Posts Taggati ‘Wheelchair’

Mazzei e Lauro di nuovo campioni italiani



Castelli Calepio, 23 marzo – Questa volta ha dovuto soffrire più del solito, ma Fabian Mazzei ha siglato comunque l’ennesima doppietta. Il quarantatreenne bolognese ha festeggiato ieri al Tennis Mongodi di Cividino (Castelli Calepio, Bergamo) i titoli nazionali numero 53 e 54 nel tennis in carrozzina, confermando un dominio iniziato nel lontano 1999 e ancora senza rivali, malgrado qualche giovane di belle speranze stia lavorando duro per raggiungerlo. Uno si è fatto notare proprio nella manifestazione organizzata da Active Sport, e risponde al nome di Ivan Tratter: 23 anni da Bolzano e una freschezza che gli ha permesso prima di arrivare in finale a spese del secondo favorito Ivan Lion, e quindi di volare avanti di un set contro Mazzei. Poi l’esperto emiliano, che nei prossimi mesi andrà a caccia della qualificazione per le sue quinte Paralimpiadi, ha messo le cose a posto alzando il ritmo, sino al 4-6 6-1 6-2 con cui ha timbrato il primo dei due titoli di giornata. L’altro se l’è preso poco dopo col veterano Ivano Boriva, compagno di squadra fra le fila di Active Sport, grazie al 7-5 6-3 con cui hanno regolato il duo Verzeroli/Casillo, cancellando due set-point nel primo parziale. “Ricordo la grande emozione per la prima partecipazione ai Campionati italiani – ha detto Mazzei – ed è per questo che per me rappresentano sempre un appuntamento fisso. Ci tengo a esserci e vincere. Ora inizia una stagione importante, con Rio de Janeiro 2016 che ci attende. Giocherò molti tornei per raggiungere l’obiettivo qualificazione”. Salvo sorprese ce la farà, così come ha grandi chance di riuscirci di nuovo pure Marianna Lauro, l’altra dominatrice tricolore del tennis in carrozzina. Anche per lei en-plein di titoli, prima in singolare battendo 6-2 6-4 in finale Stefania Galletti, e poi in doppio, proprio insieme alla compagna della nazionale (da oggi ai mondiali in Turchia), con quattro incontri vinti nel girone all’italiana.

Le sorprese, mancate nei tabelloni Open, sono invece arrivate nei Quad (atleti tetraplegici), con l’impresa di Alberto Corradi. Con al via Raffaele, Innocenti e Polidori, terzetto che ha fatto man bassa di titoli nelle ultime stagioni, in pochi avrebbero scommesso su Corradi, a segno 6-2 6-3 nella finale contro Innocenti. Il toscano si è rifatto nel doppio insieme a Polidori, chiudendo il round robin a punteggio pieno. “Il movimento è in grande salute – ha detto il Ct della Nazionale Alberto Setti, presente a Cividino – e la grande affluenza di atleti a questa edizione dei Campionati italiani lo conferma”. Dello stesso avviso Marco Colombo, presidente di Active Sport. “Fare meglio sarebbe stato impossibile. Siamo felici di come è andata e di aver vinto due titoli, con Mazzei e Boriva. Ora ci concentriamo sul torneo internazionale in arrivo a maggio, e su tutte le nostre altre attività”. Nel corso della premiazione anche un riconoscimento speciale per Mattia Berzi, atleta di Active Sport, premiato dal vice-sindaco di Castelli Calepio Emanuele Rossi. “Mattia – ha chiuso Colombo – rappresenta un valido supporto per l’allenamento degli atleti, e si sta impegnando molto in un progetto che abbiamo avviato per allargare la nostra attività nel tennis. Vogliamo crescere per dare la possibilità a nuove persone di avvicinarsi al wheelchair. Ora Active Sport sarà anche a Cividino, terzo polo dopo il Tennis Forza e Costanza (Brescia) e la struttura di Rodengo Saiano”.

RISULTATI

Singolare maschile. Quarti di finale: Mazzei b. Milesi 6-0 6-1, Moretto b. Amadori 6-4 6-2, Tratter b. Verzeroli 7-5 6-2, Lion b. Carlucci 6-4 6-3. Semifinali: Mazzei b. Moretto 6-1 6-2, Tratter b. Lion 6-4 6-4. Finale: Mazzei b. Tratter 4-6 6-1 6-2.

Singolare femminile. Finale: Lauro b. Galletti 6-2 6-4

Doppio maschile. Finale: Mazzei/Boriva b. Verzeroli/Casillo 7-5 6-3.

Doppio femminile. Prime classificate: Galletti/Lauro. Seconde classificate: Bertola/Morotti.

Singolare quad. Finale: Corradi b. Innocenti 6-2 6-3.

Doppio quad. Primi classificati: Innocenti/Polidori. Secondi classificati: Corradi/Di Cosmo.

Leggi Tutto

Campionati italiani a Cividino: Mazzei e Lauro senza fatica



Castelli Calepio, 20 marzo – Ventinove incontri in una sola giornata, per allineare i tabelloni alle fasi finali. Venerdì di fuoco ai Campionati italiani indoor di tennis in carrozzina, in corso dell’Accademia Tennis Mongodi di Cividino (Castelli Calepio), provincia di Bergamo. La buona notizia per gli organizzatori arriva dalle comode vittorie dei grandi favoriti Fabian Mazzei e Marianna Lauro, atleti di punta del movimento tricolore di wheelchair. Il bolognese, portacolori di Active Sport (la società che ha organizzato l’evento) è passato con un facile 6-0 6-1 contro Massimo Brischi, confermando le sue grandi ambizioni, e nei quarti di sabato mattina se la vedrà con il mancino bergamasco Andrea Milesi, uno dei due giocatori non compresi fra le teste di serie a essere approdato fra i migliori otto. Di casa pure il secondo, quel Marco Verzeroli per anni fra i primissimi d’Italia, ma poi costretto a ridurre l’attività. Tuttavia, sui rapidi campi in play-it dove per anni ha seguito la sua scuola tennis, il 47enne di Alzano Lombardo ha mostrato lo smalto dei tempi migliori, non lasciando nemmeno un game ad Andrea Casillo, reduce dalla bella vittoria su Gerardo Riccardi al primo turno. Tutto facile per gli altri, dal bolzanino Ivan Tratter, prossimo avversario di Verzeroli e agevolato dal forfait di Mancuso, fino al quartetto formato da Amadori, Moretto, Carlucci e Lion. Nessuno ha lasciato per strada più di due giochi, non offrendo chance ai rivali. Sabato, a partire dalle 9 del mattino, i quarti. A seguire le semifinali di singolare e doppio.

Si parla già di finale, invece, nel tabellone femminile, capeggiato come detto dalla sarda Lauro, passata senza grandi problemi contro Monica Quassinti. La pisana, già numero 42 del mondo, le ha provate tutte ma non è riuscita a contenere la superiorità della prima testa di serie, che l’ha spuntata per 6-3 6-2. A separarla dall’ennesimo titolo nazionale, Marianna troverà sabato Stefania Galletti, prima rivale nella classifica italiana e pronta con lei a volare in Turchia, lunedì, per la fase europea delle qualificazioni ai Mondiali. Con loro ci sarà anche Silvia Morotti, avversaria in semifinale della piemontese, che non le ha dato scampo imponendosi per 6-0 6-0. Le principali sorprese di giornata sono arrivate dal tabellone dei Quad (atleti tetraplegici), che ha visto cadere entrambi i favoriti della vigilia. La prima testa di serie Antonio Raffaele ha ceduto 6-1 7-5 al toscano Marco Innocenti, membro della spedizione Paralimpica a Londra 2012, mentre l’ex numero 4 del mondo Giuseppe Polidori ha inaspettatamente alzato bandiera bianca contro il genovese Alberto Corradi, a segno per 6-1 4-6 6-3 al termine del match più equilibrato di giornata. Sabato alle 9 la sfida decisiva, con in palio il primo tricolore della stagione. In mattinata anche la finale del singolare femminile, seguita dagli ultimi match dei gironi all’italiana di doppio femminile e doppio Quad. Domenica, sempre al mattino, le finali di singolare e doppio maschile.

RISULTATI

Singolare maschile. Secondo turno: Mazzei b. Brischi 6-0 6-1, Milesi b. Boriva 6-2 6-4, Amadori b. Scaroni 6-0 6-0, Moretto b. Santoro 6-0 6-2, Verzeroli b. Casillo 6-0 6-0, Tratter b. Mancuso ritiro, Carlucci b. Tondodonati 6-1 6-1, Lion b. Gnani 6-2 6-0.

Doppio maschile. Primo turno: Verzeroli/Casillo b. Amadori/Riccardi 6-3 6-3, Milesi/Trovesi b. Berzi/Scaroni 6-4 6-3, Cancelli/Tratter b. Zeni/Benazzi 7-6 6-1, Gerotto/Lion b. Mancuso/Curioni 6-3 6-4, Carlucci/Tondodonati b. Gagliolo/Caliandro 6-2 7-6. Quarti di finale: da concludere in serata.

Singolare femminile. Semifinali: Lauro b. Quassinti 6-3 6-2, Galletti b. Morotti 6-0 6-0.

Singolare quad. Semifinali: Innocenti b. Raffaele 6-1 7-5, Corradi b. Polidori 6-1 4-6 6-3.

Leggi Tutto

Active raddoppia: ecco gli italiani di wheelchair



Castelli Calepio, 12 marzo – Active Sport non si ferma più. Dopo aver confermato il torneo internazionale, anticipato da settembre a maggio, l’associazione bresciana è già al lavoro per l’organizzazione dei Campionati italiani indoor di tennis in carrozzina, previsti da giovedì 19 marzo a domenica 22 a Cividino di Castelli Calepio, in provincia di Bergamo. Per la prima volta, dunque, il collaudato staff sarà impegnato in terra bergamasca, dove hanno sondato il territorio e trovato al Tennis Mongodi la disponibilità per allargare i propri orizzonti fuori dal Bresciano. “Siamo molto felici di avere la possibilità di organizzare gli Italiani – ha detto il presidente-giocatore Marco Colombo –, è un riconoscimento a tutto il lavoro che stiamo svolgendo. Dimostra che la Federazione ha fiducia in noi, e lo conferma la precisa ospitalità garantita dall’Accademia di Cividino, una delle più attrezzate dell’intero nord Italia, e dove tra l’altro molti di noi hanno iniziato a giocare a tennis. Al di là del torneo in sé, l’evento sarà una vetrina per l’associazione e tutti i progetti che stiamo portando avanti, all’insegna della vita attiva”. Non è un caso che la manifestazione vada in scena nel Comune di Castelli Calepio, già impegnato in passato a fianco di Active Sport. “Ci hanno aiutato nella raccolta fondi per garantire al nostro atleta Mattia Berzi (residente nel Comune bergamasco, ndr) una carrozzina da gara professionale, e hanno nuovamente deciso di appoggiarci. Ne siamo onorati e li ringraziamo, così come ci teniamo a citare tutti i principali partner del nuovo appuntamento, in primis Gruppo Camozzi, Guarni.Med e il Tennis Forza e Costanza, che rimane la sede d’appoggio per gli allenamenti e il torneo ITF in arrivo nei prossimi mesi”.

Diretta da Maurizio Antonini, l’edizione 2015 dei Campionati Italiani indoor vedrà al via tutti i migliori atleti delle categorie maschile, femminile e quad, compresi i plurititolati azzurri Fabian Mazzei e Marianna Lauro, da anni pilastri delle nazionali. Il bolognese, attuale numero 29 del mondo, è tesserato proprio per la società organizzatrice, che annovera anche altri tre dei 32 ammessi in tabellone: i già citati Colombo e Berzi, più Ivano Boriva, responsabile della scuola tennis e con trascorsi fra i primi 100 del mondo. Purtroppo mancherà invece il numero 3 del ranking Silviu Culea, altra punta di diamante di Active Sport, impegnato in dei tornei internazionali a caccia di punti preziosi in vista dei mondiali e delle successive Paralimpiadi di Rio De Janeiro 2016. “Ci dispiace per la sua assenza – prosegue Colombo – ma è giusto che si dedichi all’attività in giro per il mondo. Negli ultimi mesi è cresciuto tantissimo, e speriamo che il suo impegno venga presto riconosciuto dalla Nazionale”. Nove invece le donne in gara, la gran parte impegnate a Cividino alla vigilia della partenza per i mondiali di Antalya, in Turchia. In gara i migliori otto d’Italia anche nella categoria Quad, guidata da Antonio Raffaele. I Campionati italiani indoor prevedono i tabelloni di singolare e doppio, tutti al via giovedì. Si partirà alle 9 del mattino, con ingresso gratuito. “I match saranno moltissimi – chiude l’esperto direttore del torneo Maurizio Antonini – ma siamo pronti e abituati a certe situazioni. Se i tempi ce lo permetteranno, vorremmo anticipare al sabato la finale femminile e quella dei Quad, così da lasciare l’ultima giornata solamente per il match clou del maschile”.

ACTIVE SPORT

Active Sport è una associazione senza scopo di lucro che si propone di divulgare un modello di vita attiva per le persone diversamente abili; a tal fine lavora per rendere accessibile e diffondere al massimo lo sport, offrendo il valore della “diversità” come modello di vita positivo che sia di esempio alle persone diversamente abili ma soprattutto alle persone “normali”. Active Sport si propone come punto di riferimento per gli atleti amanti del tennis (con la scuola del Tennis Forza & Costanza 1911 di Brescia e con quelle di Rodengo Saiano e Gavardo) e dell’handbike. Ma ha tanti altri progetti in cantiere, come quello della sicurezza stradale: un impegno importante della durata di tre anni, per entrare nelle scuole e sensibilizzare i ragazzi al valore del rispetto delle regole.

Leggi Tutto

Questo sito è full responsive ed è correttamente visualizzabile su ogni dispositivo. Computer, smartphone e tablet di ogni misura...