Posts Taggati ‘Tennis Forza e Costanza Brescia’

Serie C: il Forza e Costanza chiude imbattuto ma viene beffato da Pavia



Brescia, 15 settembre – Il bicchiere è mezzo pieno, ma oltre alla soddisfazione c’è una punta di amarezza. Perché nemmeno un campionato di Serie C al di sopra delle aspettative, chiuso da imbattuti con la seconda vittoria in tre giornate, è bastato ai ragazzi del Forza e Costanza per agguantare un posto nei play-off promozione, sfumati per colpa di un sorteggio beffardo. Già, perché insieme ai bresciani nel Girone 11 del campionato era capitata la Motonautica Pavia, la miglior squadra dell’intera rassegna regionale, che ha terminato a 7 punti come il Forza e Costanza – capace di chiudere sul 3-3 in casa – ma con una miglior differenza fra incontri vinti e persi (14-4 contro 11-7). Tanto è bastato per consegnare a loro il primo posto, rendendo vano il successo per 4-2 conquistato sui campi del Tennis Club Villasanta dai ragazzi capitanati da Marco Guerini, nell’ultima giornata del girone. Sapevano di avere poche chance di farcela, dato che il team di Pavia era favoritissimo contro il Tc Treviglio (e infatti è finita 5-1), ma hanno onorato comunque l’impegno al meglio, spuntandola già al termine dei singolari, grazie alle vittorie dei quattro del vivaio: Ludovico Manessi, Matteo Santi, Cristian Persi e Gabriele Lorini. Poi le coppie Lorini/Manessi e Santi/Persi hanno ceduto entrambi i doppi, per il definitivo 4-2, ma ormai i tre punti erano in cassaforte, e nemmeno un successo per 6-0 avrebbe cambiato la classifica finale del girone.

Qualificazione sfuggita a parte, il bilancio del campionato dice che la scelta di puntare sulla linea verde ha funzionato alla grande, producendo una stagione fra le migliori degli ultimi anni. “Più di così – dice capitan Guerini – la nostra squadra non poteva fare. Come primo anno con soli giocatori del vivaio è stato un successo, persino inaspettato. Spiace davvero per essere capitati nel girone con la più forte del campionato, perché altrimenti avremmo avuto enormi chance di accedere al tabellone regionale”. Quest’anno, data l’abolizione della fase nazionale, avrebbe significato essere a un passo dalla promozione nella nuova Serie B2 in arrivo nel 2021, ma Guerini non ne fa un dramma, e guarda già al prossimo anno, quando tutti i giovani avranno 12 mesi di esperienza (e di vittorie) in più. Allora sì che si potrà partire con l’obiettivo promozione. “Siamo una delle squadre più giovani del campionato – continua Guerini –, composta da ragazzi fra i 15 e i 18 anni che si allenano da noi, si conoscono alla perfezione e formano un gruppo molto affiatato. Hanno tutti grande voglia di fare bene, e noi puntiamo a confermare la formazione per intero, così da offrire ai ragazzi la possibilità di crescere ancora. Sarà una bella sfida: sistemando qualche dettaglio e rinforzando i doppi crediamo di avere la chance di salire di categoria”.

Area download immagini

Leggi Tutto

Per il Forza e Costanza un pareggio che vale una vittoria. Fermata sul 3-3 la corazzata Amp Pavia



Foto 1 - La formazione del Tennis Forza e Costanza che fermato sul 3-3 la corazzata Amp Pavia. Da sinistra, in alto: Leonardo Bezzi, Luca Boesso, Marco Guerini (capitano), Alberto Paris (direttore tecnico). Da sinistra, sotto: Cristian Persi, Ludovico Manessi, Gabriele Lorini, Matteo Santi e Mattia Morelli

Brescia, 7 settembre – È la squadra più attrezzata dell’intero campionato regionale di Serie C, ma al Tennis Forza e Costanza non è riuscita a strappare più di un punto. Per questo i ragazzi capitanati da Marco Guerini possono festeggiare per il 3-3 casalingo contro l’Associazione Sportiva Amp di Pavia, squadra con le ambizioni e i mezzi per salire in fretta di categoria, data la presenza in formazione di ben tre giocatori di classifica 2.1. Nella trasferta a Brescia ce n’era uno, quel Riccardo Bonadio – numero 285 della classifica mondiale Atp – che sta attraversando un meraviglioso momento di forma e solo sette giorni prima era in campo nella finale del torneo Challenger di Trieste. Eppure nemmeno la sua presenza è bastata per trascinare i pavesi al successo. Il 27enne friulano ha deciso di scendere in campo solamente in doppio, e i ragazzi del Forza e Costanza ne hanno approfittato per chiudere sul 2-2 i singolari, rispondendo alle sconfitte di Matteo Santi (battuto 6-3 6-0 da Alberto Comasco) e Ludovico Manessi (6-1 7-5 da Tommaso Cerchi) con le vittorie di Cristian Persi e Leonardo Bezzi. Il primo ha avuto la meglio per 6-4 6-2 su Marco Cassiani, mentre il secondo, malgrado l’inattività l’abbia fatto scivolare indietro fino alla classifica di 3.3, ha dimostrato di valere ancora abbondantemente la seconda categoria battendo con il punteggio di 6-3 7-6 il 2.6 Michele Della Cagnoletta.

A fissare il punteggio sul definitivo 3-3 i successivi doppi: Bonadio ha trascinato Valletta al punto del 3-2, dominando Santi/Manessi per 6-1 6-0, ma la coppia Bezzi/Persi ha subito rimesso le cose a posto, spuntandola con un doppio 6-4 contro Comasco/Cerchi e conquistando un punto d’oro. Non solo perché arrivato contro una formazione temibile, ma anche perché permette ai bresciani di restare al comando della classifica insieme ai pavesi (entrambe a 4 punti) e di presentarsi all’ultima giornata con ancora la chance di vincere il girone. Farcela vorrebbe dire qualificarsi per il tabellone regionale a eliminazione diretta che fra 20 e 27 settembre metterà in palio le promozioni in Serie B2. A oggi passerebbe l’Associazione Sportiva Amp, in virtù di un miglior bilancio fra match vinti e persi (9-3, contro il 7-5 dei bresciani), ma il discorso è ancora aperto e saranno decisive le sfide di domenica 13 settembre, quando il Forza e Costanza farà visita ai brianzoli del Tc Villasanta e i pavesi affronteranno in casa i bergamaschi del Tc Treviglio. “Avremmo messo la firma sul pareggio – dice capitan Guerini – quindi siamo più che soddisfatti di come è andata. Chiedere di più sarebbe stato davvero impossibile. Siamo ancora in corsa per il primo posto finale e andremo a Villasanta con tanta fiducia. Pronti di nuovo a giocarci le nostre carte”. Fin qui, i ragazzi del Forza e Costanza, l’hanno fatto benissimo.

RISULTATI
Seconda giornata Girone 11
Tennis Forza e Costanza vs Associazione Sportiva Amp Pavia 3-3
Comasco (P) b. Santi (F) 6-3 6-0, Cerchi (P) b. Manessi (F) 6-1 7-5, Persi (F) b. Cassiani (P) 6-4 6-2, Bezzi (F) b. Della Cagnoletta (P) 6-3 7-6, Bonadio/Valletta (P) b. Santi/Manessi (F) 6-1 6-0, Bezzi/Persi (F) b. Comasco/Cerchi (P) 6-4 6-4.

Area download immagini

Leggi Tutto

Esordio con vittoria in Serie C per il Forza e Costanza: 4-2 nella trasferta a Treviglio



Foto 1 - La formazione del Tennis Forza e Costanza, in gara nel campionato di Serie C. Da sinistra, in alto: Leonardo Bezzi, Luca Boesso, Marco Guerini (capitano), Alberto Paris (direttore tecnico). Da sinistra, sotto: Cristian Persi, Ludovico Manessi, Gabriele Lorini, Matteo Santi e Mattia Morelli

Brescia, 31 agosto – In trasferta e senza due titolari, ma con un’enorme voglia di iniziare il campionato col piede giusto. Un desiderio che per i ragazzi del Tennis Forza e Costanza è divenuto realtà, con un brillante successo per 4-2 sui campi del Tennis Club Treviglio (provincia di Bergamo) nella prima giornata di Serie C. Date le assenze di Cristian Persi e Gabriele Lorini (entrambi impegnati nel week-end a Bolzano, per le qualificazioni dei Campionati italiani under 16), la strada verso una vittoria pareva decisamente in salita, invece è arrivata una prova molto convincente che conferma il valore della formazione, quasi interamente composta da elementi del vivaio. Il primo punto di giornata l’ha firmato Ludovico Manessi, che sul veloce al coperto (causa pioggia) l’ha spuntata al fotofinish contro Stefano Agazzi, vincendo per 11/9 il long tie-break che quest’anno nelle gare a squadre sostituisce il terzo set. Poi la pioggia è cessata e ha dato la possibilità di continuare la sfida sulla terra battuta all’aperto, con i padroni di casa capaci di portarsi sul 2-1 in virtù dei successi di Vecchiarelli su Matteo Santi e di Foglieni sul debuttante Mattia Morelli, comunque protagonista di un buon match. Ma il Forza e Costanza non si è perso d’animo, ha pareggiato con l’esperienza di Leonardo Bezzi (doppio 6-2 ad Andrea Casirati), e poi ha fatto un mezzo miracolo vincendo entrambi i doppi.

Da una parte il duo Manessi/Santi ha sconfitto per 7-5 7-6 Jonata Vitari e Daniele Ghisleni, mentre dall’altra Leonardo Bezzi e capitan Guerini hanno ribaltato una sfida iniziata male contro Bondioli/Agazzi, riuscendo a rimettersi in carreggiata dopo il 2-6 del primo set fino a imporsi per 2-6 6-3 10/8. “Per noi – il commento di Guerini, capitano e per l’occasione anche doppista – si tratta di una vittoria molto importante. Date le circostanze ci saremmo accontentati di un pareggio, invece la sfida è andata oltre le aspettative. Siamo stati bravi nei doppi, vincendo due incontri molto equilibrati”. Grazie al successo, il Forza e Costanza conquista immediatamente tre punti, che gli permettono di guardare con fiducia alla seconda uscita stagionale, domenica 6 settembre sui campi del Castello, contro l’Amp Pavia. Una squadra che può schierare ben tre giocatori di classifica 2.1. “Senza dubbio è l’avversaria più difficile del girone – continua Guerini –, ma molto dipenderà dalla formazione che riusciranno a schierare contro di noi. Siamo comunque fiduciosi e pronti a giocarci le nostre carte”. Le stesse che hanno già prodotto una vittoria inattesa, ideale per mettere in guardia tutte le avversarie.

RISULTATI
Prima giornata Girone 11
Tennis Forza e Costanza b. Tennis Club Treviglio 4-2
Vecchiarelli (T) b. Santi (F) 6-2 6-2, Manessi (F) b. Agazzi (T) 6-3 5-7 11/9, Foglieni (T) b. Morelli (F) 6-2 7-6, Bezzi (F) b. Casirati (T) 6-2 6-2, Bezzi/Guerini (F) b. Bondioli/Agazzi (T) 2-6 6-3 10/8, Manessi/Santi (F) b. Vitari/Ghisleni (T) 7-5 7-6.

Area download immagini

Leggi Tutto

La linea verde del Forza e Costanza: in Serie C puntando sul vivaio



Brescia, 28 agosto 2020 – Stagione dopo stagione hanno rincorso l’obiettivo lavorando dietro le quinte. Nel 2019 hanno accelerato i tempi e ora al Tennis Forza e Costanza possono dire di aver tagliato il traguardo, perché la formazione che da domenica sarà in gara nel campionato di Serie C è composta quasi esclusivamente da giovani del vivaio, come da obiettivo fissato una manciata di anni fa. Li hanno fatti crescere nelle categorie giovanili, li hanno integrati in squadra per un assaggio della competizione, e ora toccherà a loro difendere i colori del club, a maggior ragione in virtù dell’infortunio alla spalla di Andrea Bettinsoli, che non riuscirà mai a essere presente. Sarebbe stato lui il giocatore di miglior classifica del team (2.7), invece a contendersi il ruolo di numero 1 saranno tre 2.8, tutti di età compresa fra i 15 e i 19 anni: Cristian Persi, Matteo Santi e Ludovico Manessi. Pronto per un ruolo da titolare (la formula degli incontri prevede quattro singolari e due doppi) anche il 15enne Gabriele Lorini, seguito in formazione da Luca Boesso, Leonardo Bezzi, Mattia Morelli, Filippo Torazzi e dal capitano Marco Guerini, pronto anche a vestire i panni del giocatore qualora ce ne fosse bisogno. Complessivamente, l’elenco dei giocatori dice che su dieci atleti ben sei sono cresciuti nel vivaio del club: un dato che pochissime fra le 54 squadre in gara a livello regionale possono vantare.

La riforma della formula varata dalla Federtennis a causa dell’emergenza sanitaria ha ridotto la composizione dei gironi a sole quattro squadre, il che significa che la prima fase del campionato durerà solo tre incontri. Accedono alla seconda fase le prime classificate dei 14 gironi, mentre non sono previste retrocessioni. La stagione del Forza e Costanza inizierà il 30 agosto sui campi del Tennis Club Treviglio (provincia di Bergamo) e si chiuderà il 13 settembre al Tennis Club Villasanta (Monza e Brianza). In mezzo, domenica 6 settembre, l’unica sfida casalinga sui campi del Castello contro l’Amp Pavia. Il team bresciano è capitato in un girone di ferro, con tre squadre attrezzate per fare strada, ma per una volta i risultati non saranno l’unica priorità. L’obiettivo della stagione, ancora una volta, è far crescere i giovani. “Abbiamo raggiunto un traguardo che ci eravamo prefissati da tempo – il commento del direttore tecnico del club Alberto Paris – e ora tocca ai ragazzi mostrare il loro valore. Non sarà una stagione facile, ma l’importante è accumulare esperienza e dare il massimo”. “Ce la vedremo con delle avversarie molto toste – aggiunge capitan Guerini – ma in Serie C non c’era da aspettarsi nulla di diverso. Comunque sono fiducioso: i ragazzi sono in crescita, stanno giocando un ottimo tennis e ci faranno divertire. Ci sono altri elementi pronti a subentrare – prosegue – ma l’intenzione è quella di dare sempre spazio ai giovani. Siamo una buona squadra: non vediamo l’ora di provarlo sul campo”.

TENNIS FORZA E COSTANZA: LA FORMAZIONE
Andrea Bettinsoli (2.7), Cristian Persi (2.8), Matteo Santi (2.8), Ludovico Manessi (2.8), Gabriele Lorini (3.1), Luca Boesso (3.1), Leonardo Bezzi (3.3), Mattia Morelli (3.3), Filippo Torazzi (3.4), Marco Guerini (3.5).

IL CALENDARIO DEL GIRONE 11 DELLA SERIE C
Prima giornata – 30 agosto 2020
Tennis Club Treviglio vs Forza e Costanza
Amp Pavia vs Tennis Club Villasanta

Seconda giornata – 6 settembre 2020
Forza e Costanza vs Amp Pavia
Tennis Club Villasanta vs Tennis Club Treviglio

Terza giornata – 13 settembre 2020
Tennis Club Villasanta vs Forza e Costanza
Amp Pavia vs Tennis Club Treviglio

Area download immagini

Leggi Tutto

Dopo 16 anni la Serie A1 ‘ospite’ al Forza e Costanza: c’è la Bal Lumezzane sui campi di via Signorini



Brescia, 9 luglio – Lo stop al circuito mondiale di tennis imposto dalla pandemia ha negato al Forza e Costanza gli Internazionali femminili del Castello, con l’edizione numero 13 rimandata al 2021. Ma la bella notizia è che l’estate del club vivrà comunque scampoli di grande tennis professionistico. È uno dei frutti della storica partnership col Tennis Club Lumezzane, che ha scelto i campi di via Signorini per disputare i propri match casalinghi dell’edizione 2020 della Serie A1 femminile, anticipata dalla Federtennis alla stagione estiva (col conseguente obbligo di disputare i match all’aperto) così da sfruttare la pausa del tour internazionale. La prima uscita in casa sarà domenica a partire dalle ore 10, contro le toscane del Tennis Club Lucca, e farà sì che il massimo campionato nazionale torni in città a 16 anni dall’ultima volta, quando a militare nella massima competizione nazionale fu proprio il Forza e Costanza, in gara nel 2004 con gli uomini. Le ragazze della Bal Lumezzane, invece, sono alla seconda esperienza: la scorsa stagione, all’esordio, non era andata nel migliore dei modi, ma dopo la retrocessione in A2 è arrivato a sorpresa il ripescaggio, che la formazione ha mostrato di meritare nella prima sfida stagionale. A Prato infatti la svizzera Ylena In-Albon, Georgia Brescia e Rubina De Ponti hanno fermato sul 2-2 le campionesse d’Italia in carica, raccogliendo la fiducia necessaria per affrontare un altro match complesso come quello di domenica di fronte a una formazione che punta soprattutto sulle sorelle Jessica e Tatiana Pieri, oltre che su Bianca Turati.

Sulla panchina del Tennis Club Lumezzane c’è capitan Alberto Paris, che del Forza e Costanza è direttore tecnico e che ha accompagnato le lumezzanesi dalla Serie B al sogno A1 nel giro di sole due stagioni. “Dato che a Lumezzane – spiega il 55enne tecnico bresciano – è presente un solo campo all’aperto (ne sono richiesti due di identica superficie, ndr), per disputare il campionato ci serviva un club dotato di determinate caratteristiche, e la soluzione migliore è la struttura di via Signorini”. L’appuntamento dunque è per domenica, anche se le tribune saranno off-limits visto l’obbligo regolamentare di giocare i match del campionato a porte chiuse. L’approdo a Brescia delle ragazze della Bal Lumezzane rafforza ulteriormente la collaborazione fra i due club, inaugurata tempo fa dalle rispettive presidentesse Anna Capuzzi Beltrami e Nerina Bugatti. “Da anni – racconta Paris – le giovani più promettenti del Forza e Costanza vengono tesserate al Tc Lumezzane, nell’ottica di arrivare un giorno nella squadra di Serie A1”. Con la riduzione dei gironi alle sole gare di andata, altra norma speciale per questa stagione condizionata dalla pandemia, quello di domenica 12 luglio è l’unico match casalingo della Bal Lumezzane nel raggruppamento. Poi le ragazze torneranno sui campi di via Signorini tra il 26 luglio e il 2 agosto, quando saranno in programma play-off e play-out. In un periodo particolarmente avaro di competizioni di alto livello, un altro match di Serie A1 a Brescia è assicurato.

Area download immagini

Leggi Tutto

Gli allievi assistono i maestri. Così al Castello di Brescia si torna a giocare in sicurezza



Foto 1 - Il gruppo di agonisti del Tennis Forza e Costanza che sta collaborando con i maestri nella gestione della scuola tennis estiva

Brescia, 26 giugno – Dalle 7 alle 9 del mattino vanno in campo loro, per allenarsi con i maestri del Tennis Forza e Costanza in vista dei prossimi tornei, data la graduale ripresa delle attività su tutto il territorio nazionale. Poi, terminata la sessione, passano dall’altra parte della barricata, per diventare a loro volta insegnanti dei piccoli allievi della scuola tennis. È l’estate particolare di una decina di agonisti del club bresciano, che dalla scorsa settimana sono stati arruolati come collaboratori per i camp estivi, in scena nell’affascinante location del Castello di Brescia. “Fino a fine giugno – spiega il direttore tecnico Alberto Paris – saremo ancora impegnati a recuperare tutte le lezioni perse nel periodo del lockdown, ma il progetto andrà avanti almeno per un altro mese, e sarà aperto a chiunque voglia partecipare, sia per avvicinarsi al tennis, sia per continuare a giocare nel corso dell’estate”. E non è finita qui, perché mentre per ora le lezioni sono in programma solamente al mattino, dalla prossima settimana saranno estese anche al pomeriggio, con due sessioni intervallate dal pranzo. Una di tennis, con i maestri e non più di cinque allievi per campo, e l’altra di test atletici o attività motorie coordinative inerenti al tennis, con l’ausilio degli agonisti. “Dati i protocolli da rispettare – continua Paris – abbiamo dovuto aumentare il personale rispetto agli anni scorsi e ci è sembrata una buona idea quella di coinvolgere i ragazzi dell’agonistica, per far vivere anche a loro un’esperienza particolare”.

Il tutto, naturalmente, cercando di rispettare nei minimi dettagli i protocolli studiati per prevenire il contagio da Covid-19, che ha toccato in maniera particolarmente dura Brescia e la sua provincia, uno dei territori più colpiti in Italia. “Stiamo molto attenti – spiega ancora Paris –, tanto da aver studiato dei percorsi obbligatori all’interno del circolo. I genitori arrivano da un lato, accompagnano i ragazzi (ai quali all’ingresso viene provata la febbre con un termoscanner, ndr) ed escono da un altro, senza la possibilità di fermarsi al club. E, fatta eccezione per quando sono in campo, i giovani devono sempre indossare la mascherina, così come rispettare il distanziamento sociale durante il pranzo nella club house del circolo”. Il progetto verrà aperto a tutti da lunedì 29 giugno, e al momento prevede un totale di cinque settimane, prenotabili anche separatamente. “Molto – chiude Paris – dipenderà dall’affluenza, che sin qui è stata soddisfacente. Per scelta, abbiamo deciso di non accogliere più di 30 ragazzi nella stessa settimana, così da poter garantire la sicurezza di tutti e poterli seguire nel miglior modo possibile”. Per informazioni, è possibile inviare un’e-mail all’indirizzo sociocastello@gmail.com, oppure telefonare al 331-4997446.

Area download immagini

Leggi Tutto

Il Forza e Costanza lotta con Brescia: “Vicini a chi combatte in corsia. Per il torneo ci sarà tempo”



Brescia, 20 marzo – La partita più dura si sta consumando in corsia, nell’emergenza contro il Covid-19. Per questo, passa in secondo piano anche il rinvio degli Internazionali di Brescia. “Una situazione – spiega Alberto Paris, direttore del torneo – che seguiamo con attenzione. Anche perché Fondazione Poliambulanza è uno dei partner della manifestazione, e fra i soci del club ci sono persone con dei ruoli di spicco nel mondo della sanità bresciana. In questo momento di grande difficoltà siamo vicini a chi è in prima linea nell’emergenza. Li aspettiamo sui campi quando tutto questo sarà finalmente alle spalle”. Intanto, la comunicazione ufficiale rilasciata da Atp, Wta e Itf non lascia spazio a interpretazioni: la stagione del tennis professionistico è sospesa almeno fino al 7 giugno, per tutelare la salute di atleti e addetti ai lavori. Una decisione che stravolge il calendario e riguarda anche gli Internazionali di Brescia, terzo torneo femminile d’Italia in ordine di importanza. La tredicesima edizione dell’evento del Tennis Forza e Costanza era in programma dall’1 al 7 giugno, ma date le ultime disposizioni non potrà aver luogo nella sua data tradizionale. “Per il prossimo lunedì – prosegue Paris – avevamo in programma una conference call fra tutte le parti impegnate nell’organizzazione, per valutare come muoverci. Ipotizzavamo già che il blocco all’attività Itf (inizialmente imposto fino al 20 aprile, ndr) potesse allungarsi e coinvolgere anche il nostro torneo, e così è stato”. Dando uno sguardo al calendario italiano dei tornei Itf, qualche settimana libera per recuperare l’evento ci sarebbe, anche senza andare troppo in là, ma al momento è impossibile fare previsioni. “La situazione – continua il direttore – è in continua evoluzione, e nessuno può prevederne gli sviluppi. Quindi è difficile anche ottenere delle risposte dagli organi competenti. Non potendo sapere fino a quando proseguirà questa emergenza, è complicato in questo momento ipotizzare una nuova data per gli Internazionali”.

Per il momento, dunque, non resta che attendere. “Noi faremo il possibile per disputare il torneo – dice ancora Paris –, ma se non dovessimo riuscirci ci rimboccheremo le maniche e inizieremo già a lavorare per l’edizione del 2021. Con l’obiettivo di conservare una data per noi molto preziosa”. Il timore di dover rinunciare agli Internazionali si aggiunge a una situazione molto delicata per il Tennis Forza e Costanza, che come tutti i centri sportivi è fermo da quasi un mese. “Dal 22 febbraio – prosegue il direttore tecnico del Forza e Costanza – non stiamo più svolgendo alcuna attività. Inizialmente sembrava che la situazione fosse gestibile, ma di colpo è diventata molto problematica e ci siamo trovati bloccati da un giorno all’altro, costretti a chiudere la struttura. Si tratta di una paralisi che si ripercuote non solo sugli insegnanti, ma su tutte le persone che lavorano da noi. Anche se al momento i veri problemi sono altri”. Quelli di una Brescia che fa i conti con l’emergenza coronavirus e con l’aumento costante di contagi e vittime.

Area download immagini

Leggi Tutto

Verso Tokyo 2020, un’altra sfida per Culea: “Ce la posso fare nonostante la lesione”



Foto 1 - Silviu Culea, 46 anni da Calcinato, è il miglior giocatore italiano di tennis in carrozzina. Nelle prossime settimane andrà a caccia della qualificazione per le Paralimpiadi di Tokyo 2020

Brescia, 18 febbraio – Il traguardo, per Silviu Culea, è fissato già da quattro anni: occupare uno dei primi 40 posti del ranking mondiale di tennis in carrozzina l’8 giugno 2020, termine per garantirsi un posto alle Paralimpiadi di Tokyo. Se non fosse per una lesione da pressione nella zona dei glutei, che l’aveva già costretto a due mesi di stop la scorsa estate e si è ripresentata da un paio di settimane, l’atleta che si allena al Tennis Forza e Costanza (con Alberto Paris, Elisa Belleri e Vincenzo Rastelli) ed è tesserato per la Canottieri Garda Salò avrebbe già la qualificazione in tasca. O almeno sarebbe a giocarsela sul campo negli Stati Uniti, invece ha dovuto cancellare la trasferta e cambiare programmi. “Non è la prima volta che devo fare i conti con le piaghe da decubito – spiega il numero 1 d’Italia – ma il problema è che è capitata di nuovo nel momento più importante degli ultimi anni. Non posso fare altro che restare a letto, sdraiato, e medicare la ferita, sperando di recuperare il prima possibile. Dopo uno stop di questo tipo ci vuole anche tempo per riprendere la forma fisica, ma resto fiducioso: mi è già capitato altre volte, quindi conosco i tempi di recupero. Mi auguro di poter tornare in campo entro fine marzo”. L’infortunio l’ha fermato sul più bello, dopo un inizio di stagione convincente. A Gyor, in Ungheria, Culea è arrivato in semifinale superando la leggenda Martin Legner (che con i suoi 330 titoli è il giocatore più vincente nella storia della disciplina) ed è andato vicino a battere il giapponese Satoshi Saida, ex n.3 al mondo. “Ero nel bel mezzo di un’ottima preparazione invernale – continua – e mi sentivo molto bene fin da subito: un vero peccato doversi fermare di nuovo proprio adesso”.

Inutile nascondere che ora la strada è più in salita, ma il 46enne residente a Calcinato (e nativo di Tulcea, in Romania) resta positivo. Nei primi 40 al mondo ci è già stato (al n.36), segno che quel livello gli appartiene. E dall’attuale 49esima posizione la strada verso Tokyo non è così lunga. Servono un centinaio di punti, l’equivalente di due buoni risultati nei tornei Futures. “Il livello cresce in continuazione – spiega lui – e da qui a giugno l’asticella si alzerà ulteriormente. Ma se avrò il tempo necessario per giocare 5-6 tornei sono convinto di farcela”. L’approdo a Tokyo sarebbe il coronamento di un percorso iniziato nel 2013, quando dopo aver mancato per un soffio la convocazione nella nazionale italiana di basket in carrozzina per Londra 2012, Culea decise di cambiare rotta, trasformando il tennis da un hobby a un lavoro. Una scelta azzeccata, perché ha prodotto tre titoli internazionali in singolare, due vittorie ai campionati italiani individuali, l’ha reso l’unico azzurro fra i primi 50 al mondo e gli ha permesso di tornare a cullare di nuovo il sogno Paralimpico. “Da anni – chiude – sto vivendo in funzione di questo obiettivo: ho tralasciato tante altre cose e mi sono focalizzato solo sul tennis. Arrivare a Tokyo sarebbe un sogno che si avvera”. E pure il modo ideale per mostrarsi più forte della sfortuna. Una volta di più.

Area download immagini

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...