Posts Taggati ‘Under’

Due mesi a tutto tennis internazionale all’Olimpica Rezzato



Rezzato, 12 giugno 2018 – Dal 17 giugno al 29 luglio. Per un mese e mezzo l’Olimpica Tennis di Rezzato diventerà la capitale italiana del tennis internazionale, mettendo di nuovo sul piatto tre tornei uno dopo l’altro. Rispetto all’esperimento (vincente) del 2017, gli appuntamenti sono stati collocati ancora più vicini nel calendario, come a volerli rendere un unico maxi-evento che spazia dai ragazzini ai veterani, o viceversa dato l’ordine invertito rispetto a dodici mesi fa. Quest’anno il ruolo di apripista nel trittico bresciano tocca alla seconda edizione del “Town of Rezzato Trophy – Grand Prix Bredasole Wine”, torneo Itf Senior che accoglierà dagli over 45 agli over 75 (uomini e donne), e punta a diventare una delle manifestazioni di cartello della stagione dei veterani, sempre attenti alla qualità organizzativa dei tornei che frequentano. Dal 9 al 14 luglio sarà invece la volta del “Lampo Trophy Nation Cup – Grand Prix Gallerie Orler”, classico appuntamento under 12 per nazioni che negli anni ha visto passare dalla provincia di Brescia gente come la numero uno del mondo Simona Halep (fresca vincitrice del Roland Garros), Andy Murray, Alexander Zverev e tanti altri. Per l’edizione numero 17 di quello che è da considerare come il più importante evento internazionale a squadre su suolo italiano, arriveranno a Rezzato talenti da nove nazioni: Italia, Slovenia, Regno Unito, Israele, Ungheria, Francia, Bosnia Erzegovina, Messico e Romania. Le prime sette saranno in gara sia nel maschile sia nel femminile, il Messico solo con i ragazzi (campioni in carica), la Romania solo con le ragazze. Invariata la formula: due gironi da quattro squadre fra martedì e giovedì, venerdì le semifinali, sabato le finali.

I due appuntamenti faranno da antipasto al ritorno a Rezzato per il secondo anno consecutivo di una delle prove di qualificazione femminili per il Nations Challenge by Head, il campionato europeo under 12 per nazioni. Dal 25 al 29 luglio si daranno battaglia in terra bresciana le ragazze di Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Italia, Portogallo, Russia e Slovenia, a caccia dei due posti in palio per le finali, in programma un paio di settimane più tardi ad Ajaccio. “Lo scorso anno – dice Gianni Capacchietti, direttore degli eventi – abbiamo ricevuto un sacco di complimenti: le varie federazioni hanno apprezzato la qualità della nostra ospitalità, e non è un caso che le squadre presenti adesso siano aumentate”. Ma la serie di appuntamenti targati Olimpica Tennis non presta attenzione soltanto allo sport e al divertimento, ma anche all’alimentazione sana e alla beneficienza. “Il primo punto – dice Capacchietti – si tratta di un esperimento: abbiamo stretto una partnership che ci permetterà di servire ai ragazzi solo cibi certificati e di alta qualità”. Per quanto riguarda la beneficienza, grazie all’intercessione del partner tecnico Babolat gli organizzatori consegneranno a un’asta internazionale le racchette autografate di Rafael Nadal e Dominic Thiem, i finalisti dell’ultimo Roland Garros. Il ricavato sarà devoluto agli Spedali Civili di Brescia e all’Ospedale oncologico Laudato Sì di Rivoltella del Garda. Un gesto nobile che dà ancor più valore a un tris di tornei eccezionale.

Leggi Tutto

Marioni e Dell’Orto, festa per il Ct Ceriano nel classico Fratelli Rossetti



Ceriano Laghetto, 8 giugno – Ci sono giovani tennisti che non s’accontentano di guardare i loro idoli sfidarsi sulla “terra sacra” del Roland Garros, ma giocano e s’allenano per provare a realizzare il proprio sogno. E il torneo del circuito interprovinciale “Fratelli Rossetti”, organizzato dal Ct Ceriano, è uno dei migliori palcoscenici possibili per tanti di questi under lombardi. Così, quello che è diventato ormai un appuntamento classico per il club brianzolo, ancora una volta ha rappresentato un’occasione importante per tanti ragazzi e ragazze di tutte le categorie, dall’under 10 all’under 16. Ben 220 iscritti, divisi tra i campi di via Campaccio e quelli veloci del Centro Robur di Saronno, si sono dati battaglia in un clima di grande sportività. “Il livello generale è stato molto buono – commenta il presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco – e specie i più piccoli hanno già messo in mostra ottime doti tecniche e atletiche, frutto di un grande lavoro svolto dalle scuole tennis. Se under 14 e 16 sono già in grado di competere con giocatori adulti, quello che impressiona è vedere quello che sanno fare molti under 10 e under 12”.

Tommaso Marioni

Tra i tanti giovani che si sono messi in luce, ci sono pure quelli di casa. Su tutti, spiccano Tommaso Marioni e Alice Dell’Orto, che hanno vinto rispettivamente i tabelloni under 12 maschile e under 16 femminile. Marioni (3.5) ha superato Matteo Crespi (3.5) per 6-1 7-5 in quella che è stata l’ultima finale disputata. Tutto facile invece per l’altra cerianese Alice Dell’Orto (3.4), che non ha concesso nemmeno un set alle avversarie incontrate sul suo cammino e in finale ha avuto ragione di Gaia Alessandrini (4.2) con un rotondo 6-1 6-0. Da segnalare anche le semifinali raggiunte da altri portacolori del club brianzolo come Lorenzo Furia (Under 16) e Alessadro Corsini (Under 10). “Siamo molto soddisfatti per i successi di Marioni e Dell’Orto, ma quello che ci fa ancora più piacere è constatare come, dietro di loro, ci siano tanti altri ragazzi e ragazze ugualmente competitivi. Negli anni scorsi abbiamo puntato molto sui più piccoli e adesso stiamo raccogliendo i primi risultati importanti”, aggiunge il presidente Rocco. Ma le buone notizie per il club di via Campaccio non finiscono qui, perché il giovanissimo Filippo Castelli si è aggiudicato la prima tappa del circuito Head Sport Center under 12 disputata a Besozzo (Varese). Tra l’altro proprio Castelli e Marioni, insieme a Tobia Baragiola, saranno impegnati nei prossimi giorni nei Campionati regionali a squadre under 12 a caccia di un pass per la fase nazionale. Proprio come Alice Dell’Orto che, insieme ad Anna Menegazzo, ha già raggiunto le semifinali regionali femminili under 14.


I RISULTATI DI TUTTE LE FINALI

U10 Maschile: Christian Sala b. Emiliano Bratomi 7-6 6-4

U10 Femminile: Martina Scoccimarro b. Valeria Kravchenko n.d.

U12 Maschile: Tommaso Marioni b. Matteo Crespi 6-1 7-5

U12 Femminile: Ginevra Romitti b. Gloria Tricarico 6-4 6-1

U14 Maschile: Tommaso Redaelli b. Matteo Crespi 6-4 2-6 6-2

U14 Femminile: Ginevra Sassi b. Asia Chum Liverani 6-7 6-4 6-4

U16 Maschile: Tommaso Castelli b. Andrea Colombo 4-6 6-4 6-0

U16 Femminile: Alice Dell’Orto b. Gaia Alessandrini 6-1 6-0


CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Il Club Tennis Ceriano presenta il suo 2018



Ceriano Laghetto, 25 gennaio – Se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, la stagione 2018 per il Ct Ceriano non poteva iniziare meglio, con un doppio successo per due giovani promesse del club brianzolo. Tommaso Marioni, vincitore del rodeo Under 12 a Verdellino, in provincia di Bergamo e Lorenzo Furia che invece ha trionfato nel rodeo Under 16 di Segrate. Non a caso, il vivaio avrà grande spazio in questa stagione a Ceriano, perché nel team femminile di Serie C giocheranno le giovanissime Gloria Stuani, Eleonora Leva e Rachele Zingale che affiancheranno le esperte Marcella Campana ed Elena Draghicchio oltre ai ritorni di Clelia Melena ed Elena Rutigliano. Mix d’esperienza anche nella squadra di serie C maschile, dove le promesse cerianesi Nicolò Pirrello e Giacomo Pizzi avranno compagni del calibro del maestro Silverio Basilico, Eugenio Ferrarini, Manuel Galli e Costantino Ruta, oltre ai nuovi innesti Massimiliano De Pasquale, Matteo Spernanzoni e Stefano Trampolin. “Complessivamente schiereremo 15 squadre agonistiche, di cui nove under. Sono convinto che le due formazioni di Serie C potranno regalarci ottime soddisfazioni, quelle che dobbiamo ancora toglierci dall’autunno scorso dopo la retrocessione dalla Serie A1 femminile”, spiega il presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco. Proprio il team femminile cerianese, che disputerà il campionato di Serie A2 2018, è in via di definizione, anche se l’intenzione della dirigenza è quella di valutare con attenzione la crescita delle giovani che disputeranno la serie C in primavera per determinare il loro ingresso in prima squadra a partire da metà ottobre. L’obiettivo è sempre quello di farle crescere per essere competitive fin da subito.

Un calendario fitto di impegni attende dunque le squadre agonistiche del Ct Ceriano, come altrettanto densa è la programmazione di tornei tra la sede centrale di via Campaccio, a Ceriano Laghetto, e la “seconda casa” del club sui campi veloci del centro Robur Saronno. Confermati tutti i tradizionali appuntamenti come l’Open Campaccio al via il 17 febbraio prossimo (il torneo femminile nel quale la beniamina di casa Alice Moroni ha già conquistato tre successi), il torneo giovanile intitolato ai Fratelli Rossetti a metà giugno e l’Open maschile Trofeo Ctc in agenda a inizio settembre. A rendere ancora più interessante l’agenda tennistica del club, oltre alle tante tappe del circuito Fit-Tpra in programma (quasi una al mese), ci saranno anche alcuni tornei rodeo di quarta categoria come quello in programma sabato 27 e domenica 28 gennaio sui campi cerianesi in terra battuta e sponsorizzato da Trilux Italia. “In pochi giorni – conclude Rocco – abbiamo ricevuto decine di iscrizioni, a conferma della bontà dell’iniziativa e della voglia di tennis di tanti giocatori della zona e non solo. Presto organizzeremo altri tornei con formula rodeo (set brevi ai 4 game, ndr) proprio per dare a tanti appassionati la possibilità di giocare con una modalità divertente e senz’altro più agile dal punto di vista organizzativo”.

CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Il Club Tennis Ceriano punta forte sul vivaio



Ceriano Laghetto, 21 dicembre 2017 – La Stagione 2017 è ormai ai titoli di coda ed è tempo di bilanci per il Ct Ceriano Laghetto. Il sapore amaro per la retrocessione della squadra femminile dalla massima divisione in Serie A2 è mitigato dai buoni risultati di un settore giovanile che, in prospettiva, può regalare grandi soddisfazioni al club brianzolo. A tirare le somme di questa annata è il Presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco: “È stato un 2017 dai due volti. Da un lato la retrocessione, dall’altro il salto di qualità di tutti i ragazzi e le ragazze del settore giovanile, moltissimi dei quali hanno migliorato la propria classifica. Abbiamo tanti giovani under 16 molto validi che quest’anno hanno fatto benissimo come Nicolò Pirrello e Lorenzo Furia e una squadra under 12 che ritengo tra le più competitive di tutta la regione”. Perché il progetto del Ct Ceriano è quello di valorizzare al massimo un settore giovanile interno che sarà sempre più ‘serbatoio’ per tutte le squadre agonistiche grazie alla preziosa collaborazione di tutto lo staff e in particolar modo del direttore tecnico Silverio Basilico. L’obiettivo dunque è chiaro: costruire squadre maschili e femminili competitive partendo dal vivaio senza l’assillo di dover tornare subito in A1 ma con l’idea di imbastire team che possano giocare nelle massime competizioni e restarci a lungo. E, d’altronde, i primi frutti di questa filosofia sono arrivati proprio con la promozione tre anni fa in Serie A1 di una squadra “provinciale” come Ceriano in mezzo a corazzate del calibro di Roma, Genova o Prato.

Gloria Stuani (foto Anastasio)

Gloria Stuani (foto Anastasio)

Guarda avanti anche la capitana della squadra femminile di Ceriano che nell’autunno 2018 giocherà nel campionato di Serie A2. “Il nostro progetto di valorizzazione del settore giovanile va avanti già da 3-4 anni e va visto in prospettiva. I campionati servono proprio per questo. Nella prossima stagione, oltre alla squadra femminile di A2, avremo in primavera la Serie C con ben due formazioni, una maschile e una femminile. Dopo l’esordio quest’anno in A1 – prosegue – Gloria Stuani, Eleonora Leva e Alessia Anastasio avranno la possibilità di giocare ancora e fare esperienza e, insieme a loro, ci sarà anche un’altra ragazza classe 2002 di grande interesse come Rachele Zingale”. Non solo giovanissime, però. Perché il 2018 del Ct Ceriano sembra improntato a un mix tra freschezza ed esperienza. “Vogliamo dare dei punti di riferimento alle nostre giovani promesse, per questo mi fa piacere annunciare due ritorni importanti per noi come quelli di Clelia Melena ed Elena Rutigliano e la conferma di Alice Moroni. Stiamo anche valutando un nuovo innesto per rafforzare ulteriormente la squadra”. Il 2018 sarà dunque un anno decisivo per il concretizzarsi di un progetto tecnico ambizioso e di medio-lungo termine. Dopo la “favola” delle ragazze in A1, il club di via Campaccio, cuore sportivo di un piccolo centro di 6 mila abitanti, è pronto a stupire ancora.

CLUB TENNIS CERIANO, UNA STAGIONE DA SERIE A

II Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, il campionato di serie A femminile e i due Tornei Open maschile e femminile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica e organizzativa di primo piano, con un’articolata attività giovanile agonistica che partendo dall’under 10 arriva fino all’under 16. La Scuola Tennis guidata dal Maestro Nazionale FIT Silverio Basilico, consta di ben 260 allievi divisi tra Settore Addestramento e Settore Agonistico e partecipa ogni anno con ben 15 squadre ai Campionati Nazionali, con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla formazione femminile di serie A2. Il Club Tennis Ceriano è un punto di riferimento a livello regionale oltre che per i risultati agonistici anche per l’intensa attività promozionale nelle scuole elementari, che da oltre un decennio, coinvolge ogni anno oltre 2000 bambini nel progetto “Tennis e Fair Play”.

Leggi Tutto

Forza e Costanza, il sogno Next Gen di Cristian Persi



Brescia, 7 novembre – Per il tennis mondiale è l’evento dell’anno, e il Tennis Forza e Costanza non mancherà. Non solo porterà numerosi soci sugli spalti delle Next Gen Atp Finals, il nuovo Masters per i migliori otto under 21 del mondo, al via quest’oggi al polo fieristico di Milano-Rho con numerose sperimentazioni sulle potenziali regole del tennis del futuro. Ma in più, il club bresciano è anche riuscito a piazzare uno dei suoi giovani talenti fra i 32 italiani delle classi 2004, 2005 e 2006 che sempre da oggi, fino a giovedì 9 novembre e sui campi dello Sporting Milano 3 di Basiglio, si contenderanno il titolo del circuito Junior Next Gen Italia, competizione parallela al maxi evento dei “pro”, che ha permesso a oltre 400 ragazzini di tutta Italia di fare un salto nel futuro, testando in anteprima tutti i cambiamenti che potrebbero diventare il sale del tennis 2.0. Si tratta di Cristian Persi, classe 2004 da Vobarno, che dall’inizio del 2017 ha scelto di allenarsi al Tennis Forza e Costanza, sotto le direttive dello staff guidato da Alberto Paris. Una scelta che ha permesso al suo tennis di compiere un ulteriore salto di qualità, confermato dalla qualificazione per l’evento finale. Un obiettivo che condivideva con numerosissime altre giovani racchette, divise nei quindici Centri Periferici di Allenamento (CPA) della Federazione Italiana Tennis sparsi su tutto il territorio nazionale. Persi ha partecipato per tre fine settimana consecutivi alle tre tappe di qualificazione giocate in Trentino, al Circolo Tennis Rovereto, dove è stato in assoluto il grande protagonista. Si qualificavano per le fasi conclusive solo i primi due classificati (un maschio e una femminina), e il giovane bresciano non ha mancato l’obiettivo: ha vinto la prima tappa, ha raggiunto la semifinale nella seconda e poi ha vinto anche la terza, chiudendo la classifica al 1° posto.

E non è finita qui, perché Persi avrà la chance di far bene anche nella tappa milanese. Forte di una classifica di 3.2, il bresciano è la quarta testa di serie del tabellone, che lo vede opposto al primo turno al 3.4 vicentino Edoardo Cherie Ligniere. “Siamo soddisfatti per la qualificazione di Cristian – ha detto Alberto Paris, direttore tecnico del Tennis Forza e Costanza -, perché già da mesi si sta distinguendo in numerosi tornei. È la punta di diamante della nostra scuola tennis, e i suoi risultati potrebbero fare da traino anche per tutti gli altri giovani. Abbiamo un buon gruppetto di talenti, e ci auguriamo che possano crescere ancora”. Nel frattempo, in attesa di scendere in campo a Basiglio, Persi ha già al collo il pass per assistere per tre giorni alle Next Gen Atp Finals, e seguire da bordo campo i migliori giovani del mondo. Fra questi, anche il suo preferito Denis Shapovalov, canadese dal tennis magico che nel nuovo evento milanese sarà fra i favoriti. Un’esperienza che non capita tutti giorni e stavolta vale doppio. Perché nessuno gli ha regalato nulla. Il giovane Cristian se l’è guadagnata con la racchetta.

FORZA E COSTANZA, DA OLTRE UN SECOLO IL TENNIS NEL BRESCIANO

Il tennis Forza e Costanza 1911 rappresenta un riferimento prestigioso nella tradizione sportiva bresciana. Il Circolo gode di una collocazione affascinante sul colle Cidneo, incastonato laddove un tempo sorgeva il fossato del Castello medioevale. Cinque i campi in terra battuta e uno in materiale sintetico, quattro dei quali illuminati. La Club House ospita gli spogliatoi, la segreteria e il ristorante, in grado di accogliere fino a cinquanta persone. La struttura storica, quella del Castello, durante l’anno è a disposizione dei soci, circa un centinaio. E a giugno si trasforma nella suggestiva cornice del secondo più importante torneo professionistico femminile d’Italia. Gli Internazionali di Brescia rappresentano il fiore all’occhiello dell’attività del club, e per la decima edizione metteranno in palio 60mila dollari di montepremi. Un’altra sede, dedicata alla Scuola Sat e all’attività invernale, in Via Signorini.

Leggi Tutto

I ragazzi premiano il modello Junior Tennis Milano



Milano, 2 novembre 2017 – Il finale di stagione riserva ulteriori buone notizie per lo Junior Tennis Milano, al termine di un’annata già ricchissima di soddisfazioni. Una su tutte è il ritorno al successo di Giorgia Pigato, che dopo alcuni mesi difficili si è ripresa alla grande arrivando a vincere il torneo Open di Loano. Il trionfo in terra ligure (6-1 6-2 nel match decisivo su Alessandra Polese) è solo la ciliegina sulla torta di un processo iniziato qualche settimana fa con la finale all’Open di Cusano Milanino e con la semifinale in quello di Cantù. I successi di Giorgia fanno il paio con un’altra buona notizia, ovvero il pieno recupero della sorella minore Lisa, che una volta archiviato l’infortunio al braccio che l’ha costretta a saltare le finali dei Campionati nazionali a squadre under 14, è tornata ad allenarsi sui campi di via Cavriana in vista della stagione 2018. Se per i tornei internazionali l’appuntamento è ormai fissato all’anno prossimo, il panorama nazionale regala comunque importanti soddisfazioni al club milanese. Merito di Pervinca Curci e Irene Verzin, che hanno trionfato rispettivamente nel torneo Open al circolo Isola Virginia di Biandronno (6-2 6-4 a Rubina De Ponti in finale) e nel Master del Milano Tennis Tour, nel tabellone di terza categoria che si è giocato allo Sport Time Lacchiarella (Milano).

La stagione 2017 intanto sta volgendo al termine ed è tempo di bilanci in casa Junior Tennis Milano. Il primo riguarda senz’altro l’attività della Sat, con un dato che premia il modello Junior e il lavoro svolto fin qui dai maestri e da tutto lo staff della scuola. A illustrarlo è Filippo Maltempi, direttore operativo del circolo: “Rispetto a pochi anni fa, quando la maggior parte degli allievi frequentavano corsi di un giorno a settimana, oggi c’è un sostanziale equilibrio tra chi si allena una sola volta e chi sceglie un impegno di due o tre allenamenti settimanali. Questo ci fa particolarmente piacere perché significa che genitori e allievi apprezzano la qualità del lavoro svolto da tutto il nostro staff”. D’altra parte anche quest’anno la quota di iscritti alla scuola tennis dello Junior ha sfondato il muro delle 400 unità. Insomma, la Sat di oggi preannuncia un buon serbatoio per il settore agonistico di domani. E anche per l’agonistica, al di là dei singoli risultati, il bilancio fin qui è positivo. “Abbiamo aumentato il numero di giocatori di seconda categoria e questo ci ha permesso di essere presenti praticamente in tutte le manifestazioni più importanti a livello nazionale e internazionale, dai tornei di macroarea fino alle prove del circuito giovanile di Tennis Europe”.

JUNIOR TENNIS MILANO, LA SCUOLA TENNIS AMICA DELL’AMBIENTE

Lo Junior Tennis Milano Dario Mattei Gentili inizia la sua attività nel 1957 sui due campi del Coni in via Mecenate e, dopo un paio di cambi di sede, nel 1968 approda in via Cavriana 45 dove, nel corso degli anni realizza un’ampia e moderna struttura che può contare su 12 campi (9 in terra rossa) tre dei quali dotati di una copertura permanente realizzata per favorire il risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici da 61,5mila Kwh sul tetto per la produzione di energia pulita. Lo Junior si distingue dalla maggior parte delle altre realtà perché non è un circolo nel senso stretto, come tanti sul territorio, ma esclusivamente una scuola di addestramento al tennis per i giovani tra i 5 e i 16 anni che ospita in media 420 allievi all’anno.

Leggi Tutto

Ct Ceriano, che prova al “Rossetti”! E per la A1 arriva Conny Perrin



Ceriano Laghetto, 20 giugno 2017 – C’è tanto orgoglio di casa nella prova dei giovanissimi atleti del Ct Ceriano che si sono messi in luce nella tappa del circuito interprovinciale Fratelli Rossetti, la competizione che si è disputata al Ct Ceriano (e al Centro Robur di Saronno) dedicata ai giovani dall’under 10 all’under 16. Una prova che si disputa ormai da più di dieci anni e che, in questa stagione, ha visto ai blocchi di partenza circa 160 iscritti divisi nei vari tabelloni. Da sottolineare in particolar modo le prestazioni dei giocatori del club cerianese di via Campaccio che hanno saputo stupire tutti. A partire da Lorenzo Furia (3.5) che dopo essersi aggiudicato il torneo Under 14 superando in finale Niccolò Parolini (3.5) con un netto 6-0 6-2 è riuscito anche a raggiungere la finale del tabellone di categoria under 16 prima di arrendersi a Mattia Caronelli (4.1). Finale tutta cerianese anche per il tabellone femminile Under 16 con la sfida tra Eleonora Leva (3.2) e Alessia Anastasio (3.4) vinta dalla prima con un doppio 6-4. Da parte sua, Alessia si è subito consolata andando a vincere, pochi giorni dopo, la tappa di Cantù del circuito Kinder. Ottima prova anche di un’altra giovanissima che gioca e si allena sui campi di via Campaccio, vale a dire Alice Dell’Orto (4.2) brava a superare Lavinia Liverani (4.2) per 6-2 6-4 conquistando il titolo femminile under 14 e Sofia Aloja (4.3) nella finale under 12 (6-3 6-1 il finale). Ma le buone notizie per il club di casa non finiscono qui perché altri due baby come Filippo Castelli e Filippo De Giorgi hanno evidenziato grandi progressi nella categoria under 12 maschile. “Sono davvero molto soddisfatto di quanto fatto vedere dai nostri ragazzi. Tutti hanno giocato un ottimo torneo dimostrando di tenere particolarmente a questa competizione”, sottolinea il presidente del Ct Ceriano Severino Rocco.

Lorenzo Furia con Severino Rocco

Lorenzo Furia con Severino Rocco

Appena il tempo di godersi queste vittorie e sarà presto il momento di pensare alla prossima stagione agonistica. In primissimo piano, ovviamente, la Serie A1 femminile. Le ragazze capitanate da Marcella Campana, dopo una stagione complicata, hanno un’importante occasione di riscatto. Il ripescaggio in extremis del team brianzolo regala una seconda chance per dimostrare di meritare sul campo la permanenza nella massima serie. Dopo un’annata sfortunata, caratterizzata da assenze e infortuni, la squadra cerianese si ripresenta ai blocchi di partenza con un mix di esperienza e giovani promesse. Accanto ad Alice Moroni (2.2) ci saranno la tedesca Anne Schaefer (2.1), Valeria Prosperi (2.3) e il nuovo acquisto Conny Perrin. La 26enne svizzera è attualmente al numero 207 della classifica mondiale Wta. In squadra anche le giovani under 16 Gloria Stuani (2.6), Eleonora Leva e Alessia Anastasio. Il team sarà presentato ufficialmente ai primi di settembre mentre già nelle prossime settimane verranno sorteggiati i gironi.

CLUB TENNIS CERIANO, DA OLTRE 30 ANNI AGONISMO E AMBIENTE FAMILIARE

Il Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto (MB) e in quella di Saronno (VA). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, tra cui un Open femminile e uno maschile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica di primo piano e un impegno agonistico che parte dagli under 10 e arriva fino agli under 16. Ciliegina sulla torta, la formazione di punta femminile, oggi in Serie A1. Il CTC aderisce ai Piani Integrati d’Area della Fit, vantando risultati di rilievo regionale. La Scuola Tennis, diretta dal maestro nazionale Silverio Basilico, è composta da tre settori: addestramento, preagonistico e agonistico. Viene svolta anche un’importante attività promozionale nelle scuole elementari, che coinvolge più di 1.000 ragazzi.

Leggi Tutto

Viviani e Serie C femminile, che fine settimana per Crema



Crema, 24 aprile 2017 – Ci sarà anche una traccia del Tc Crema nelle pre-qualificazioni degli Internazionali d’Italia, l’evento che dal 6 al 12 maggio al Foro Italico metterà in palio quattro posti per uno dei tornei più prestigiosi al mondo (uno nel main draw, tre nelle qualificazioni). Il merito è di Maria Vittoria Viviani, la lodigiana che da novembre si allena nell’Accademia diretta da Giuseppe Menga, e che ha staccato il pass per Roma nel torneo Open BNL del Ct Beretti di Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno. La 2.3 lombarda, classe 1999 e già top-100 del ranking mondiale juniores, ha conquistato un posto grazie all’approdo in finale, poi persa in tre set contro Giorgia Pinto. Ma la sua domenica non è finita lì, perché – anche se a distanza – ha potuto festeggiare anche la piccola impresa delle compagne di Serie C, che all’esordio nella competizione hanno firmato l’en-plein, vincendo tutti e tre gli incontri del girone 3 (l’ultimo, per 4-0, contro il Tc Lodi) e conquistando con facilità uno dei sette posti per il tabellone regionale a eliminazione diretta. Vuol dire che adesso per il team composto da Viviani, Ungur, Bettinelli, Mugelli, Nava, Finocchiaro, Regazzetti ed Echeverri è giunta l’ora di tirare fuori il massimo, con la promozione in Serie B distante solamente due successi. In settimana il sorteggio del primo turno, in programma domenica 30 aprile. Il 21 maggio l’eventuale turno di qualificazione.

Insieme alla Viviani, nello scorso fine settimana hanno festeggiato un bel risultato a livello individuale anche altri quattro giovani agonisti del club: da Danny Ricetti, finalista nel torneo di quarta categoria di Ripalta Cremasca, al terzetto composto da Gabriele Datei, Giacomo Nava e Giulia Finocchiaro, tutti protagonisti nella tappa del Circolo Canottieri Mincio (Mantova) del Circuito Giovanile Fit, macroarea Nord-Ovest. Datei ha conquistato il titolo fra gli under 14, mentre Nava ha fatto lo stesso fra gli under 16. Sconfitta in finale invece la Finocchiaro (under 14). Una serie di traguardi che certifica la qualità del lavoro svolto, e che ha fatto passare in secondo piano la prima battuta d’arresto della squadra di Serie B, sconfitta per 4-2 in casa dallo Junior Perugia. Il k.o. è maturato nei doppi, dopo il 2-2 dei singolari e qualche rimpianto per la sfida persa da Nicola Remedi nonostante un vantaggio di 3-0 nel terzo set. La formazione lombarda resta comunque in testa da sola nel girone 7, grazie ai nove punti messi in cascina nelle prime tre giornate.

RISULTATI – Serie B maschile: Junior Tennis Perugia b. Tennis Club Crema 4-2

Fornaci (P) b. Zanetti (C) 6-3 6-3, Mora (C) b. Baldoni (P) 2-6 6-2 7-5, Coppini (C) b. Passaro (P) 6-4 6-3, Cecconi (P) b. Remedi (C) 6-2 2-6 6-3, Cecconi/Fornaci (P) b. Bresciani/Zanetti (C) 6-2 6-3, Passaro/Militi Ribaldi (P) b. Coppini/Remedi (C) 6-4 6-4.

TC CREMA, TENNIS DI QUALITÀ DAL 1908

Le caratteristiche del Tc Crema sono l’eleganza, il prestigio e il fascino senza tempo di una storia centenaria. Nasce nel 1908 e si caratterizza per un’infinita passione per il tennis, successi sportivi e grandi campioni. Il club ha visto passare giocatori come Claudio Panatta, Simone Colombo e Paolo Canè, che vanta tre vittorie nei campionati a squadre di serie A negli anni 1985, 1986 e 1987, e milita tutt’oggi nel massimo campionato nazionale. Dal 2010 la sede è in Via del Fante, in una nuovissima struttura perfetta e curata in ogni minimo dettaglio: stimolo maggiore per chi in questo club ci ha messo passione. Dal 2003, sotto la guida del presidente Stefano Agostino, il circolo mira a un consolidamento importante, come una quercia secolare che ha già resistito alle due guerre mondiali. Uno degli obiettivi principali è quello di raggiungere un alto livello agonistico e di migliorare ogni giorno la preparazione dei ragazzi: i campioni di domani.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...