Posts Taggati ‘Trofeo Bonfiglio’

Trofeo Bonfiglio, grandi italiane: Jessica Pieri fa fuori Zhuk



Milano, 19 maggio 2015 – Match di maggior interesse, con tanto di sorpresa finale. E la sorpresa è ancora una volta azzurra, dopo la bella vittoria di ieri di Bianca Turati contro la n.3 del tabellone Swan, oggi al 56° Trofeo Bonfiglio è stata la volta di Jessica Pieri. La piccola toscana – piccola in quanto a struttura fisica, è classe 1997 – ha fatto fuori una delle più attese al Tc Milano Alberto Bonacossa, cioè la russa Sofya Zhuk. Sguardo glaciale, coda bionda ben legata e unghie smaltate, la baby-Sharapova si è schiantata contro i cambi di ritmo dell’azzurra, bravissima a mischiare le carte e soprattutto le traiettorie, variando velocità e ritmi. E così la russa di ghiaccio, 15 anni e n.27 junior, si è sciolta, proprio come aveva fatto una settimana fa a Santa Croce, dove a prevalere era stata ancora Jessica. Una vittoria anche più severa della precedente (6-3 6-2 contro il 7-5 7-6 in Toscana) che proietta l’azzurra al 2° turno: ad attenderla c’è la croata Ena Babic, qualificata e n.433 delle classifiche giovanili. Molti rimpianti invece per Ludmilla Samsonova, che ha sciupato diverse occasioni nel terzo set prima di cedere all’indiana Yadlapalli, n.21 under 18, al tie-break decisivo. L’azzurra, nonostante il cognome ereditato dalla nascita in Russia, ha commesso qualche errore di troppo, specialmente in risposta, che le è costata la partita. Prima di passare al tabellone maschile, va detto che ci sono già due azzurri – contemplando entrambi i draw – promossi agli ottavi di finale. Una è proprio Bianca Turati, anche lei di base a Bordighera come Ludmilla Samsonova, e proiettata avanti dopo il 6-0 6-0 rifilato all’argentina Ornella Garavani, n.107 al mondo under 18. L’altro invece, passando al tabellone maschile, è il calabrese Corrado Summaria: approdato agli ‘ottavi’ dopo un 6-2 6-3 ai danni dello spagnolo Guell Bartrina (n.59) e costruito su un diritto incisivo e sulla capacità di bilanciare con qualche palla corta nei momenti giusti.

Andrea Pellegrino (foto Panunzio)

Andrea Pellegrino (foto Panunzio)

E proprio tra i maschi, due ottime sorprese targate Italia. Vengono dal Nord-Est e sono firmate dall’altoatesino Alexander Weis e dal veneto Luca Giacomini, che dopo aver superato le qualificazioni hanno passato anche il 1° turno battendo, rispettivamente, l’australiano Delaney (n.48) e il russo Alexander Bublik, testa di serie n.14. Ottima conferma arriva invece dal pugliese Andrea Pellegrino, che doma in due set il portoghese Cunha Silva con il punteggio di 7-5 6-1. Il ragazzo di Bisceglie, che a Milano aveva già vinto il Torneo Avvenire under 16 nel 2013, ha lottato solo nel primo parziale: “Ho giocato molto bene – ha detto – soprattutto il game del 6-5 nel primo set, con le palle nuove”. A proposito, nota a margine: da quest’anno il Trofeo Bonfiglio prevede un cambio palle ogni 11 e 13 game, proprio come gli altri quattro eventi del Grand Slam. I due qualificati, dunque, e Pellegrino: sono questi i nomi dei 3 italiani su 9 impegnati nel primo turno: fuori invece Manfred Fellin (che pure ha lottato come un leone onorando la sua wild card fino al tie-break del terzo set, perso contro il francese Denolly, Top 10 mondiale), Marco Mosciatti e Giovanni Fonio. Così come, tra le donne, l’altra altoatesina Verena Hofer. Nel frattempo, nessuno scossone – almeno per oggi – per i favoriti, con le vittorie dei primi due del seeding (il brasiliano Luz e lo statunitense Fritz). Cade solo la testa di serie n.4, il coreano Yunseong Chung, già al 2° turno e sorpreso dall’americano Nathan Ponwith. Domani si comincia alle ore 10, con un occhio al cielo per scongiurare la pioggia.

Tabellone singolare maschile, secondo turno

A. Santillan (JPN) [3] b. T. Sandkaulen (GER) 6-2 6-2, W. Blumberg (USA) [6] b. A. De Minaur (AUS) 6-3 6-1, T. Wu (TPE) b. F. Capalbo (ARG) [9] 6-4 6-2, O. Luz (BRA) [1] b. K. Raisma (EST) 6-3 6-4, N. Ponwith (USA) b. Y. Chung (KOR) [4] 3-6 7-5 6-2, C. Summaria (ITA) [WC] b. E. Guell Bartrina (ESP) 6-2 6-3, H. Hurkacz (POL) b. G. Blancaneaux (FRA) 6-2 6-4.

Tabellone singolare femminile, secondo turno

B. Turati (ITA) [WC] b. O. Garavani (ARG) 6-0 6-0, F. Di Lorenzo (USA) b. K. Zavatska (UKR) 6-4 6-2, O. Pervushina (RUS) [16] b. I. Ibbou (ALG) 6-2 6-2, A. Pospelova (RUS) b. S. Sewing (USA) 6-3 6-4, R. Masarova (SUI) b. T. Mihalikova (SVK) [4] 6-4 2-6 6-2, M. Gordon (USA) [14] b. F. Bilardo (ITA) [WC] 6-4 3-6 6-4, L. Stefani (BRA) [11] b. S. Samir (EGY) 6-4 6-2.

Tabellone singolare maschile, primo turno

V. Kirkov (USA) [Q] b. T.M. Etcheverry (ARG) 7-6(1) 6-2, S. Riffice (USA) [Q] b. G. Fonio (ITA) [WC] 6-3 6-4, M.T. Barrios Vera (CHI) [7] b. M. Tinelli (ITA) [Q] 6-4 6-3, C. Denolly (FRA) [5] b. M. Fellin (ITA) [WC] 6-1 6-7(3) 7-5, S. Tsitsipas (GRE) [10] b. A. Tabilo (CAN) 2-6 7-5 6-3, M. Pena Lopez (ARG) [11] b. N. Perrone (USA) [Q] 6-4 6-3, L. Giacomini (ITA) [Q] b. A. Bublik (RUS) [14] 6-4 6-3, D. Shapovalov (CAN) [Q] b. M. Mosciatti (ITA) 6-3 6-3, M. Valkusz (HUN) [13] b. F. Mora (ITA) [LL] 6-0 6-4, T. Fritz (USA) [2] b. M. Osmakcic (SUI) 6-4 6-1, A. Weis (ITA) [Q] b. J. Delaney (AUS) 6-2 6-1, A. Pellegrino (ITA) b. F. Cunha Silva (POR) 7-5 6-1, A. Molkan (SVK) [15] b. A. Guerrieri (ITA) [Q] 3-6 6-2 6-2.

Tabellone singolare femminile, primo turno

A. Blinkova (RUS) [10] b. L. Piccinetti (ITA) [Q] 6-2 2-6 6-2, C. Bucsa (ESP) [Q] b. V. Hofer (ITA) [WC] 6-3 6-0, E. Babic (CRO) [Q] b. A. Sanford (USA) 4-6 6-2 7-5, J. Pieri (ITA) [SE] b. S. Zhuk (RUS) [13] 6-3 6-2, M. Kolodziejova (CZE) [9] b. A. Zabirova (RUS) 6-1 7-5, M. Paigina [Q] b. V. Lapko (BLR) 7-6(3) 0-6 6-2, P. Yadlapalli (IND) [8] b. L. Samsonova (ITA) 7-5 3-6 7-6(2), C. Muramatsu (JPN) b. J. Crivelletto (SUI) [Q] 7-5 6-3, A. Kalinskaya (RUS) [5] b. H. Arakawa (JPN) [Q] 6-1 6-4, P. Udvardy (HUN) [Q] b. L. Wargnier (FRA) 1-6 6-1 6-0, M. Vondrousova (CZE) [2] b. P. Hon (AUS) [Q] 6-2 6-4.

COME SEGUIRE IL BONFIGLIO – I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio 2015 su Tennis-Ticker, applicazione per smartphone (Apple) che consentirà di seguire i match punto per punto. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook e Twitter (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa). È possibile partecipare con l’hashtag #TrofeoBonfiglio.

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA – Con i mezzi pubblici: tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (lilla) fermate Portello o Domodossola (5-10 min. a piedi). In auto, dalle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa) fino a via Arimondi.

Leggi Tutto

Trofeo Bonfiglio, impresa Turati. Sgambettata lady Swan



Milano, 18 maggio 2015 – Doveva essere la giornata di Bianca Turati, e lo è stato. Alla grandissima: perché la 17enne di Barzanò (provincia di Lecco) ha messo a segno una delle più grandi sorprese della prima giornata di tabellone principale del 56° Trofeo Bonfiglio. Lo ha fatto, sulla terra rossa del Tc Milano Alberto Bonacossa, eliminando l’inglesina Katie Swan. Un successo in pieno stile Turati, lottando, soffrendo, correndo e rimontando un’avversaria più quotata (n.9 del ranking Itf juniores e finalista agli Australian Open under 18 dello scorso gennaio) e più grossa fisicamente. Allenata dal Team Piatti a Bordighera e seguita a Milano a bordo campo da coach Giulia Bruschi, la brianzola ha subito fatto capire alla giocatrice d’oltremanica che partita sarebbe stata, ribattendo alla potenza con variazioni di traiettorie ed effetti. Nonostante questo Katie Swan è sempre stata avanti, almeno nel primo parziale, fino al 7-5 finale. Dalla seconda partita invece il trend del risultato è cambiato, non il canovaccio della gara. Con Bianca capace di lavorare ai fianchi la britannica, vincere il secondo set per 6-4 e di chiudere la pratica per 6-1 al terzo, con l’avversaria cotta a puntino dal gran caldo meneghino e dalla regolarità dell’azzurra. Che prosegue con la grande dose di fiducia incamerata in questa parte di 2015, dopo i successi a Cap d’Ail (Francia) e Salsomaggiore. La sua vittoria fa parte del tris italiano messo in tavola dalle otto azzurre impegnate in questo primo lunedì di torneo. Oltre alla brianzola, si sono qualificate anche la palermitana Federica Bilardo e l’emiliana Beatrice Torelli.

Non è andata altrettanto bene alla gemella di Bianca, Anna, sconfitta dalla svizzera Masarova. Né alla figlia di coach Max Sartori, Giulia, eliminata dall’algerina Ines Ibbou (n.68 junior). Il tabellone femminile è quello che più di tutti ha catalizzato l’attenzione in questo avvio: già, perché è quello che è stato più ricco di sorprese. Come quella che ha visto uscire di scena la prima favorita della vigilia, vale a dire l’ungherese Dalma Galfi, n.3 del mondo under 18. A mandarla k.o. ci ha pensato la russa Aleksandra Pospelova, ma anche una serie di tre errori consecutivi nel tie-break decisivo. In particolare, dal match point a favore, ha sparacchiato a rete due colpi da fondo prima di auto condannarsi con un doppio fallo sul primo match point avversario. Acque molto più tranquille nel tabellone maschile, dove il n.1 del seeding ha avuto bisogno di soli due set (6-3 6-4) per avere la meglio dello statunitense Blanch. Erano 7 gli azzurri al via questa mattina e alla fine sono stati soltanto due i qualificati per il 2° turno: il romano Federico Bonacia ha superato l’argentino Espin-Busleiman in due set, mentre Corrado Summaria ha avuto la meglio in tre set sul giapponese Tokuda. Molto rammarico invece per Gian Marco Moroni, sconfitto al set decisivo dopo non essere riuscito a trasformare un match point sul 5-4. Così come per il marchigiano Samuele Ramazzotti, costretto al ritiro per un problema muscolare a entrambi i polpacci e costretto ad abbandonare in avvio di terzo set. Martedì si comincia alle ore 9 (ingresso gratuito) per allineare entrambi i tabelloni al 2° turno.

Tabellone singolare maschile, primo turno

O. Luz (BRA) [1] b. U. Blanch (USA) 6-3 6-4, K. Raisma (EST) b. G. De Rossi (ITA) [WC] 6-2 4-6 7-6(4), H. Hurkacz (POL) b. Y. Watanuki (JPN) 6-2 3-6 6-4, G. Blancaneaux (FRA) b. C.Y. Oh (KOR) [16] 4-6 6-3 6-0, F. Capalbo (ARG) [9] b. P. Niklas-Salminen (FIN) 6-4 7-5, T. Wu (TPE) b. M. Speziali (ITA) [WC] 6-0 6-2, N.H. Ly (VIE) [8] b. S. Ramazzotti (ITA) [WC] 1-6 6-3 1-1 rit., A. Santillan (JPN) [3] b. J.J. Rosas (PER) 6-3 6-2, Y. Chung (KOR) [4] b. M. Dembek (POL) 7-5 6-4, W. Blumberg (USA) [6] b. J. Nikles (SUI) 6-4 6-4, C. Summaria (ITA) [WC] b. R. Tokuda (JPN) 7-5 3-6 6-3, D. Karimov (UZB) [12] b. E. Guell Bartrina (ESP) 6-4 3-6 6-3, S. Nagal (IND) b. I. Marcondes (BRA) 6-3 6-4, N. Ponwith (USA) b. J. Yamasaki (JPN) 6-3 1-6 6-3, T. Sandkaulen (GER) b. D. Klok (RUS) 6-7(6) 6-0 6-1, F. Bonacia (ITA) b. G. Espin Busleiman (ARG) 6-3 6-2, Y. Takahashi (JPN) b. J. Ocleppo (ITA) [WC] 6-1 6-2, A. De Minaur (AUS) b. N. Borges (POR) 6-1 4-6 6-3, J.P. Ficovich (ARG) b. G.M. Moroni (ITA) [WC] 4-6 6-3 7-5.

Tabellone singolare femminile, primo turno

A. Pospelova (RUS) b. D. Galfi (HUN) [1] 4-6 6-3 7-6(6), S. Sewing (USA) b. M. Cappelletti (ITA) [WC] 6-3 6-0, I. Ibbou (ALG) b. G. Sartori (ITA) [WC] 6-3 6-1, O. Pervushina (RUS) [16] b. T.G. Pedretti (BRA) 7-5 6-2, M.F. Herazo Golzalez (COL) b. D. Said (EGY) 6-4 7-6(6), C. Robillard-Millette (CAN) [7] b. J.A. Cristian (ROU) 6-3 7-6(7), B. Turati (ITA) [WC] b. K. Swan (GBR) [3] 5-7 6-4 6-1, O. Garavani (ARG) b. N. Arakawa (JPN) 6-3 6-1, B. Torelli (ITA) b. S. Mendez (AUS) 6-1 6-4, W. Zheng (CHN) [6] b. B.V. Andreescu (CAN) 7-5 1-6 6-1, E. Kazionova (RUS) b. M. Lumsden (GBR) 7-5 1-6 6-4, N. Bains (AUS) [12] b. T. Pieri (ITA) [WC] 6-4 6-2, F. Di Lorenzo (USA) b. E. Levashova (RUS) [15] 6-2 4-6 6-4, K. Zavatska (UKR) b. I. Cho (TPE) 2-6 6-2 6-0, R. Masarova (SUI) b. A. Turati (ITA) [WC] 7-5 6-1, T. Mihalikova (SVK) [4] b. V. Zeleva (RUS) 3-6 6-2 6-4, K. Sebov (CAN) b. M.V. Viviani (ITA) [WC] 6-3 6-1, S. Samir (EGY) b. K.P. Bejenaru (ROU) 6-3 3-6 6-3, L. Stefani (BRA) [11] b. D. Nur Haliza (INA) 2-6 6-2 6-2, M. Gordon (USA) [14] b. E. Francati (DEN) 6-3 6-0, F. Bilardo (ITA) [WC] b. C. Lommer (USA) [LL] 7-6(3) 6-1.

COME SEGUIRE IL BONFIGLIO – I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio 2015 su Tennis-Ticker, applicazione per smartphone (Apple) che consentirà di seguire i match punto per punto. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook e Twitter (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa). È possibile partecipare con l’hashtag #TrofeoBonfiglio.

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA – Con i mezzi pubblici: tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (lilla) fermate Portello o Domodossola (5-10 min. a piedi). In auto, dalle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa) fino a via Arimondi.

Leggi Tutto

Trofeo Bonfiglio: finite le quali, da lunedì il main draw



Milano, 17 maggio 2015 – Non è ancora cominciato il tabellone principale, ma c’è già in programma un big match al Trofeo Bonfiglio 2015. È quello tra la brianzola Bianca Turati, una delle azzurre più in forma in questa prima fase di stagione, e la stellina inglese Katie Swan, finalista agli ultimi Australian Open juniores. Sono su di lei tutti i riflettori azzurri del Day 3, con un occhio di riguardo però anche per il romano Gianmarco Moroni, che esordirà in questa 56a edizione contro l’argentino Ficovich, e per il marchigiano Samuele Ramazzotti, opposto al vietnamita Ly, testa di serie n.8 del tabellone. Bisognerà attendere invece martedì per vedere all’opera Andrea Pellegrino e Jessica Pieri, in arrivo da Santa Croce sull’Arno (Pisa), dove entrambi hanno raggiunto la finale di un altro ‘classicone’ del calendario internazionale italiano. Il pugliese di Bisceglie arriva al Tc Milano Bonacossa sulla scia della vittoria, mentre Jessica si è dovuta ‘accontentare’ della seconda piazza (dietro alla russa Blinkova). E sulla terra rossa di via Arimondi dovrà affrontare un 1° turno molto ostico contro un’altra russa, questa volta la 15enne moscovita Sofya Zhuk, pure lei tra le più attese ai nastri di partenza. Ed è sempre la Russia a farsi rispettare nella domenica dedicata alla conclusione delle qualificazioni, con la 16enne Marta Paigina capace di dominare campo e avversarie: prima con un duplice 6-2 alla ‘quadrumane’ toscana Lucrezia Stefanini (sia diritto che rovescio a due mani) e poi la cinese Ma per 6-0 6-1. Contando i game persi, 1° turno di ‘quali’ compreso, il totale arriva a 9: un bel lasciapassare anche per il tabellone principale. Dove promette di essere una mina vagante nonostante il suo ranking juniores da n.879 al mondo, ma forte del ranking Wta (n.574) e di due titoli professionistici già in bacheca.

Andrea Guerrieri (foto Recalcati)

Andrea Guerrieri (foto Recalcati)

Altre indicazioni importanti dalle qualificazioni sono arrivate dalla competizione maschile, dove sono cadute tutte e tre le prime teste di serie, vale a dire – nell’ordine – il brasiliano Roveri-Sydney (superato dal croato Gojo), l’australiano Daniel Nolan (battuto dallo svizzero Martinez) e il finlandese Eero Vasa (eliminato dallo statunitense Perrone). Meglio le favorite in gonnella, guidate dalla n.1 ungherese Panna Udvardy, n.106 del ranking mondiale, molto abile nel disegnare geometrie sul campo. Per staccare il pass, ha superato la statunitense Chiara Lommer per 7-6 5-7 6-1. E per quanto riguarda gli azzurri? Si aspettavano Mora, Dalla Valle e Balzerani, e invece sono spuntati Weis, Giacomini e Guerrieri, un trio promosso al tabellone principale in modo sorprendente, se considerate le premesse della vigilia, ma non per quanto visto sul campo. In particolar modo, il braccio mancino di Guerrieri ha rifilato un doppio 6-1 al bergamasco Filippo Mora, ancora tennisticamente poco completo. In serata, ancora in campo a lottare per un posto nel main draw, anche il milanese Mattia Tinelli, opposto all’americano Caruana. Tra le baby azzurre impegnate nelle ‘quali’, l’ha spuntata – anche qui a sorpresa – l’azzurra Lisa Piccinetti (2-6 6-3 6-1 sulla francese Johanson). Domani il programma comincia alle ore 9, l’ingresso è sempre gratuito.

Qualificazioni: tabellone maschile, turno decisivo

A. Weis (ITA) b. B. Gojo (CRO) 7-5 7-6(4), L. Giacomini (ITA) b. G.A. Olivieri (ARG) [14] 6-3 6-3, A. Guerrieri (ITA) b. F. Mora (ITA) 6-1 6-1, V. Kirkov (USA) [15] b. M. Martinez (SUI) 7-5 6-2, D. Shapovalov (CAN) [5] b. A. Popyrin (AUS) 6-4 6-7(3) 6-4, S. Riffice (USA) [4] b. T.M. Etcheverry (ARG) 6-3 6-3.

Da concludere in serata: C. Bittoun Kouzmine (FRA) – N. Perrone (USA), L. Caruana (USA) [8] – M. Tinelli (ITA).

Qualificazioni: tabellone femminile, turno decisivo

P. Udvardy (HUN) [1] b. C. Lommer (USA) 7-6(3) 5-7 6-1, C. Bucsa (ESP) [3] b. A.A. Rosca (ROU) [10] 4-6 6-4 7-5, M. Paigina (RUS) [WC] b. S. Ma (CHN) [4] 6-0 6-1, E. Babic (CRO) b. J. Lewis (NZL) [5] 6-4 6-2, P. Hon (AUS) [7] b. M. Bjorklund (SWE) [11] 6-2 6-1, J. Crivelletto (SUI) [13] b. V. Urelli Rinaldi (ITA) 6-1 6-0, Arakawa (JPN) [6] b. E. Ganga (ARG) [9] 7-5 6-3, L. Piccinetti (ITA) [WC] b. R. Johanson (CAN) [14] 2-6 6-3 6-1.

Qualificazioni: tabellone maschile, secondo turno

A. Popyrin (AUS) b. F. Bertuccioli (ITA) 6-7(6) 7-6(2) 6-2, G.A. Olivieri (ARG) [14] b. S. Reitano (ITA) 6-2 6-0, L. Giacomini (ITA) b. L. Koelle (BRA) 4-6 6-2 6-3, D. Shapovalov (CAN) [5] b. B. Britez (PAR) 7-6(4) 6-1, B. Gojo (CRO) b. G. Roveri Sidney (BRA) [1] 6-0 6-1, M. Martinez (SUI) b. D. Nolan (AUS) [2] 6-4 6-1, V. Kirkov (USA) [15] b. R. Balzerani (ITA) 6-4 6-1, A. Weis (ITA) b. J.C.M.Aguilar (BOL) 7-6(5) 6-4, S. Riffice (USA) [4] b. R.J. Storrie (GBR) 6-1 6-0, L. Caruana (USA) [8] b. E. Benchetrit (FRA) 6-3 7-5, N. Perrone (USA) b. E. Vasa (FIN) [3] 6-7(5) 6-2 7-6(5), C. Bittoun Kouzmine (FRA) b. P. Matuszewski (POL) [12] 7-6(5) 6-4, T.M. Etcheverry (ARG) b. V. Cheruku (IND) [16] 6-3 3-6 6-0, F. Mora (ITA) b. M. Mol (POL) 6-4 6-2, A. Guerrieri (ITA) b. T. Bryde (USA) 6-1 6-4, M. Tinelli (ITA) b. C. Taberner (ESP) [11] 1-6 7-6(5) 7-6(4).

Qualificazioni: tabellone femminile, secondo turno

C. Lommer (USA) b. L. Kung (SUI) 6-1 6-1, J. Crivelletto (SUI) [13] b. E. Chiesa (ITA) 6-3 6-7(6) 6-2, C. Bucsa (ESP) [3] b. E. Lioi (ITA) 6-4 6-3, S. Ma (CHN) [4] b. A. Rushiti (SUI) 7-5 6-2, P. Hon (AUS) [7] b. N.T. Pafundi (USA) 7-5 6-3, P. Udvardy (HUN) [1] b. S. Chinellato (ITA) 6-1 3-6 6-4, M. Paigina (RUS) [WC] b. L. Stefanini (ITA) [12] 6-2 6-2, V. Urelli Rinaldi (ITA) b. M. Lo Pumo (ITA) 5-7 6-4 6-4, M. Bjorklund (SWE) [11] b. M. Zanatta (ITA) 6-0 6-0, A.A. Rosca (ROU) [10] b. G. Peoni (ITA) 4-6 6-4 6-1, E. Babic (CRO) b. C. Catini (ITA) 6-2 5-7 6-2, R. Johanson (CAN) [14] b. G. Turconi (ITA) 6-2 6-3, J. Lewis (NZL) [5] b. V. Verzoletto (ITA) 6-0 6-0, L. Piccinetti (ITA) [WC] b. B. Ivaldi (ITA) 6-2 6-4, H. Arakawa (JPN) [6] b. L. Bronzetti (ITA) 7-6(6) 6-2, E. Ganga (ARG) [9] b. C. Abbate (ITA) 6-1 7-5.

COME SEGUIRE IL BONFIGLIO – I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio 2015 su Tennis-Ticker, applicazione per smartphone (Apple e Android) che consentirà di seguire i match punto per punto. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook e Twitter (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa). È possibile partecipare con l’hashtag #TrofeoBonfiglio.

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA – Con i mezzi pubblici: tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (lilla) fermate Portello o Domodossola (5-10 min. a piedi). In auto, dalle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa) fino a via Arimondi.

Leggi Tutto

Trofeo Bonfiglio: Mora e Stefanini partenza sprint in quali



Milano, 16 maggio 2015 – 64 match in 10 ore e su 15 campi (12 al Tc Milano Bonaccosa e 3 allo Sporting Club Milano 2 di Segrate). Così è cominciata l’edizione n.56 del Trofeo Bonfiglio, con un brivido legato al maltempo e alle condizioni dei campi del Tc Milano Alberto Bonacossa. Che però hanno retto alla grande la pioggia caduta sulla città nella notte di venerdì. E così i primi turni sono scesi in campo regolarmente, con 29 italiani nel draw maschile e 44 italiane in quello femminile. Diversi i match tirati, causa di un programma allungato e ancora non terminato, con le principali teste di serie del tabellone maschile a sudarsi un passaggio del turno per nulla scontato. A impressionare molto, tra i 126 scesi in campo (l’azzurra Martina Lo Pumo ha superato il turno senza giocare visto il passaggio diretto nel main draw dell’ucraina Katarina Zavatska), è stata la russa Marta Paigina, spilungona russa classe 1999 in gara grazie a una wild card: a far le spese del suo tennis pesantissimo e dei suoi centimetri è stata l’altoatesina Vera Ploner, il cui gioco mancino non è riuscito ad andare oltre il 6-2 6-2 finale, sopraffatto dalla profondità e dalle geometrie della russa. Tra i maschi, buoni segnali dal bergamasco Filippo Mora e dal suo stilisticamente impeccabile rovescio a una mano: il lombardo ha vinto in tre set dopo aver rimontato ripetuti svantaggi nel primo parziale (poi chiuso al tie-break) e senza subire i contraccolpi di un secondo set perso per 6 giochi a 3 (7-6 3-6 6-1 il finale). Domenica 17 maggio, a partire dalle ore 9, spazio al doppio turno per determinare i 16 qualificati.

Ma di primi turni ci sono già anche quelli dei tabelloni principali, sorteggiati elettronicamente nel pomeriggio di sabato. Parlando d’Italia, è andata meglio ai ragazzi, perché l’urna ‘rosa’ non ci è andata leggera: soprattutto con Bianca Turati, una delle azzurre più attese alla vigilia e con una wild card da poter sfruttare. Proprio alla 17enne brianzola, che a inizio 2015 ha già messo in bacheca i tornei di Salsomaggiore e Cap d’Ail (Francia), toccherà l’inglesina Katie Swan, testa di serie n.3 del torneo. Match duro anche per la toscana Jessica Pieri, che affronterà la russa Sofya Zhuk, stellina in miniatura plasmata a immagine e somiglianza di Maria Sharapova. Accoppiamento ostico, certo, ma c’è da dire che nell’ultimo scontro diretto – qualche giorno fa a Santa Croce – l’azzurra ha prevalso per 7-6 7-5 prima di concludere il suo percorso da finalista. I ragazzi invece evitano le prime 4 teste di serie, con i turni più complessi per le wild card Manfred Fellin (opposto al francese Corentin Denolly, n.5 del seeding) e Samuele Ramazzotti (contro il vietnamita Nam Hoang Ly, testa di serie n.8). A conti fatti, in attesa del doppio turno di domani e dei conseguenti verdetti delle qualificazioni, sono 22 gli italiani già certi di un posto nei main draw, 11 per tabellone.

Qualificazioni: tabellone maschile, primo turno

V. Cheruku (IND) [16] b. G. Tresca (ITA) 6-1 7-5, D. Shapovalov (CAN) [5] b. A.G. Ciurletti (ITA) 7-5 6-3, B. Britez (PAR) b. J. Small (USA) 6-3 2-6 6-4, A. Popyrin (AUS) b. N. Rossi (ITA) [WC] 6-2 6-1, F. Bertuccioli (ITA) b. S. Saidkarimov (UZB) [10] 6-3 6-1, L. Giacomini (ITA) b. U. Humbert (FRA) [6] 6-4 6-2, L. Koelle (BRA) b. G. Bosio (ITA) [WC] 6-0 7-6(2), S. Reitano (ITA) b. J. Wojcik (USA) 7-5 6-0, G.A. Olivieri (ARG) [14] b. A. Fossati (ITA) 6-3 6-1, E. Vasa (FIN) [3] b. F. Meligeni Rodrigues Alves (BRA) 4-6 6-3 6-2, N. Perrone (USA) b. N. Crespi (ITA) [WC] 6-2 6-3, C. Bittoun Kouzmine (FRA) b. A. Zanetti (ITA) 6-1 6-1, P. Matuszewski (POL) [12] b. M. Bedolo (ITA) 6-7(3) 6-3 7-5, S. Riffice (USA) [4] b. A. Bessire (ITA) 6-0 6-3, R.J. Storrie (GBR) b. M. Delebois (ITA) [WC] 6-2 6-1, T.M. Etcheverry (ARG) b. E. Dalla Valle (ITA) 7-6(2) 6-0, M. Mol (POL) b. C. Scandroglio (ITA) [WC] 6-2 6-3, A. Guerrieri (ITA) b. B. Thomson (IRL) [13] 6-3 6-2, L. Caruana (USA) [8] b. D. Colla (ITA) [WC] 6-1 6-1, R. Balzerani (ITA) b. C. De La Bassetiere (FRA) 6-4 6-2, F. Mora (ITA) b. A. Canter (GBR) [7] 7-6(3) 3-6 6-1, D. Nolan (AUS) [2] b. A. Coppini (ITA) 6-3 2-6 6-0, G. Roveri Sidney (BRA) [1] b. L. Dell’Ospedale (ITA) 7-6(1) 6-3.

Da concludere in serata: G. Oradini (ITA) – V. Kirkov (USA) [15], B. Gojo (CRO) – L. Boveri (ITA) [WC], J.C.M.Aguilar (BOL) – L. Zacconi (ITA), A. Weis (ITA) – L.Y.R. Lin (TPE) [9], M. Merli (ITA) [WC] – T. Bryde (USA), E. Benchetrit (FRA) – T. Ruehl (GER), M. De Rossi (SMR) – M. Tinelli (ITA), M. Gjomarkaj (ITA) – C. Taberner (ESP) [11], L. Massimo (ITA) – M. Martinez (SUI).

Qualificazioni: tabellone femminile, primo turno

P. Udvardy (HUN) [1] b. C. Ciaccia (ITA) 6-3 6-1, S. Chinellato (ITA) b. M. Presot (ITA) 6-3 6-1, L. Kung (SUI) b. C. Bordo (ITA) [WC] 6-0 6-3, C. Lommer (USA) b. F.J. Gardella (ITA) [15] 6-2 7-5, C. Bucsa (ESP) [3] b. C. Gai (ITA) 6-2 6-4, E. Lioi (ITA) b. M. Pratesi (ITA) 6-1 6-4, G. Peoni (ITA) b. A. Ripamonti (ITA) 6-1 6-1, A.A. Rosca (ROU) [10] b. V. Mariotto (ITA) 6-0 6-0, S. Ma (CHN) [4] b. I. Tcherkes Zade (ITA) 6-3 6-1, A. Rushiti (SUI) b. A. Curci (ITA) [WC] 6-7(8) 6-1 6-2, M. Paigina (RUS) [WC] b. V. Ploner (ITA) 6-2 6-2, L. Stefanini (ITA) [12] b. M.A. Scotti (ITA) 6-1 6-4, J. Crivelletto (SUI) [13] b. I. Lavino (ITA) 6-4 6-1, E. Chiesa (ITA) b. C. Scremin (ITA) [WC] 7-5 6-2, V. Urelli Rinaldi (ITA) b. C. Negrini (ITA) 6-0 5-7 6-1, H. Arakawa (JPN) [6] b. E. Visentin (ITA) 6-4 7-5, L. Bronzetti (ITA) b. S. Bandecchi (SUI) 5-7 7-6(3) 6-4, C. Abbate (ITA) b. G. La Rocca (ITA) 6-3 1-6 6-3, E. Ganga (ARG) [9] b. M.L. Molesini (ITA) 6-1 6-1, P. Hon (AUS) [7] b. I. Di Carlo (ITA) 6-2 6-4, N.T. Pafundi (USA) b. M. Gobetti (ITA) 7-6(3) 6-3, M. Zanatta (ITA) b. G. Leali (ITA) 6-2 6-0, M. Bjorklund (SWE) [11] b. C. Romito (ITA) [WC] 6-0 6-0, J. Lewis (NZL) [5] b. A. Carlone (ITA) 6-4 6-3, L. Piccinetti (ITA) [WC] b. C. Merico (SUI) 4-6 7-6(0) 6-1, G. Turconi (ITA) b. D. Simonetti (ITA) 6-2 6-1, R. Johanson (CAN) [14] b. A. D’Auria (ITA) 6-3 6-2, E. Babic (CRO) b. F. Sema (ITA) 4-6 6-1 6-1, B. Ivaldi (ITA) b. F. Mordegan (ITA) [8 – WC] 7-5 6-0, C. Catini (ITA) b. A. Simonelli (ITA) [16] 3-6 7-6(5) 6-2, V. Verzoletto (ITA) b. F. Gaida (ITA) [WC] 6-4 1-6 6-3 K. Zavatska (UKR) [2] direttamente al main draw, M. Lo Pumo (ITA) al 2° turno di qualificazioni.

COME SEGUIRE IL BONFIGLIO – I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio 2015 su Tennis-Ticker, applicazione per smartphone (Apple e Android) che consentirà di seguire i match punto per punto. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook e Twitter (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa). È possibile partecipare con l’hashtag #TrofeoBonfiglio.

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA – Con i mezzi pubblici: tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (lilla) fermate Portello o Domodossola (5-10 min. a piedi). In auto, dalle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa) fino a via Arimondi.

Leggi Tutto

Trofeo Bonfiglio: stranieri favoriti, l’Italia parte da dietro



Milano, 15 maggio 2015 – Stranieri strafavoriti. Questa sembra l’indicazione lanciata dalle entry list del Trofeo Bonfiglio 2015, in campo da domani, sabato 16 maggio, con le qualificazioni (da lunedì 18 il tabellone principale). Ma se è vero che i più quotati vengono da Brasile, Stati Uniti, Russia ed estremo oriente, è altrettanto vero che le sorprese a livello giovanile sono sempre in agguato. Motivo per cui l’Italia, pur partendo dalle retrovie, con soli quattro giocatori ammessi di diritto nei due tabelloni principali (Bonacia e Pellegrino tra i maschi, Samsonova e Torelli tra le ragazze), può sperare in qualche colpaccio. Partendo proprio dal comparto maschile, il 2015 azzurro al Tc Milano Alberto Bonacossa fa appunto affidamento sul romano Federico Bonacia, attualmente n.63 del ranking mondiale, e sul pugliese Andrea Pellegrino. Quest’ultimo, 18enne di Bisceglie, ha già dimostrato un buon feeling con Milano, visto che nel 2013 vinse il Torneo Avvenire del Tc Ambrosiano, una delle manifestazioni internazionali più importanti del panorama Under 16 (in campo al ‘Bonfiglio’ anche la vincitrice femminile di quell’edizione dell’Avvenire, la russa Sofya Zhuk). Quello di Pellegrino è un tennis vario, ricco di discese a rete, smorzate e colpi a effetto, un gioco che si poggia comunque sulle basi di un solido servizio dall’alto del suo metro e 80 abbondante.

In campo femminile invece, tra le ammesse di diritto al 5° Slam junior dell’anno, ci sono Beatrice Torelli e Ludmilla Samsonova. Quest’ultima, russa di nascita ma italianissima di passaporto e di cultura (si è trasferita all’età di due anni prima in Val d’Aosta poi in Liguria), si allena a Bordighera con il Team di Riccardo Piatti ed è una giocatrice potente, capace di spingere da fondo e di andare a cercare la soluzione vincente in molti frangenti. Arma che, spesso, si rivela a doppio taglio. Il poker azzurro andrà comunque a rimpolparsi con il lotto delle wild card, ancora non tutte assegnate. Tra quelle sicure, spiccano due nomi, uno per tabellone: Gianmarco Moroni e Bianca Turati. Il primo è romano, l’altra brianzola: in comune hanno la base d’allenamenti (sempre a Bordighera con il Piatti Team) e un inizio di 2015 assolutamente positivo. Positivo e a braccetto, visto che i due successi più significativi li hanno colti nelle stesse settimane e negli stessi eventi: prima con il prestigioso torneo giovanile di Cap d’Ail, in aprile in Costa Azzurra, e poi con il sigillo a Salsomaggiore, altro classico del calendario Under 18 internazionale. Insomma, l’Italia parte a fare spenti, ma la materia prima per brillare di luce propria non le manca. Domenica 24 le finali di singolare (sempre ingresso gratuito).

COME SEGUIRE IL BONFIGLIO – I risultati in diretta del Trofeo Bonfiglio 2015 su Tennis-Ticker, applicazione per smartphone (Apple e Android) che consentirà di seguire i match punto per punto. Per maggiori informazioni www.tennis-ticker.com e www.tcmbonacossa.it. Aggiornamenti, foto e commenti su Facebook e Twitter (account ufficiali del Tc Milano A. Bonacossa). È possibile partecipare con l’hashtag #TrofeoBonfiglio.

COME ARRIVARE AL TCM BONACOSSA – Con i mezzi pubblici: tram 1, 14, 19 e 33 (fermata Piazza Firenze) oppure autobus 43, 48, 57, 69, 78, 90, 91, 163. In metropolitana, con la linea M5 (lilla) fermate Portello o Domodossola (5-10 min. a piedi). In auto, dalle tangenziali milanesi prendere l’uscita Certosa, seguire per il centro e imboccare la circonvallazione su Viale Monte Ceneri (cavalcavia della Ghisolfa) fino a via Arimondi.

Leggi Tutto

Trofeo Bonfiglio 2015, la scalata dei teenager comincia da qui



Milano, 7 maggio 2015 – Ormai non bisogna aspettare molto. Chi fa bene al Trofeo Bonfiglio, ha grosse possibilità di farsi notare a livello mondiale, tra i professionisti grandi e grossi, subito dopo. L’ennesima riprova l’avremo, con la 56° edizione, a partire dal 16 maggio prossimo, quando scatteranno le qualificazioni del Trofeo Bonfiglio 2015 (da lunedì 18 il tabellone principale). Possiamo esserne certi, perché in fondo sta succedendo sempre più spesso. Da almeno tre anni a questa parte, dal 2012 in poi. Tre anni fa vinsero Gianluigi Quinzi – poi vincitore a Wimbledon juniores – e Belinda Bencic, capace di farsi notare subito ai piani alti del circuito Wta. Ed è successo ancora, l’anno dopo, con la vittoria di Alexander Zverev, in grado di arrivare, a nemmeno un anno dal trionfo al Tc Milano Alberto Bonacossa, fino alle semifinali del Masters 1000 di Amburgo. Il climax è giunto al suo apice – per ora – con la scorsa edizione. Il finalista 2014, Andrey Rublev, ora lo vediamo già battagliare con i più forti: nell’ultimo Masters 1000 di Miami, per esempio, quando ha superato un turno nonostante i 17 anni sulla carta d’identità, prima di arrendersi al gigante John Isner. E la vincitrice 2014, CiCi Bellis: un fenomeno di precocità e di grinta, tanto da farsi strada nonostante il fisico mingherlino da 15enne nei tabellone dello Slam. No, non quelli junior, quelli delle grandi. Agli Us Open 2014, a sei mesi dal successo in via Arimondi, si è conquistata una wild card per il tabellone principale e ha pure passato un turno, battendo una giocatrice esperta come Dominika Cibulkova.

E quest’anno le cose non dovrebbero cambiare, almeno a giudicare dai nomi attesi sul rosso di Milano. Eppure, a volerne sceglierne uno dal mucchio, l’occhio cade su un’altra ragazzina. Anche lei 15enne, ma russa: si chiama Sofya Zhuk e gli appassionati milanesi hanno già avuto modo di stupirsi davanti al suo tennis al Tc Ambrosiano, quando vinse – nel 2013 – il Torneo Avvenire. Bionda, slanciata, nervosa, agonisticamente ‘cattiva’, con gli occhi da tigre. Una Sharapova in miniatura: picchia come lei, si muove come lei e urla come lei. Solo che Masha, a Milano alla stessa età perse in finale. Per quanto riguarda l’Italia, con pochi azzurri di diritto nei tabelloni principali (per il numero esatto bisogna attendere le liste definitive), è lecito attendersi qualche sorpresa dai talentini nostrani impegnati nelle qualificazioni oppure da coloro che usufruiranno di una wild card (come le gemelle Turati nel femminile e Gian Marco Moroni nel maschile). Intanto alla presentazione di giovedì, l’assessore allo sport del comune di Milano Chiara Bisconti, al tavolo con il presidente del Club Enrico Cerutti e con il primo vincitore del torneo Sergio Tacchini (1959), ha testimoniato la vicinanza delle istituzioni alla storica manifestazione milanese.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...