Posts Taggati ‘Tennis Europe’

Torneo Avvenire, la Peoni in finale. Gli azzurrini out



Milano, 12 giugno 2015 – Un’italiana in finale al Torneo Avvenire mancava dal 2009. Ora però la ligure Giulia Peoni riporta il tricolore nell’atto decisivo dopo 6 anni, quando fu Sara Eccel a conquistare il match clou. Obiettivo raggiunto grazie alla vittoria nel derby in semifinale contro la trentina Monica Cappelletti. Un incontro a due velocità, con un primo set rapido e a senso unico finito nelle mani della Cappelletti, che però nel secondo parziale ha perso incisività, mentre la ligure ha ritrovato fiducia e qualche accelerazione mancina in più, armi che le hanno consentito di riportare l’equilibrio nel match. Peoni che è scappata anche nel terzo parziale, in un amen, sul 3-0 prima di fissare il punteggio sul 1-6 6-4 6-2. Nell’altra semifinale invece, quella della parte bassa del tabellone, Federica Bilardo non ce l’ha fatta. Un po’ la caviglia, ancora segnata dal match contro la serba Danilovic nei quarti di finale, un po’ la solidità (anche mentale) di Maria Lourdes Carle: fatto sta che la bionda siciliana, quarto-finalista all’Avvenire 2014, è uscita in semifinale anche nell’edizione n.51. Un match lungo soltanto un set in realtà, finito al tie-break vinto dall’argentina, testa di serie n.1 del tabellone: con la siciliana caparbia nel restare attaccata a una partita in cui si è sempre trovata a rincorrere, salvando anche 3 set point tra 5-4 e 6-5. E il tie-break ha avuto una storia del tutto simile all’andamento del parziale, almeno per i primi 6 punti. Poi però la sudamericana ha messo un’altra marcia, complici anche un paio di errori di diritto della mancina azzurra in momenti delicati. Finale dunque italo-argentina, con l’azzurra che avrà il suo bel daffare per scardinare le geometrie della piccola Carle e riportare in Italia il titolo in rosa, che manca dal 2005 quando fu la toscana Corinna Dentoni ad alzare il trofeo. L’atto conclusivo, ripreso dalle telecamere di SuperTennis, prenderà il via alle ore 11.

Nel primo pomeriggio invece sarà la volta dei maschi in una finale tutta straniera. Anche se l’Italia può considerarsi ancora sazia dalla doppietta firmata da Baldi e Pellegrino tra 2012 e 2013, il milanese Filippo Speziali e il siracusano Alessandro Ingarao nulla hanno potuto rispettivamente contro lo svizzero Jakub Paul e contro l’ungherese Zsombor Piros. Soltanto sei i giochi racimolati dai due azzurri. Poca storia in mattinata sul campo centrale, quella che ha aperto il programma di venerdì. Con il siciliano Alessandro Ingarao che ha avuto poche chance – se non nessuna – contro la facilità di gioco e il talento dell’ungheresino, testa di serie n.11 e n.43 del ranking Tennis Europe. Un primo set rapido, e ancor di più il secondo. Come sono stati rapidi anche i parziali che hanno condannato l’allievo del Vavassori Team: Speziali è stato travolto da un doppio 6-1 e dal tennis intelligente di Paul. La finale maschile è prevista per le ore 14, ma con un occhio rivolto al cielo e uno rivolto alle previsioni del tempo.

Tabellone singolare maschile, semifinali

J. Paul (SUI) [7] b. F. Speziali (ITA) [Q] 6-1 6-1

Z. Piros (HUN) [11] b. A. Ingarao (ITA) 6-3 6-1

Tabellone singolare femminile, semifinali

G. Peoni (ITA) b. M. Cappelletti (ITA) [16] 1-6 6-4 6-2

M.L. Carle (ARG) [1] b. F. Bilardo (ITA) [4] 7-6(3) 6-0

Tabellone doppio maschile, finale

Da concludere: S. Baez (ARG) / M.F. Pereira (CHI) – A. Bessire (ITA) / A. Ingarao (ITA)

Tabellone doppio femminile, finale

V. Erjavec (SLO) / D. Solovyeva (RUS) [2] b. L. Piccinetti (ITA) / F. Rossi (ITA) 7-6(2) 7-5

IL TORNEO LIVE – Sarà possibile seguire il 51° Avvenire tramite le pagine ufficiali di Twitter (@TCAmbrosiano e @UffStampaTennis), Facebook (Tennis Club Ambrosiano e Ufficio Stampa Tennis) e Instagram (Tennisclubambrosiano). È possibile commentare in diretta con gli hashtag #51TorneoAvvenire e #youareyourownfuture. Finali su SuperTennis Tv (canale 64 del digitale terrestre, n.224 della piattaforma Sky, n.30 di Tivù Sat e streaming su www.supertennis.tv).

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

TENNIS TANDEM – Nella giornata dedicata alle semifinali del 51° Torneo Avvenire, spazio sul campo centrale del Tc Ambrosiano anche a un’esibizione di Tennis Tandem, nuova specialità con racchetta che prevede la rotazione dei giocatori in campo, in modo da colpire la palla uno dopo l’altro, scansandosi subito dopo averlo fatto e lasciando spazio al compagno di team. Ha partecipato anche l’ex Davisman azzurro Stefano Pescosolido, a Milano in veste di tecnico federale al seguito della comitiva azzurra.

Leggi Tutto

Torneo Avvenire, super Bilardo. Speziali e Ingarao da sogno



Milano, 11 giugno 2015 – Alte, ben strutturate ed entrambe mancine. Il primo quarto di finale di giornata, sui campi del Tc Ambrosiano, ha incoronato la palermitana Federica Bilardo, bravissima nel superare Olga Danilovic, semifinalista lo scorso anno. La stellina serba, per potenzialità del futuro e movenze del presente, è apparsa oggi troppo poco paziente per avere la meglio sui due anni di vantaggio che regala alla siciliana. Poco paziente in realtà lo è sempre stata, la 14enne figlia di Sasha (celebre ex cestista della Virtus Bologna), anche quando le cose andavano lisce nei turni precedenti. Oggi, a maggior ragione, la sua precaria solidità mentale è rimasta imbrigliata nei cambi di ritmo dell’azzurra, brava ad accelerare e a smorzare velocità e palla per sgretolare le (poche) certezze della testa di serie n.9 serba. Che ha condito la sua prestazione – come ormai ha abituato al 51° Torneo Avvenire – con urlacci, improperi in serbo e contestazioni sulle chiamate dell’azzurra. Dopo un primo set volato via (6-2 Bilardo), nel secondo c’è stata più partita, con l’italiana n.4 del seeding sempre e comunque avanti nel punteggio. Fino al 5-4, quando è successo di tutto: Federica ha commesso due doppi falli, ha colpito altrettante righe decisive negli scambi e, soprattutto, ha fallito tre match-point. L’ultimo dei quali sembrava poter rovinare tutto, con la caviglia destra poggiata male a fondocampo e con un conseguente trattamento medico le cui lungaggini potevano far pensare al peggio. Ma al rientro, Federica (già quarto-finalista all’Avvenire 2014) non ha mostrato segni di dolore e la serba, da par suo, ha sparacchiato due diritti consegnando la semifinale all’azzurra.

Alessandro Ingarao (foto Panunzio)

Alessandro Ingarao (foto Panunzio)

E ora la palermitana affronterà la vincitrice della sfida serale tra la campana Rosanna Maffei, che fino ai quarti ha perso soltanto un game, e la prima favorita della vigilia, cioè l’argentina Maria Lourdes Carle. Italia che va a caccia dell’en-plein nel singolare femminile e che è comunque già certa di una finalista, grazie al derby tra Giulia Peoni, ligure di Sarzana, e Monica Cappelletti, trentina di Caldonazzo. Entrambe hanno superate due connazionali, rispettivamente la fiorentina Lisa Piccinetti (6-0 6-3) e la lucchese Tatiana Pieri (6-1 6-3). Tra i maschi la favola porta il nome di Filippo Speziali, milanese passato dalle qualificazioni e in grado di spingersi fino in semifinale. Nei quarti, il lombardo, che si allena all’Accademia Vavassori, ha fatto fuori il romano Bessire per 3-6 7-5 6-3. E l’Italia al maschile è l’Italia delle sorprese grazie anche al siciliano Alessandro Ingarao, siracusano che ha avuto ragione del bulgaro Sheyngezikht in due set grazie alla solidità e alla ‘garra’ da sudamericano che ha mostrato per tutta la settimana a Milano. Occhio però ai due stranieri giunti fin qui, quelli che hanno mostrato il miglior tennis a livello di qualità e potenzialità. Uno è l’ungherese Zsombor Piros, testa di serie n.11 e dotato di un ottimo tempo sulla palla (affronta Ingarao), mentre l’altro è lo svizzero Jakub Paul, aspetto e gioco da baby ingegnere con tanto di occhialini sottili e rettangolari perfino in campo. Semifinali in campo a partire dalle 10 (sempre ingresso gratuito), con un’appendice all’ora dell’aperitivo.

Tabellone singolare maschile, quarti di finale

F. Speziali (ITA) [Q] b. A. Bessire (ITA) [WC] 3-6 7-5 6-3, J. Paul (SUI) [7] b. D. Ajdukovic (CRO) 6-1 6-0, A. Ingarao (ITA) b. L. Sheyngezikht (BUL) [10] 6-3 7-5, Z. Piros (HUN) [11] b. J.M. Jalif (ARG) [15] 6-3 6-4.

Tabellone singolare femminile, quarti di finale

G. Peoni (ITA) b. L. Piccinetti (ITA) [10] 6-0 6-4, M. Cappelletti (ITA) [16] b. T. Pieri (ITA) [6] [WC] 6-1 6-3, F. Bilardo (ITA) [4] b. O. Danilovic (SRB) [9] 6-2 6-4. Da concludere: M.L. Carle (ARG) [1] – R. Maffei (ITA) [12].

Tabellone doppio maschile, semifinali

S. Baez (ARG) / M.F. Pereira (CHI) b. A. Necz (HUN) / Z. Piros (HUN) [2] 3-0 rit., A. Bessire (ITA) / A. Ingarao (ITA) b. J.J. Alt (SUI) / J. Paul (SUI) 6-1 1-6 12/10.

Tabellone doppio maschile, quarti di finale

A. Necz (HUN) / Z. Piros (HUN) [2] b. K. Divkovic (CRO) / K. Kirovski (SRB) [8] 6-3 6-4, S. Baez (ARG) / M.F. Pereira (CHI) b. L. Baglietto (ITA) / G. Marson (ITA) 6-2 1-6 10/7, J.J. Alt (SUI) / J. Paul (SUI) b. E. Bottino (ITA) / L. Taddia (ITA) 6-4 6-3, A. Bessire (ITA) / A. Ingarao (ITA) b. D. Ajdukovic (CRO) / A. Zgirovsky (BLR) [7] 6-3 6-3.

Tabellone doppio femminile, semifinali

L. Piccinetti (ITA) / F. Rossi (ITA) b. A. Laguza (UKR) / D. Vismane (LAT) [1] 6-0 2-6 10/5, V. Erjavec (SLO) / D. Solovyeva (RUS) [2] b. F. Bilardo (ITA) / T. Pieri (ITA) [3] 6-4 1-6 10/5.

Tabellone doppio femminile, quarti di finale

A. Laguza (UKR) / D. Vismane (LAT) [1] b. A. Siskova (CZE) / I. Zelic (CRO) [6] 6-4 6-3, L. Piccinetti (ITA) / F. Rossi (ITA) b. O. Danilovic (SRB) / T. Ristic (SRB) [4] 6-4 5-7 10/5, F. Bilardo (ITA) / T. Pieri (ITA) [3] b. E. Cocciaretto (ITA) / C.E. Tiglea (ITA) 6-4 6-2, V. Erjavec (SLO) / D. Solovyeva (RUS) [2] b. P. Arias Manjon (ESP) / K. Tsygourova (SUI) 3-6 6-1 10/3.

IL TORNEO LIVE – Sarà possibile seguire il 51° Avvenire tramite le pagine ufficiali di Twitter (@TCAmbrosiano e @UffStampaTennis), Facebook (Tennis Club Ambrosiano e Ufficio Stampa Tennis) e Instagram (Tennisclubambrosiano). È possibile commentare in diretta con gli hashtag #51TorneoAvvenire e #youareyourownfuture. Finali su SuperTennis Tv (canale 64 del digitale terrestre, n.224 della piattaforma Sky, n.30 di Tivù Sat e streaming su www.supertennis.tv).

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

Leggi Tutto

Torneo Avvenire, quanta Italia nei quarti di finale



Milano, 10 giugno 2015 – L’ultimo successo azzurro al Torneo Avvenire risale al 2013, quando a imporsi fu il pugliese Andrea Pellegrino. Ora, a due anni di distanza, c’è molta Italia nei quarti di finale della 51a edizione del torneo under 16 del Tc Ambrosiano. Sono 8, tra tabellone maschile e femminile, gli azzurri capaci di mettere il proprio nome all’interno degli ultimi 32. Partendo dai ragazzi, il traguardo lo hanno tagliato proprio coloro che più erano partiti nell’ombra. Niente Ramazzotti, niente Iannaccone, niente Forti. E proprio quest’ultimo, dopo il doppio turno e il match-maratona contro Federico Arnaboldi di martedì, ha salutato la compagnia abbastanza a sorpresa, caduto sotto i colpi del milanese Filippo Speziali, bravo a risalire lo svantaggio di un set e a tagliare un ottimo traguardo dopo essere passato attraverso le qualificazioni (è l’unico proveniente dal tabellone cadetto ancora in gara). E proprio dal ‘suo’ quarto di finale uscirà il nome di un semifinalista italiano, perché di fronte a Speziali scenderà in campo il romano Andrea Bessire, che ha sfruttato il ritiro del marchigiano Giacomo Giunta dopo un set e un paio di game. È uno l’azzurro nella parte alta del draw, si tratta del grintoso siciliano Alessandro Ingranao, che ha sfruttato la sua spinta da fondocampo per avere la meglio sul peruviano Rodriguez Sanchez. E a proposito di sudamericani, l’ultimo rimasto in gara tra i maschi è l’argentino Jalif (testa di serie n.15, 7-6 6-3 sul ceco Styler).

Monica Cappelletti (foto Panunzio)

Monica Cappelletti (foto Panunzio)

La più grande sorpresa di giornata invece la mette a segno la trentina Monica Cappelletti, arcigna al punto da sgambettare la testa di serie n.2 del torneo, cioè la russa Daria Solovyeva. Il tutto nonostante essere partita in svantaggio di un set e nonostante i favori dei pronostici: tra secondo e terzo parziale ha messo in fila 7 giochi consecutivi, fino al 4-6 6-0 6-2 che la manda in semifinale. E che assicura all’Italia una rappresentante in finale, direttamente dalla parte bassa del tabellone. Dove c’è anche la lucchese Tatiana Pieri, sorella di Jessica (semifinalista al Trofeo Bonfiglio lo scorso maggio). La toscana ha raggiunto i quarti di finale senza perdere un set, e senza lottare nemmeno particolarmente. Se non nell’ultimo dei parziali giocati, quello portato a casa per 7-5 sulla slovena Erjavec dopo il 6-2 d’avvio. L’altro derby nella parte bassa, a garantire la presenza di un’atleta tricolore, vede impegnate la romana Giulia Peoni e la fiorentina Lisa Piccinetti (entrambe uscite vincitrici da altrettanti derby, rispettivamente contro la pugliese Pannarale e la lombarda Viviani). Nella parte alta, brava anche la bionda palermitana Federica Bilardo, che ha superato l’altra azzurra Ceppellini in due set e ora si trova di fronte il pericolo Danilovic (serba che ha già fatto fuori tre italiane: Cocciaretto, Carlone e, mercoledì, l’altra lombarda Enola Chiesa per 6-1 6-2). A sfidare la testa di serie n.1 del draw, l’argentina Maria Lourdes Carle, c’è l’avellinese Rosanna Maffei: 6-0 6-1 alla testa di serie n.8 Anna Siskova. Giovedì si comincia alle ore 10 con in programma tutti i quarti di finale di singolare e quarti e semifinale dei doppi. L’ingresso al club di via Feltre è sempre gratuito.

Tabellone maschile, ottavi di finale

L. Sheyngezikht (BUL) [10] b. E. Neos (CYP) [5] 6-1 5-7 6-1, A. Bessire (ITA) [WC] b. G. Giunta (ITA) 6-4 2-0 rit., D. Ajdukovic (CRO) b. E. Holis (CZE) 7-6(3) 7-5, F. Speziali (ITA) [Q] b. F. Forti (ITA) [8] 4-6 6-2 6-4, J. Paul (SUI) [7] b. L. Schouten (NED) [Q] 6-1 6-4, A. Ingarao (ITA) b. J.R. Rodriguez Sanchez (PER) 6-4 6-3, J.M. Jalif (ARG) [15] b. O. Styler (CZE) 7-6(0) 6-3, Z. Piros (HUN) [11] b. K. Kirovski (SRB) [6] 7-6(8) 7-5.

Tabellone femminile, ottavi di finale

M.L. Carle (ARG) [1] b. S. Waltert (SUI) 6-4 6-2, O. Danilovic (SRB) [9] b. E. Chiesa (ITA) 6-1 6-2, R. Maffei (ITA) [12] b. A. Siskova (CZE) [8] 6-0 6-1, G. Peoni (ITA) b. F. Pannarale (ITA) 6-0 6-3, T. Pieri (ITA) [6] [WC] b. V. Erjavec (SLO) [11] 6-2 7-5, M. Cappelletti (ITA) [16] b. D. Solovyeva (RUS) [2] 3-6 6-0 6-2, F. Bilardo (ITA) [4] b. C. Ceppellini (ITA) [Q] 6-1 6-3, L. Piccinetti (ITA) [10] b. M.V. Viviani (ITA) 6-3 6-3.

IL TORNEO LIVE – Sarà possibile seguire il 51° Avvenire tramite le pagine ufficiali di Twitter (@TCAmbrosiano e @UffStampaTennis), Facebook (Tennis Club Ambrosiano e Ufficio Stampa Tennis) e Instagram (Tennisclubambrosiano). È possibile commentare in diretta con gli hashtag #51TorneoAvvenire e #youareyourownfuture. Finali su SuperTennis Tv (canale 64 del digitale terrestre, n.224 della piattaforma Sky, n.30 di Tivù Sat e streaming su www.supertennis.tv).

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

Leggi Tutto

Torneo Avvenire: Ramazzotti out, Forti lotta e vince



Milano, 9 giugno 2015 – La prima notizia di giornata arriva dall’infermeria, la seconda dal campo centrale. Una in mattinata, con il ritiro dopo soltanto due game del marchigiano Ramazzotti, costretto a lasciare il 51° Torneo Avvenire per colpa di un polso ballerino che, su ogni colpo, provocava dolore. L’altra invece all’ora dell’aperitivo, quando la wild card di casa Federico Arnaboldi ha lottato per tre set contro l’altro azzurro Francesco Forti, reduce dal successo nel torneo internazionale di Foligno e testa di serie n.8 del torneo (n.27 del ranking Tennis Europe). Un match sempre alla rincorsa, proprio come piace al cugino Andrea, che recentemente al Roland Garros ha brillato per spirito di volontà e tenacia. Dote di famiglia, evidentemente, perché anche il cuginetto del 2000 si è trovato sotto 6-2 4-1, prima di alzare il livello e portarsi fino al tie-break del terzo set. È stato il match di giornata, e a fare la differenza in favore di Forti è stata la maggior esperienza (e l’anno in più) in questo tipo di situazioni. Il tutto unito alla capacità di servire alla grande in ogni momento caldo (per due volte sotto 0-30 e sulla palla break del nono gioco che avrebbe mandato Arnaboldi a servire per il match). Anche perché il canturino, tesserato proprio al Tc Ambrosiano, era andato sotto 4-1 anche nel parziale decisivo, riuscendo però sempre a non scomporsi. Restando in campo maschile, prosegue il percorso di Giacomo Giunta, che dopo aver estromesso la testa di serie n.2 (il serbo Miladinovic) si è ripetuto contro Gabriele Bosio in un match durato un set e concluso per 7-6 6-0.

Tra le donne, i guai per le italiane sono arrivati ancora per mano di chi ha fatto bene a Foligno, un’argentina questa volta. Si chiama Maria Lourdes Carle e in mattinata ha superato il 1° turno ai danni della milanese – rumena d’origine – Cristina Elena Tiglea (anche lei wild card del club ospitante). E anche lei in grado di impensierire la sudamericana, volando in avvio sul 5-2. Alla fine l’argentina ha messo le cose a posto, guadagnandosi il diritto di sfidare un’altra lombarda, la sondriese Federica Rossi (classe 2001). Match che si è giocato nel tardo pomeriggio (alcuni doppi turni, come quelli cui è stata forzata la sudamericana si sono resi necessari per portare in pari il programma dopo il maxi temporale di lunedì). Anche contro la valtellinese, Maria Lourdes Carle ha messo in mostra tutte le sue armi, che comprendono sensibilità, sagacia tattica e abilità nel variare. Il tutto a sopperire una statura e una conformazione fisica ancora da sviluppare e non certo destinata a trasformarsi in imponente. Le note positive arrivano invece da Federica Bilardo, palermitana già quarto-finalista nel 2014 e capace di eliminare l’iberica Arias Manjon. Bene anche la lombarda di Voghera Enola Chiesa, bravissima a sorprendere la testa di serie n.5, l’ucraina Anna Laguza. Troppa Danilovic invece per la milanese di Garbagnate Alexia Carlone: la serba, figlia dell’ex cestista Sasha, ha vinto con un doppio 6-3 senza far mancare urla, pugnetti ed espressioni da killer del campo. Mercoledì si comincia ancora alle 9, con in programma i match di terzo turno dei due tabelloni di singolare.

Tabellone maschile, secondo turno

E. Neos (CYP) [5] b. A. Trapani (ITA) 2-6 7-5 6-4, A. Ingarao (ITA) b. R. Di Nocera (ITA) 6-0 6-2,

G. Giunta (ITA) b. F. Bosio (ITA) 7-6(6) 6-0, L. Schouten (NED) [Q] b. F. Iannaccone (ITA) 7-5 5-2 rit., D. Ajdukovic (CRO) b. R. Perin (ITA) 2-6 6-4 6-4, F. Speziali (ITA) [Q] b. E. De Cola (ITA) [Q] 6-1 6-2, J. Paul (SUI) [7] b. A. Zgirovsky (BLR) 7-5 6-3, L. Sheyngezikht (BUL) [10] b. M. Frinzi (ITA) 6-1 6-2, A. Bessire (ITA) [WC] b. M. Gatev (SUI) [14] 7-6(2) 6-4, J.R. Rodriguez Sanchez (PER) b. K. Suevich (CRO) 6-0 6-2, F. Forti (ITA) [8] b. F. Arnaboldi (ITA) 6-2 4-6 7-6(3), O. Styler (CZE) b. N. Crespi (ITA) 6-7(5) 6-3 6-1, E. Holis (CZE) b. G.M. Ortenzi (ITA) [Q] 6-2 6-0. Da concludere: F. Rebecchini (ITA) – Z. Piros (HUN) [11], J.M. Jalif (ARG) [15] – K. Divkovic (CRO), V. Perruzza (ITA) [Q] – K. Kirovski (SRB) [6].

Tabellone maschile, primo turno

Z. Piros (HUN) [11] b. S. Camposeo (ITA) [Q] 6-1 6-1, K. Divkovic (CRO) b. G. Marson (ITA) 6-4 6-3, M. Frinzi (ITA) b. D. Batmanovs (LAT) 7-6(0) 6-4, A. Bessire (ITA) [WC] b. M. Sisam (NZL) 6-1 6-2, K. Suevich (CRO) b. A. Liaonenka (BLR) [3] 6-3 6-3, O. Styler (CZE) b. S. Ramazzotti (ITA) [1] 2-0 rit., N. Crespi (ITA) b. J.J. Alt (SUI) [Q] 6-4 6-3, G.M. Ortenzi (ITA) [Q] b. M.F.Pereira (CHI) [16] 4-6 6-1 6-3, F. Forti (ITA) [8] b. L. Staeheli (SUI) 6-2 6-4.

Tabellone femminile, secondo turno

S. Waltert (SUI) b. F. Falleni (ITA) [WC] 6-1 6-4, A. Siskova (CZE) [8] b. G. Carbonaro (ITA) [WC] 6-4 6-3, O. Danilovic (SRB) [9] b. A. Carlone (ITA) [WC] 6-3 6-3, E. Chiesa (ITA) b. A. Laguza (UKR) [5] 4-6 6-3 6-1, R. Maffei (ITA) [12] b. F. Labrana (CHI) 6-0 6-0, F. Pannarale (ITA) b. S. Ochsner (SUI) 6-2 7-6(7), G. Peoni (ITA) b. S. Nikocevic (GER) [15] 6-1 6-2, F. Bilardo (ITA) [4] b. P. Arias Manjon (ESP) 6-1 3-6 6-2, T. Pieri (ITA) [6] [WC] b. L.S. Rico Garcia (COL) 6-2 6-0, M. Cappelletti (ITA) [16] b. D. Petroula (GRE) 6-2 7-5, M.L. Carle (ARG) [1] b. F. Rossi (ITA) 6-3 6-2, C. Ceppellini (ITA) [Q] b. M. Nuudi (EST) [13] 6-3 7-5, V. Erjavec (SLO) [11] b. G. Bandini (ITA) 6-1 6-3, M.V. Viviani (ITA) b. T. Ristic (SRB) [7] 6-4 6-1, L. Piccinetti (ITA) [10] b. M. Linares (VEN) 7-5 6-7(5) 6-0. Da concludere: V. Urelli Rinaldi (ITA) – D. Solovyeva (RUS) [2].

Tabellone femminile, primo turno

R. Maffei (ITA) [12] b. C. Romito (ITA) [Q] 6-0 6-0, T. Ristic (SRB) [7] b. B. Vitale (ITA) 7-6(5) 7-5, M. Linares (VEN) b. E. Bezzo (ITA) [Q] 6-4 4-6 6-2, T. Pieri (ITA) [6] [WC] b. C. Giaquinta (ITA) [Q] 6-2 6-0, M. Nuudi (EST) [13] b. A. Blattner (GER) [Q] 6-4 6-2, S. Ochsner (SUI) b. I. Tcherkes Zade (ITA) 4-6 6-4 6-2, F. Labrana (CHI) b. I. Zelic (CRO) 7-6(6) 6-1, G. Peoni (ITA) b. A.A. Pedemonti (ARG) [Q] 6-3 6-2, L. Piccinetti (ITA) [10] b. C. Ciaccia (ITA) [Q] 4-6 7-6(5) 6-2, V. Urelli Rinaldi (ITA) b. I. Cretti (ITA) [LL] 6-4 3-6 7-5, S. Nikocevic (GER) [15] b. C. Pruccoli (ITA) [Q] 6-2 6-2, M.L. Carle (ARG) [1] b. C.E. Tiglea (ITA) [WC] 7-5 6-2, F. Pannarale (ITA) b. D. Vismane (LAT) [3] rit.

IL TORNEO LIVE – Sarà possibile seguire il 51° Avvenire tramite le pagine ufficiali di Twitter (@TCAmbrosiano e @UffStampaTennis), Facebook (Tennis Club Ambrosiano e Ufficio Stampa Tennis) e Instagram (Tennisclubambrosiano). È possibile commentare in diretta con gli hashtag #51TorneoAvvenire e #youareyourownfuture. Finali su SuperTennis Tv (canale 64 del digitale terrestre, n.224 della piattaforma Sky, n.30 di Tivù Sat e streaming su www.supertennis.tv).

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

Leggi Tutto

Torneo Avvenire, quasi 100 italiani per le quali



Milano, 6 giugno 2015 – Temperatura altissima all’Ambrosiano. E non è un modo di dire, perché la prima giornata del 51° Torneo Avvenire è cominciata sotto un sole agostano e con il termometro fin da subito vicino ai 30 gradi. È stato questo il benvenuto riservato ai quasi 100 italiani che, nei due tabelloni, si sono presentati ai nastri di partenza. 51, per la precisione, in campo maschile; 45 invece tra le ragazze. E per non smettere con i numeri, sono 59 i match messi in programma in questo sabato che ha tagliato il nastro sul tabellone cadetto (“colpa” dei 5 bye in campo femminile che hanno promosso le prime teste di serie senza nemmeno la fatica di scendere in campo). 59 match utili per completare tutti i primi turni dei due draw da 64 che promuoveranno gli 8 qualificati ai tabelloni principali. Si è giocato dunque, e tanto, nonostante un paio di ritiri che certamente vanno imputati al calore (gli azzurri Erik De Santis alla fine del primo set, perso 6-4 con l’austriaco Kopp, e Beatrice Bindolini, quando era sotto 6-2 4-0 con la serba Andjelic). Vittorie agevoli invece per il milanese Filippo Speziali (6-3 6-3 ad Alessio Savoldi) e per l’altro spilungone azzurro Raffaele Martignani (6-0 6-2 a Edoardo Zanada). A pomeriggio ormai inoltrato, più di una ventina di match avevano ancora i loro verdetti da emettere, lasciando incompleta gran parte della griglia dei secondi turni.

E pure la giornata di domenica sarà ricca, anzi zeppa, di incontri. 48 per l’esattezza, con il secondo turno delle qualificazioni appunto. E poi, a seguire nel pomeriggio, quello decisivo. Una doppia tornata di gioco sempre distribuita su 10 campi gara. Si comincia alle ore 9, per quella che si annuncia come un’altra maratona torrida, anche perché la posta in palio, in uno dei tornei Under 16 più prestigiosi d’Europa e del mondo, si alza a dismisura. E pure l’emozione, oltre al caldo, può giocare brutti scherzi a chi cerca un pass per la settimana clou. Ma gli appuntamenti della domenica al Tc Ambrosiano non si esauriscono soltanto sul campo. Già, perché dalle 17.30 si terrà la riunione tra i coach e i capitani delle varie federazioni internazionali, a seguito della quale verranno concordate le teste di serie e, successivamente, verranno stilati i tabelloni principali. Che partiranno per l’appunto da lunedì 8 giugno, quando scenderanno in campo tutti i match di primo turno. E dunque anche tutti i ragazzini più interessanti. Un lunedì che si apre, tra le altre, anche con la novità della sessione serale, a partire dalle ore 20 sul campo centrale del club di via Feltre. L’accesso alla struttura sarà sempre libero e gratuito, fino alla conclusione prevista con le due finali di singolare.

Qualificazioni: tabellone maschile, primo turno

S. Kopp (AUT) [12] b. E. De Santis (ITA) 6-4 rit., A. Fossati (ITA) b. R. Cacioli (ITA) 6-1 6-1, C. Koch (GER) b. S. Colzani (ITA) 6-1 7-5, V. Perruzza (ITA) [15] b. F. Giovannini (ITA) 7-6 6-0, B. Anselmo (ITA) [7] b. T. Compagnucci (ITA) 7-5 6-2, R. Martignani (ITA) b. E. Zanada (ITA) 6-0 6-2, G. Eckert (SUI) b. A. De Bernardis (ITA) [14] 6-4 6-1, A. Lui (ITA) b. T. Lambicchi (ITA) 6-4 6-0, G.M. Ortenzi (ITA) [11] b. E. Cavallo (ITA) 6-1 6-4, F. Speziali (ITA) [3] b. A. Savoldi (ITA) 6-3 6-3, M. Bernard (ITA) b. T. Rossin (ITA) 1-6 6-3 7-5, A. Bordone (ITA) [10] b. P. Antuna Meana (ESP) 6-1 4-6 6-4, C. Pognon (FRA) b. D. Serena (ITA) 6-3 6-4, R. Tavilla (ITA) b. M. Gostoli (ITA) 1-6 6-3 6-2, D. Tortora (ITA) b. J. Welz (GER) [16] 6-3 7-6, A. Leonardi (ITA) b. F. Megevand (ITA) 6-2 6-2, S. Camposeo (ITA) b. M. Franzini (ITA) 6-2 6-1, B. Rossi (ITA) b. G. Pennaforti (ITA) 6-1 6-1, D. Boccafresca (ITA) [9] b. D. Gitzl (ITA) 6-4 6-1. Da concludere: A. Garcia (FRA) [8] – E. De Cola (ITA), L. Schouten (NED) [4] – F. Masetti (ITA), V. Bravo (ITA) – C. Migliorini (ITA), F. Marchetti (ITA) – A. Casati (ITA), L. Forte (ITA) – L. Chiari (ITA), U. Montruccoli (ITA) – A. Saner (SUI), M. Merli (ITA) – A. Azzalini (ITA), G. Chiaratti (ITA) – M. Jost (FRA) [13], J.J. Alt (SUI) [5] – N. Buffo (ITA), M. Berardi (ITA) – L. Foresti (ITA), M. Rossi (ITA) – L. Taddia (ITA), U. Fiorito (FRA) [6] – L. Lorusso (ITA), N. Zampoli (ITA) [2] – M. Cevasco (ITA).

Qualificazioni: tabellone femminile, primo turno

J. Leder (GER) b. C. Cavelli (ITA) 6-1 6-4, S. Saccani (ITA) b. V. Giorgi (ITA) 7-6 6-1, A.A. Pedemonti (ARG) b. S. Gregoroni (ITA) 6-2 6-1, F. Rosi (ITA) b. V. Giavazzi (ITA) 6-1 6-3, M. Andjelic (SRB) b. B. Bindolini (ITA) 6-2 4-0 rit., C. Ciaccia (ITA) [6] b. G. Galvani (ITA) 6-2 6-0, C. Stella (ITA) b. S. Semerano (ITA) 6-2 6-1, E.R. Terranova (ITA) [10] b. A. Delmonte (ITA) 6-2 6-3, M. Becchio (ITA) b. N. Accorsi (ITA) 6-3 3-6 6-4, A. Urso (ITA) [15] b. A.L. Gori (ITA) 6-0 6-0, A. Blattner (GER) [12] b. G. Cipriani (ITA) 6-7 6-4 6-1, C. Giaquinta (ITA) [7] b. I. Sibona (ITA) 6-1 4-6 6-0, H. Hamilton (ITA) b. C. Ward (NZL) [9] 6-1 6-1, I. Komleva (RUS) [8] b. M. Bettinelli (ITA) 7-6 6-3, M. Buglione (ITA) [16] b. M. Colombo (ITA) 6-0 6-0, C. Scremin (ITA) b. F. Baldelli (ITA) 6-1 6-1, V. Kurz (GER) [14] b. F. Gaida (ITA) 6-3 6-3, C. Romito (ITA) b. A. Cosenza (ITA) 6-0 6-3, S. Kuzina (RUS) [11] b. M. Presot (ITA) 7-6 7-5, P. Ditschuneit (GER) b. F. Scarfò (ITA) 6-3 6-1, M. Canavese (ITA) b. C. Bordo (ITA) 4-6 6-1 6-3, F. Passaglia (ITA) b. C. Terrenghi (ITA) 6-0 6-2, C. Ceppellini (ITA) b. B. Ottone (ITA) 7-6 6-0, F. Scarà (ITA) b. V. Pastorino (ITA) 6-3 6-1, C. Pruccoli (ITA) [13] b. D. Simonetti (ITA) 6-3 1-6 7-5, Da concludere: F. Valle (ITA) – F. Martini (ITA), M.B. Covrig (ITA) – F. Bottardi (ITA).

IL TORNEO LIVE – Sarà possibile seguire il 51° Avvenire tramite le pagine ufficiali di Twitter (@TCAmbrosiano e @UffStampaTennis), Facebook (Tennis Club Ambrosiano e Ufficio Stampa Tennis) e Instagram (Tennisclubambrosiano). È possibile commentare in diretta con gli hashtag #51TorneoAvvenire e #youareyourownfuture. Finali su SuperTennis Tv (canale 64 del digitale terrestre, n.224 della piattaforma Sky, n.30 di Tivù Sat e streaming su www.supertennis.tv).

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

Leggi Tutto

Da domani scatta il 51° Torneo Avvenire



Milano, 5 giugno 2015 – Sabato le qualificazioni, poi da lunedì 8 il tabellone principale. Comincia così il nuovo corso del Torneo Avvenire, storico appuntamento del calendario under 16 internazionale rinomato in tutto il mondo. Ma l’evento, che agonisticamente parlando rientra nel calendario Tennis Europe (l’associazione che gestisce e coordina tutta l’attività under internazionale), comincia anche prima. Già da venerdì, quando i primi atleti arriveranno al Tc Ambrosiano. Ma l’accoglienza al club di via Feltre sarà diversa dal solito, perché la 51a edizione promette grandi novità: i giocatori verranno tutti sottoposti a una sessione fotografica con scatti adatti all’universo social: “Abbiamo in mente un torneo molto più social e con un’atmosfera molto più rock rispetto al passato”, parola del nuovo direttore della manifestazione Andrea Villa, che ha raccolto il testimone da Giorgio Di Pietro subito dopo l’anniversario dei 50 anni. “Vogliamo che sia riconosciuto dai ragazzi che vi partecipano come un torneo ‘giovane’, creato, pensato e organizzato per i giovani. Anche perché – prosegue Villa – il tennis cambia, il mondo cambia e anche l’Avvenire deve fare un passo avanti. È un fattore innegabile, che ci è stato dimostrato anche dai numeri snocciolati in un interessante incontro chiamato ‘Libero di fare social’, organizzato soltanto 48 ore prima dell’inizio del torneo dal nostro sponsor Lenovo. Questi ragazzi vivono e comunicano sui social, e l’Avvenire non mancherà di fare la sua parte”.

Sarà dunque l’Avvenire delle novità, ma sarà anche il torneo delle conferme. Quelle del campo, con i più interessanti ragazzi del mondo a darsi battaglia sul rosso milanese. Prima di passare agli italiani da tenere d’occhio, va detto che nel 2015 i due osservati speciali saranno serbi: Marko Miladinovic e Olga Danilovic. Il primo, classe 2000, è in cima all’entry list maschile, grazie alla sua posizione nel ranking Tennis Europe (n.9). L’altra, addirittura di un anno più piccola (classe 2001) ha il Dna della campionessa. Figlia di Sasha Danilovic, indimenticabile stella del basket che ha lasciato più di un segno anche in Italia con la Virtus Bologna, Olga ha tutte le carte in regola per diventare una stella (tecnica, fisico e soprattutto mentalità). Tra gli azzurri, il più atteso nel torneo maschile è senza dubbio il marchigiano Samuele Ramazzotti, già visto a Milano in questo 2015 per il Trofeo Bonfiglio, costretto però al ritiro per crampi. Ora, con il fisico dalla sua e con avversari più vicini alla sua età (è del 1999), ha le possibilità di succedere ad Andrea Pellegrino, ultimo italiano vincitore dell’Avvenire (2013). Tra le ragazze l’avellinese Rosanna Maffei e la palermitana Federica Bilardo sono le più accreditate. Meritano una menzione anche i lombardi Federico Arnaboldi, canturino tesserato proprio per il Tc Ambrosiano e cugino del pro Atp Andrea, e la valtellinese Federica Rossi. Rispettivamente classe 2000 e 2001, i due possono sognare un grande… avvenire.

COME ARRIVARE – Il Tennis Club Ambrosiano, in via Feltre 33 a Milano, è raggiungibile in auto dalla tangenziale Est (Uscita Lambrate o Forlanini), oppure con i mezzi pubblici: in metropolitana con la Linea 2 (verde), fermata Udine, oppure con i bus 55, 75 o 175.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...