prestazione che ha reso la sfida una pura formalità. Basti pensare che in quattro incontri e otto set le cremasche hanno lasciato alle rivali la miseria di dodici giochi, dominando i singolari con Lidia Mugelli (6-0 6-2 a Sofia Maffeis), Giulia Finocchiaro (6-0 6-1 a Martina Rossoni) e la baby Marzia Paola Pieragostini. Al debutto col team, la giovanissima nata a Genova e cresciuta tra El Salvador e Panama – dove papà Mario si era stabilito a metà Anni ‘90 per motivi di lavoro – ha vinto prima il singolare (6-4 6-2 a Benedetta Gotti) e poi il doppio con la Finocchiaro (6-2 6-1 a Fogaccia/Pinacoli), completando un week-end da ricordare.

Il giorno prima Paolina – come la chiamano al club – si è laureata campionessa italiana under 12 di doppio nella prestigiosa Coppa Lambertenghi del Tennis Club Milano Bonacossa, in coppia con la laziale Gaia Mais, battendo per 6-0 6-4 in finale Fabiola Marino (vincitrice del tricolore in singolare) e Ilary Pistola. Così facendo ha conquistato uno scudetto che conferma le sue qualità, già mostrate a più riprese nei mesi scorsi. Come se nulla fosse, meno di 24 ore dopo la vittoria a Milano, Paola era in campo a Nembro a dare il suo contributo alla squadra, trascinata con due vittorie verso il passaggio del turno. “Sapevamo di essere favorite – il commento della capitana Daniela Russino – e le ragazze hanno dimostrato la loro superiorità giocando veramente alla grande. È andato tutto per il verso giusto e ora è già il momento di concentrarci sul play-off promozione”. Come accennato, per via del forfait del Dialquadrato, il Tc Crema non sarà in campo domenica 13 settembre per l’ultima giornata del girone avendo già conquistato uno dei cinque posti per il tabellone regionale che fra 20 e 27 settembre metterà in palio due promozioni in Serie B2. Due i turni da superare per completare la rincorsa.

RISULTATI
Serie C – Seconda giornata girone 2
Tennis Club Crema b. Scuola Tennis Gigi Nembro 4-0
Lidia Mugelli (C) b. Sofia Maffeis (N) 6-0 6-2, Giulia Finocchiaro (C) b. Martina Rossoni (N) 6-0 6-1, Marzia Paola Pieragostini (C) b. Benedetta Gotti (N) 6-4 6-2, Finocchiaro/Pieragostini (C) b. Fogaccia/Pinacoli (N) 6-2 6-1.

Area download immagini

Leggi Tutto

Serie C, Crema parte con una vittoria: successo per 3-1 contro il Tennis Game



Crema, 31 agosto 2020 – Un successo senza particolari difficoltà, per mostrare immediatamente le proprie ambizioni. È iniziato così il campionato di Serie C delle ragazze del Tennis Club Crema, che hanno archiviato col sorriso l’impegno casalingo contro le rivali del Tennis Game di Bregnano (provincia di Como), imponendosi per 3-1. L’unica nota dolente della giornata è stata la sconfitta della numero 1 del team Lidia Mugelli, che nel duello contro Karin Conti ha dominato il primo set ma poi si è lasciata riagguantare e superare (1-6 6-3 10/6 il punteggio finale), mentre le altre tre sfide sono state a senso unico. La racchetta del vivaio Giulia Finocchiaro ha lasciato appena un game a Cassandra Ferrario, mentre Marcella Cucca ha celebrato il suo debutto in squadra battendo per 6-4 6-2 Melissa Missaglia. A siglare il definitivo 3-1 è stato un match di doppio senza storia: Finocchiaro/Mugelli hanno mostrato subito grande intesa, dominando con un doppio 6-1 la sfida contro Conti/Ferrario e portando i primi tre punti al Tc Crema. Punti già pesanti, visto che la fase a gironi del campionato è stata ridotta a soli tre incontri (proprio come era avvenuto per la Serie A1): le squadre con ambizioni da promozione non possono permettersi nessun passo falso. Domenica 6 settembre la seconda giornata, in trasferta sui campi della Scuola Tennis Gigi di Nembro (Bergamo).

“Sono soddisfatta dell’esordio delle ragazze – il commento della capitana Daniela Russino – perché si sono subito fatte trovare pronte, conquistando punti importanti. È stato un ottimo esordio, ma è già tempo di pensare al prossimo impegno. Non conosciamo particolarmente le nostre avversarie, ma andiamo in trasferta convinte di potercela fare”. Un successo in terra bergamasca permetterebbe al Tc Crema di arrivare all’ultima giornata con 6 punti, e giocarsi l’accesso al tabellone regionale a eliminazione diretta che deciderà le promosse in Serie B2 nella sfida casalinga contro le varesine del Dialquadrato SSD di Uboldo. Nel frattempo, quella appena iniziata è una settimana importantissima per due delle giovani componenti del team cremasco, impegnate nei Campionati italiani under. Giulia Finocchiaro sarà in campo al Circolo Tennis Rovereto per la competizione under 16, dove è entrata per meriti di classifica, mentre la baby Marzia Paola Pieragostini era assente alla prima di campionato perché impegnata al Tennis Club Milano Alberto Bonacossa nelle qualificazioni della Coppa Lambertenghi, i campionati italiani under 12. Qualificazioni che ha superato vincendo con un doppio 6-0 entrambe le sfide contro Spina e Sisca.

RISULTATI
Serie C – Prima giornata girone 2
Tennis Club Crema b. Tennis Game 3-1
Conti (G) b. Mugelli (C) 1-6 6-3 10/6, Finocchiaro (C) b. Ferrario (G) 6-0 6-1, Cucca (C) b. Missaglia (G) 6-4 6-2, Finocchiaro/Mugelli (C) b. Conti/Ferrario (G) 6-1 6-1.

Area download immagini

Leggi Tutto

Crema, tocca alle ragazze: dal 30 agosto, caccia alla promozione in Serie B2



Crema, 26 agosto 2020 – L’obiettivo di accedere alla fase nazionale del Campionato di Serie C femminile è sfumato per tre anni di fila all’ultimo ostacolo, ma il Tennis Club Crema non ha alcuna intenzione di gettare la spugna. E, con ancora negli occhi la splendida semifinale scudetto dei ragazzi di Serie A1, il club è pronto a lanciare di nuovo la rincorsa alla promozione, con un ostacolo in meno da superare (visto che quest’anno sarà la fase regionale a definire le promosse) e una formazione ulteriormente rinforzata rispetto a dodici mesi fa. Perché la numero uno del team Lidia Mugelli e la giovane del vivaio Giulia Finocchiaro hanno compiuto altri progressi importanti, e puntano a vivere un campionato da protagoniste, mentre a non far rimpiangere la partenza di Giuliana Bestetti e Francesca Bonometti ci penserà la new entry Marcella Cucca, giocatrice di classifica 2.5 ma con alle spalle tanti anni di esperienza nel circuito internazionale. Senza dimenticare le altre componenti della formazione: Marta Bettinelli, la baby promessa Paolina Pieragostini e Giulia Nava, ugualmente pronte a dare il proprio contributo alla squadra. Vuol dire che il Tc Crema avrà un team di alto livello, che può mettere nel mirino un posto nel nuovo campionato di Serie B2, inaugurato dalla Federtennis nel 2021.

La rincorsa alla promozione partirà domenica 30 agosto sui campi di via del Fante contro le rivali del Tennis Game di Bregnano (provincia di Como), e proseguirà il 6 settembre a Nembro (contro le bergamasche della Scuola Tennis Gigi) e quindi il 13 settembre di nuovo in casa, per il duello contro la Dialquadrato di Uboldo (Varese). Al termine dei tre incontri della fase preliminare, la prima classificata di ognuno dei cinque gironi accederà al tabellone regionale a eliminazione diretta, che fra 20 e 27 settembre eleggerà le due promosse in Serie B2. “Il nostro obiettivo – dice Daniela Russino, storica capitana della formazione – è quello di riuscire finalmente a scalare un gradino in più rispetto alle scorse stagioni. Ci siamo sempre fermate a un passo dal traguardo, ma non molliamo. Siamo una squadra competitiva, le ragazze sono in forma e non vediamo l’ora di iniziare”. La formula degli incontri prevede tre singolari e un doppio, con l’obbligo di schierare almeno un elemento del vivaio. Per Crema può essere un vantaggio: anni fa, nell’ottica di un futuro nel campionato a squadre, il circolo ha puntato su una giovanissima Giulia Finocchiaro, tesserandola e portandola ad allenarsi nel team diretto da Beppe Menga. È stata una scelta azzeccata, e ora si possono raccogliere i frutti.

TENNIS CLUB CREMA: LA FORMAZIONE
Lidia Mugelli (2.4), Giulia Finocchiaro (2.4), Marcella Cucca (2.5), Marta Bettinelli (3.1), Paola Pieragostini (3.3), Giulia Nava (3.4), Bianca Maria Bissolotti (4.Nc).

IL CALENDARIO DEL GIRONE 2 DELLA SERIE C
Prima giornata – 30 agosto 2020
Tennis Club Crema vs Tennis Game
Dialquadrato vs Scuola Tennis Gigi

Seconda giornata – 6 settembre 2020
Scuola Tennis Gigi vs Tennis Club Crema
Tennis Game vs Dialquadrato

Terza giornata – 13 settembre 2020
Tennis Club Crema vs Dialquadrato
Tennis Game vs Scuola Tennis Gigi

Area download immagini

Leggi Tutto

Park Genova troppo forte, Crema out in semifinale. Ma Zanotti applaude: “Una delle nostre migliori stagioni”



Foto 1 - La formazione del Tc Crema che si è arresa al Park Tc nelle semifinali scudetto. Da sinistra: Riccardo Sinicropi, Armando Zanotti (cap.), Andrey Golubev, Gabriele Datei, Fabio Delfini (vice cap.), Lorenzo Bresciani e Samuel Vincent Ruggeri (foto GAME)

Crema, 2 agosto 2020 – Serviva un miracolo, come quelli che avevano permesso al Tennis Club Crema di conquistare a sorpresa un posto fra le prime quattro d’Italia, ma stavolta il compito era davvero proibitivo. La sconfitta per 5-1 subita sette giorni fa contro il Park Genova, nella gara d’andata delle semifinali scudetto, si è rivelata troppo pesante da ribaltare per i ragazzi di Armando Zanotti, che al ritorno in Liguria sono rimasti in corsa per la finale della Serie A1 solamente un paio d’ore. Per conquistare un posto a Todi (sede delle finali) dovevano vincere 6-0, oppure restituire il 5-1 dell’andata e poi spuntarla al doppio di spareggio, ma per chiudere i conti ai padroni di casa sono bastati i primi due singolari, andati esattamente come sette giorni prima. Alessandro Giannessi ha confermato la vittoria dell’andata su Riccardo Sinicropi, avendo la meglio per 6-4 6-1 in un match apertissimo nel primo set ma poi dominato dallo spezzino nel secondo, mentre il duello fra promesse ha premiato ancora una volta Lorenzo Musetti, a segno su Samuel Vincent Ruggeri. I due, entrambi classe 2002, si conoscono fin dai tempi dei tornei under 12, ma malgrado gli enormi progressi compiuti negli ultimi mesi dal giovane bergamasco (che in settimana ha anche vinto un torneo Open nella sua Val Seriana), Musetti si è confermato un gradino più avanti, ribadendo il 6-3 6-1 della sfida d’andata.

Il 2-0 per i padroni di casa ha reso dunque impossibile la rimonta del Tc Crema, tanto che i successivi incontri non sono stati disputati. Tuttavia, la rotonda sconfitta rimediata contro i genovesi, team costruito ad hoc per puntare al secondo scudetto (dopo quello del 2016), non cambia di una virgola il campionato da applausi dei cremaschi, capaci di una stagione ben al di sopra delle aspettative. Pur senza Paolo Lorenzi e Adrian Ungur, i lombardi sono riusciti comunque a ritagliarsi un ruolo da protagonisti, confermando i valori dei singoli ma soprattutto la grande forza di un gruppo di amici, prima ancora che di tennisti. Con affiatamento, professionalità e grande attaccamento alla maglia, hanno riportato il Tc Crema in semifinale a quattro anni dall’ultima apparizione, e anche se la finale è rimasta un sogno pure stavolta, possono essere comunque più che soddisfatti. “Date le premesse di inizio stagione – dice il capitano Armando Zanotti –, è stata una delle nostre annate più soddisfacenti, se non la più bella di tutte. Conquistare un posto in semifinale, per noi, è stato un po’ come vincere lo scudetto. All’interno del team c’è grande armonia, un’arma in più che ci permette di essere all’altezza delle migliori. Ci riproveremo nel 2021, consapevoli di avere i mezzi per andare fino in fondo”.

RISULTATI
Serie A1 2020, semifinale di ritorno
Park Tennis Genova b. Tennis Club Crema 2-0 (andata 5-1)
Alessandro Giannessi (P) b. Riccardo Sinicropi (C) 6-4 6-1, Lorenzo Musetti (P) b. Samuel Vincent Ruggeri (C) 6-3 6-1. Gli incontri successivi, divenuti ininfluenti, non sono stati disputati.

Area download immagini

Leggi Tutto

A1, Crema sbatte su Genova ma si gode la semifinale: “Stagione oltre le aspettative”



Andrey Golubev protagonista in singolare e in doppio, vinto in coppia con Ruggeri, nella semifinale di andata tra Tc Crema e Park Genova (foto GAME)
Andrey Golubev protagonista in singolare e in doppio, vinto in coppia con Vincent Ruggeri, nella semifinale di andata tra Tc Crema e Park Genova (foto GAME)

Crema, 26 luglio 2020 – La sconfitta resta, ma nulla toglie alla stagione del Tc Crema. La sfida di andata delle semifinali scudetto 2020 è terminata con la vittoria del Park Tennis Genova per 5-1. I liguri sono arrivati in trasferta a Crema con una corazzata tutta azzurra ed estremamente eterogenea, costruita sulla solidità da circuito Atp di Gianluca Mager (n.79 al mondo) e Alessandro Giannessi (160), sull’esperienza di Simone Bolelli (n.36 nel 2009) e con la verve di uno dei talenti più interessanti d’Italia, Lorenzo Musetti, vincitore degli Australian Open Junior nel 2019. La formazione guidata da capitan Armando Zanotti, dal canto suo, ha dovuto come consuetudine fare i conti con le assenze del rumeno Adrian Ungur e del toscano Paolo Lorenzi, entrambi fermati dalle restrizioni internazionali in materia di viaggi durante la pandemia da Covid-19. Nell’afa degli oltre 30 gradi che hanno fin da subito scaldato la terra rossa lombarda, i primi a scendere in campo sono stati Riccardo Sinicropi e Samuel Vincent Ruggeri. Il primo, nonostante abbia abbandonato l’attività internazionale, ha usato a dovere le proprie armi costringendo il mancino Giannessi al super-tie break, che in questo 2020 sostituisce anche nei singolari il terzo parziale; l’altro, nella sfida tra giovani talenti contro Musetti, ha tenuto botta per un set mostrando tutti i progressi degli ultimi mesi, ma poi ha staccato la spina nel secondo parziale. Come al solito leonino il match del veterano Andrey Golubev, kazako di passaporto ma italiano d’adozione, bravo a costringere il Top 100 Gianluca Mager a far girare il match a proprio favore su pochi punti importanti, alla fine del primo set e nel tie-break del secondo. Poco più di un’ora, invece, ci ha messo l’ex Davisman azzurro Simone Bolelli ad aver la meglio su Lorenzo Bresciani, giovane in crescita del vivaio cremasco capace di entrare in campo libero da timori reverenziali e col braccio sciolto per almeno un set.

Dai doppi, il punto che preserva pure l’onore dei padrone di casa, merito del successo firmato dalla coppia Golubev/Vincent Ruggeri su Mager/Bolelli al fotofinish di un altro super-tie break vinto per 10 punti a 7. “A questi ragazzi non posso che dire grazie per tutto – ha detto capitan Zanotti -, perché viste le premesse della stagione e le assenze con cui abbiamo dovuto fare i conti, essere tra le prime quattro formazioni d’Italia è molto più di quanto ci si potesse sperare. Ci godiamo il fatto di essere arrivati fin qui, un risultato che va oltre ogni più rosea aspettativa. La voglia di lottare che i ragazzi hanno fatto vedere contro Genova è motivo d’orgoglio, tutti hanno dato il massimo e hanno giocato ottime partite contro avversari di grande spessore. Siamo un gran bel gruppo e lo dimostriamo domenica dopo domenica, stagione dopo stagione”. Una squadra, una famiglia, anche fuori dal campo, come tiene a precisare il presidente del sodalizio cremasco Stefano Agostino: “Penso ai giocatori e ai tecnici, ma anche agli sponsor che hanno fatto grandi sacrifici per darci una mano in questo periodo così difficile. E penso pure agli addetti dei campi che si sono dovuti spaccare la schiena per permetterci di giocare questa semifinale dopo i danni causati dal maltempo di venerdì. I risultati del Tc Crema sono frutto del lavoro di tutti. Oggi i nostri hanno dimostrato che possono mettere in difficoltà anche atleti più quotati e la vittoria nel doppio firmata da un veterano e da un giovane è la prova che la nostra ricetta esperienza più vivaio può dare ottimi risultati”. Domenica prossima la sfida di ritorno: al Park Genova sarà sufficiente aggiudicarsi due dei sei match in programma per accedere alla finale della Serie A1 2020.

RISULTATI

Serie A1 2020, semifinale

Tc Crema – Park Tennis Genova 1-5

Alessandro Giannessi (P) b. Riccardo Sinicropi (C) 6-3 2-6 10/6

Lorenzo Musetti (P) b. Samuel Vincent Ruggeri (C) 6-3 6-1

Simone Bolelli (P) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-4 6-1

Gianluca Mager (P) b. Andrey Golubev (C) 6-4 7-6(2)

Giannessi/Musetti (P) b. Bresciani/Sinicropi (C) 6-2 6-1

Golubev/Vincent Ruggeri (C) b. Bolelli/Mager (P) 6-4 4-6 10/7

Area download immagini

Leggi Tutto

La semifinale scudetto sarà Crema-Park Genova. Per la finale serve un’altra impresa



Foto 1 - La formazione del Tc Crema che si è guadagnata le semifinali della Serie A1. Da sinistra: Fabio Delfini (vice capitano), Lorenzo Bresciani, Samuel Vincent Ruggeri, Armando Zanotti (capitano), Stefano Agostino (presidente), Gabriele Datei, Riccardo Sinicropi e Andrey Golubev

Crema, 21 luglio 2020 – Sarà il Park Tennis Genova, campione d’Italia nel 2016, l’avversario del Tennis Club Crema nella semifinale della Serie A1 2020. È il verdetto del sorteggio tenutosi martedì, in cui l’urna non ha sorriso alla formazione lombarda, che si è guadagnata un posto fra le migliori quattro d’Italia per la terza volta negli ultimi otto anni, dopo le edizioni 2013 e 2016. Con tre delle big del torneo fra le papabili avversarie, non c’era da aspettarsi nulla di semplice, ma la formazione genovese è senza dubbio la più pericolosa del lotto. Fra i team primi classificati, quello ligure è stato il migliore: ha dominato il girone 2 con tre successi e vanta una rosa di altissimo livello, guidata da due top 100 Atp: lo spagnolo Pablo Andujar, numero 53 della classifica mondiale, e Gianluca Mager, numero 79 e schierabile in qualità di elemento del vivaio. Dietro di loro Alessandro Giannessi (160), il davisman Simone Bolelli e la stellina – anche lui del vivaio – Lorenzo Musetti, che promette grandi cose e ad appena 18 anni è già lanciatissimo nel mondo dei pro. Affrontarli senza Paolo Lorenzi e Adrian Ungur (che non avendo giocato alcun incontro del girone non possono essere schierati nei play-off) sarà ancora più difficile, ma con quattro singolari e due doppi non è mai detta l’ultima parola. Specialmente in una stagione che ha già visto i ragazzi capitanati da Armando Zanotti firmare sorprese a ripetizione.

L’incontro di andata si giocherà al Tennis Club Crema domenica 26 luglio (a porte chiuse, come da protocollo governativo per gli eventi sportivi), mentre la gara di ritorno sarà disputata sette giorni più tardi nella Città della Lanterna. In palio un posto per la finale, in programma giovedì 13 agosto sulla terra del Tennis Club Todi, in Umbria. “Abbiamo pescato l’avversaria con la formazione più compatta – il commento di Stefano Agostino, presidente del Tennis Club Crema –, e ci aspettano due sfide molto complicate. Conosciamo bene il valore dei giocatori del Park, che può contare su tanti tennisti già affermati e anche su uno dei giovani più forti al mondo. Significa che vedremo sui nostri campi dei match di altissimo livello. Purtroppo anche questo incontro si giocherà a porte chiuse, ma il regolamento non lascia spazio a interpretazioni. Quest’anno è così – chiude –, e noi ci teniamo al rispetto delle regole”. Vorrà dire che Golubev, Sinicropi, Vincent Ruggeri e Bresciani proveranno a vincere anche per tutti coloro che stavolta non potranno essere sugli spalti a sostenerli.

LA FORMAZIONE DEL PARK TENNIS GENOVA
Pablo Andujar (Esp, 53 Atp), Gianluca Mager (Ita, 79 Atp), Alessandro Giannessi (Ita, 160 Atp), Lorenzo Musetti (Ita, 284 Atp), Simone Bolelli (Ita, 71 Atp doppio), Luigi Sorrentino (Ita, 1.013 Atp), Alessandro Ceppellini (Ita, 1.426 Atp), Pietro Ansaldo (Ita, 2.5).

Area download immagini

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...